domenica 23 marzo 2014

Con questo articolo , Sa Defenza, inizia una collaborazione aperta ed ampia con  altre realtà intraeuropee, per mostrare altri mondi e situazioni nel resto di questa Europa "libera", ove sono liberi di vagare questi gruppi di pericolosi jahadisti.

Il blog ovviamente lascia che la responsabilità delle affermazioni esposte sia degli autori degli articoli che pubblichiamo.

Ringraziamo l'autore per la vividità e passione delle cose esposte e mostrateci 

Sa Defenza 

CELLULE ISLAMICO-WAHABITE-SALAFITA SONO PRESENTI IN EUROPA, QUALE SICUREZZA PER I CITTADINI EUROPEI? A NOSTRA CONOSCENZA NON C'E' NESSUNA SICUREZZA!


Mihaela Bruja 

Com'è ben noto, e tutti ormai lo sanno, in Syria  da tre anni è in atto una terribile guerra contro il terrorismo di origine estremista -islamico salafita-wahabita, che ha portato nelle terre syriane decine di migliaia di terroristi da varie parti del mondo, a fare la "jahad"- dicono loro, ma nella realtà  ammazzano persone innocenti come la popolazione civile onesta, e  distruggono il patrimonio culturale universale (che infatti ci appartiene a tutti noi) custodito lì, nelle terre della culla del cristianesimo...!     

Quello che voglio portare alla vostra attenzione, scrivendo queste righe, però, non e una dissertazione sulla guerra in corso in Syria, ma un forte segnale di allarme sul pericolo che rappresentano i sostenitori della così detta "opposizione syriana" che si trovano ormai sparsi in vari parti dell'Europa, a casa nostra , nascosti nell'ombra e che sono una vera minaccia per la nostra sicurezza di liberi cittadini. Credo siano ancora ben vive nelle vostre memorie le stragi di Atocha e di Londra e  credo che non dobbiamo più permettere che accadano ancora eventi tragici di questo genere.                                             

Vi racconterò alcuni fatti che accadono in Romania, paese che appartiene all'Unione Europea, e che non è, neanche poi, tanto lontano dall'Italia (praticamente, non  sono che appena 24 ore d'auto dalla Romania all'Italia), e questo è veramente una preoccupazione.                                                                                                                           
I sostenitori  dell'opposizione syriana, lì in Romania sono ben preparati in varie organizzazioni, eccovene alcune: "Comunità Syria Libera in Romania", "Club syrian - romeno", "Centro culturale syrian -romeno" essendo esse le tre forme principali di attività, e dietro a loro, come altri punti di appoggio, vi è La scuola palestinese di Bucarest (diretta da  Fariz Al Lakta Quds che e il capo generale del organizzazione dei Fratelli Mussulmani dalla Palestina) e La scuola "Nuova generazione" di Bucarest (guidata da Lama Al Talaj,  conosciuta anche sul nome di Lama Al Reyhani, la figlia di un noto imprenditore syriano in Romania,  Mohamed Talaj, grande sostenitore dell'opposizione in Syria). 

Vi faccio vedere qui una foto molto interessante.......
la foto della loro pagina di facebook...............

Come vedete bene, c'è scritto sopra "Comunita Syria Libera in Romania" per finanziare Jabat Al-Nousra a Bucarest. Vedete bene che si dichiarano apertamente affiliati al Al-Nousra, terroristi con le carte in regola...!!!!    

               
             
Il mufti syriani dell'opposizione residenti in Romania è un personaggio Yemenita,  Abu Aloula Al-Ghaithi, questo personaggio essendo anche il presidente della fondazione "Taiba - l'islam oggi", presente a Bucarest, di carattere estremista, fondamentalista - islamico.

Questo si e occupato dell'istigazione dei cittadini syriani che vivono in Romania, contro l'Egitto, per fare dimostrazioni pubbliche, a favore della rivoluzione colorata de l'Egitto.  
   
I leader della comunità della così detta opposizione  "Comunità Syria Libera" hanno forti e stretti rapporti di collaborazione con i capi dei gruppi di opposizione in Germania e in Gran Bretagna, è un fatto che fa  pensare che si siano già organizzati in una rete europea di collaborazione, pronti al sostegno dei terroristi sul fronte Syriano,  e un fatto che queste comunità di sostegno dell'opposizione siano presenti anche in altri paesi europei, perlomeno dove  sono presenti cittadini Syriani, e,  mi riferisco specialmente ai paesi nordici ( ed anche altri come  anche qui in Italia)

A parte il grosso appoggio finanziario che danno i syriani che vivono in Romania; questi  che sostengono l'opposizione  hanno dato, e  danno ancora direttamente  in Syria sostegno ai terroristi, con trasporti quasi mensili di vari prodotti (incominciando da auto rubate in Romania o portate dall'occidente e poi trasportate sul fronte syriano,  medicinali, equipaggiamenti militari da campo, alimentari........e dulcis in fundo i soldi, usati per comprare  armi) ,  la cosa molto più pericolosa ancora e l'attività svolta dai loro sostenitori qatarioti ed yemeniti che sono riusciti farsi "nidi" o "cellule" sul territorio romeno, attraverso una intensa attività di proselitismo tra la popolazione di contadini romeni, riuscendo convincere la gente ad abbandonare la loro religione cristiana e passare all'islam.                                                                                                                                 
A sostegno di quello che vi racconto sopra, ecco qui sotto cliccando sul link, potete vedere un breve filmato che rappresenta un avvenimento del genere in uno sperduto paesino di campagna, in Romania.  
  

Questa e una foto scattata dentro il "Centro Culturale Syriano-Romeno"....gestito da oppositori ad Assad, (è il loro così detto centro culturale infatti).....si vede che c'è scritto questo sul cartello giallo sopra i libri, dove la scrittura è prima in arabo e poi in rumeno
I tre personaggi in fondo, due con le barbe e un terzo con pantaloni beige, provengono dallo Yemen
quello con i pantaloni beige si chiama Abu Aloula Al Ghaithi, ed è il moufti dei syriani dell'opposizione , dalla Romania (...da ridere no..??....sono syriani e hanno il moufti Yemeniti, dove vivono tutti gli estremisti)
 ‎الجالية العربية السورية في رومانيا Comunitatea Araba Siriana Din Romania‎.

                                                                                                                          https://www.facebook.com/photo.php?v=393314750765037&set=vb.448810938512434&type=3&video_source=pages_video_set                                          
Nel video sopra si vede un gruppo di salafiti che si trovano in Romania.
Quello che e posizionato nel estrema destra nella fila  è uno Sheico proveniente dal Qatarquello che si trova in mezzo , con la camicia in quadretti , con i figli dietro e un poveraccio , incosciente, sono riusciti farlo convertire , e li ospita.    

       
questa foto e stata scattata durante una manifestazione dell'opposizione a Bucarest....quello in centro della foto , con il cappotto scuro e pantaloni chiari blue jeans e il leader spirituale yemenita Abu Aloula Al Ghaithi

                                                                                                                  
Pensate quanto può essere semplice, che dei semplici cittadini e di umile origine si possano convertire all'islam , con il  "lavaggio" del cervello e con la  droga (tutti metodi ben conosciuti, che applicano questi maledetti salafiti), i quali hanno la possibilità di viaggiare liberamente in Europa, (in quanto sono cittadini comunitari), possono arrivare tranquillamente in 24 ore in Italia per esempio, magari con la macchina imbottita di esplosivi e si fanno saltare in aria.........!!!  

Forse lo scenario vi sembra un po horror e impossibile, ma vi assicuro che questo può veramente  accadere. 
                  
Perciò l'Italia, dovrebbe riflettere bene e a fondo  su questo argomento che abbiamo trattato ed esposto, e prendano le adeguate  disposizioni   legislative e di sicurezza territoriale, affinché questi fatti non possano accadere, mai.                         

Englise version

As well known, and we all now know, the Syria carries out three years ago a terrible war against terrorism-source extremist Islamic Wahhabi-salafit, which resulted in the syrians lands, dozens of terrorists from various parts of the world, to make "jihad" - they say, actually to kill the civilian population honest, and destroy the universal cultural heritage (which in fact we apartiene to all of us) kept there, in the land of the cradle of Christianity ...!

What I want to bring to your attention, writing these lines, however, is not a disertazione war going on there,in Syria, but a strong signal of alarm about the danger in which many of the supporters of the so-called "Syrian oppositiuon" who are now scattered various parts of Europe, at our home, hidden in the shadows and are a real threat to our security as citizens. I think they are still very much alive in your memories of the massacre of Atocha and London and I do not think we should leave that tragic events like this happen again.
I'll tell you just a little of events that happen in Romania, a country belonging to 'the European Union, and then not even that far from' Italy (practices are only 24 hours drive from there to Italy), and that are more worrisome that. 

Their supporters syrians opposition, there, in Romania, are well organized in different World Organizations "Free Syria Communities in Romania", "Syrian Club - Romanian", "Syrian-Romanian Cultural Centre" being the three main forms of activity, they have to behind, like other points of support, including the Palestinian school in Bucharest (directed by Fariz Al Quds Lakta and that the head general of the Muslim Brotherhood organization created from Palestine) and the school "new generation" of Bucharest (led by Lama Al Talaj, also known by the name Al Reyhani Lama, the daughter of a well-known entrepreneur in Romania syriano Talaj Mohamed, a great supporter of the opposition in Syria).
I'll show you a picture here ....... very interesting picture of their facebook page ............... 
As you can see well, it says on the "Free Syria Communities in Romania" to finance Jabat Al-Nousra in Bucharest. You see that is openly affiliated to Al-Nousra, terrorists with the papers in order ...!!

The Mufti of Syriani opposition from Romania is one from Yemen, Abu Al-Aloula Ghaithi, this character being the president of the foundation "-Taiba Islam today," always in Bucharest, extremist character, fondamantalist-Islamic. 
This busy and Syriani incitement of citizens living in Romania, against Egypt, to do demonstrations in the street, when there have been problems in Egypt.
Belonging to the bulk of financial support that these Syriani that vovono in Romania, and support the opposition, have given and still give directly there to terrorists in Syria, with almost monthly transport of various products (beginning stolen cars in Romania or course west, and then carried on the syrian front, with the medicine, the field of military equipment, food and ending with........ money used to buy weapons), it is much more dangerous again and the activities carried out by the Qataris and their supporters Yemenis who have succeeded making "nests" on Romanian territory, making prozelitism of intense activity among the population of Romanian peasants, managing convingere people to abandon their Christian religion and go to 'Islam.
In support of what I tell you over, here is a short video that shows an event of this kind in a remote rural village of my home land.

In the video you see a grupo of Salafis who are now in Romania. 
What and positioned in the far right in the row, how you look, and one sheico from Qatar, what is in the middle, with his shirt in quadreti, with children behind and a poor man, unconscious, that have managed to do so converted, and their host.

Imagine how easy it can be so that the Romanian citizens, converted to Islam, with the brains "washed" and even more addicts (all methods well known that they apply these damn Salafis), which have the ability to travel freely within Europe, (as they are EU citizens), they can arrive safely in 24 hours in Italy, for example, perhaps with a car full of explosives and blow themselves up .........!
Perhaps the scenario seems impossible and horror but I assure you that it can be perfectly serious side effects.

So, perhaps it would be better to think a bit about this topic
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!