venerdì 30 maggio 2008

Ci si guarda scrutandoci a vicenda, l'attesa si fa pesante, è un giorno ed una notte che i nostri pacifici patrioti sono presenti a porto Canale a Cagliari pronti per la difesa estrema della dignità del nostro popolo, l'oppressore straniero con le sue truppe si prepara all'invasione per scaricare nella nostra terra la nefanda immondezza dei suoi lidi dominati dalla camorra, le forze di polizia italiana invece di lottare contro la camorra nel suo territorio preferisce difendere l'esportazione illegale nella nostra terra dell'immondezza fatta accumulare nelle strade delle sue città dalla camorra .
Mentre mostrano le armi contro i pacifici patrioti Sardi mobilitati per la difesa del nostro territorio, sono inerti contro la camorra che continua a guadagnare milioni di euro con l'immondezza esportata .
Non si può sopportare ne più tollerare che il Governo Sardo e i partiti italianisti di destra, di sinistra e di centro, diano il loro silenzio assenso o dichiaratamente a favore di questo continuo scempio del nostro territorio.
Pro sa defenza de sa terra nosta a fora s'aliga et is instranjus de sa Sardinya!

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!