martedì 14 aprile 2015


Cambiamenti climatici, Geoingegneria e tecniche di modifica dell'ambiente (ENMOD) son cose conosciute dagli scienziati ma taciute... 


Prof Michel Chossudovsky
globalresearch.ca
trd Sa Defenza










Questo articolo è stato pubblicato nel novembre 2013 ha coinciso con il vertice sul clima di Varsavia. 
Prof. Michel Chossudovsk


La 20a Conferenza dell'ONU sul clima a Lima, in Perù saranno presenti più di leader mondiali. E' considerato come giocare un ruolo cruciale nell'aprire la strada a Parigi, "in cui verrà adottato un accordo internazionale vincolante sulla lotta ai cambiamenti climatici.

Il centro dell'attenzione sarà sulle emissioni di gas a effetto serra e il riscaldamento globale.
Il dibattito sulla geo-ingegneria e sulla tecnica di modifica ambientale per uso militare rimane un tabù, per non parlare sulla discussione riguardante gli impatti ambientali della guerra globale.
Michel Chossudovsky, 9 DICEMBRE 2014

I politici, le ONG, scienziati e dirigenti aziendali in precedenti vertici sul clima non sono riusciti a riconoscere il fatto, ampiamente documentato, che il clima può essere manipolato come risultato di tecniche di modificazione ambientale (ENMOD).

La discussione su ENMOD è tabù. Si tratta di una verità non detta. Gli scienziati non osano affrontare come parte del dibattito sui cambiamenti climatici. Mentre ENMOD è saldamente documentata, questi stessi scienziati prontamente affermano senza prove che il riscaldamento globale (derivante da emissioni di CO2 in eccesso) è la causa delle tempeste tropicali.

Tecnologie ENMOD non solo esistono, ma sono pienamente operative. Confermato da documenti militari americani, un tifone, uno tsunami o un terremoto possono essere attivati ​​mediante l'uso di tecnologie ENMOD. La questione, quindi, deve essere affrontata da specialisti del clima.
Quello che stiamo suggerendo è che nell'indagare le cause alla base di eventi meteorologici estremi non si deve in alcun modo escludere la questione della manipolazione climatica.

Ironia della sorte, l'esistenza di tecnologie ENMOD è stato riconosciuto da più di 30 anni fa dalle Nazioni Unite, nel 1977 una vincolante Convenzione sulla proibizione dell'uso militare o di altra ostile tecnica di modificazione ambientale.

La convenzione ha definito ENMOD come una "qualsiasi tecnica per cambiare - attraverso la deliberata manipolazione dei processi naturali - la dinamica, la composizione o la struttura della Terra, tra cui sua litosfera, idrosfera e l'atmosfera, o lo spazio esterno" Quello che è in gioco è "la modifica intenzionale o manipolazione della ecologia naturale, come il clima e meteo, e i sistemi della terra". Nel rimuovere ENMOD dal dibattito sul cambiamento climatico, la UNFCC è in palese violazione della Convenzione del 1977 delle Nazioni Unite.

Tecniche di modificazione ambientali sono state applicate dai militari degli Stati Uniti per più di mezzo secolo. Il matematico John von Neumann americano, in collegamento con il Dipartimento della Difesa USA, ha iniziato la sua ricerca sulla modificazione del clima alla fine del 1940, al culmine della guerra fredda si prevedeva l'uso di "forme di guerra climatica ancora inimmaginabili". Durante la guerra del Vietnam, sono stati utilizzati tecniche di "cloud seeding", a partire dal 1967 nell'ambito del Progetto Popeye, il cui obiettivo era quello di prolungare la stagione dei monsoni e il blocco delle rotte di approvvigionamento nemiche lungo il Sentiero di Ho Chi Minh.

Nel periodo di massimo splendore della guerra del Vietnam, le tecnologie ENMOD per uso militare si sono evolute in modo significativo. Si tratta di sistemi di armi altamente sofisticate.

La possibilità di manipolazioni climatiche e ambientali come parte di un programma militare e di intelligence, è tacitamente riconosciuta, e non viene mai considerato rilevante. Gli analisti militari sono muti sull'argomento. I meteorologi non stanno studiando la questione, e gli ambientalisti si sono infilati sul riscaldamento globale e il protocollo di Kyoto.

Vale la pena notare che appena due mesi prima del disastro "Filippine Typhoon", CBS This Morning, in un'intervista con il Dr. Michio Kaku, un professore di fisica al City College di New York, ha confermato l'esistenza e l'uso di tecnologie ENMOD, e il  declassamento delle loro applicazioni di significatività non tenendo conto della loro importanza strategica e militare (vedi video sotto):





Il coinvolgimento della CIA nel cambiamento climatico attraverso le  "Technologies".

Già nel luglio 2013, MSN news ha riferito che la CIA è stata coinvolta nel contribuire a finanziare un progetto della National Academy of Sciences (NAS) concentrandosi sulla geo-ingegneria e la manipolazione del clima. Il rapporto ha riconosciuto non solo queste tecnologie, ma, ha confermato che l'intelligence USA è stata regolarmente coinvolta nell'affrontare la questione della manipolazione climatica:
La CIA sta aiutando il fondo della ricerca, perché la NAS prevede di valutare "le preoccupazioni per la sicurezza nazionale (che potrebbe essere) legate alle tecnologie di geoingegneria ed essere schierate in qualche parte del mondo", afferma Kearney. 
In un comunicato inviato via email, Christopher White, un portavoce per l'ufficio della CIA degli affari pubblici, ha detto a MSN, "Sul tema del cambiamento climatico, l'agenzia lavora con gli scienziati per comprendere meglio il fenomeno e le sue implicazioni nella sicurezza nazionale."
Anche se la CIA e il NAS sono silenti, la verità potrebbe essere preoccupante, tant'è verro che , un ricercatore osserva che la geoingegneria ha il potenziale per distruggere deliberatamente il meteo o usato per terrorismo o contro obiettivi militari. 
John Pike, direttore di GlobalSecurity.org, una società con sede a Washington specializzata ad affrontare i problemi di sicurezza emergenti, dice che le preoccupazioni circa l'impatto potenziale della geoingegneria non sono così fondamentali come i potenziali problemi di sicurezza che potrebbero sorgere se gli Stati Uniti non utilizzassero tale tecnologia.
afferma  inoltre che "Un fallimento dell'impegno sulla geoingegneria potrebbe influire sulla stabilità politica in altri paesi, e potrebbe portare a problemi seri per gli Stati Uniti".

Il progetto è sostenuto da NAS e dalla comunità di intelligence degli Stati Uniti, la National Oceanic and Atmospheric Administration, la National Aeronautics and Space Administration, e dal Dipartimento dell'Energia.
" esempi storici di tecnologie correlate (ad esempio, il "cloud seeding" e altri modificazione del clima) per le lezioni che possono essere apprese nelle reazioni sociali, bisogna prendere in  esame  gli accordi internazionali esistenti che possono essere rilevanti per il test o la diffusione di tecnologie di geoingegneria sperimentale, ed esplorare brevemente il potenziale sociale e le considerazioni etiche legate alla geoingegneria. Questo studio ha lo scopo di fornire un accurato, chiaro fondamento scientifico che informa discussioni etiche, legali e politici geoingegneria circostanti. (Vedi http://www8.nationalacademies.org/cp/projectview.aspx?key=49540 )

Mentre la geoingegneria e la guerra climatica non sono una novità, sono raramente oggetto di attenzione dei media. La modifica del Meteo per uso militare è stato riconosciuto dalla US Air Force nel documento AF 2025 Final Report :
'[ENMOD] offre al combattente di una guerra una vasta gamma di possibili opzioni per sconfiggere o costringere un avversario', [incluso] l'attivazione di inondazioni, uragani, siccità e terremoti ... la capacità di generare precipitazioni, nebbia e tempeste sulla terra o modificare la meteorologia spaziale ... e la produzione di un clima artificiale; il tutto fa parte di un insieme integrato di tecnologie [militari] ".
Nel corso degli anni 1990, il programma HAARP è stato sviluppato. L'alta frequenza di Active Auroral Research Programma (HAARP) con sede a Gokona, Alaska, è in vigore dal 1992. [E 'stata chiusa nel 2013] E' parte di una nuova generazione di armamenti sotto la Stategic Defense Iniziative degli Stati Uniti (SDI) . Gestito da  Air Force Research Laboratory's Space Vehicles Directorate, HAARP costituisce un sistema di potenti antenne in grado di creare "modificazioni locali controllate della ionosfera" [strato superiore dell'atmosfera]

In un rapporto 1990 CBC TV, circa la modifica del tempo, i militari hanno riconosciuto che HAARP ha avuto la capacità di innescare tifoni, terremoti, inondazioni e siccità:
Una potente tecnologia simile, di energia diretta,  potrebbe essere usata per riscaldare la ionosfera e trasformare il tempo (meteo) in un'arma di guerra. Immaginate con un diluvio si distrugge una città e con trombe d'aria si decima un esercito, oppure si rende la terra un deserto. I militari hanno speso una quantità enorme di tempo sul concetto della modifica del meteo  e degli ambienti di battaglia. Per esempio: se un impulso elettromagnetico colpisce una città, praticamente tutte le cose elettroniche in casa  verrebbero danneggiate o rese inutilizzabili in modo permanente. "
Per visualizzare i  documentari CBS, guarda il video qui sotto:



Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!