venerdì 11 settembre 2015

LA GERMANIA MOSTRA IL SUO BENEVOLE VOLTO IMPERIALE AI PROFUGHI CONSAPEVOLE DI ALTRI "VENTI ANNI" DI GUERRE E DELL'ESODO DI MILIONI DI FUGGIASCHI

A. Boassa
Una parola contro le guerre




Secondo il generale Martin Demsey , Capo degli stati maggiori riuniti degli Stati Uniti , l'Europa dovrà attrezzarsi adeguatamente perché la "crisi" dei migranti non durerà meno di venti anni e sarà con numeri biblici . 
Non potrebbe essere esplicitato meglio il programma di terrore , di caos,  di genocidio cui gli States con i suoi partners europei si stanno preparando per la devastazione e per il saccheggio indiscriminato del Medioriente "allargato" e del continente africano .

Angela Merkel ne è perfettamente consapevole ed è per tale motivo che ha mutato radicalmente tattica e strategia annunciando sovvenzioni miliardarie per i migranti siriani e prendendo per le orecchie i suoi sottoposti capi di governo europei obbligandoli a sbarazzarsi di "Dublino" e di "Schengen" (lei quando vuole può evadere trattati , accordi ,delibere... ) e ad accollarsi quote di accoglienza per ogni paese membro UE (a parte la recalcitrante Ungheria) .

Gli osanna che le sono arrivati non solo dai migranti ma anche da quei non pochi che tanto hanno lavorato perché i migranti fossero accolti con dignità ,come una grande risorsa per il Continente , mi sono apparsi come un omaggio commosso per la manifesta volontà benefatrice dell'Imperatrice che non ignora che le quote dovranno progressivamente aumentare perché milioni di persone precipiteranno in Europa in seguito alla perpetuazione della guerra infinita .

Va sottolineato che le manifestazioni in programma in tutta Europa in favore dell'accoglienza di tutti i migranti , per la cancellazione di "Dublino" e di "Schengen", per l'abolizione del reato di clandestinità, ben al di là delle intenzioni dei "veri" pacifisti , saranno utilizzati per incensare ancor di più Merkel e soci e per favorire l'intervento militare in Siria non tanto contro lo Stato islamico , ambiguo alleato dell'Occidente , bensì contro il governo legittimo di Assad .

Era necessario che Angela Merkel e la Germania dopo che la loro immagine si era offuscata per il cinismo con cui hanno umiliato e colonizzato la Grecia , ridicolizzando platealmente i suoi leader , avesse un recupero mediatico di massa che risulta del tutto riuscito tanto che le asfittiche "sinistre" ex radicali sono sembrate ringalluzzirsi come se ora si fossero create maggiori opportunità contro l'austerity ,in favore di un allentamento delle rigide disposizioni del Fiscal Compact...

Va da sè che la generosità merkeliana si spiega anche con il contributo che i migranti siriani che notoriamente dispongono mediamente di un buon livello di scolarizzazione possano risultare utili per ampliare il notevole parco di precariato esistente in Germania . 

Bassi salari ,condizioni non ottimali di lavoro ,diritti ridotti potranno essere accettati da chi non disporrà di strumenti sindacali di difesa reale . E va da sè anche che lo sfruttamento intensivo di cui soffriranno sarà oggetto ,tramite i media, di un'ulteriore apologia del regime merkeliano che non ha abbandonato le vittime della guerra e che invece ha saputo accoglierle generosamente


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!