mercoledì 13 maggio 2015

CHERNOBYL: il pericolo delle radiazioni da incendio, le "particelle calde" di plutonio volano con il fumo, fin dentro i nostri polmoni...

trd Sa Defenza


Lo spegnimento aereo degli incendi, attorno alla centrale nucleare di Chernobyl, dei giorni scorsi



Incendi boschivi infuriano nei pressi del sito abbandonato di Chernobyl,  luogo del disastro nucleare nel nord Ucraina, il sottobosco , la ramaglia e fogliame bruciando rilasciano  particelle di plutonio che vanno in sospensione nell'aria ...

La forte presenza del plutonio nel fumo è particolarmente preoccupante dato che è difficile da rilevare con i contatori Geiger a causa del corto raggio della radiazione alfa che emette. Ma anche se piccole, le particelle incorporate dal tessuto polmonare, possono causare il cancro.

La Guardia Nazionale ucraina è in stata messa in allerta a causa del peggioramento degli incendi boschivi intorno alla centrale nucleare di Chernobyl, afferma il Ministro dell'Interno ucraino Arsen Avakov.

"La situazione degli incendi boschivi intorno alla centrale di Chernobyl è aumentata" , dichiara dalla sua pagina di Facebook Avakov.
" L'incendio boschivo si sta muovendo nella direzione degli impianti nucleari di Chernobyl, le fiamme  e le  forti raffiche di vento hanno creato un vero e proprio pericolo di propagazione delle fiamme in un'area del raggio di 20 chilometri attorno la centrale. Ci sono circa 400 ettari [988 acri] di foreste nella zona di pericolo . "

Ha aggiunto che non vi è "ragionevole sospetto che  l'incendio fosse doloso o intenzionale" nonostante, gli incendi accesi, fossero su entrambi i lati del fiume.

Unità della Polizia e della Guardia Nazionale sono in stato di allerta. Il primo ministro ucraino si è recato personalmente nella zona interessata per supervisionare la lotta contro gli incendi. Affermando che la situazione è sotto controllo, anche se "questo è il più grande incendio mai avvenuto dal 1992."

Tuttavia, nei commenti alla radio russa 
Moscow Speaks  , un rappresentante di Greenpeace Russia ha detto che la situazione è molto peggiore da quella descritta:
"Un grande catastrofico, incendio boschivo si svolge in una zona di 30 km intorno alla centrale di Chernobyl,  stimiamo la vera estensione dell'area del fuoco è di 10.000 ettari. Questa affermazione si basa su immagini satellitari, ma, non è stata ufficialmente riconosciuta. "
Grave rischio di radiazioni proviene dalle "particelle calde" sospese.

Il pericolo potenziale in questo fuoco viene da contaminanti radioattivi, le particelle emesse dagli impianti della centrale e appoggiate sulla terra bruciando si alzano e diffondono nell'aria con i fumi e sono poi trasportati dal vento e assorbiti dai polmoni; lo ha detto a RT, Christopher Busby, segretario scientifico del Comitato europeo per il rischio da radiazioni.



"Alcuni dei materiali che sono stati contaminanti quell'area sarebbero stati inseriti nel bosco. In altre parole, atterrano sulla terra nel 1986 e che vengono assorbiti in mezzo agli alberi e tutta la biosfera.
"E quando brucia, hanno appena diventano nuovamente sospeso. E 'come Chernobyl tutto da capo. Tutto questo materiale che cadde sulla terra sarà ora essere bruciato in aria e sarà disponibile per le persone a respirare. 
"Radiazione interna da inalazione è molto più pericoloso della radiazione di fondo che esce dalla terra" , ha aggiunto il dottor Busby.
"La gente dovrebbe stare dentro. E 'estremamente grave. Non dovrebbero andare fuori e respirare l'aria. 
"Questa roba rimarrà in volo e ci saranno particelle radioattive che possono essere inalate Queste particelle possono viaggiare per grandi distanze -.. È un fatto grave se queste particelle diventano volatilizzata nel calore intenso che questi fuochi producono E 'piuttosto un grave pericolo per la salute . "

Accumulo enorme di plutonio radioattivo sulla lettiera forestale

Aggiungendo alla ferocia del fuoco, la radiazione,  il fatto che il normale funzionamento di decomposizione di funghi, batteri e insetti nelle foreste vicino Chernobyl è stata inibita dalla radiazione , portando ad un grande accumulo di gas infiammabili e radioattivi sulla lettiera foglia, alberi morti, rami e altri detriti della foresta.

Secondo uno studio pubblicato da Oecologia nel 2014, i decompositori - organismi quali microrganismi, funghi e alcuni tipi di insetti che guidano il processo di decadimento - hanno sofferto della contaminazione. Queste creature sono responsabili di una componente essenziale di ogni ecosistema: il riciclaggio della materia organica nel terreno.

"L'essenza dei nostri risultati è che la radiazione ha inibito la decomposizione microbica della lettiera della foglia sullo strato superiore del terreno" , ha detto Timothy Mousseau , un biologo presso la University of South Carolina, Columbia, e autore principale dello studio.



Un ulteriore studio del 2006 nel Journal of Environmental Radioactivity ha  riportato i risultati di piccoli fuochi controllati, affermando che "un aumento di diversi ordini di grandezza della concentrazione di radionuclidi nell'aria è stata osservata nel territorio vicino alla zona di fuoco ...

"La dose addizionale per inalazione per i vigili del fuoco in azione nella zona interessata può raggiungere il livello di irradiazione esterna supplementare nel periodo della loro missione. I nuclidi plutonio costituiscono il contributo dominante nella dose di inalazione."

Il predominio del plutonio nel fumo è particolarmente preoccupante dato che è difficile da rilevare utilizzando sistemi di rilevazione delle radiazioni normali come contatori Geiger a causa brevissimo gamma della radiazione alfa emessa dal isotopo principale trovato nel combustibile nucleare utilizzato, 239Pu.

Il 239Pu è particolarmente pericoloso se inalato anche se piccole le particelle di isotopo incorporato nel tessuto polmonare possono causare il cancro. Ma i vigili del fuoco e altri che utilizzano contatori Geiger per valutare la loro sicurezza di esposizione alla cenere, ma vengono rassicurati da un falso senso di sicurezza - per poi subirne le conseguenze negli anni a venire.

"La risposta, amico mio, sta soffiando nel vento"

L'ecologista Dmitry Shevchenko della Vigilanza Ambientale sul Caucaso del Nord dice che è difficile prevedere dove esattamente i contaminanti cadranno:

"Non abbiamo un sistema di monitoraggio in tempo reale per la zona di Chernobyl. Possiamo ipotizzare che i radionuclidi andranno qui o là, ma non c'è nessuno che possa prevedere in modo attendibile la situazione."

Servizi di emergenza ucraini affermano che per domare l'incendio son state mandate 182 persone e 34 veicoli antincendio. Un elicottero Mi-8 e tre velivoli An-32 per gettare acqua sulla scena dell'incidente. Gli sforzi sono coordinati dal quartier generale di emergenza mobile.

Secondo il capo della zona di alienazione dipartimento di gestione, i livelli di radiazione nella zona rimangono normali. "L'area in fiamme è relativamente pulita", ha detto Vasily Zolotoverkh al giornale kp.ua .

Ha ridetto che l'incendio è scoppiato verso l'ora di pranzo, e gli operatori del soccorso avevano finito di domare l'incendio prima del tramonto. I servizi di emergenza hanno affermato che potrebbe essere stato causato da una sigaretta accesa.

Nel citare il coordinatore capo  dei servizi di emergenza dell'Ucraina ha pure affermato che gli incendi boschivi in ​​precedenza la non erano una minaccia per il sarcofago sigillato del Reattore 4 di Chernobyl.

Cernobyl e la zona circostante sono stati abbandonati e rimangono off-limits a seguito del disastro dell'aprile 1986, quando un esplosione e il conseguente incendio rilasciarono grandi quantità di materiale radioattivo nell'atmosfera. L'aumento dei livelli di radiazione sono stati rilevati in tutta Europa.

Chernobyl è diventato il peggior disastro nucleare nella storia del mondo in termini di vittime e di costi di risanamento. Il reattore 4, dove avvenne l'esplosione, è stato isolato in un sarcofago di cemento armato gigante per evitare ulteriori perdite radioattive.



Questo articolo si basa su un articolo originariamente pubblicato su RT con la segnalazione supplementare da The Ecologist .
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!