mercoledì 16 novembre 2011

Migliaia di persone manifestano a Francoforte e Berlino


tagesschau.de

Tradotto da Alba Canelli

A Berlino e Francoforte migliaia di persone sono tornate a scendere in piazza per protestare contro il potere delle banche. Secondo gli organizzatori, circa 8000 persone nella capitale federale hanno formato una catena umana intorno al Reichstag ed altri edifici nella zona del Parlamento.

La protesta è stata convocata da una coalizione di critici della globalizzazione intorno alla rete Attac e Campact. Sotto lo slogan "Die Banken in Schranke" ("mettiamo dei limiti alle banche"), la manifestazione chideva che fossero tratte delle conclusioni dalla crisi finanziaria che ha colpito l'Europa, e che s'intraprendano azioni decisive.

I partecipanti cantavano "Basta con il potere di banche e grandi aziende" o "Nessun potere alle banche". La polizia ha mobilitato 400 agenti e ha riferito che non ci sono stati incidenti.

Catena umana intorno al Reichstag nella zona del governo di Berlino

"Siamo il 99 per cento"

A Francoforte si sono radunate 9.000 persone (secondo la polizia) contro la gestione della crisi. Hanno formato una catena umana intorno al qualtiere finanziario della città. "Siamo il 99 per cento", si legge su alcuni cartelli in riferimento alla disuguale distribuzione della ricchezza. In altri si poteva leggere "Banken in die Schranken" ("Mettiamo dei limiti alle banche"). "Sempre più persone sono stanche del fatto che i mercati finanziari controllano la politica e che consentono alle grandi banche di ricattare intere società", dice Max Banca di Attac.

I manifestanti sostengono di Francoforte per frenare l'ingerenza delle banche nella politica

Per richiamare l'attenzione sulla loro protesta, giovedi gli attivisti hanno dispiegato da un grande ponte uno striscione lungo tredici metri con lo slogan "Banken in die Schranke". I manifestanti chiedevano il controllo democratico delle grandi banche e il divieto di operazioni finanziarie a rischio.

I movimenti anti-globalizzazione si sono mobilitati per settimane in tutto il mondo contro la gestione della crisi. In Germania, i punti più caldi si trovano a Berlino e Francoforte, dove si sono formati accampamenti in strada sul modello del movimento newyorkese "Occupy Wall Street".

Per concessione di TLAXCALA
Fonte: http://www.tagesschau.de/inland/demoskapitalismuskritiker100.html
Data dell'articolo originale: 12/11/2011
URL dell'articolo: http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=6228

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!