martedì 12 maggio 2009

dae: Apcom

7af.aptopix_afghanistan_kab107.jpg
Haji Barkat Ullah parla con sua figlia Frishta, di 7 anni, ferita durante il bombardamento USA a Farah, Afghnistan


Kabul, 10 maggio 2009 (Ap)

L'esercito americano potrebbe aver utilizzato delle bombe al fosforo nei combattimenti di lunedì scorso contro i talebani nella provincia di Farah, in Afghanistan: è quanto sospettano dei medici afgani dopo aver curato feriti che presentavano ustioni "insolite". Il dottor Mohammad Aref Jalali, capo del reparto grandi ustionati dell'ospedale regionale di Herat, nell'ovest dell'Afghanistan, ha ricevuto cinque persone ferite a Farah che, secondo lui, presentavano delle ustioni "insolite". "Credo che derivino da un prodotto chimico contenuto in una bomba ma non saprei dire quale", ha detto. "Se fossero il risultato di un incendio, di bombole del gas o di benzina, le ustioni avrebbero comunque un altro aspetto".

Gul Ahmad Ayubi, vice presidente dei servizi sanitari di Farah, ha spiegato che l'ospedale principale della provincia ha ricevuto 14 pazienti dopo i combattimenti e che tutti presentavano delle ustioni. "Ci sono stati altri bombardamenti aerei a Farah in passato. Ma è la prima volta che vediamo ustioni del genere. Non sono sicuro di che genere di bombe fossero". L'esercito americano ha utilizzato armi al fosforo nella battaglia di Fallujah, in Iraq, nel 2004. Ma nega di averne fatto uso questa settimana nei combattimenti nella provincia afgana di Farah, sostenendo di ricorrere al fosforo bianco solo per illuminare il cielo di notte.

Secondo il colonnello Greg Julian, portavoce delle forze armate statunitensi in Afghanistan, alti responsabili militari ritengono che gli stessi talebani abbiano utilizzato almeno quattro volte armi al fosforo nel corso degli ultimi due anni. "Non sono se ne avessero laggiù (a Farah, ndr), ma non si può escludere", ha dichiarato il colonnello Julian. Nader Nadery, membro della Commissione afgana dei diritti umani, ha annunciato che la sua organizzazione indaghera su questi feriti e sulle armi utilizzate.
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!