sabato 9 gennaio 2016

Truppe di statunitensi e britannici iniziano l'invasione della Libia, Scoperti dai nazisti artefatti "Alieni"

Sorcha Faal


Il Ministero della Difesa (MoD)  riporta che oltre 6.000 soldati di nazionalità occidentali guidati dagli Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e Italia hanno iniziato un'invasione della Libia dopo che combattenti terroristi dello Stato Islamico (ISIS / ISIL / Daeshhanno attaccato il porto petrolifero chiave di Es Sider minacciando così di far precipitare tutte le infrastrutture petrolifere delle nazioni del Nord Africa , attualmente sostenute dall'Occidente, sotto il controllo di questi barbari.

Secondo questo rapporto, la Libia è stata deliberatamente distrutta sotto gli ordini impartiti dal Segretario di Stato americano Hillary Clinton nel 2011, e che agisce per conto di potenti élite e interessi petroliferi degli USA ed Europa sono stati determinanti per sfrattare la Cina dalla Libia perché avevano assicurato un notevole nuovo contratto per sviluppare nuovo potenziale ricchezza petrolifera non ancora sfruttato per la Libia e che dopo l'avvio de "La guerra di Hillary", sono stati costretti ad evacuare gli oltre 30.000 operatori in campo petrolifero.

Peggio ancora il Segretario Clinton ha distrutto la Siria per favorire i suoi sostenitori elettorali delle compagnie petrolifere, continua la relazione, e non solo ha ordinato le spedizioni di armi ai terroristi libici in violazione del diritto internazionale, e una volta che la Libia è stata distrutta ha ulteriormente ordinato che le armi date ai libici fossero spedita in Siria al fine di distruggere quella nazione.

Con questo si è riconosciuta la  "carriera criminale" di Hillary Clinton che ha distrutto sia la Libia e la Siria, afferma il rapporto, seguendo lo suo "schema dei suoi padroni"  realizzatosi durante il periodo di espletamento di Segretario di Stato Usa, ha approvato le spedizioni di armi verso altre nazione islamiche timorose del caos crescente intorno a loro, che lei stessa aveva creato, in cambio di centinaia di milioni di dollari di "donazioni" alla sua Fondazione Clinton di scopo privato.



Per quanto concerne il sostegno del presidente Obama allo " schema padronale" dei Clinton, la relazione segnala, che non sembra esserci "alcun dubbio" sulla sua compartecipazione, nuove rivelazioni di recente hanno dimostrando che un alto ufficiale , un generale americano, allarmato per quanto stavano facendo ha avviato in segreto un complotto del Pentagono a sostegno del siriano Assad e del leader russo, assistito a inserirsi in questo conflitto prima che il mondo fosse inghiottito da una guerra totale.

Anche se i media mainstream americani sono rimasti praticamente in silenzio sull'ammutinamento del Pentagono contro il presidente Obama e il Segretario di Stato Clinton, continua il rapporto, le azioni di questi due "pazzi" hanno portato il nostro mondo al limite di evoluzioni estremamente pericolose  in tutto il Medio Oriente, che non devono essere   sottovalutate.
Ad alimentare maggiormente questa crisi, afferma la relazione , è l'alleanza tra il presidente Obama il Segretario Clinton e l'Arabia Saudita, che pochi giorni fa ha decapitato uno dei religiosi sciiti più pacifico e venerato del Medio Oriente .
Il religioso sciita Nimr al-Nimr, dice la relazione , è stato decapitato dal regime saudita a causa di un sermone datato del 2009 che incoraggiava a protestare con l'Arabia Saudita per il trattamento brutale di donne e omosessuali e in cui si dichiara: "La nostra dignità ci è stata portata via, e se non è ... ripristinata, ci chiamerà alla secessione. La nostra dignità è più preziosa dell'unità di questa terra. "

Lo shock e l'orrore di tutto il mondo sciita per la decapitazione del religioso amato e venerato in Arabia Saudita , continua la relazione, ha riecheggiato in tutto il mondo, ed ha  provocato il leader supremo iraniano l'Ayatollah Ali Khamenei che hachiesto spiegazioni all'Occidente, ovvero, su quale sia la differenza tra l'Arabia Saudita e i terroristi dello Stato Islamico , cosa di cui nei fatti, non si evince alcuna differenza.



"Daesh nero (Stato Islamico), Daesh bianco (Arabia Saudita).  Ex tagliagole , uccidono, lapidano, tagliano le mani, distruggono il patrimonio comune dell'umanità e disprezzano l'archeologia, le donne e i non musulmani. Quest'ultimo è meglio vestito e più ordinato, ma fanno le stesse cose. " Ayatollah Ali Khamenei
Anche se il presidente Putin ha invitato i rappresentanti di entrambe le nazioni Iran e Arabia Saudita a Mosca al fine di mantenere dentro i limiti questa crisi da guerra totale, continua il rapporto, il danno fatto da parte del regime di Obama sostenendo l'Arabia Saudita potrebbe essere molto "profondo e difficile da riparare », come evidenziato dalla rottura delle relazioni diplomatiche dell'Arabia Saudita con l'Iran e così han fatto pure gli alleati sauditi Bahrain, Sudan ed Emirati Arabi Uniti.

E con lo Stato Islamico segnalato sia pronto a eseguire il suo programma di assassinio e massacro di migliaia di civili nei luoghi pubblici in tutto il mondo, nel 2016, cerca disperatamente di coinvolgere l'occidente in una titanica "battaglia finale", avverte il rapporto, il regime di Obama che sta continuando la sua lotta contro questa minaccia, dimostra con lo sbandierare, un false flag, la scorsa settimana, la cattura di un terrorista dello "Stato islamico" , che poi, si è rivelato essere un  pover uomo malato di mente senza fissa dimora e senza soldi che inconsapevole di quanto gli stesse accadendo, è stato addestrato dagli agenti della FBI a comprare un coltello, per essere poi accusato di terrorismo.

Contrastare questo "cattiva" propaganda del regime di Obama, ma, si diffonde in tutta l'America, dice il rapporto, con il promettente candidato presidente USA Donald Trump, che questa settimana ha iniziato a raccontare  apertamente  ai suoi sostenitori la verità sullo Stato islamico, ovvero che questi altro non sono che una creazione del presidente Obama e del Segretario Clinton .



L'importanza "critico-storica" di Donald Trump nel dire al popolo americano questa verità sul presidente Obama e il Segretario Clinton, dicono esperti MoD in questo rapporto, è dovuto all'essere "apparente rinascita" nella vita politica americana dell'ordine segreto conosciuto come il Cavalieri Templari di cui la sua famiglia scozzese è stato a lungo associata.

Anche se poco conosciuto tra il popolo americano, spiega la relazione, la madre di Trump, Mary Anne MacLeod, è nata nel isola di Lewis, in Scozia, dove lei e i suoi antenati di lingua gaelica sono stati i "custode / tutori" dei Callanish Stones molti credono siano stati eretti come " marcatori geografici" Mappe per i viaggi dei Cavalieri del Templari dall'Europa all'America -e che, nel 2010, la direzione dell'intelligence militare (GRU) ha riferito che Lord James of Blackheath del Regno Unito aveva fatto un'offerta incredibile per conto loro di salvare l'economia globale con le loro vaste riserve d'oro, che ha detto di averne "molto poiché è stato estratto in tutta la storia del mondo".



Trump è ora  il primo "visibile membro" dei Cavalieri Templari che riappare sul panorama politico americano dopo il presidente Gerald Ford che ha "salvato" gli Stati Uniti dagli orrori della guerra del Vietnam e del Watergate (comprende una discendenza che risale a George Washington), continua la relazione, il "master plan" di questa organizzazione segreta può benissimo essere quello di proteggere questa nazione dal nazismo.

Poiché sia il presidente Obama che il Segretario Clinton hanno distrutto la nazione dell'Ucraina per installare un regime filonazista,  dice la relazione ulteriormente, il loro principale alleato del Medio Oriente, la Turchia, ha, allo stesso modo, il suo Presidente ha professato il suo "amore per Hitler" la scorsa settimana, promettendo di ristabilire il suo governo come immagine speculare della Germania nazista e dimostrando come, in realtà, questi "pazzi" sono affascinati dal potere del nazismo.



Il rischio pieno di nazismo vale non solo in America, ma nel mondo intero, afferma questa relazione nelle note, è stato recentemente rivelato, ancora una volta, che tra le montagne della regione del Caucaso di Adygeya dove è stata scoperta una valigetta appartenente alla organizzazione più segreta di Hitler la Ahnenerbe che ha questo regime da lungo tempo al fianco di "alieni-interdimensionali" cui si era si era allineato con i " teschi degli dei" che forniscono una ricordo agghiacciante di quello che questa attuale crisi globale è nella realtà.












Con l'Ahnenerbe  Hitler ha istituito un  "linguaggio runico" nella Germania nazista per la ricerca della storia  nell'archeologia e nella cultura della razza ariana, fondata il 1 ° luglio 1935, da Heinrich Himmler, Herman Wirth, e Richard Walther Darré, questo rapporto continua, sul loro più vero "obiettivo / obiettivo" era quello di stabilire "contatti con gli dei», e ci riuscirono nel 1944, quando il "velivolo" di questi "alieni interdimensionali" (chiamato dai piloti alleati come "Foo Fighters") ha cominciato ad essere presente nei cieli di Europa e in Asia.

E anche se la potenza della Russia ha schiacciato questi nazisti il costo versato è stato enorme, oltre 20 milioni di vite di uomini e donne russe, questa relazione conclude, i "segreti degli dei" scoperto dai nazisti sono stati poi trasportati in Occidente dagli Stati Uniti nella segreta Operazione Paperclip,  che non solo ha risparmiato la vita di alcuni degli esseri umani più sadici e crudeli mai esistiti, ma, ha anche, permesso loro di perfezionare il loro "dispositivo interdimensionale" di comunicazione che oggi chiamiamo Organizzazione europea per la ricerca nucleare (CERN) -e il cui vero scopo è stato esposto nel 2009, quando lo scienziato più alto in grado, Sergio Bertolucci, audacemente proclamava: "Da questa porta potrebbe entrare qualcosa, o potremmo mandare qualcosa attraverso essa."

LETTERA AGLI EFESINI 6:12 
La nostra battaglia infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti...


4 gennaio 2016 © dell'UE e degli USA Tutti i diritti riservati. Il permesso di utilizzare questo rapporto nella sua interezza è concessa a condizione che sia citata la fonte originale di WhatDoesItMean.Com. Contenuto freebase sotto licenza CC-BYe GFDL.



NOTA DI SD, si riporta l'articolo di Segni dal cielo sulla scoperta, fatta in Russia, dei nazisti del gruppo Ahnenerbe delle SS:

RUSSIA: SULLE MONTAGNE DI ADYGEA RITROVATI DUE TESCHI ALIENI E UNA VALIGETTA CON L’EMBLEMA DELLA AHNENERBE DELLE SS

Russia: sulle montagne di Adygea ritrovati due teschi alieni e una valigetta con l’emblema della Ahnenerbe delle SS


La scoperta nelle montagne della Russia meridionale di Adygea, relativa al ritrovamento di una misteriosa valigetta con due teschi, sta facendo il giro del globo, ma pochi ne parlano. Secondo i giornalisti del quotidiano “Komsomolskaya Pravda” e di “Rossiyskaya Gazeta”, i due teschi con la valigetta misteriosa, con un disegno, ovvero l’emblema della Ahnenerbe, sarebbe stato recentemente trovato nelle montagne di Adygea della regione del Caucaso.

I due teschi non sarebbero umani, ma appartenenti a creature sconosciute, non ancora identificate dagli scienziati russi, che hanno ritrovato, come detto sopra, forti correlazioni con l’emblema della Ahnenerbe (visibile sulla valigetta), probabilmente appartenente alla società più segreta all’interno delle SS, che si dedicava allo studio delle forze occulte e soprannaturali.



I ricercatori hanno detto che è probabile che i membri delle SS erano interessate ai misteri degli antichi dolmen per via dell’alta radioattività naturale nella zona del canyon Kishinski. E ‘anche possibile che stavano cercando l’oro di Kuban Rada, perso da qualche parte nella regione durante la guerra civile russa (1917-1923). I ricercatori sono rimasti anche sbalorditi dal ritrovamento mdi una mappa tedesca del territorio di Adygeya, risalente al 1941, mappa molto accurata e completa nei dettagli.

Questi oggetti trovati hanno suscitato grande interesse tra gli esperti. Gli storici sanno molti dettagli sulla storia della Edelweiss della Wehrmacht, di cui la Stella Alpina Tedesca Edelweiss, distintivo della prima divisione cacciatori della Wehrmacht che veniva portato sul berretto e sulla maniche, gli stessi soldati che hanno piantato bandiere naziste sulla cima del monte Elbrus, la montagna più alta d’Europa, che si trova nella Repubblica di Kabardino -Balkaria nel Caucaso russo.



Tuttavia, nessuno sa qual’era lo scopo di questa organizzazione segreta che operava nelle montagne della Adygea. La scoperta nella foresta di un complesso etnografico nel villaggio di Belovodie Kamennomostsky, di teschi misteriosi è venuta a galla grazie alla storia di un uomo del posto, un anziano.

“Un uomo del posto anziano ha portato una grande borsa con manico in pelle di color marrone e un emblema della società segreta Ahnenerbe, stampato sul coperchio della stessa valigetta”, spiega il proprietario del villaggio di Belovodie, il signor Vladimir Melikov. Questo anziano uomo era un vero eremita che viveva e vive tuttora in una capanna nei boschi, ma non si sa esattamente dove.






Le Ahnenerbe, era composto da un gruppo di studio, dove appunto si facevano ricerche scientifiche su tutto ciò che era di strano e misterioso che esisteva nel mondo, oltre a ad aver fatto spedizioni in Tibet, Antartide e il Caucaso, cercando anche contatti con gli UFO per il segreto del potere assoluto.

La Germania di Hitler ha partecipato attivamente allo sviluppo di nuovi tipi di armi in grado di cambiare il corso della guerra. Nel gruppo di Ahnenerbe ci stavano 350 esperti che lavoravano con una brillante educazione, una grande carriera scientifica e avevano vari gradi.

Pochi sanno che, alcuni anni prima della guerra, esperti tedeschi di questa organizzazione segreta, avevano offerto aiuto per l’URSS riguardo la costruzione di tunnel segreti, strade e fortezze situate tra il Pitsunda e il lago di Ritsa (dalla costa del Mar Nero attraverso la riserva naturale di montagna, ora chiamata Abkhazia). Presumibilmente tutto questo, avvenne per motivi di cooperazione internazionale. Al termine dei lavori, gli esperti tedeschi hanno trovato una morte tragica, dopo che la loro auto era caduta nel fosso su una curva. Ancora oggi, i turisti affollano il Lago Ritsa dove si trovano i tunnel costruiti dai tedeschi.


“L’Acqua viva di Ritsa”

In seguito è emerso che le ragioni per la costruzione di questa strada strategica erano diverse. Si è constatato che gli idrologi di Ahnenerbe avevano stabilito che la composizione di acqua prelevata (altamente alcalina) da una fonte situata in una caverna sotto il lago Ritsa, era ideale per la produzione di plasma umano. “L ‘acqua viva ” del lago Ritsa in Abkhazia, era stata trasportata dai nazisti della Ahnenerbe, con dei vasi in argento, direttamente sulla costa del Mar Nero, poi attraverso un sottomarino giungevano nella città di Costanza in ROmania, poi infine, in aereo facevano ritorno in Germania. Bormotov, professore di economia e gestione delle grandi aziende al Maikop State Technological University, spiega che i nazisti di questa società segreta, avevano anche piani per la costruzione di un tunnel segreto, per far transitare il sottomarino che faceva da spola tra il Mar Nero e il Lago di Ritsa, ma i lavori di costruzione di questo tunnel, furono interrotti per la guerra.
I lavori di questo tunnel erano affidati al 49° Corpo armato della Wehrmacht, che ha fatto la scalata famosa sul Monte Elbrus.



Nell’autunno del 1942, l’aeroporto Maikop era diventata la sede del 3° Squadron – 14 gruppo di ricognizione della Luftwaffe, che aveva i famosi bimotore FW-189, aerei da ricognizione a corto raggio ad ala bassa, prodotti dall’azienda tedesca Focke-Wulf Flugzeugbau AG negli anni quaranta . Gli aerei erano equipaggiati con strumenti sofisticati, fungendo principalmente da laboratori volanti.

“Questo è stato più che sufficiente per proteggere le indagini sotto copertura, da parte della Ahnenerbe nelle montagne di Adygea”, dice Bormotov. “Maikop era la città dove la Wehrmacht aveva il suo quartier generale. Da lì è stato esercitato il comando di tutte le campagna militare tedesca nel Caucaso. Nell’autunno del 1942 nelle montagne di Adygea c’era la linea di difesa dove gruppi isolati di soldati tedeschi, erano penetrati nel profondo delle montagne. Non è chiaro il motivo per cui le truppe sono state schierate sul monte Pshekish nel mese di agosto 1944, quando la prima linea di difesa si era allontanata verso ovest. I Nazisti non hanno avuto il tempo di finire i lavori della costruzioni di tunnel profondi sul monte Pshekish, ed è un vero mistero, dato che all’epoca ci furono indagini degli esperti della Ahnenerbe”.




C’è chi ipotizza che i nazisti erano interessati a antichi tapiri, agli edifici preistorici di Atlantide e alle porte spazio temporali che collegavano mondi e universi paralleli. Anche oggi si parla ancora di eventi insoliti nella zona. Recentemente sulla stampa locale si è parlato del ritrovamento, durante alcuni scavi archeologici, di scheletri alti tre metri appartenenti ad una razza umana sconosciuta in quel della Georgia, esattamente nella Gola di Borjomi.

Teschi degli dèi

Circa due anni fa, un gruppo di speleologi ha portato all’etnologo Vladimir Melikov, due teschi sconosciuti con le corna, che sosteneva erano stati trovati in una grotta sul monte Bolshoi Tjach. Sembravano animali fossili. Ma quando ha iniziato a esaminare in dettaglio i teschi, le conclusioni hanno fatto accapponare la pelle.

“Guarda il foro rotondo spesso come un dito, visibile nella la parte inferiore della testa”, ha detto Melikov, che mostra uno dei teschi. “Questa è la base della colonna vertebrale. E la loro posizione indica che questa creatura camminava su due gambe. Un’altra cosa strana è l’assenza di cranio e mascelle. Una bocca e, diversi fori, sono distribuiti in un cerchio. Le orbite sono insolitamente grandi e separano due escrescenze a forma di corna. Tuttavia, le ossa del viso sono piatte, come negli ominidi “.



Le fotografie dei teschi sono state inviate ad alcuni paleontologi della capitale, ma questi hanno reagito con poco entusiasmo. Solo Vladimir Melikov ha ammesso di non aver mai visto niente di simile nella sua vita. I paleontologi hanno comunque suggerito prudenza, forse si tratta dei teschi di pecora; i crani erano lunghi e sono molto deformati. I ricercatori ipotizzano che questi teschi potrebbero anche cadere nelle mani della “magia” di Hitler che stava cercando manufatti straordinari. Per inciso, alcuni esperti, osservando le immagini di questi teschi, sono stati subito chiari. Questi sono i crani degli Annunaki dell’antica sumeria: “Dal cielo” divinità cornute, hanno partecipato alla creazione del mondo.




La fonte la troviamo nei libri dello scrittore americano Zecharia Sitchin, di origine azera, che identifica il popolo degli Annunaki come gli abitanti di Nibiru, un pianeta ipotetico del sistema solare con un’orbita eccentrica. A causa dei movimenti astronomici, questo pianeta appare nel campo visivo della Terra una volta ogni 3.600 anni. Secondo Sitchin, in questo periodo gli abitanti di Nibiru sbarcarono sulla Terra per avere un cotatto con gli aborigeni di allora, cioè con noi. “Siamo in grado di costruire tutti i tipi di versioni e congetture, ma i resti trovati nelle montagne di Aguideya devono far riflettere”, ha detto attraverso una intervista al quotidiano Komsomolskaya Pravda, l’accademico Prof.Ivan Bormotov.

A cura di Natalia M. Popovich per Redazione Segnidalcielo

Ci scusiamo per eventuali errori nella traduzione del testo.

© 2016 Copyright Segnidalcielo


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!