sabato 22 marzo 2014

EPPUR SI MUOVE...


Sa Defenza è sempre in prima linea nella denuncia delle scelte scellerate di governi ed UE sugli OGM, abbiamo tradotto e messo a disposizione decine di articoli sull'argomento, oggi finalmente vediamo che le sensibilità si esternano con la contestazione dello sporco lavoro fatto dall'EFSA.

La denuncia delle multinazionali Monsanto e Bayer sono una costante della nostra iniziativa politica anti-OGM, vogliamo ricordare  il dr Brian John che  contesta le tesi di Anne Glover sugli OGM, la guerra segreta del cibo, avvelenato apposta per noi con  azodicarbonamide , i danni che la Monsanto ha fatto all'umanità sono incommensurabili, la dimostrazione che la celiachia, e più in generale l’intolleranza al glutine è un problema in crescita a livello mondiale, dovuto all'uso del diserbante ROUND-UP, continuando nella libreria di Sa Defenza nei nostri articoli troverete molto altro ancora.

Siamo felici che finalmente "Eppur si muove.." nascono movimenti che si cimentano alla contestazione di questi cibi mortali e cancerogeni per la salute umana e animale.

Sa Defenza


Iniziativa No Ogm all'Efsa - La polizia provocatoriamente carica gli attivisti: una giovane ragazza colpita violentemente in faccia
Iniziativa della Coalizione centri sociali dell'Emilia Romagna, Centri Sociali del Nord Est e Centri Sociali delle Marche all'Efsa questa mattina, occupati gli uffici con un corteo interno e conferenza stampa per denunciare come l'EFSA, l'Authority che dovrebbe garantire la sicurezza alimentare nel caso degli OGM garantisce soltanto, insieme alla Commissione Europea, una facile via di accesso alle multinazionali.
Gli attivisti hanno dato vita ad una presenza attiva con megafoni ed interventi.
Quando gli attivisti  stavano andandosene sono arrivati in maniera provocatoria guardie finanze, carabinieri e poliziotti che hanno circondato ed aggredito violentemente i manifestanti: una ragazza è stata ferita al volto, un poliziotto ha tirato fuori la pistola.
Un aggressione in piena regola.
Gli attivisti hanno continuato a manifestare, denunciando quel che era successo, restando in piazza.
Alla faccia della città governata dal "nuovo" e cioè Pizzarotti e il Movimento 5 stelle .. ci sembra che tutto sia assolutamente vecchio e ricalchi le peggio pulsioni repressive contro chi, come in questo caso, protesta contro la barbarie degli OGM.
L'iniziativa si conclude in tarda mattinata: una giornata importante per affermare un'opposizione concreta ai tentativi subdoli di introdurre gli OGM in Italia e in Europa.


CRONACA
12:52 Parma - la grande giornata di lotta contro l'EFSA e la questione OGM, si conconclude senza identificazioni su nessun attivista. Ma la battaglia No OGM è solo all' inizio.
12:11 Parma- gli attivisti oggi hanno portato avanti un'azione di democrazia, dentro un clima di violenza e repressione.
12:20 Parma - Gli attivisti restano sulla strada e continuano a dire "ad essere identificati deve essere chi aggredisce una giovane manifestante" non chi manifesta contro gli OGM
12:15 Parma - Oggi all'Efsa, domani ovunque si tenti di imporre gli Ogm
12:10 Parma - Una grande giornata di mobilitazione perchè gli Ogm non passino da nessuna parte, vogliamo "un Europa ogm free".
12:00 Parma - Gli attivisti continuano a megafonare e denunciare il ruolo di Efsa nella promozione degli OGM e l'inaudita carica della polizia propria nella città della novità, del cosidetto "cambiamento"grillino.
11:58 Parma - si cerca di allontanare i passanti, i cittadini, privati del diritto di restare, perché non ascoltino l'operazione verità declamata al megafono. 
11:51 Parma, Italy - NO-gmo activists violently beaten by Police after initiative at EFSA

11:48 Parma - le forze dell'ordine bloccano anche i passanti che non possono raggiungere gli attivisti. Nel frattempo viene raccontata al megafono la grave aggressione e il conseguente sequestro di persona. Responsabilità ai veri violenti!
11:44 Parma - Le forze dell'ordine richiedono che ogni attivista passi da solo, dando nome e cognome. I manifestanti si siedono tutti per terra e iniziano a denunciare alla stampa l' accaduto con una conferenza.
11:38 Parma - anche un'altra ragazza viene soccorsa per strada dagli infermieri a causa di forti colpi di manganello sulla testa.
11:36 Parma - arriva l'autombulanza per soccorrere una ragazza ferita in volto durante la carica partita dalle spalle del gruppo di manifestanti, che stavano tornando dall'iniziativa No OGM
11:23 Parma - attivisti vengono bloccati sul ponte dopo essere stati pestati. Il ricatto è di essere trasportati in questura per essere identificati.
11:15 Parma - ad un attivista è stato spaccato con violenza un casco in testa, alcune ragazze hanno preso manganellate sul volto e alla schiena. Il corteo si dirige al Comune per rispondere a queste provocazioni e abusi di potere.
11:10 Parma.- le forze dell'ordine seguono per tutte le strade pubblicamente gli attivisti per intimorirli.
11:08 Parma -la polizia estrae una pistola tenta di chiudere i manifestanti nel cortile poi li insegue e parte una carica violenta su donne e uomini.
10:41 Parma - negli interventi al megafono viene citato, tra gli altri, il caso Monsanto. Chi garantisce la nostra sicurezza? Non siete innocenti!
10:41 Parma - negli interventi al megafono viene citato, tra gli altri, il caso Monsanto. Chi garantisce la nostra sicurezza? Non siete innocenti!
10:37 Parma - corteo interno alla sede EFSA. L'EFSA è un'agenzia europea che agisce contro il territorio per interessi meramente economici. Il personale tenta di ostacolare la manifestazione di chi si oppone agli OGM.
10:24 Parma - Blitz degli attivisti No Ogm che occupano la sede dell' EFSA per porre la questione della valutazione della sicurezza alimentare e delle coltivazioni. No agli interessi delle multinazionali!


I motivi della protesta a Efsa vedi il video:
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!