mercoledì 2 ottobre 2013

Fondi, Progres: "Servono codice etico
e un tetto per gli stipendi dei consiglieri"


unionesarda.it
  l'allargamento dell'inchiesta sui fondi ai Gruppi in Consiglio regionale, ProgReS Progetu Repùblica sta lavorando alla stesura di un codice etico di autoregolamentazione che verrà sottoscritto da tutti i candidati alle prossime elezioni.
Michela Murgia leader di Sardegna Possibile

"Non solo per porre un tetto agli stipendi dei consiglieri regionali, ma anche per garantire la loro integrità etica e morale". 

Questo codice servirà anche "per dimostrare che fare politica in Sardegna al servizio della comunità non solo è possibile ma, oggi più che mai, è doveroso. 

Al di là delle responsabilità penali sull'inchiesta dei fondi dei Gruppi, che ci auguriamo che la magistratura accerti rapidamente, il problema è tutto di carattere politico - ha spiegato il movimento che ha scelto come candidata la scrittrice sarda Michela Murgia - la politica non è e non deve essere un mestiere, né tanto meno una scorciatoia per arricchirsi".



Secondo Progres "la politica deve essere pulita e onesta. 

Per rispondere a questa esigenza occorre una classe politica nuova di zecca che non sia solo sarda d'anagrafe o semplicemente rappresentativa, a livello elettorale, delle comunità della Sardegna, ma che risponda alla pressante richiesta di etica e trasparenza che arriva dalla società nel suo insieme. 

Una classe politica che abbia nel proprio orizzonte l'eguaglianza, la giustizia sociale e il benessere dei suoi cittadini".

Il 5 ottobre Sardegna Possibile farà tappa a Cagliari. Prosegue la maratona di Michela e di tutti quelli che, insieme a lei, stanno costruendo il cambiamento
facebook.com


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!