lunedì 28 luglio 2014

Analista americano: Israele cerca pulizia etnica dei palestinesi

presstv
tradusiu editau
de Sa Defenza


bimbi palestinesi uccisi nel genocidio praticato da ISRAELE con IDF nella pulizia etnica a Gaza 

Un analista politico, dice che  l'assalto incessante di Israele contro la Striscia di Gaza è rivolto alla pulizia etnica dei palestinesi, riferisce Press TV.    
In un'intervista con Press TV Sabato, Scott Rickard, un ex dell'intelligence e linguista americano, ha detto che il regime di Tel Aviv cerca di ripulire l'intera Palestina dei suoi abitanti nativi.

"Questo è un genocidio. Questa è pulizia etnica dei popoli indigeni della Palestina", ha detto Rickard, aggiungendo che i crimini di Israele contro i palestinesi ammontano a" crimini di guerra ".

"Stanno fondamentalmente cercando di spazzare via l'intera infrastruttura di Gaza e rioccupare Gaza", ha aggiunto l'analista.

Egli si è anche scagliato contro il governo egiziano che aiuta il regime israeliano, nei i suoi crimini contro i palestinesi, mantenendo il valico di Rafah chiuso.

Il valico di Rafah è l'unica via di fuga da Gaza che non porta in Israele. Può essere utilizzato per la consegna di cibo e  medicinali a Gaza.

"E 'orribile vedere gli egiziani, abusare del loro potere al valico di frontiera  non permettendo agli  aiuti umanitari di passare  e aiutare queste persone inermi che sono  massacrate  giornalmente", Rickard ha detto.

Il bilancio delle vittime in 19 giorni di guerra di Israele contro Gaza ha superato i 1.000 morti,  più di 6.000 sono i feriti.

Secondo le Nazioni Unite, oltre l'80 per cento delle vittime palestinesi sono stati dei civili, tra cui più di 200 bambini.

Israele ha inoltre confermato che 37 israeliani sono stati uccisi in guerra, ma il movimento di resistenza palestinese Hamas dice invece che sono  circa 90 .


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!