martedì 11 dicembre 2012

Buonanotte Grecia -  Buongiorno Colony- Dichiarazione sulla decisione 27 novembre dell'Eurogruppo

tradutzioni de Sa Defenza

Iniziativa greca per una Commissione di revisione internazionale del debito pubblico Πρωτοβουλία για τη Συγκρότηση Επιτροπής Λογιστικού Ελέγχου του Ελληνικού Δημόσιου Χρέους
 

Il 27 novembre il Consiglio dei ministri delle finanze  della zona euro  ha annunciato le sue decisioni in materia di debito pubblico greco. Questa decisione, mortale per la situazione fiscale della Grecia, distrugge la vita delle persone, mettendo i loro interessi dietro agli interessi dei creditori. Si abbassa il presunto debito greco di 40 miliardi di euro, con la riduzione dei tassi di interesse, e si estende il pagamento degli interessi, che prevede un debito di riacquisto a  regime, e l'estensione delle scadenze dei prestiti. 

  • Richiede misure di austerità orribili, che includono anche ulteriori riduzioni dei salari, le pensioni, e della spesa sociale, più diffusi licenziamenti dei dipendenti pubblici, ecc 
  • E 'piena di imprecisioni e immersa nel vago per quanto riguarda le misure previste, ad esempio, un debito che può o non può essere effettivamente attuato a comprare a posteriori , o almeno non nella quantità attualmente previste. 
  • Aumenta il debito pubblico di 43,7 miliardi di euro, pari alle dimensioni della nuova tranche del prestito. Così grava sui contribuenti e lavoratori con nuovi obblighi, in cima ai 148.600.000.000 che la Grecia aveva già preso in prestito dalla Troika (126,9 dalla zona euro e del 21,7 dal FMI). Questo prestito nel suo complesso costituisce un debito odioso e illegittimo.
  • Si intensifica la natura illegittima del debito pubblico greco, come i  23800000000 € in attesa di erogazione nel mese di dicembre sarà diretto verso le banche, nell'ambito del regime di ricapitalizzazione delle banche, e non copre tutte le esigenze di equilibrio del bilancio. I debiti delle banche sono così stati socializzati, mentre i profitti restano privati.
  • E 'in alcun modo risolve il problema della sostenibilità del debito pubblico. Anche da stime della troika, il debito si avvicinerà al 175% del PIL nel 2016 e scenderà al 124% dopo il 2020. Ma è a questo livello nel 2009, prima dei pacchetti 'stabilizzazione' iniziato il tutto.
  • Essa non impone, la necessaria riduzione del debito greco , lasciandola per il futuro. In realtà,  la riduzione del debito dipende dagli sviluppi politici in Germania, che si prevedono per dopo le elezioni di ottobre 2013 tedeschi.
  • La società greca contiene riscatto, e lo fa anche ufficialmente, attraverso la nomina di Gauleiter e l'apertura ufficiale del conto vincolato, in cui tutte le erogazioni verranno messe, insieme con le eventuali entrate da privatizzazioni ed ogni surplus fiscale. Tutti questi fondi serviranno unicamente per il rimborso del debito.
  • Lascia la porta spalancata  alle misure di austerità, anche se vengono attuati "meccanismi strutturali", che  garantisco che gli obiettivi di bilancio siano soddisfatti. Dal momento in cui la recessione continuerà almeno fino al 2014, la decisione dell'Eurogruppo significa ulteriori riduzioni automatiche dei salari e  pensioni.
  • Permette, attraverso la 'finanza creativa' nei suoi termini, di riacquistare un debito  da attuare dai fondi pensione greci e banche greche. Questo porterà la dissoluzione del sistema pensionistico greco e il frettoloso de-ellenizzazione delle banche greche
Per tutti questi motivi, la campagna di controllo del debito greco ritiene che la decisione del Consiglio dell'Eurogruppo dei ministri delle Finanze approfondisce piuttosto che risolvere la crisi fiscale, e deve quindi essere rovesciato dalla società stessa.
 
La campagna di controllo del debito greco insiste sul fatto che sono in conflitto con i creditori, cioè il FMI e l'UE, che ha assorbito la maggior parte del debito pubblico greco, è inevitabile. Calci agli usurai e i creditori che includono la sospensione dei pagamenti di capitale e interessi, e la revoca unilaterale dei contratti di finanziamento e dei protocolli, in ordine di stato sovrano. Solo questa via può portare alla cancellazione necessaria della maggior parte del debito pubblico. L'istituzione di una Commissione di Revisione, che riveda il debito pubblico, è necessario!
 
Questa decisione dell'Eurogruppo danneggia i contribuenti e le finanze pubbliche!
Il debito è illegale!
Disobbedisci ai creditori!
 
Per ulteriori informazioni si prega di consultare www.elegr.gr




Per gentile concessione di ΕΛΕ

Fonte: http://www.elegr.gr/details.php?id=386

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!