giovedì 27 marzo 2014

Erdogan, al servizio dell'imperialismo USraeliano chiude il canale YouTube in Turchia accusandolo di spionaggio, ed attacca la Siria sostenendo i mercenari assassini di poveri contadini bambini e donne siriani.

La situazione è difficile , ma per quanto ci consta , abbiamo informazioni degli attacchi armati turchi contro l'esercito siriano , a sostegno dei mercenari assassini dei Saud.

Riceviamo e pubblichiamo .

Sa Defenza

Daniel Mabsout


L'assalto alla Siria nei confini settentrionali con la Turchia attraverso la porta e l'incrocio di Kasab è interamente assunta dalla Turchia il cui esercito sostiene i mercenari di Al Nusrat offrendo loro copertura militare su una base costante . 

L' obiettivo è quello di prendere posizione sulle colline che si affacciano sulla provincia Ladikiyya e di avere accesso diretto al mare che l'opposizione mercenaria ha perso quando al Hosn è stata cooptata .. 

I mercenari di Al Nusrat non sono in grado di raggiungere e mantenere l'occupazione di questo obiettivo , nonostante il grande aiuto ottengono dall'esercito turco sia militare che logistico . 

Grandi forniture alimentari e d'armi hanno raggiunto l'esercito siriano negli ultimi due giorni , così i soldati siriani sono stati messi in grado di reagire e subito hanno abbattuto una mongolfiera turca in missione di spionaggio . 

L'esercito siriano ha anche occupato la collina di Al Nisr sta assediando il vertice strategico, 45 terroristi continuano a muoversi e non sono in grado di prendere permanente posizione, e le battaglie sono ancora in corso in Kasab dove anche le chiese e le croci sono state colpite e danneggiate dai terroristi. 

 500 mercenari sono stati uccisi in questa operazione sono soprattutto Sauditi e Ceceni e il capo del battaglione al Mustafa di al Nusrat : Abu Rashad è stato ucciso. 

Questa battaglia ai confini della Turchia avviene, per volontà turca, per alleviare i mercenari combattenti ad Aleppo e per mantenere l'esercito siriano impegnato ai confini turchi, invece di poter continuare la battaglia di Aleppo nell'espulsione dei "ratti" mercenari.


In Siria, dove gli Stati Uniti hanno contribuito per un totale di 385 milioni dollari in "aiuti umanitari",  nessun  siriano ha ricevuto aiuti anche se finanziato dai contribuenti americani, secondo il Washington Post Liz Sly. Nella foto sopra vediamo l'azione di questi efferati assassini all'operaAncora peggio, alcuni siriani ritengono che l'assistenza è fornita dal Fronte Al-Nusra, il gruppo terroristico al servizio del Dipartimento di Stato USA  che ha recentemente giurato fedeltà al leader di Al Qaeda Ayman Al-Zawahiri.
Read more at http://patdollard.com/2013/04/al-nusra-front/#E6EpQGAKaUtfl3Ep.99

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!