venerdì 1 maggio 2015

Jade Helm e il massacro americano...

ZenGardner
Trd Sa Defenza

Anticipo le mie riflessioni con questo titolo provocatorio per una ragione. Ciò che viene perpetrata contro il popolo americano è praticamente una dissimulazione completa di tutto ciò che si suppone di più caro e che lo porterà alla distruzione definitiva. Un massacro nazionale delle infrastrutture, dei diritti di protezione personali, dei mezzi di sussistenza e della sicurezza alimentare, non è un gioco, ma è già in corso.

Lasciatemi annoverare i miei punti.

1. Jade Helm 15 è una esercitazione militare approvata dal governo americano e perpetrata sulla propria popolazione in completa violazione non solo del Posse Comitatus Act del 1878 , ma è un affronto complessivo ad ogni libertà civile sancita dalla Costituzione degli Stati Uniti e  di cui si suppone abbracci l'intento mantendone attiva la Dichiarazione dei Diritti .

2. Occupando il proprio territorio sovrano con l'esercito,  una nazione difende il suo popolo poiché il governo  è stato istituito un governo a tal fine, mentre oggi con queste esercitazioni può rivelarsi un nemico dichiarato.

3. La minaccia esterna precostituita 
è stata abilmente tradotta nel terrorismo , il che significa che chiunque sfida lo status quo, sia esso politico, economico o psico-spirituale, ne diviene automaticamente il nemico. I nemici non sono esterni, ma interni alla nazione,  è sempre stato così, e dichiarato apertamente dal primo cosiddetto Patriot Act. Il dissenso diviene illegale e così come qualsiasi pensiero concepito da un americano diviene un nemico dello Stato, con una litania di leggi, norme e regolamenti a loro disposizione, meccanismi messi in atto da tempo per la tutela dei diritti personali vengono cancellati, e per dirla in altro modo vengono eviscerati.

4. La dimensione enormemente grande di questa operazione è la grande quantità di materiale bellico messo in posizioni da poterlo distribuire in tutto il paese, indica che questa non è solo una esercitazione, ma un'occupazione militare nascosta, progettata per intimidire e acclimatarsi nella mentalità americana per vivere in condizioni di legge marziale virtuale, e nel mentre si intensificano i preparativi per condizioni sociali a venire sempre peggiori.

5. Le guerre infuriano  contro presunti terroristi all'estero, puntando sui cittadini di una nazione di tali misure draconiane da rendere assolutamente senza senso un governo indotto al "terrore" da un incidente procurato. Molti  sono morti per abusi medici e farmaceutici, altri morti per mano della polizia e anche gli scioperi ti fulminano, insieme a una serie di altre cause. Dov'è il coraggio e  la giustizia sui problemi reali?

6. Le dottrine intrinseche di libertà personale e di sovranità individuale vengono violati impunemente, un affronto ripugnante della dignità umana.

7. Ti fai la domanda: chi se ne accorge? Oltre a quelli che cadono vittime della presunta necessità di una tale esercitazione massiccia, quanti ignorano totalmente  ciò che sta anche accadendo?


E il potenziale esito di una tale manovra?

1. Tutto ciò potrebbe innescare l'operazione ed essere messa in atto  "dal vivo" come è accaduto più volte nella scena con tante operazioni sponsorizzate dal governo.

2. Una resistenza individuale, reale, o più plausibilmente determinata, potrebbe causare una reazione a catena di eventi che sarebbero devastanti.

3. Un tipico attacco false flag su queste forze governative eseguito da infiltrati sarebbe la facile giustificazione per una forte risposta armata, sia un incidente e una reazione solitaria, una messa in scena con un cecchino, una bomba piazzata su un veicolo militare, o qualcosa altro di molto peggio. Tali inneschi all'interno di un data scena o di nuove esercitazione hanno dimostrato di lavorare per tale tempo.

4. Problema-reazione-soluzione. Dal momento che hanno creato il problema di imporre il controllo militare e le sue intrusioni nelle libertà personali, la cosiddetta pratica o chiamata in altro modo, la reazione ci sarebbe senza dubbio. Una volta che la reazione si evince in qualunque parte dello stato, che siano reali o solo dei semplici segnali di insofferenza, per avere pieno successo, queste reazioni si prendono a giustificazione per la mobilitazione contro il popolo americano, progettato fin dall'inizio, entra in gioco. Sequestro di tutte le armi e possibili è chiaramente all'ordine del giorno come hanno praticato da anni nelle esercitazioni fatte a seguito di catastrofi naturali e innaturali. Metalli preziosi, grandi quantità di denaro, e cibo, accumulato, potrebbe essere sulla lista da sequestro preventivo assieme alle armi.


Conclusione

Questo operazione Jade Helm 15  non è una semplice esercitazione. Ma è il preludio che serve a  condizionare gli americani da un maggiore controllo, diminuiscono le libertà personali con uno stadio di sorveglianza in metastasi, e qualcosa di molto peggio nel prossimo futuro. Vien messo a nudo che molti cadranno e per questo motivo si ritirano per paura e obbedienza a falsi nuovi ordini, illegittimamente imposti dai controlli fascisti sostenuti con la forza bruta.
Il tempo  di revocare il consenso e la partecipazione a tale timore e riverenza dell'allarmismo, è ora. 
Prendi coscienza della realtà  che sta accadendo e valutalo per quello che è. 
E' l'allarme.
La nostra piena consapevolezza della natura di tali operazioni in atto e la trasmissione in lungo e in largo ci fa agire per respingerli con abbiamo già fatto tempo prima, e possiamo farlo di nuovo.
Lasciate che la vostra consapevolezza, l'indignazione e il rifiuto di accettare questo essere conosciuto sia in lungo che in largo non abbia il sopravvento su noi tutti.
E preparatevi. Non sono nulla di buono ed è tutto completamente messo in scena per motivi specifici. 
Non dare loro la risposta che vogliono.
Resta sempre acceso con la verità.
Spargete la voce, svincolatevi dai loro sistemi, e  mantenete la pace.
Amore, Zen


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!