giovedì 9 aprile 2015

SENZA COLPO FERIRE, I RUSSI PORGONO UNA MANO D'AIUTO ALLA GRECIA...

Algarath
trd Sa Defenza

L'Europa non sarà il vincente molesto sulla Grecia. A Tsipras viene incontro Putin, leggiamo i commenti ufficiali della conferenza stampa congiunta a Mosca la dopo l'incontro. 

Si legge.

Putin ha iniziato la conferenza stampa dicendo abilmente che la Grecia non ha chiesto assistenza finanziaria. Grandi sospiri di sollievo all'EuroGruppo
Poi è entrato nei dettagli dei progetti comuni che saranno realizzati assieme tra la Grecia e la Russia. Grandi sospiri di delusione dell'EuroGruppo.

Questo è quanto è stato concesso da entrambi i lati. La Russia riceverà asset dalla Grecia sotto forma di privatizzazione e vendita, di aeroporti, porti, strutture turistiche, etc. Mosca pagherà con moneta sonante, e, naturalmente, questo permette a Putin di dire che questo non è un aiuto, ma una transazione commerciale. Peggio per l'Europa, visto che il gasdotto Turco  passerà dalla Grecia, e permetterà ad Atene di incassare molti denari anno dopo anno.

Tsipras ha evidenziato il punto dicendo: "Noi attueremo grandi progetti, che genereranno ricavi significativi che ci permetteranno di finanziare i prestiti europei" . Nel 2015 il governo greco  privatizzerà una prima tranche di attività per 1,5 miliardi di euro, vale a dire che non ci sono i soldi per pagare i loro debiti ora, i prossimi mesi. E altre attività seguiranno.

Putin, maestro di scacchi e grande stratega ha concluso dicendo: "Se l'economia Greca ha fiducia nella Russia e rimborsa i debiti all'Unione europea e ai suoi creditori, questo aiuterà tutti " è sottile nell'aggiungere: "la politica non dovrebbe sbarrare la strada alla ripresa economica della Grecia."


Putin nello stagno metaforico mescola un utile sorriso, e segna punti preziosi per la Grecia che ha molti mesi da recuperare. Che cosa ha fatto l'Europa per la Grecia se non spingerla al suicidio? Scommetto che i tre mesi di angoscia che i greci hanno vissuto resteranno ben incisi nella loro memoria.
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!