domenica 12 ottobre 2014

SIRIA , CECENIA , AFGHANISTAN , IRAN ... CONTINUA L'ESCALATION USA/NATO

A. Boassa


La Turchia di Erdogan attaccherà l'Isis ma naturalmente a condizione che possa penetrare in Siria ,allestire una area cuscinetto , frapponendosi tra i Kurdi turchi e i Kurdi siriani , invadere il Rojava e poi , con con la no-fly zone istituzionalizzata a livello internazionale contro l'Isis , dare l'assalto a Damasco con l'aiuto ovviamente degli "amici della Siria" che sono tanti si sa ma tenuti al guinzaglio dagli Usa che , grazie ad una numerosa ciurmaglia , potrebbero così dare un colpo mortale all'Iran (spezzare la continuità territoriale sciita) e sopratutto alla Russia impedendogli lo sbocco navale nel Mediterraneo.

John Kerry ce lo ha detto . Inutili i bombardamenti per proteggere Kobane perche non è importante sul piano strategico . Gli States hanno ambizioni più serie :mirare al centro del potere dello Stato islamico , distruggerlo...cosa che si sa farà entro breve tempo , anche se a dire il vero nessuno ne ha visto finora un qualche indizio . Kobane potrà cadere e si assisterà ad un un genocidio . Certo . Ma gli States poi faranno giustizia ... attaccando Assad .

Intanto , mentre lo Stato islamico aspetta rassegnato la sua distruzione , prepara l'assalto alla Cecenia . Migliaia di combattenti sono già sulla rampa di lancio .Gli attentati recenti in Daghestan e nella stessa Cecenia costituiscono un'avvisaglia della prossima invasione sotto regia CIA . Obama condannerà i terroristi e allo stesso tempo li armerà .

Ma tutti questi eventi che , se attuati , potrebbero portare un contributo di non poco conto all'instaurazione di un ordine democratico mondiale , risulterebbero non sufficienti se l'azione militare e diplomatica nella regione non coinvolgesse l'Afghanistan e l'Iran .

Obama rispetta i suoi buoni propositi . Il 31 dicembre 2014 terminerà l'impegno di "combattimento" in Afghanistan . C'è da dire tuttavia che si è reso necessario che un piccolo contingente di almeno 10.000 soldati Usa permangano per rendere durevole la "pace" . Potranno addestrare , informare , suggerire...tanto meglio se la Nato sarà disposta ad inviare un 5.000 militi . E se è vero che qualche volta i soldati Usa sono apparsi "maleducati" con la popolazione , sopratutto se di genere femminile , è anche vero però che tali episodi non potranno più accadere perché dal 2015 al 2024 i soldati saranno sottoposti per qualsiasi reato alla giurisdizione Usa che come tutti sanno è severissima ed imparziale .

A voler credere al malizioso Manlio Dinucci ( sempre maldisposto nei confronti degli States) , con tale accordo si potranno potenziare sette basi aeree e cinque terrestri e rafforzare ulteriormente l'apparato militare afghano ...ma contro chi ?
Contro l'Iran della Guida Suprema Ali Khameney e dell'ex presidente Ahmadinejad che non sono per niente disposti come l'attuale presidente Rohani ad accettare accordi più o meno segreti di collaborazione (o di alleanza ?) con gli imperi occidentali ( gas alla UE e non più alla Russia e alla Cina ; cessazione del sostegno economico-militare ad Hezbollah e ad Hamas ; conclusione della faccenda del nucleare secondo i desiderata di Usraele ) . 

Accordi che tramite lo sceicco Rohani tragheterebbero l'Iran nel campo occidentale con un ben servito all'organizzazione di cooperazione di Shangai . Ma difficilmente sarà così . Rohani verrà contrastato duramente in patria

Contro di lui sono già scesi in campo Khameney e Ahmadinejad...ma se Rohani sarà delegittimato la CIA ha già predisposto un elaborato piano di destabilizzazione ,arte che i "nostri eroi" conoscono bene...e l'Isis che già preme sulle frontiere potrebbe risultare utile...
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!