venerdì 17 aprile 2015

WikiLeaks rivela i legami tra Sony e Casa Bianca...
sputniknews
trd Sa Defenza



Wikileaks ha pubblicato i documenti sulla perdita della Sony Pictures Entertainment che si è verificato nel novembre 2014, scrive il sito della catena RT.

Il comunicato stampa di WikiLeaks 
dice che Sony ha condotto un'intensa attività di lobby sulla politica di Internet, la pirateria e il diritto d'autore con la Casa Bianca. La società ha condannato la pubblicazione dei documenti rubati, definendolo il cyber attacco un "crimine".

WikiLeaks ha rilasciato gli archivi completi su Sony Pictures Entertainment, oltre 20.200 documenti, 173.000 email e 2.200 indirizzi di posta elettronica, il report di RIA Novosti.

"Il lavoro di Sony è quello di produrre intrattenimento. Tuttavia, i documenti dimostrano che dietro le quinte Sony è una società influente con forti legami con la Casa Bianca (gli archivi contengono oltre un centinaio di email da parte del governo degli Stati Uniti) e la possibilità di influenzare leggi e politiche, oltre  ai rapporti con il complesso militare-industriale degli Stati Uniti, " WikiLeaks.

La corrispondenza mostra che Sony  evoca direttamente i politici che si occupano della politica sul Web, la pirateria, e degli accordi commerciali e diritti d'autore.

Questa corrispondenza rivela anche la stretta relazione tra Sony e il Partito Democratico. Si segnala che l'amministratore delegato della società Michael Linton ha cenato più  volte con il presidente americano Barack Obama. La Sony ha anche fatto donazione di 50.000 dollari al fondo per l'elezione dell'attuale governatore di New York, Andrew Cuomo.


Ricordiamo che la fuga di notizie  è avvenuta lo scorso novembre, alla vigilia della prima del  film 'The Interview', che tratta de l'assassinio del leader nordcoreano Kim Jong-un. Hacker anonimi avevano minacciato attacchi Sony se la distribuzione del film non è fosse stato annullato.
Inoltre, gli hacker hanno violato il sistema della società e messo a disposizione numerosi documenti e filmati che non erano ancora stati pubblicati. Le autorità nordcoreane hanno negato il loro coinvolgimento nella pirateria.

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!