domenica 16 agosto 2015

Il Large Hadron Collider serve per aprire un portale verso un'altra dimensione?

theeventchronicle
MICHAEL SNYDER
End of the american dream
se defenza



Che cosa  sta succedendo al CERN ? Sono scienziati che giocano con forze che semplicemente non capiscono? Alcune delle cose che ho intenzione di condividere con voi in questo articolo sono profondamente inquietante. L'Organizzazione europea per la ricerca nucleare (noto anche come CERN) fa volutamente scontrare le particelle l'una contro l'altra a sorprendenti alte velocità. Se pensate che suoni incredibilmente pericoloso, non siete i soli. Gli scienziati di tutto il mondo hanno suggerito che i bizzarri esperimenti che si svolgono presso il CERN potrebbero aprire un buco nero, o distruggere il mondo intero o aprire un portale verso un'altra dimensione. Ma nessuna di queste preoccupazioni sono state prese sul serio. Al contrario, gli scienziati del CERN continuano a distruggere sempre più particelle  a velocità sempre più elevate o superiori.

Proprio di recente, sono stato ad una riunione nel corso della quale Brad Scott ha suggerito che il terribile terremoto in Nepal il 25 aprile è coinciso con una certa attività molto insolita del Large Hadron Collider. Non ne avevo mai sentito parlare prima, e siccome io sono scettico per natura, ho deciso di prendere semplicemente  per buona la sua parola su questo aspetto ed esaminare il problema da me stesso . La verità è, che, è difficile giungere a conclusioni solide su questo aspetto.
Puoi guardare questo video e decidere da te.



Ma senza dubbio, penso che, ci sono ragioni per essere profondamente, preoccupati per quello che si sta facendo al CERN. Se non si ha familiarità con il Large Hadron Collider, il seguente link di wikipedia ti da buone informazioni di base...
Il Large Hadron Collider ( LHC ) è il più grande e più potente collisore di particelle del mondo , la più grande e complessa struttura, sperimentale mai costruita, la più grande singola macchina al mondo. [1] E' stato costruito dalla Organizzazione europea per la ricerca nucleare ( CERN) tra il 1998 e il 2008 in collaborazione con oltre 10.000 scienziati e ingegneri provenienti da oltre 100 paesi, così come centinaia di università e laboratori. [2] Si trova in un tunnel di 27 chilometri (17 miglia) di circonferenza, alla profondità di 175 metri (574 ft) sotto il confine franco-svizzero nei pressi di Ginevra , in Svizzera . La sua prima corsa di ricerca si è svolta dal 30 marzo 2010 al 13 febbraio 2013, con una energia iniziale di 3,5 teraelectronvolts (TeV) per fascio (7 TeV totali), quasi 4 volte più del record del mondo precedente per un collider, [3] in aumento da 4 TeV per fascio (totale 8 TeV) a partire dal 2012. [4] [5] Il 13 febbraio 2013 la prima esecuzione del LHC ufficialmente conclusa, ed è stato chiuso per degli aggiornamenti pianificati. Collisioni di 'prova' rinnovate nel collider aggiornato il 5 aprile 2015, [6] [7] raggiungono 6,5 TeV per fascio il 20 maggio 2015 (13 TeV totale, l'attuale record mondiale per collisioni di particelle). Il suo secondo periodo di ricerca iniziato nei tempi previsti, il 3 giugno del 2015.

Poiché questa seconda esecuzione progredisce, il numero di particelle che vengono distrutte tutte insieme continuerà ad aumentare.




Quindi è davvero una buona idea l'aumento della frequenza delle collisioni così elevate? Quanto segue è l'estratto di un recente comunicato stampa che conteneva alcuni dei dettagli tecnici specifici ...

Come per ogni macchina che esplora una nuova frontiera dell'energia, gli operatori di LHC devono affrontare molte sfide giornalmente. Dall'inizio della 2° esecuzione, è stata aumentata gradualmente l'intensità del LHC a due fasci, che viaggiano in direzioni opposte intorno all'anello di 27 chilometri, prossimi  alla velocità della luce. L'LHC ha percorso con ciascun fascio il record di alta energia contenente fino a 476 mazzi di 100 miliardi di protoni, offrendo collisioni ogni 50 nanosecondi. Nei prossimi giorni, l'intensità dovrebbe aumentare ulteriormente con un nuovo ritmo a 25 nanosecondi. Dopo una sosta tecnica programmata ai primi di settembre, le squadre avranno anche la possibilità di aumentare il numero di grappoli con l'obiettivo di raggiungere più di 2000 mazzi per fascio entro la fine del 2015 . 
"Durante la messa in fase del hardware abbiamo imparato a gestire con attenzione l'enorme energia immagazzinata nei magneti. Ora, con il fascio di messa a punto dobbiamo imparare progressivamente come memorizzare e gestire l'energia del fascio ", ha detto il direttore Frédérick Bordry del CERN che si occupa della tecnologia degli acceleratori, "Il nostro obiettivo per il 2015 è quello di raggiungere la potenza nominale di LHC a 13 TeV in modo da sfruttare il suo potenziale dal 2016 al 2018. "
A regime, il Large Hadron Collider può distruggere protoni al ritmo di un miliardo al secondo.

Questo è un numero che è quasi inimmaginabile.

Quindi esattamente cosa sperano di realizzare con questo?

La maggior parte degli articoli sulla LHC nei media mainstream discutono gli obiettivi di ricerca scientifica mondani che non sembrano davvero  giustificare tutto il tempo, la fatica e il denaro che vengono spesi.

Potrebbe sembrare impossibile che i più alti funzionari del CERN in realtà non hanno qualcos'altro in mente?

Il direttore della ricerca del CERN, il fisico Sergio Bertolucci, ha dichiarato che l'LHC può creare una "porta" a "una altra dimensione". Secondo lui, qualcosa potrebbe uscire da quella porta, o «potremmo trasmettere qualcosa attraverso di essa" ...
Un responsabile scientifico superiore del Large Hadron Collider (LHC) dice che la macchina titanica può eventualmente creare o scoprire fenomeni scientifici precedentemente inimmaginabili, o "incognite sconosciute" - per esempio, " una extra dimensione ". 
" Da questa porta potrebbe venire qualcosa, o potremmo trasmettere qualcosa attraverso di essa ", ha detto Sergio Bertolucci, che è Direttore per la Ricerca e Calcolo Scientifico del CERN, nel briefing tenuto con i giornalisti, tra cui il Reg at CERN HQ all'inizio di questa settimana.
Ma, perché creare un portale per un'altra dimensione, se non si ha idea di cosa possiamo incontrare?

Ovvero?

Altre voci scientifiche di spicco hanno espresso profonda preoccupazione per ciò che potrebbe accadere al CERN.

Ad esempio, Stephen Hawking ha suggerito che l'LHC può essere in grado di creare un buco nero che potrebbe inghiottire il nostro mondo e distruggere l'intero universo ...

Stephen Hawking dice la 'particella di Dio' che gli scienziati ritengono aver creato il mondo potrebbe effettivamente finire. 
La particella - conosciuto come bosone di Higgs - "ha la caratteristica preoccupante" che potrebbe diventare instabile a velocità estremamente alte energie e creare un "buco nero" in cui crollerebbe l'universo , il leggendario fisico britannico ha avvertito in un nuovo libro intitolato Starmus , secondo per il Daily Express
"Questo potrebbe accadere in qualsiasi momento e non si vedrebbe arrivare," Hawking secondo libro.

Altri hanno sollevato domande che sono più di natura filosofica.

Perché, ad esempio, il logo per il CERN contiene, il tre volte sei "666" ...



E perché vi è una statua del dio indù Shiva ("The Destroyer"), in piedi proprio fuori la sede del Cern? ...



Nel video di YouTube postato qui sotto, Jim Staley ricorda che queste cose, insieme al fatto che l'LHC è costruito sul sito di una città antica che è stata dedicata ad "Apollion" in epoca romana. Sono molto preoccupanti e vi incoraggio a guardare questo video 13 minuti ...




Allora cosa dobbiamo fare di tutto questo?

Sono gli scienziati europei consapevoli o inconsapevoli dei guai che procurano alcune forze molto oscure?

Speriamo che non si abbia una risposta definitiva a questa domanda in tempi brevi.

Potremmo non venire mai a sapere qual'è la risposta.

E, naturalmente, il mondo scientifico non ha intenzione di fermarsi. A questo punto non ci sono piani per avere un ancora più grande acceleratore di particelle operativa entro il 2026 ...
I fisici sperano di costruire finalmente acceleratori più grandi che produrrebbero le collisioni con ancora più energia di LHC, il che potrebbe permettere loro di scoprire nuove particelle e capire meglio la materia oscura. Il proposto Linear Collider internazionale , per esempio, sarebbe più di 20 miglia di lunghezza, con una coppia di acceleratori di fronte all'altra dritto, piuttosto che il disegno dell'anello familiare di LHC e altri acceleratori. E 'ancora in corso, ma potrebbe essere costruita in Giappone, con gli scienziati sperano di averlo operativo entro il 2026 .

Non ho tutte le risposte, ma spero ho sollevato alcune questioni molto importanti in questo articolo.



Fonte: End of theamerican dream

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!