giovedì 4 dicembre 2014

SARDINYA: LA POVERTA' DI IDEE E LA MANCANZA  DI COMPASSIONE  PORTA ALLE STRAGI DEGLI INNOCENTI "LIBERI" CAVALLINI  DELLA GIARA DI GESTURI...

Tutti noi Sardi abbiamo dentro i nostri occhi lo spettacolo che ci appare salendo sull'altipiano della Giara nel vedere i cavalli e cavallini liberi di percorrere e scorrazzare in lungo e in largo  tutta la piana della Giara... immagini da film.

Oggi, però, siamo esterrefatti dalle immagini di morte che la denuncia dell'amico deputato Mauro Pili ci pone dinnanzi; i cavallini di cui eravamo abituati a vedere scorrazzare liberi belli e sani , non lo sono più... anzi, sentiamo cosa ci racconta la denuncia di Mauro.

SA DEFENZA
Sardinya: Cavallo della Giara 
mauro.pili

l deputato di Unidos MAURO PILI pubblica nuove immagini drammatiche sui cavallini della Giara

PILI: FERMARE LA STRAGE DEI CAVALLINI DELLA GIARA

DA STAMANE SULLA GIARA ASL ED ESCAVATORI PER SEPPELLIRE I CAVALLINI MORTI IN MEZZO AL BOSCO

SUBITO UN PIANO DI MICROCHIP PER SALVARE QUESTO IMMENSO PATRIMONIO

“Da stamane escavatori e Asl sulla Giara per seppellire i cavallini morti. Nascondere il tutto sembra l’unica preoccupazione di queste ore. Si stanno recuperando quelli che abbiamo individuato ieri e altri che si trovano in tutta l’area intorno al laghetto ormai prosciugato.
Dopo timidi tentativi di minimizzare stamane è scattata l’operazione sotterrare tutto. Una scelta discutibile anche sul piano sanitario. A questo si aggiunge l’assenza totale di un piano strategico per salvaguardare questo immenso giacimento naturale.

Per fare questo non bisogna intervenire solo in emergenza ma occorre un piano serio per la salvaguardia di questo straordinario parco naturale. E’ inaccettabile che periodicamente si verifichi questa strage di cavallini della Giara. E ora bisogna avviare una seria azione che deve mettere al riparo i cavallini da questa perenne incuria.
E’ indispensabile avviare subito un piano di microchip per l’intero patrimonio equino presente sulla Giara.
Il patrimonio deve essere gestito in termini scientifici e sanitari senza rischiare alcun tipo di ulteriore strage. Del resto dal 1 gennaio 2013 i cavalli in base a regolamenti europei dovranno necessariamente essere muniti di microchip e comunque identificati e identificabili. Occorre fare urgentemente un provvedimento che consenta di impiantare nei cavalli un microchip che consenta l’individuazione e il controllo sanitario e alimentare, oltre che a prevenire abigeato e furti.
Serve un piano per fare della Giara un parco universale per la tutela di questo unico e straordinario patrimonio che può generare ricchezza e sviluppo economico e occupazionale di grande rilevanza. Occorre in tutti i modi fermare una strage che sta lentamente consumando il più grande patrimonio naturalistico della Sardegna. Le nuove drammatiche immagini che ho pubblicato stamane testimoniano la gravità della situazione e ogni tentativo di minimizzare quello che sta accandendo, chi lo fa ha solo l’obiettivo di nascondere le proprie responsabilità”.
I cavallini della Giara sono un patrimonio dell’umanità e non possono essere lasciati abbandonati a se stessi, all’incuria e alla negligenza di un territorio privo di qualsiasi tutela a partire dal carico di bestiame (vacche e non solo) sovradimensionato rispetto alle risorse alimentari presenti. 

Lo ha detto stamane il deputato di Unidos Mauro Pili che ha pubblicato sul profilo Facebook nuove immagini sul dramma che sta colpendo i cavallini della Giara.

"Qualcuno come capita spesso in queste ore cercherà di minimizzare la strage di cavallini, solitamente lo fanno coloro che cercano attenuanti alle proprie responsabilità. E' semplicemente indecente che si debba arrivare sempre a questa drammatica situazione per intervenire. Non esiste nessun piano serio per salvaguardare la Giara, ne per regolare il suo utilizzo a partire da tutto il pascolo abusivo che si registra sull'altopiano. Non esiste un piano per monitorare questo straordinario patrimonio, dal microchip per l'identificazione e il controllo al presidio costante di un vero e proprio parco Naturale unico nel suo genere. Tutto questo con interventi organici e strutturali eviterebbe situazioni drammatiche come queste, dove, secondo alcuni tecnici, le stesse condizioni di intervento sanitario appaiono non all'altezza della gravità come nel caso di questo povero cavallino nelle immagini salvato ma costretto ancora a ferite aperte gravissime. Tutto questo deve essere fermato per il bene di un patrimonio unico al mondo”.
SEGUONO LE IMMAGINI DEI POVERI CORPI E DEI RESIDUI  DEI CAVALLINI DELLA GIARA MORTI DI FAME E MALATTIA E LASCIATI LI A MARCIRE



























































Mauro Pili ha avuto il coraggio di denunciare questa catastrofe senza pari, e mentre espone i fatti con un reportage fotografico e video qualche personaggio angusto e privo di coscienza e umanità lo accusa di di raccontare frottole... incredibile dove arriva la stupidità umana.

Ma sentiamo cosa ci dice di questi soggetti, Mauro:


non vi curate dei cialtroni

"qualcuno mi chiede di rispondere a qualche fallito cialtrone da prefisso telefonico che mi riserva attacchi violenti e ridicoli allo stesso tempo sulla strage dei cavallini della Giara. Vorrei dirvi: non perdete tempo con gente che non ha niente da dire e niente da fare. Impegnatevi per la vostra terra e per il nostro popolo a prescindere da chi ci vorrebbe imporci il silenzio. Abbiate il coraggio dell'azione politica, rompete i muri della vecchia politica, osservate, fatevi una vostra idea. Esporsi non è facile, ma se decidete di farlo, non risparmiate energie e passione. Unidos, a schiena dritta e testa alta."

malafede senza scrupoli

"quando un Sindaco, quello di Gesturi, arriva ad affermare che queste foto sono vecchie di anni e non realistiche vuol dire che è in malafede. Un bugiardo patentato, gente senza scrupoli che nasconde, con la complicità di altri, un disastro gravissimo. Queste immagini sono state documentate da me personalmente martedì mattina, come le altre pubblicate nello stesso giorno nella stalla di Setzu. Ovviamente ci sono i testimoni. Per questo motivo posso affermare senza tema di smentita che questo Sindaco dice il falso per nascondere incapacità e verità. Ho sempre sostenuto che la responsabilità di questo disastro non andasse cercata nei piccoli comuni chiamati ad amministrare senza soldi e senza uomini un patrimonio immenso, ma in chi, come la Regione ha il dovere di gestire la Giara come un'oasi straordinaria. Assistere a questa vergognosa pantomima che mira a nascondere tutto è indegno e insopportabile."
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!