giovedì 5 gennaio 2012


da Eric Meunier 
infogm.org/


  Traduzione di Sa Defenza 





Il 22 dicembre 2011, la Commissione Europea ha autorizzato la vendita di quattro piante geneticamente modificate (GMP) transgenici: il mais GA21 MIR604 *, Bt11 e Bt11 * * * MIR604 MIR604 GA21, tutti e tre di Syngenta, e cotone 281 - 24-236 * 3006-210-23, Dow AgroSciences[ 1 ].

Questi quattro OGM producono insetticidi e sono entrambi resistenti agli erbicidi [ 2 ].  Le  autorizzazioni date concernono alimentazone per umani e mangimi animali, per tre tipi di mais , importazione e trasformazione, ma non la cultura. Queste quattro decisioni della Commissione europea è dovuto alla mancanza di una maggioranza qualificata in Consiglio dei ministri dell'agricoltura che si è tenuta una settimana prima, il 15 dicembre 2011. A questo consiglio, la Francia si è astenuta sulle quattro proposte di autorizzazione da parte della Commissione Europea, come dichiarato dal Dipartimento di Agricoltura. Si noti che per questi casi, si applica la vecchia procedura  .  Così nel febbraio 2011, nessuna decisione è stata presa dal Comitato Permanente per la Catena Alimentare e la Salute degli Animali (CP CASA), i ministri avevano sollecitato e chiesto su queste quattro applicazioni.

La nuova procedura [ 3 ], entrata in vigore il 1 ° marzo 2011 concernente tutte le richieste di autorizzazione  commerciali presentate e depositate, non implica più il passaggio al Consiglio dei ministri.  Per quanto concerne il cotone, in Francia, l'Agenzia nazionale per la sicurezza alimentare, Ambiente e Lavoro (Anses) ha presentato questa domanda, a contrariamente  al Consiglio superiore di Biotecnologie (HCB).  L'HCB non è stato inserito su questi dossier perché si stava creando in quel momento  il Ministero, aggiungendo che poiché tutti i "file" vengono inviati automaticamente per conoscere la sua opinione.  L'HCB avrebbe avuto il tempo di essere preso dalla sua parte, l'Anses ha reso un avviso finale (generalmente positivo) nei primi mesi del 2011 (dopo un primo nel 2005).  Anses ha sottolineato il suo parere, su Dow AgroSciences che non ha condotto uno studio di tossicità subcronica relativo ad un roditore!
 

Una situazione simile è accaduta per i tre mais in argomento, dal momento che nessuno d'essi è stato oggetto di tale studio. In effetti, gli esperti europei e francesi ritenevano che l'aggiunta di studi di tossicologici fatti sul grano ad un singolo evento (Bt11, MIR604 e GA21) sia stato sufficiente.  Un paradosso, tuttavia, per il mais Bt11, poiché è stato oggetto di uno studio di tossicologia a motivo di una richiesta. Solo tre articoli pubblicati nella letteratura scientifica da parte di ricercatori permettono  agli esperti francesi di Anses di concludere dell'assenza di impatto tossicologico.Si noti che nessuno di questi documenti concerne  uno studio sui roditori, su polli, manzi, mucche, in contrasto con le linee guida dell'Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare (AESA)! [ 4 ].

Parte della Commissione europea, ha fatto la scelta di permettere  queste quattro piante OGM, nonostante notizie non responsabili sulla scelta, in particolare  il dibattito in corso sul miele contenente polline di origine transgenica proposta della Commissione Europea contro gli Stati membri che a livello nazionale hanno scelto di vietare la coltivazione di colture OGM per motivi diversi da quelli della salute e dell'ambiente. Dopo cinque permessi rilasciati a metà estate 2010 e tre autorizzazioni all'ingresso per l'estate del 2011,   una  ulteriore concessione periodica è arrivata dalla Commissione Europea che ha approvato altri quattro OGM: due giorni prima di Natale Anno nuovo!


[ 2 ] Vedi i dettagli del report in Les d'dossier di autorizzazione di OGM dans l'UE depone  
 [ 3 ] "OGM - Nouvelle l'UE comitologia: il cherche si 'plus' démocratique" P. Verrière, Inf'OGM n°109, avril 2011, http://www.infogm.org/spip.php?arti... Verrière, Inf'OGM n ° 109, avril 2011, http://www.infogm.org/spip.php?arti ...  
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!