lunedì 11 agosto 2014

India: L'imbroglio OGM e la grande pubblicità di Monsanto.

tradusiu editau

Il 15 agosto, l'India compirà il  67° anniversario d'indipendenza dalla Gran Bretagna.  
Può sembrare strano per alcuni che la nazione dovrebbe celebrare pubblicamente la sua indipendenza e allo stesso tempo non cedere pubblicamente a degli estranei. La facciata scintillante con bandiere e risvolti del passato smentiscono di fatto che la sicurezza nazionale e l'indipendenza  dipendano dalla forza militare e da discorsi patriottici. Celebrazioni accattivanti si svolgeranno a Delhi e gran parte dei MEDIA si riempiono la bocca di banalità circa la forza della nazione e la sua indipendenza. Nella realtà è in corso un concertato tentativo di minare e distruggere il fondamento della sicurezza del paese.

Il fondamento di ogni società è la sua agricoltura. Senza cibo non ci può essere vita. Senza la sicurezza alimentare, non ci può essere vera e propria indipendenza. Un recente rapporto dell'organizzazione GRAIN ha rivelato che le piccole aziende agricole producono la maggior parte del cibo del mondo e sono più produttive ed efficiente rispetto alle grandi aziende agricole [1]. Facilitato da un quadro politico adeguato, i piccoli agricoltori potrebbero facilmente alimentare la popolazione mondiale. Ma i piccoli agricoltori sono attualmente schiacciati su meno di un quarto delle terre agricole del mondo e il mondo sta rapidamente perdendo le aziende agricole e gli agricoltori attraverso la concentrazione della terra nelle mani del grande, l'"agro-business" ricco e potente. Se non si interviene per invertire questa tendenza, il mondo perderà la sua capacità di alimentarsi.
Per definizione, l'agricoltura contadina privilegia la produzione alimentare per i mercati locali e nazionali, nonché per le stesse famiglie di agricoltori. Le aziende prendono il sopravvento sulle già scarse terre fertili e sulla priorità di materie prime non alimentari o di colture da esportazione a scopo di lucro in mercati lontani che rispondono alle esigenze dei ricchiQuesto processo impoverisce le comunità locali e provoca insicurezza alimentare. GRAIN conclude che la concentrazione dei terreni agricoli fertili in poche mani è direttamente correlata al numero crescente di persone che soffrono la fame ogni giorno. 
Il "The Oakland Institute" negli Stati Uniti, ha recentemente dichiarato che i primi anni del 21°  secolo saranno ricordati per la corsa alla "terra" su scala globale un caso senza precedenti [2]. Si stima che circa 500 milioni di ettari,  una superficie otto volte più grande della Gran Bretagna, sia stato  acquistato o affittato, in tutto il mondo in via di sviluppo tra il 2000 e il 2011, spesso a discapito dei diritti della sicurezza alimentare locale. Questa tendenza potrebbe eventualmente causare lo spostamento permanente di proprietà agricole da imprese familiari a investitori istituzionali o  altre operazioni societarie consolidate.
Monsanto in India
In India, le piccole aziende agricole rappresentano il 92 per cento delle aziende agricole e occupano circa il 40 per cento di tutti i terreni agricoliEssi formano la base della produzione alimentareTuttavia, è in corso uno sforzo concertato per allontanare i contadini dalla terraCentinaia di migliaia di contadini si sono tolti la vita dal 1997 e molti altri stanno vivendo difficoltà economiche e sono costretti a lasciare l'agricoltura a causa del debito, e di uno spostamento delle coltivazioni verso gli OGM oltre alla liberalizzazione economica [3].
Monsanto controlla già l'industria del cotone in India e in misura sempre maggiore la politica agricola e il paradigma della conoscenza, finanziando la ricerca agricola nelle università e istituti pubbliciLe sue pratiche di colonizzazione delle istituzioni hanno portato a  definirla il contemporaneo 'East India Company' [4], inoltre gli organismi di regolamentazione sono ora gravemente compromessi e condizionati dal conflitto di interessi, a motivo della presenza nel processo decisionale dei produttori di OGM  [5].
Nel frattempo, Monsanto e il settore biotech insiste e porta avanti il ​​mito che gli alimenti GM sono necessari per alimentare la crescente popolazione mondiale. Ma è falso. A parte la recensione di GRAIN, la valutazione internazionale finanziata dalla Banca Mondiale delle Politiche Agricole (World Bank-funded International Assessment of Agricultural Knowledge and Science for Development Report) ha dichiarato che su piccola scala, l'agricoltura tradizionale (non OGM) è in grado di garantire la sicurezza alimentare nei paesi a basso reddito attraverso sistemi di agricoltura sostenibile ecologica [5] .
Il Comitato Permanente per l'Agricoltura in Parlamento ha inequivocabilmente concluso che i semi  e gli alimenti OGM sono pericolosi per la salute umana, animale e la salute ambientale, ha indotto il precedente governo di Manmohan Singh a vietare gli OGM [6].  Malgrado le raccomandazioni e l'evidenza di porre una sospensione alla sperimentazione in campo aperto dei prodotti geneticamente modificate, avute da parte della Commissione Tecnica di esperti nominata dal Tribunale Supremo, ebbene, nonostante questo, negli ambienti ufficiali si propende a dare inizio egualmente a tali sperimentazioni.
Monsanto non è attendibile
Il settore biotech dei GM non è attendibile. Come il suo più grande attore, Monsanto è responsabile di danneggiare deliberatamente la salute delle persone, inquina l'ambiente ed è colpevole di una miriade  di pratiche ingannevoli, ambigue e criminali, da tempi pluridecennali [7]. Essa ha mostrato più volte il suo disprezzo per la vita umana e per l'ambiente poiché il profitto prevale su qualsiasi nozione di servizio al pubblico, eppure continua a propagare la menzogna di avere a cuore e di offrire i migliori interessi per l'umanità perché nella sua cosiddetta tecnologia di frontiera OGM può alimentare i milioni affamati.
Monsanto cerca di controllare la 'scienza' effettuando inadeguati studi, fatti in  segreto sui propri prodotti,  ponendo restrizioni su qualsiasi ricerca indipendente   censurando i risultati che indicano gli effetti deleteri dei suoi prodotti [8]. Essa ha falsificato i dati [9] e si impegna ad attaccare gli scienziati che raggiungono conclusioni non di suo piacimento [10,11]. Non si può dimostrare che i rendimenti non sono migliori, ne che i valori nutrizionali siano migliorati, o che la salute ne sia danneggiata oppure che danno si verifica per l'ambiente con l'adozione degli OGM. Studi e prove indipendenti, non  finanziati da industriali a posteriori, hanno indicato che i rendimenti sono spesso peggiori  con l'uso di erbicidi [12,13,14], la salute è influenzata negativamente [15,16], il suolo è danneggiato [17] e la biodiversità è minata [18], tra le altre cose.
GRAIN ha rilevato che circa il 56 per cento della produzione agricola della Russia proviene da aziende a conduzione familiare che occupano meno del 9 per cento dei terreni coltivabili. La Russia non ha bisogno e non vuole colture geneticamente modificate, il primo ministro russo le ha descritte come pari o poco  più simile a una forma di arma da guerra biologica [19]. E qui sta il vero nocciolo della questione. L'ex segretario di Stato americano Henry Kissinger una volta disse che se si controlla l'olio si controllano le nazioni, ma se si controlla il cibo si controlla la gente. Gli OGM non sono necessari per nutrire il mondo. La scienza non può giustificare il suo utilizzo. Si tratta di un'arma.
In India, c'è una unità che rimuove piccole aziende agricole a conduzione familiare, che sono in grado di garantire la sicurezza alimentare della nazione, ed eventualmente sostituite con monocolture biotech controllati da aziende  più grandi, con colture GM, per esportazione in occidente ai supermercati alimentari [20] . Non è una sorpresa che aziende del calibro di Syngenta, Monsanto e Walmart hanno messo le mani direttamente nella stesura dell'Iniziativa della Conoscenza per l'agricoltura, che è stato a sua volta collegato agli Stati Uniti per sanzionare il settore dell'energia nucleare dell'India.  
Nonostante l'India non sia firmataria del Trattato di non proliferazione nucleare,  società USA sono ora impegnate attivamente ad aiutare l'India nel sviluppare capacità nucleari civili. Sembra una forma di rimborso per consegnare il controllo del sistema terra e l'agroalimentare dell'India agli Stati Uniti tramite le società biotech in quel paese.
L'immagine degli OGM 
In Russia è corretto assimilare il bio-terrorismo agli OGM. La famiglia Rockefeller, ricca di petrolio si proponeva di controllare l'agricoltura globale attraverso la dipendenza del petrolchimico 'della rivoluzione verde'. La distruzione della tradizionale agricoltura legata al contadino è stata attivamente sostenuta dal governo degli Stati Uniti e dalle  corporazioni "Cavallo di Troia" dell'Agritech esse sono  note a motivo  dell'ordine del giorno stabilito da Kissinger. Gli OGM rappresentano  la morsa finale del cibo attraverso la tecnologia seme 'terminator' (sterile), la brevettazione delle sementi e i diritti di proprietà intellettuale.
Inoltre, la Fondazione Rockefeller e la Fondazione Gates -  hanno collaborato con la Monsanto in Africa - e da lunga data si preoccupano della sovrappopolazione nei paesi del 'terzo mondo' che potrebbero svilupparsi e minacciare le risorse che l'Occidente utilizza per arricchirsi [ 21]. In realtà, la Monsanto ora possiede il gene Epicyte, che provoca la sterilità. Quale sarà la 'soluzione finale' per paesi con  calibri di 600 milioni di persone in India o di altri milioni in Africa e altrove, che devono essere eliminati dal settore agricolo ? [22] L'eugenetica sta bussando alla porta.
Nonostante i politici compiacenti e funzionari altolocati che sembrano determinati a capitolare alla Monsanto e gli Stati Uniti, molti riconoscono i pericoli connessi con gli OGM e  lavorano duramente per resistere alla loro introduzione. I molti sono attaccati e accusati di rallentamento della crescita a causa della loro resistenza agli OGM [23]. Alcuni attivisti e  organizzazioni civili sono  accusati di lavorare contro l'interesse nazionale e collusione con interessi stranieri che minano lo 'sviluppo'. L'ipocrisia è assoluta: lo Stato stesso per lungo tempo è stato colluso con gli interessi stranieri nel minare le basi dell'agricoltura tradizionale.
Il sostegno politico per gli OGM da parte del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, la posizione strategica del settore biotech USA negli accordi commerciali internazionali e la spinta per arrivare  in India e contaminare l'agricoltura con sperimentazioni in campo aperto con la conformità dei principali funzionari e organismi ufficiali non fa ben sperare. L'indipendenza è molto più che potenza militare, slogan patriottici e  media-indotti nella frenesia autocelebrativa in un giorno designato di ogni anno. In termini di OGM, la Russia è consapevole di questo. [...]  e l'India perché no?
"E 'giusto che in questo momento solenne, prendiamo l'impegno di servire l'India e il suo popolo e  ancor più grande è la causa dell'umanità ... Oggi celebriamo il raggiungimento di una tappa, l'apertura di un'opportunità, dei trionfi e successi che ci attendono. Siamo abbastanza coraggiosi e abbastanza saggi da cogliere questa opportunità e accettare la sfida del futuro? ... Una nuova stella si alza, la stella della libertà a est, una nuova speranza viene al mondo, una visione a lungo accarezzata si materializza. Possa la stella della speranza non esser mai tradita! " 
Jawaharlal Nehru nel suo discorso al Parlamento di Nuova Delhi " appuntamento con il destino " del 1947.

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte sadefenza 

 Note 
Copyright © 2014 Global Research
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!