mercoledì 21 gennaio 2015

La crisi in Ucraina potrebbe scatenare una guerra nucleare, avverte Gorbaciov...

L'ex leader russo avverte che Mosca non si fida l'Occidente, e l'Occidente non si fida di Mosca...


Justin Huggler
telegraph
tradusiu imprentau
de Sa Defenza

L'ex presidente dell'Unione Sovietica Mikhail Gorbaciov Foto: ODD ANDERSEN / AFP


Mikhail Gorbachev, l'ex leader sovietico, avverte che il mondo è a rischio di  "guerra nucleare" a causa delle tensioni tra la Russia e l'Occidente per l'Ucraina.

In un'intervista con la rivista tedesca Spiegel, Gorbaciov ha detto che se entrambe le parti hanno perso il loro selfcontrol nell'attuale crisi, che potrebbe portare ad una guerra nucleare, ed ha parlato dei suoi timori che il mondo "non sopravviverà nei prossimi anni" .

"Io in realtà vedo tutti i segni di una nuova Guerra Fredda", ha detto Gorbaciov. "Potrebbe esplodere tutto da un momento all'altro se non agiamo in fretta. La perdita di fiducia è catastrofica. Mosca non ha fiducia dell'Occidente, e l'Occidente non crede a Mosca ".

Alla domanda se pensava che la situazione potrebbe portare a una guerra, Gorbaciov ha detto: "Non pensateci nemmeno. Tale guerra oggi  probabilmente porterà inevitabilmente ad una guerra nucleare. E le dichiarazioni e la propaganda di entrambe le parti mi fanno temere il peggio. Se qualcuno perde i nervi saldi in questa atmosfera di sfiducia, non so se noi  sopravvivremo ai prossimi anni. "

Tale duro avvertimento dalla ex leader sovietico che portò alla fine della Guerra Fredda suscita domande a cui dare risposte.

"Non dico queste cose con leggerezza", ha detto Gorbaciov. "Io sono un uomo di coscienza. Ma , la realtà è questa . Sono davvero molto preoccupato. "

L'83enne ha parlato circa l'attuale situazione di stallo tra la Russia e l'Occidente. L'anno scorso ha colto l'occasione del discorso per il 25° anniversario della caduta del muro di Berlino per mettere tutti in guardia: "Il mondo è sull'orlo di una nuova guerra fredda".

Gorbaciov è stato critico verso il suo successore, Vladimir Putin, accusandolo in un recente libro di eccessiva sicurezza  nel credere di essere "secondo solo a Dio".

Ma ha dato la colpa per l'attuale crisi all'Occidente, di aver sconfinato in quello che la Russia vede come la sua sfera di influenza.


"L'espansione verso est della NATO ha distrutto l'ordine di sicurezza europea", ha detto a Spiegel. "Una mentalità vincente e pericolosa ha preso piede in America."
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!