martedì 2 febbraio 2016

L'Arabia Saudita incarcera 9 agenti americani della CIA, dopo l'avviso del "Giorno dell'Ira" di Putin


Il Foreign Intelligence Service (SVR)  riporta  che il Regno dell'Arabia Saudita (KSA) ha designato correttamente come bersaglio una delle più grandi reti del terrore che la nazione abbia mai incontrato dopo che il loro leader, Re Salman bin Abdulaziz Al Saud, è stato personalmente messo in guardia dal Presidente Putin, il mese scorso, e a meno che i sauditi non prendano provvedimenti contro lo Stato Islamico-americano del terrore le "mostruosità" e il caos che stanno diffondendo in tutta la zona di guerra Levante , ordina che sia fermato, altrimenti il loro paese potrebbe incorrere a dover affrontare il "giorno dell'ira" della Federazione.

Secondo questo rapporto, all'inizio dello scorso mese la Federazione è stata "avvicinata / contattata" dal Ministro Saudita degli affari esteri, Adel al-Jubeir, per conto di Re Saud affermando che il Regno voleva migliorare le sue relazioni con la Russia, ed ha pubblicamente dichiarato:
"La Russia è una grande potenza. La Russia ha 20 milioni di musulmani che vi abitano. La Russia può avere un ruolo positivo e vogliamo coinvolgere la Russia, abbiamo deciso di migliorare le relazioni con la Russia non a scapito delle nostre relazioni con qualsiasi altro paese, ma per il piacere di migliorare le relazioni con la Russia.
Nel rispondere a questa ouverture di Re Saud, la relazione continua, il Presidente Putin ha portato a conoscenza il Regno che la Federazioni  "ha finito la pazienza " per quanto riguarda la complicità del governo saudita con la Central Intelligence Agency  (CIA) nel dare finanziamenti e armi allo Stato Islamico (ISIS / ISIL / Daesh) terroristi che operano in Siria e in Iraq stanno volgendo al loro termine, spingendo così sull'avvertimento del "giorno dell'ira".



Nel tentativo di valutare la gravità della scopo del Regno nel confrontarsi con la CIA circa le loro i legami con lo Stato Islamico, nelle note di questa relazione, il Presidente Putin, anche, hanno firmato un ordine che autorizza la SVR di comunicare con la più importante agenzia di intelligence saudita, la Presidenza Generale di Intelligence (GIP), in merito alle posizioni note di questi terroristi, e i loro gestori americani, nel Regno.

Nelle ultime 24 ore, continua la relazione, il GIP ha comunicato con il SVR che si è basato con l'intelligence della Federazione a cui è stato dato loro ordine dal Presidente Putin, la nota rete terroristica dello Stato Islamico-CIA che opera in Arabia Saudita è stata "presa di mira / cercata", determinando la cattura di 33 dei suoi membri, più altri 9 più in fase di caccia con premi significativi annunciati per la loro cattura, e, soprattutto, i 9 agenti americani della CIA, cittadini che controllano questi terroristi sono stati arrestati ed incarcerati.



Funzionari degli Stati Uniti hanno detto, a Reuters News Service, poche ore fa, che il regime di Obama non è in grado di confermare celermente se cittadini americani sono tra i 33 sospettati di terrorismo dello Stato Islamico imprigionati dal GIP perché stavano ancora verificando i nominativi di controllo sui loro database, la relazione rileva inoltre, che è " riconosciuta e accettata" la pratica della CIA di non rivelare l'identità dei loro agenti catturati in quanto preferiscono negoziare segretamente il loro rilascio.



Stimolare l'Arabia Saudita nella "radicale" rottura con il regime di Obama incarcerando questi 9 agenti americani della CIA che sostegno i terroristi dello Stato Islamico, spiega la relazione , è stato un'azione di  " contro-propaganda" del SVR la scorsa settimana a seguito dell'avviso del "giorno dell'ira"  del Presidente Putin  contro di loro, che ha coinvolto il rilascio di un rapporto delle Nazioni Unite segreto alla BBC affermando che la coalizione a guida saudita che combattere il movimento ribelle Houthi nello Yemen ha preso di mira i civili con attacchi aerei in una maniera "diffusa e sistematica" e che hanno deliberatamente usato la fame come tattica di guerra, di cui, secondo questo rapporto segreto delle Nazioni Unite, costituisce un "crimine contro l'umanità".



E, a parte la incarcerazione fatta dai sauditi di questi 9 agenti americani della CIA, la relazione afferma, che il SVR nell'azione di "contro-propaganda" ha rilasciato il documento segreto delle Nazioni Unite che ha avuto un ulteriore vantaggio nel costringere la Germania a promettere di modifiche il loro targeting per attacchi aerei, esprimendo "grande rammarico" per il bilancio di morti civili, affermano inoltre che gli Stati Uniti ed esperti militari britannici stanno offrendo consulenza su come far pagare un minor tributo di vite civili.

Ma per il più grande timore dell'Arabia Saudita in materia dell'avvertimento del "giorno dell'ira" del Presidente Putin, dalla relazione emerge, che ci sono incontri attualmente in corso al Cremlino con consigliere del leader supremo iraniano Ayatollah Ali Khamenei negli affari internazionali, Ali Akbar Velayati, per quanto riguarda sia la Federazione che gli iraniani, le produzioni petrolifere dovrebbero combinare delle quote-che sarebbero solidamente vendute a prezzo inferiore della disposizione saudita, che è alla guida del Regno sull'orlo del collasso economico.



febbraio 2016 © dell'UE e degli USA Tutti i diritti riservati. Il permesso di utilizzare questo rapporto nella sua interezza è concessa a condizione che sia citata la fonte originale a WhatDoesItMean.Com.  Contenuto freebase sotto licenza CC-BY e GFDL.
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!