venerdì 23 maggio 2008

La prima riunione del cdm ha partorito un bel topolino per chi è indebitato con i mutui a tasso variabile, infatti Tremonti ha partorito una fregatura per i soliti deboli, ha dato la possibilità a tutti noi indebitati con le banche di prolungare la nostra dipendenza nel tempo da questi aguzzini del prestito. Pensiamo che questa sia l'ennesima presa per il culo dei poveri sardi indebitati.
Noi pensiamo che una giusta contrattazione consiste nel ritrattare il debito facendolo diventare a tasso fisso da subito con i vecchi tassi del 2005 ma senza, poi, allungare il periodo di resa che come sappiamo è solo a favore delle banche.
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!