venerdì 23 maggio 2008


Ke intelligenza, ke sapere e ke grande rinnovamento hanno enunciato queste grandi menti governative, hanno riproposto la scelta nukleare , già bocciata nel passato. Pensate ke per loro questo significa non essere più dipendenti dall'estero come invece lo è per il petrolio. Pensa che ti ripensa ci siamo ritrovati possessori di miniere di uranio e non solo, abbiamo anke delle belle miniere di carbone, e, queste a differenza delle prime sono realmente esistenti in terra di sardegna; e in realtà possono essere utilizzate come siti di stoccaggio delle scorie radioattive delle centrali italiane. Tanto i sardi sono degli stupidi, e non gli importa nulla di morire di cancri e leucemie, portoscuso insegna, eppoi magari ci ritroviamo i soliti sindacati confederati a sostenere ke questo porterà lavoro e benessere per i disoccupati sardi. Si un bel lavoro: quello di BEKINO dei propri fratelli. E' ora di finirla con questi arrivisti politici ke ci fanno ammalare e ci impongono la sottomessione a decisioni romane . Basta alla sottomissione , vogliamo la libertà e l'autodeterminazione della nostra natzione . Ampsicora e tutti gli eroi del nostro passato ci hanno insegnato ad opporci alla invasione della nostra terra.
Dobbiamo dire basta a questa pretesa italopadana ad utilizzarci come discarica tossica e prepararci a lottare con tutte le nostre forze per evitare questa nefasta possibilità.
NO NUKE! AFORAS SAS ISCORIAS DA SA SARDINYA! A FORAS SOS CULUNIALISTAS DE SA TERRA NOSTA! LIBERTADE E INDIPENDENTZIA!
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!