venerdì 16 marzo 2012


14 Marzo 2012
Olivier Chantry
http://www.cadtm.org/
de Sa Defenza


 Oltre l'85% dei creditori privati ​​(banche, assicurazioni, fondi pensione ...) ha accettato Giovedi notte di partecipare alla ristrutturazione del debito greco cancellando 107 miliardi di euro. Sulla carta, questi creditori di rinunciare e il 53,5% di quello che dovrebbe Grecia. Ma contrariamente alle apparenze, l'unica preoccupazione di questo piano è di nuovo salvataggio speculatori finanziari banche private che fanno parte greca ed europea (soprattutto francese e tedesco).


 Infatti, i creditori e il governo greco hanno implementato una struttura complessa: i creditori privati ​​per scambiare i loro titoli greci contro nuove azioni per un valore di meno. In questo modo, un legame scambiato per un importo iniziale di 100 euro, i creditori riceveranno un nuovo titolo vale 46,5 euro. Creditori privati ​​scambiano titoli che avevano acquistato sul mercato secondario a meno di 40 euro, contro il nuovo garantito dalla Troika e ricevono immediatamente l'equivalente del 15% di questi debiti in denaro | 1 |.


 Ma le banche non sono solo vincono attraverso questo scambio. Sono per lo più protetti dal default della Grecia dato come annunciato. In questo caso, le banche sarebbero state tenute a segnalare i loro titoli bilanci dei greci al loro valore di mercato. Data  nel rispetto delle norme per la rilevazione e valutazione degli strumenti finanziari in vigore nella UE | 2 | Le banche possono segnalare questi titoli di debito al loro valore di emissione. I bilanci pieni di attività finanziarie speculative che si deprezza, le banche hanno trovato un libro speculando corteo verso il basso il debito. L'obiettivo principale era quello di poter comprare a meno di 40 euro l'acquisto del debito dichiarano a 100 euro nei loro bilanci. Hanno gonfiato e legalmente i loro bilanci. Tra l'altro hanno comprato il debito il cui rendimento è salito a oltre il 20% (per 100 euro investiti, gli interessi sono più di 20 euro all'anno). Infine, grazie ai mercati degli strumenti finanziari derivati ​​sono scommesse su calo dei prezzi di questi debiti e di generare maggiori profitti o perdite simili a possibili che possono avere in questo gioco di acquisto e di rivendita al ribasso mercato secondario dei titoli di debito. Dopo tante speculazioni fino al 2010 e più sul debito mercato greco (vedi tabella sotto) le banche hanno smesso le loro operazioni e poi amplificato questo gioco sui mercati secondari del debito di altri paesi, classificati dalle agenzie di rischio notazioni.





























In caso di mancato pagamento del debito di greco sul mercato secondario era vicino a 0 euro anziché gli attuali 20 o 30 euro. Ancora peggio, le banche non sarebbe più stato in grado di riportare questi debiti alla loro emissione! Per fare questo, fino ad ora, hanno solo affermano di voler mantenere i titoli di debito a scadenza.
Tuttavia, come precisa lo IAS 39, per le attività finanziarie che essere classificato come "posseduto sino a scadenza" dovrebbe ovviamente sono "rimborsabile". 


E in caso di default incontrollata, è tutto il debito greco, che sarebbe quindi da considerarsi non rimborsabili. Le banche e altri investitori finanziari che hanno giocato con la Grecia ha rischiato di perdere tutto. Era quindi logico che il consenso per sgonfiare loro un po 'di equilibrio. Ma ricordate che non hanno alla fine perso un centesimo. Al contrario, hanno vinto attraverso lo scambio di azioni a 46,5 euro che avevano acquistato meno di 40 euro. Questo è il popolo greco che pagano il prezzo. Così, per 107 miliardi di riduzione, Troika annuncia nuovo prestito di 130 miliardi a condizione che l'importo viene utilizzato per pagare il debito, le banche di sostegno e di precipitare la popolazione in povertà ... Banche e altri speculatori sono stati salvati! Per ora ...
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!