martedì 18 marzo 2014

Riceviamo e pubblichiamo, consapevoli  dell'importanza che riveste per tutta l'umanità sapere che abbiamo anche diritti e non solo doveri, che è giusto e che gli inquinatori paghino i costi di bonifica e le spese mediche per i contaminati, oltre alla totale proibizione dell'utilizzo di siffatte sostanze di morte chimica. Diamo spazio  alle Contromozioni all'Assemblea degli azionisti della BAYER il prossimo 29 aprile 2014, aggiungendo anche uno studio epidemiologico svolto tra Brescia e dintorni da medici e scienziati di Medicina Democratica.

Sa Defenza

 I COSTRUTTORI DI MORTE con PCB: "Monsanto e BAYER ne sono responsabili"

Monsanto e BAYER sono stati i maggiori produttori mondiali di PCB, sostanze che hanno contaminato migliaia di edifici. Per decenni le compagnie hanno taciuto sui rischi. Gli enormi costi di bonifica ricadono sul contribuente. La Coalizione contro i pericoli derivanti dalla BAYER (CBG Germania), ha introdotto una contromozione alla prossima assemblea degli azionisti della BAYER per esporre le responsabilità della Compagnia. 

I Bifenili Policlorinati (PCB) sono tra le sostanze più tossiche mai create. Ne sono state prodotte 1,3 milioni di tonnellate. I PCB venivano usati in apparecchiature elettriche, materiali riempitivi per l'edilizia, vernici, lacche per pavimenti. Migliaia di edifici ne sono stati contaminati. Queste sostanze possono danneggiare il sistema ormonale, quello nervoso e quello immunitario, possono attaccare la tiroide, il fegato o i reni e causare infertilità. L'Organizzazione Mondiale per la Sanità ha classificato i PCB come carcinogeni di Categoria 1. 

La BAYER iniziò la produzione dei PCB negli anni 30, vendendo le sostanze coi nomi commerciali di Clophen e Elanol. La BAYER, con 160.000 tonnellate prodotte, circa il 12% della produzione globale, è stata la seconda maggiore produttrice dopo la Monsanto.

La Svezia fu il primo paese al mondo a proibire l'utilizzo dei PCB in applicazioni aperte, cioè composti per riempitivi, vernici e plastiche, fin dal 1972. La Germania la seguì nel 1978. Ma, a causa delle pressioni dell'Industria, l'uso dei PCB è rimasto consentito in sistemi ostensibilmente chiusi, come nei fluidi per circuiti idraulici o nei trasformatori. Peggio ancora, nel 1977, quando gli Stati Uniti, fino ad allora il maggior paese produttore, proibirono qualunque produzione ed uso dei PCB, la BAYER ne approfittò per portare la sua produzione da 6.000 a 7.500 tonnellate all'anno. La BAYER è stata l'ultimo produttore attivo in occidente e non ha smesso la produzione fino al 1983.

I PCB hanno una vita molto lunga e un'alta mobilità. Si trovano ormai dappertutto in natura, dalle profondità marine all'artico. Nelle popolazioni Inuit del Canada, si sono trovate concentrazioni di PCB alte quanto quelle delle vittime di gravi incidenti chimici.

Philipp Mimkes della Coalizione contro i pericoli derivanti dalla BAYER (CBG Germania), afferma: "Monsanto e BAYER sapevano da molto tempo che i PCB sono dannosi all'uomo e all'ambiente. Perciò l'industria chimica è complice in migliaia di casi di avvelenamento. E' ben ora che i produttori di allora sopportino parte degli immensi costi medici e di bonifica. E' inaccettabile che Monsanto e BAYER, abbiano guadagnato per mezzo secolo dalle vendite dei PCB e ora non contribuiscano ai costi della loro bonifica."

La Coalizione contro i pericoli derivanti dalla BAYER (CBG Germania) ha introdotto una contromozione alla prossima Assemblea degli azionisti della BAYER che si terrà il prossimo 29 aprile a Colonia, e parlerà all'assemblea. Dal momento che il Consiglio Direttivo è responsabile della mancata assunzione di responsabilità nei confronti della eredità tossica dei PCB, la Coalizione chiede che le azioni del Consiglio non siano ratificate.

I PCB sono altamente solubili nei grassi e si accumulano nella catena alimentare. Livelli particolarmente alti si registrano nel tessuto adiposo e nel latte materno. L'assunzione nei lattanti può essere da 50 a 100 volte più alta che negli adulti. I tossicologi hanno potuto provare che l'esposizione ai PCB durante la gravidanza può portare a seri danni neurologici nel feto. Per quanto la concentrazione di PCB nel latte materno sia scesa circa del 75% negli ultimi vent'anni, ci vorranno ancora 100 anni prima che l'assorbimento di PCB dal latte materno scenda sotto la soglia dell'assunzione massima giornaliera tollerabile stabilita dall'Organizzazione Mondiale per la Sanità.

Nel mondo ci sono oltre 3 milioni di tonnellate di fluido idraulico e materiali contaminati da PCB. Il costo della rimozione, trasporto e adeguato smaltimento, va dai 2.000 ai 5.000 dollari a tonnellata, per cui il costo totale può arrivare a 15 miliardi di dollari. La bonifica degli edifici contaminati costerà anche di più.

In Germania, circa 20.000 tonnellate di PCB sono state usate in composti per riempitivi in edilizia. Più di metà rimangono ancora oggi negli edifici. Migliaia di scuole e di università ne sono contaminate. I gas rilasciati provocano una contaminazione permanente dell'aria e hanno causato innumerevoli casi di seri danni alla salute. In alcuni casi, studenti e insegnanti sono stati esposti a concentrazioni tossiche che per i lavoratori di una fabbrica avrebbero richiesto l'uso di indumenti protettivi e di respiratori.

In ottobre, l'Università di Bochum è stata costretta a cominciare la demolizione e sostituzione di parecchi edifici contaminati da PCB al costo di centinaia di milioni per questo singolo caso. La bonifica del UniCenter di Colonia costerà circa 30 milioni. Problemi simili ci sono anche nelle Università di Erlagen, Bielefeld e Düsseldorf così come in molti edifici governativi. Per ora tutti i costi sono sostenuti dal bilancio dello stato.

Anche i costi della contaminazione della catena alimentare sono a carico del bilancio pubblico. Lo scandalo in Belgio, causato dalla aggiunta di 25 litri di PCB nei grassi di mangimi animali, ha portato a costi diretti di un miliardo e costi indiretti di tre miliardi di euro. La crisi dei maiali in Irlanda è dovuta anch'essa all'uso di oli contaminati con PCB durante il processo di deidratazione del mangime, ed è costata al governo circa 100 milioni di euro.

mappa territori  inquinati da PCB e Diossine
EFFETTI SULLA SALUTE UMANA DI PCB E DIOSSINE
ilfatto 

 Fegato. 
Diossine, furani e PCB sono tossici per il fegato. In particolare la diossina è il più potente induttore enzimatico conosciuto, capace di esercitare la sua azione tossica già a dosi di miliardesimo di grammo. 
L’induzione enzimatica causa un aumento dell’attività epatica, e si manifesta con un aumento del volume del fegato.
Gli studi in animali da laboratorio hanno evidenziato lesioni necrotiche (distruzione delle cellule) etumori. Gli studi sugli uomini evidenziano alterazioni degli indici di funzionalità epatica 
Sangue. 
Queste sostanze inibiscono la formazione dell’emoglobina, provocando anemia. Tipicamente, il loro effetto si manifesta con un alterazione dei cosiddetti precursori dell’emoglobina,o “pattern delle protoporfirine”
Effetti sul sistema endocrinoDiminuiscono i livelli di ormone tiroideo con effetti sullo sviluppo degli organi sessuali del sistema cerebrale e dell’apparato neurologico del feto (soprattutto a partire dal secondo trimestre di gestazione) con effetti sull’organo dell’udito, sul sistema motorio e sulle capacità intellettive.
I PCB hanno inoltre effetti (sia antagonisti che mimetici) degli ormoni estrogeni (ormoni femminili)
Assieme ad altre sostanze della stessa natura, contribuiscono all’inquinamento generalizzato del pianeta che ha prodotto, ad esempio, la scomparsa o la forte riduzione degli alligatori maschi nelle paludi di Miami e che è ritenuto responsabile della riduzione della fertilità nei paesi più industrializzati. L’effetto estrogenico potrebbe anche essere responsabile di un aumento dei tumori del seno e dell’utero; gli studi epidemiologici finora condotti danno però risultati contraddittori 
Effetti sul sistema immunitario. 
Sono tipici inibitori del sistema immunitario; per questo motivo diminuiscono le difese dell’organismo aumentando la probabilità di contrarre altre malattie, ad esempio le malattie infettive ed i tumori.
Si verificano alterazioni sugli adulti ma soprattutto sui bambini esposti a PCB in utero o attraverso il latte materno con maggiore incidenza di patologie respiratorie ed otiti. Sono documentate alterazioni di indicatori di funzionalità del sistema immunitario. 
Effetti sul sistema neurologico. 
Sono stati ampiamente documentati sia in studi su animale che sull’uomo.Alterazioni neurocomportamentali sono documentabili a livelli di esposizioni prossimi a quelli del “fondo naturale”. Gli effetti documentati sono anormalità dei riflessi, deficit di memoria e di apprendimento e riduzione del quoziente di intelligenza (QI). In alcuni studi scompaiono verso i 4 anni in altri persistono fino a 11 anni.
Gli effetti sul sistema nervoso centrale sembrano dovuti sia a PCB diossina-simili che agli altri congeneri, mentre l’associazione con i PCB a maggior grado di clorurazione (7-9 atomi di cloro) è più evidente.
Non sono disponibili studi conclusivi circa gli effetti neurologici sugli adulti.
Effetto teratogeno e mutageno. 
La diossina è un mutageno certo, cioè è capace di alterare il DNA provocando alterazioni genetiche, che vengono trasmesse ai figli. E’ possibile quindi che provochi un aumento degli aborti e delle malformazioni alla nascita. 
I PCB e i dibenzofurani sono sostanze teratogene, capaci cioè di superare la barriera della placenta e di provocare lesioni del feto nelle gravide. Nell’incidente di Yusho in Giappone le donne gravide esposte a PCB partorirono bambini di un chilo e mezzo, con forte ingrandimento del fegato e un tipico colore scuro della pelle. Per il colore della pelle furono chiamati “coca cola Babys”.
Cancerogenicità. 
Le agenzia internazionali classificano i PCB come probabilmente cancerogeni per l’uomo (il grado di evidenza non è assoluto ma molto alto)Per il PCB esistono studi, non conclusivi, che dimostrano un aumento dei tumori del fegato. La diossina provoca un aumento di tutti i tumori in generale, e in particolare dei sarcomi , dei linfomi non Hodgkin e polmone. Le diossine sono considerate sostanze cancerogene per l’uomo dall’agenzia per lo studio del cancro del’OMS.
Dose quotidiana “ammissibile”. 
Il Comitato scientifico dell’alimentazione umana dell’Unione europea ha stabilito un valore cumulativo per la dose tollerabile settimanale di diossine e PCB diossina-simili pari a 2 picogrammi (pg) (1 pg = mille miliardesimi di grammo) di tossicità equivalente (WHO-TEQ) per chilogrammo di peso corporeo (TEQ= tossicità equivalente è la tossicità di alcune diossine e PCB diossina-simili rapportata alla tossicità della 2,3,7,8- TCDD, la diossina di Seveso), mentre l’Organizzazione mondiale di sanità nel 1998 indicava come valore tendenziale fortemente raccomandato una dose massima di assunzione giornaliera di “PCB diossina-simili e diossine” pari a 1 TEQpg per kg di peso corporeo (Istituto Superiore di Sanità, Linee-guida per interventi analitici mirati al rilevamento di PCB, PCDD, e PCDF in prodotti alimentar, 1 Luglio 1999, p. 2).
Dati recenti e rappresentativi sull’assunzione giornaliera indicano che i valori medi di diossine e PCB diossina-simili assunti con la dieta alimentare nell’Unione europea sono compresi tra 1,2 e 3 pg/kg di peso corporeo/giorno, il che significa che una notevole parte della popolazione europea si troverebbe ancora al di sopra del limite della dose tollerabile giornaliera.
Se consideriamo i livelli complessivi di Tossicità equivalente alle diossine rilevati in un campione di latte della cascina 1 della zona contaminata di Brescia (TEQpg/litro: 1.691,95), si può valutare quanto di quel latte un bambino di 30 kg avrebbe dovuto bere al massimo ogni giorno per non recare danni alla propria salute, cioè litri 0,018 (circa un cucchiaio); un adulto di 80 kg si sarebbedovuto limitare a litri 0,047 (un bicchierino).

Chiediamo aiuto! La Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer è a serio rischio.

Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer

Mandate un messaggio e-mail se desiderate ricevere la nostra newsletter gratuita in Italiano e/o in Inglese.

Abbiamo bisogno del vostro aiuto. Le nostre campagne internazionali sono costose, non riceviamo alcuna sovvenzione pubblica e dipendiamo interamente dalle vostre donazioni.

Potete inviare un assegno bancario a
CBG, Postfach 15 04 18, 40081 Duesseldorf, Germania

o un bonifico bancario al seguente numero di conto corrente:
8016 533 000 presso GLS Bank, Germany
sort code: 430 609 67

Codice BIC (Bank Identifier Code) /SWIFT : GENODEM1GLS

IBAN (International Bank Account Number):  DE88 4306 0967 8016 5330 00

Ricordate che un bonifico bancario all'interno dell'Europa costa normalmente quanto un bonifico all'interno del vostro paese se si forniscono i codici BIC e IBAN della banca destinataria.

Gruppo di consulenza scientifica
Prof. Dr. Anton Schneider, biologo
Prof. Dr. Juergen Rochlitz, chimico, già membro del parlamento tedesco
Wolfram Esche, legale
Dr. Sigrid Müller, farmacologo
Prof. Rainer Roth, esperto in scienze sociali
Eva Bulling-Schroeter, membro del parlamento tedesco
Prof. Dr. Juergen Junginger, designer
Dr. Janis Schmelzer, storico
Dr. Erika Abczynski, pediatra


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!