giovedì 10 luglio 2014

PERCHE' TANTA COMPLICITA' INTERNAZIONALE POLITICA E CULTURALE DEI CRIMINI DELLO STATO ISRAELIANO 
post primo
A. 
Boassa




" I palestinesi non sono esseri umani , sono persone che non meritano di vivere e sono solo animali" . 

Perché una dichiarazione di tanta nefandezza di Eli Ben ,vice ministro delle religioni in un incontro con giornalisti di una rivista israeliana , non aveva a suo tempo suscitato scandalo e repulsione nel "mondo occidentale" ? 

Perché-io credo- l'opinione pubblica è egemonizzata da Istituzioni internazionali e da un sistema mediatico (stampa , tele , internet, pubblicità , cinema ...) controllato e governato da una ristretta élite (vertici dell'apparato militare-industriale usa , lobby finanziarie sioniste , neocon ...) che costruisce e gestisce un'ideologia del potere , del sopruso , della forza che si è imposta con intermediari e maggiordomi nel "mondo libero". 

Anche le Università negli States , in nome della "sicurezza nazionale", sono richiamate , naturalmente con lauti compensi , ad impegnarsi nelle scienze sociali per studiare  il virus della protesta e della ribellione che si oppone irrazionalmente in Occidente come in Oriente a quel "giusto e democratico" ordine imperiale cui sono impegnati alacremente Stati Uniti ed Israele . 


I feroci bombardamenti su Gaza effettuati "naturalmente" per proteggersi dagli "assalti" della resistenza palestinese e l'accettazione da parte delle istituzioni internazionali della violenza quotidiana e degli abusi e del clima di terrore imposti a "tutto un popolo" mi fanno ritornare alla mente due caposaldi della filosofia americana "della giustezza della forza bruta" (in questo post tratterò solo del primo)


Secondo "Il destino manifesto",ideologia del primo ottocento , i pellerossa occupavano illegalmente le terre dove vivevano in quanto quelle terre erano state destinate da Dio stesso agli invasori "legali" . Quindi tutto poteva essere preso e conquistato . Terre , fiumi , foreste , animali . Chi si fosse opposto sarebbe andato contro la volontà del Signore e perciò doveva essere eliminato a meno che non si fosse prostrato incondizionatamente alla volontà dei nuovi padroni .


La conquista dell'Ovest , mitizzata ipocritamente da Hollywood , ben poco ebbe di eroico e molto invece ebbe di genocidio premeditato e giustificato



Non solo fucili contro frecce ma anche incursioni vigliacche contro villaggi di vecchi ,donne, bambini ,in assenza di guerrieri . Stupri , tortura , saccheggi , omicidi . 

La "Nuova frontiera" ebbe come marchio indelebile , insanguinato ,la distruzione di una civiltà , l'umiliazione dei popoli nativi ,il genocidio di milioni di pellerossa . 

Con la "Nuova frontiera" si pongono le fondamenta dell'imperiale "sogno americano"
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!