mercoledì 24 settembre 2014

Tra le donne kurde combattenti...

A Boassa 



Il cantone di Kobane , uno degli stati autonomi del Kurdistan occidentale (Kurdistan siriano) , duramente aggredito in questi ultimi due anni dallo Stato Islamico (IS) e di cui naturalmente la stampa nostrana non ne ha fatto neanche cenno , subisce in queste ore un attacco ancora più feroce dato il sostegno attivo del regime turco che , grazie alla Nato ha potuto rifornire di armamenti pesanti i jihadisti che hanno colpito anche con missili le unità di difesa curda (YPG e YJA) e la popolazione civile .

Quanto sia falsa la volontà da parte degli States e della UE di combattere realmente l'IS è evidenziato dalle scelte nei bombardamenti che privilegiano quelle aree che riguardano direttamente gli interessi occidentali . Il kurdistan occidentale proprio per l'assetto di democrazia partecipativa anticapitalista che ha saputo realizzare già nei suoi tre Cantoni e che propone per tutta la regione una pacifica convivenza tra le diverse etnie ,nel pieno rispetto delle credenze religiose non è certo ben visto dalle potenze imperiali che aspirano ad una lotta fratricida tra i popoli della regione .


Non è perciò casuale che il livello di scontro si sia alzato e di molto .


Riporto un documentario che tratta del ruolo decisivo delle donne curde nell'amministrazione e nella difesa armata


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!