venerdì 14 marzo 2014

Ulyanov:  estremisti radicali in Siria cercano di

sequestrare le armi chimiche  

actualidad.rt.com


Militanti siriani cercano di sequestrare arsenali chimici che stanno evacuando dal paese, secondo il ministero degli Esteri russo. "Gruppi Separatisti cercano di impedire l'evacuazione delle scorte di armi chimiche, oggetto di conquista", ha denunciato il direttore del Dipartimento della sicurezza e il disarmo del Ministero, Mikhail Ulyanov, all'agenzia di stampa russa RIA Novosti

A suo parere, l'obiettivo degli islamisti, è usare queste armi contro la popolazione civile. 

Ulyanov denuncia che le autorità siriane hanno recentemente scoperto un tunnel sotto uno dei depositi di armi chimiche e intercettato  comunicazioni radio tra avversari che hanno rivelato l'intento dei loro piani, rubare le armi chimiche. 

"E' diventato chiaro che gli estremisti radicali stanno studiando nuovi piani  di attacco ai convogli di armi chimiche per accaparrarne il più possibile per poi causare e ripetere quanto già accaduto a fine agosto in Guta Oriental", ha detto il diplomatico riferendosi all'episodio che ha ucciso centinaia di persone; che ha poi motivato i successivi piani di intervento militare degli Stati Uniti e dei suoi alleati in Siria. 

Ulyanov, ha  presentato a Damasco alla Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche (OPAC), un nuovo piano dettagliato per eliminare gli arsenali chimici e per tener conto di tutte le circostanze da adempiersi entro la fine di questo mese di marzo. 

Allo stesso tempo, ha insistito sul fatto che questo piano non prevede che le nuove scadenze e lo smaltimento di tutte le sostanze chimiche in programma per la rimozione fuori dal territorio siriano possono essere completati entro il 13 aprile. 

Ha spiegato che attualmente il 33% dei volumi previsti per l'evacuazione sono già all'estero. 


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!