domenica 28 febbraio 2016

La 3 guerra mondiale potrebbe trasformarsi molto facilmente nella prima guerra nucleare in Medio Oriente

Michael Snyder





L'Arabia Saudita ha già armi nucleari, l'Iran probabilmente le farà, e i russi sono una delle due grandi potenze nucleari del pianeta. Quindi, se l'Arabia Saudita, la Turchia e i loro alleati sunniti decidessero un'invasione in piena regola via terra della Siria , qualcuno potrebbe in ultima analisi, sentendosi messo all'angolo, decidere di utilizzare le armi nucleari? Mentre leggete questo articolo, ci sono migliaia di veicoli militari e centinaia di migliaia di soldati ammassati lungo il confine meridionale della Turchia e il confine settentrionale dell'Arabia Saudita. Se il comando viene dato e quelle forze iniziano lo streaming verso Damasco, è inevitabile che siriani, iraniani, Hezbollah e i russi combatterebbero per cacciarli indietro. Sarebbe l'inizio della 3 guerra mondiale , i sauditi e turchi stanno cercando di convincere e coinvolgere gli Stati Uniti . Ma la verità è che non vogliamo prendere parte a questo conflitto, in quanto potrebbe facilmente diventare il primo conflitto nucleare della storia del Medio Oriente.

Forse non si sapeva che i sauditi avevano armi nucleari. Naturalmente la posizione ufficiale è che non le hanno, ma è un fatto che sono stati loro che hanno finanziato lo sviluppo del programma nucleare del Pakistan. Si tratta di un segreto di Pulcinella che i sauditi avevano la bomba, ma in realtà nessuno doveva parlarne..

Ecco perché era così allarmante quello che ha detto di recente il politologo Saudita  Dahham Al-'Anzi a RT  ...
All'inizio di questa settimana, un analista politico saudita, ha annunciato alla rete araba di RT che il regno possiede un'arma nucleare . 
Dahham Al-'Anzi ha fornito l'informazione dicendo che l'Arabia Saudita è impegnata nello sforzo per "ridurre al minimo la minaccia iraniana nel Levante e in Siria." 
Anche se l'Arabia Saudita ha ufficialmente negato di avere un programma di armi nucleari e ha pubblicamente dichiarato che si oppone alle armi nucleari in Medio Oriente, ha finanziato un programma nucleare militare e ha ricevuto assistenza scientifica dagli Stati Uniti e dal Pakistan.
È possibile guardare il video su questo  proprio qui ...



Se non si vuole credere a lui, forse si crede all'ex direttore del centro di operazioni  antiterrorismo della CIA. Ha detto a Fox Business che tutti nel mondo dell'intelligence sapevano che i sauditi avevano armi nucleari ...




Se il pelo inizia a volare in Siria e la Russia e l'Iran decidessero di bombardare basi aeree saudite, l'Arabia Saudita ricorrerebbe all'utilizzo di armi nucleari?

Speriamo di no.

Nel caso di una massiccia invasione via terra di Arabia Saudita, Turchia e dei loro alleati, in realtà è più probabile che sia la Russia a decidere la prima ad usare armi nucleari. Una forza d'invasione di centinaia di migliaia di soldati sarebbe di gran lunga superiore alla relativamente piccola forza russa che è già all'interno della Siria, così che i russi possono ritenere che l'unica strada per mantenere al potere i sunniti a Damasco sia solo con armi nucleari tattiche.

La Russia ha più armi nucleari tattiche di chiunque altro al mondo, di gran lunga, e ci sono alcuni rapporti che indicano che la Russia può essere preparata ad usarli in Siria. Ad esempio, l'ex reporter di Associated Press Robert Parry, autore di America's Stolen Narrative , dice che una fonte gli ha detto che i russi hanno già avvertito la Turchia che questo potrebbe potenzialmente accadere ...
Se la Turchia (con centinaia di migliaia di soldati ammassati vicino al confine siriano) e l'Arabia Saudita (con la sua sofisticata aviazione) continua , attraverso, le minacce di intervenire militarmente per salvare i suoi clienti ribelli, tra i quali Al Nusra e Al Qaeda, dalla potente offensiva russo- siriano sostenuta dal governo, allora la Russia dovrà decidere cosa fare per proteggere i suoi 20.000 uomini o giù di lì del personale militare all'interno della Siria. 
Una fonte vicina al presidente russo Vladimir Putin mi ha detto che i russi hanno messo in guardia il presidente turco Recep Tayyip Erdogan che Mosca è pronta a usare armi nucleari tattiche, se necessario, per salvare le loro truppe a fronte di un attacco turco-saudita. Dal momento che la Turchia è un membro della NATO, tale conflitto potrebbe degenerare rapidamente in uno scontro nucleare su vasta scala. 
Dato che Erdogan soffre di megalomania o instabilità mentale e l'aggressività e l'inesperienza del principe saudita Mohammad bin Salman (ministro della Difesa e figlio del re Salman), l'unica persona che probabilmente può fermare una invasione turco-saudita è il Presidente Obama. Ma mi hanno riferito che è stato disposto categoricamente di vietare un simile intervento, anche se ha cercato di far abbassare e calmare Erdogan e ha chiarito che l'esercito americano non si sarebbe unito all'invasione.

Stai iniziando a comprendere quanto sia grave questo?

Con tutto il parlare su una potenziale invasione nei giorni scorsi, i russi sono in allerta e stanno rapidamente preparandosi per un conflitto diretto sia con l'Arabia Saudita che con la Turchia. Di seguito viene da Infowars...
Inoltre, i russi stanno correndo rischi e hanno messo tutte le loro forze in allerta. Hanno pubblicamente inviato un Tu-214r - il suo velivolo più avanzato ISR (Intelligence Surveillance Reconnaissance). Si può pensare al Tu-214R come un "AWACS per la terra" , il tipo di aeromobile utilizzato per monitorare una grande battaglia di terra (i regolari russi A-50MS stanno già monitorando lo spazio aereo siriano). Nel sud della Russia, le forze aerospaziali hanno organizzato esercitazioni su larga scala che coinvolgono un gran numero di aerei che sarebbero utilizzati in una guerra contro la Turchia: SU-34s. Le forze aviotrasportate sono pronte. Le task force navale al largo della costa siriana è in fase di essere aumentata. La consegna delle armi è accelerata. La linea di fondo è semplice ed evidente: i russi non stanno facendo alcuna minaccia - si stanno preparando per la guerra . Infatti, ormai, sono pronti.
Inoltre, è importante ricordare che è molto probabile che pure gli iraniani abbiano armi nucleari.

Naturalmente il governo degli Stati Uniti e il governo iraniano insistono sul fatto che l'Iran non ha armi nucleari, ma molti di coloro che sanno, dicono altro.

Per esempio, si può prendere in considerazione ciò che affermano il Generale Maggiore in pensione Paul Vallely della US Army e il Tenente Colonnello Dennis B. Haney della US Air Force. Qui di seguito preso da un articolo scritto da Jerome Corsi di WND ...

In una dichiarazione congiunta, Vallely e Haney, da un accumulo di prove disponibili mostrano che una coalizione di Russia, Cina e Corea del Nord hanno assistito l'Iran dal 1979 nella realizzazione di un ordigno nucleare, nonostante le sanzioni, con il pretesto di un programma di energia nucleare nazionale. 
Vallely ha spiegato a WND che lui e Haney hanno adottato un approccio sistematico alla valutazione di ogni componente necessario a realizzare un ordigno nucleare, dallo sviluppo alla sperimentazione di un sistema di missili balistici, per la progettazione di una testata nucleare, allo sviluppo di armi di qualità all'uranio necessarie per produrre una bomba. 
"Per arrivare alla nostra conclusione che l'Iran è una potenza nucleare in questo momento , abbiamo completato la ricerca a disposizione del pubblico, oltre a informazioni provenienti da fonti di intelligence, tra cui gruppi di resistenza iraniani come il Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana, CNRI," ha spiegato Vallely.
Mi capita di essere d'accordo con Vallely e Haney. Non posso provarlo, ma tutto l'Intel che ho ricevuto indica che l'Iran ha già armi nucleari.

Spero di non essermi mostrato troppo preciso  per il prossimo futuro.

Si era sperato che un cessate il fuoco avrebbe potuto essere negoziato e avrebbe disinnescato, almeno temporaneamente, le tensioni in Siria.  Purtroppo, non sembra che gli scontri armati stiano per cessare, e a questo sta per mettere grande pressione sia l'Arabia Saudita che la Turchia nel fare qualcosa per salvare i militanti sunniti radicali che sono sull'orlo della sconfitta. I sauditi, i turchi e i loro alleati hanno riversato enormi quantità di denaro e risorse in questa guerra nel corso degli ultimi cinque anni, e ora sono di fronte alla scelta di accettare la sconfitta o intervenire direttamente in questo conflitto se stessi.

Ma al fine di condurre un'invasione vera e propria via terra, essi avranno bisogno di una giustificazione per farlo. Ci sono alcuni che suggeriscono che potremmo presto vedere un attacco false flag che avrebbe fornito tale giustificazione, in modo tale che sia qualcosa a cui fare attenzione.

Non riesco a ricordare un momento in cui il nostro pianeta è stato potenzialmente  così vicino per iniziare una terza Guerra Mondiale.

E se ciò avvenisse, credo sia molto probabile che vengano utilizzate armi nucleari.


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!