sabato 29 marzo 2014

quarto post TRATTATO DI LIBERO SCAMBIO USA-UE . PER IL TRIONFO GIURIDICO ED ECONOMICO DELLE MULTINAZIONALI E PER L'ABBATTIMENTO DELLE COSTITUZIONI DEMOCRATICHE
A.Boassa


Obama ha voluto ricordarlo alla UE . Non c'è bisogno delle armi per imporre l'egemonia Usa in Europa . E' sufficiente un richiamo . Che il TTIP sia un accordo di guerra contro Russia e Cina


Che deve ulteriormente favorire la penetrazione delle multinazionali USA ed eventualmente una fuga di capitali europei negli States . Tutto questo è stato ribadito implicitamente . 

Sulla "lungimiranza" del Presidente sulle armi , sulle sanzioni , sulle minacce...dirò un'altra volta. Ora come promesso prendo in considerazione le tematiche principali del mandato negoziale

COOPERAZIONE DOGANALE

si aspira con l'entrata in vigore dell'accordo all'azzeramento dei dazi che allo stato attuale già presentano un livello di protezione tariffaria media "relativamente basso"(3,5% USA ; 5,2% UE) . 

Molto gradita in Italia ad alcuni settori(vedi calzaturiero) perchè verrebbero abbattuti picchi elevati, risulta evidente dall'esperienza storica e da un'ampia letteratura che l'eliminazione dei dazi favorirà un ampliamento del divario tra aree ad alto sviluppo e aree depresse , tra settori che si avvantaggeranno ed altri che subiranno una profonda crisi , tra il "centro dell'Europa e la sua periferia."


ADOZIONE DI STANDARD COMUNI

la differenza tra le misure regolamentari , tra gli standard relativi alla sicurezza , alla salute e alla tutela dell'ambiente costituirebbero degli ostacoli-si dice- alla conquista dei mercati . 

E perciò si promuove la rimozione degli stessi. 

Risulta evidente che Statunitensi ed Europei hanno vedute diverse sulla tutela dell'ambiente , sugli Ogm ,sulla ricerca sugli esseri viventi , sul ruolo dei servizi pubblici , sulla privacy... e risulta altresì evidente che il partner più forte riuscirà ad imporre la sua visione al partner debole che una volta ridimensionato il peso delle sinistre e dei sindacati confederali sta già demolendo di par suo un modello di società cui avevano concorso proprio quelle forze politiche che ora sono messe all'angolo (contro l'accordo la sinistra della Gue e i Verdi). 

Come ci ricorda Mauro Miccolis su "Sbilanciamoci" potremo mangiare carne agli ormoni , prodotti Ogm , importare carcasse di animali lavate con la varecchina , consumare senza disporre delle denominazioni di origine...

LIBERALIZZAZIONE DEI SERVIZI:

gli imprenditori europei gongolano dato il livello altamente protezionista degli Usa nel settore dei servizi (trasporti aerei e marittimi , poste...) e negli appalti pubblici (aperti alle imprese europee soltanto per poco più del 30%) . 

Gli Usa altresì pretendono protezione degli investimenti e (secondo loro) nessuna discriminazione . 

Il che significa aggressione legale a tutto ciò che può essere fonte di profitto : scuola ,istruzione universitaria , ricerca , salute ,acqua...Un autostrada ,tanto per intenderci , per sbarazzarsi di protesta popolare , di opinione pubblica , di referendum e di simili altri fastidiosi ostacoli che impediscano la riuscita di un ricco bottino (volevo dire profitto).

Transatlantic Trade and Investment Partnership (TTIP) tra l'altro , assieme al "filo di perle" militare Usa che sbarrerebbe in caso di guerra il transito delle navi cinesi verso le risorse petrolifere e il Trans Pacific Partnership (libero scambio USA con i paesi asiatici) , costituisce un ulteriore rafforzamento dell'accerchiamento del più importante creditore Usa : la Cina


Accerchiamento cui si aggiunge ora la Russia , determinandone una sua più stretta alleanza con "l'Impero celeste"

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!