sabato 13 settembre 2014

Chiudere tutte le basi militari in Sardinya è necessario , è urgente, è possibile.

Sa Defenza





Capo Frasca la manifestazione antimilitarista  contro le basi e poligoni in Sardinya si è conclusa con un forte intento popolare,  gettarle fuori dalla nostra terra!

Sa Manifestada Natzionale est accabada , la manifestazione è finita in una giornata di gran caldo, e di grande partecipazione di popolo.

Oltre cinquemila convenuti hanno attraversato la Sardinya, percorrendo centinaia di chilometri, per trovarsi sotto i cancelli della base militare per contestarne la sua esistenza  e gridare a furor di popolo la sua chiusura assieme a tutte le altre occupazioni del territorio sardo da parte dello stato italiota, nella base   nei giorni scorsi si son scatenati i caccia tedeschi che hanno bombardato e distrutti almeno venticinque ettari di macchia mediterranea.

La misura è colma  è "su sentidu" popolare che sale sempre più al naso per l'ingiustizia subita da questa nazione  colonizzata e bistrattata dagli italioti e dai tutti quei paesi della NATO a cui viene concesso il nostro territorio per farne terra di sterminio e prove di elementi militari sconosciuti produttori di morte, e tutto ciò che gli pare fare sulla nostra terra, senza che nessuno ascolti il lamento di un popolo represso nei suoi sentimenti e il suo corpo vivido e fremente che rivendica  LIBERTA'!

Ora i politicanti di carriera , hanno a che fare con nuova consapevolezza , e non possono fare com'è loro solito "orecchi da mercante",  poiché la gente è stanca di continuare ad ascoltare parole vuote e il bla bla arrogante e sprezzante   della menzogna, che questi servetti da ventimila euri al mese, continuano a propagare senza essere puniti per la loro infedeltà ai valori della nostra terra.

Non è più accettabile continuare ad avere una militarizzazione della nostra terra di questi livelli, E' ORA DI TORNARVENE A CASA VOSTRA!

ANDATEVENE VIA
La Sardinya è la terra più militarizzata d'Europa ; lo stato italiota ci impone le basi e poligoni  militari più invasivi e inquinanti del mondo; si preparano guerre , si  bombarda , si sperimentano nuovi armamenti , si sparano missili a mare e in terra.

Non è dato sapere ciò che viene utilizzato , sparato e incendiato, non si può sapere perché vige il segreto militare  e di stato; per scoprire anni dopo l'utilizzo che si usano uranio impoverito e materiali radioattivi , oltre a sostanze chimiche sconosciute e le nanopolveri che fanno strage di uomini e donne sarde con tumori, sarcomi leucemie e cancri  tipici dell'uso di sostanze militari sconosciute alla sanità scoperte e già denunciate dalla dottoressa Gatti in occasione delle indagini sul poligono interforze di Quirra.

Sappiamo che i laché dei governi italioti vorrebbero farci la concessione di ridurre  la presenza dei poligoni e delle così dette "servitù militari" ;  ma vogliamo ricordarvi che  abbiamo già rimarcato che la misura è colma;  non è accettabile una parziale chiusura dei poligoni, ma esigiamo la loro espulsione e chiusura totale , previo bonifica ripristino del territorio e il pagamento dei danni fatti alla nostra nazione.


  • Perciò si chiede l'immediata e ferma cessazione delle attività e chiusura di Quirra , Teulada e Capo Frasca, e di tutte le esercitazioni militari in base alle leggi sia italiane che internazionali; 
  • Istituzione di una Commissione scientifica internazionale indipendente di studio per l'individuazione dei materiali pericolosi usati e presenti nel suolo nell'acqua e nell'aria , e sulle misure da attuare per la bonifica;
  • Inoltre l'istituzione di una commissione di studio indipendente per il calcolo dei danni economici  subiti nei decenni per la presenza delle basi militari e il costo delle bonifiche a carico degli inquinatori di cui lo stato italiano si farà garante e pagatore.


Queste sono alcune delle cose di cui si è discusso a Capo Frasca e di cui si deve parlare con la Regione Sarda e con lo stato italiano, base di partenza per un rapporto di reciproca riconoscimento di sovranità, e di responsabilità sia politiche che amministrattive ed economiche.


gratzias de is info a su Circulu Indipendentista Hugo Chavez.






Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!