venerdì 6 maggio 2016

Cremlino: Scoppio d'ira Durante rilascio delle email Top Secret di Hillary Clinton

Sorcha Faal



Un intrigante relazione del Consiglio di Sicurezza ( SC ) circola al Cremlino, suggerisce che una " guerra sulle mail " sia scoppiata tra il direttore del Servizio di Sicurezza Federale ( FSB ) Alexander Bortnikov e presidente del Consiglio della Federazione Valentina Matviyenko sulla questione della rilascio ai media occidentali di decine di migliaia di e-mail segrete e classificate top ottenute dal Foreign intelligence Service ( SVR ) dal, computer privato (server di posta elettronica), ma non garantito appartenenti alla ex Segretario di Stato americano, e presente candidato presidenziale americano , Hillary Clinton. [ Nota : Le parole che compaiono tra virgolette sono approssimazioni lingua inglese di parole russe / frasi che non hanno esatta traduzione.]

Secondo questo rapporto, a partire dal 2011, gli analisti di intelligence SVR hanno cominciato un monitoraggio " serio / concernente "  un hacker rumeno di nome Marcel Lazăr Lehel (aka Guccifer ) dopo aver tentato, senza successo, di entrare nel sistema informatico della rete televisiva 
 RT  finanziata dalla Federazione.

A seguito di procedure di SVR nel monitoraggio di hacker internazionali, continua il rapporto, le attività di Guccifer sono state seguite e registrate (sia fisicamente che elettronicamente) permettendo a questi analisti dell'intelligence, nel 2013, non solo di rilevare la sua intromissione nel computer privato del Segretario Clinton, ma permettendo a SVR di copiare tutto il suo contenuto.




Poco dopo che SVR ha ottenuto queste decine di migliaia di messaggi top secret di posta elettronica classificati dal computer privato del Segretario Clinton, nelle note della relazione, il presidente Matviyenko ha autorizzato personalmente una " parziale / limitato rilascio" di queste, che  RT-  poi, il 20 marzo 2013 , ha pubblicato un articolo su di loro dal titolo "Hillary Clinton's 'hacked' Benghazi emails: FULL RELEASE" - e di cui le fonti dei media mainstream occidentali hanno riferito 
a malapena  all'epoca.

Fino lo scorso gennaio (2016), la relazione rileva inoltre, che non vi è stata alcuna rivelazione nei media americani circa la perdita delle e-mail del Segretario Clinton, quando  Vice News ha pubblicato il loro articolo intitolato Petrolio libico, oro, e Gheddafi: The Strange Email Sidney Blumenthal Sent Hillary Clinton In 2011 -e  ha confermato il nostro report del  1 Agosto 2014 su chi ha realmente causato , e ordinato la distruzione della Libia, è il Segretario Clinton.

Il Direttore di FSB Bortnikov era " su tutte le furie " con il presidente Matviyenko che ha autorizzato il rilascio dei messaggi di posta elettronica del Segretario Clinton, continua il rapporto , a causa dei suoi timori che gli americani avrebbero presto scoperto la fonte originale della violazione al sistema-, che svela quanto fatto dagli Stati Uniti per aiutare il governo rumeno nelle indagini provocando l'arresto di Guccifer, in Romania, il 22 gennaio 2014, ed è stato seguito dagli Stati Uniti e fatto incriminare nel mese di giugno dello stesso anno.

Dopo l'arresto di Guccifer, dice il rapporto, è stato condannato, per i suoi crimini di pirateria informatica in Romania, a 7 anni di carcere.

Nel mese di marzo (2016), continua il rapporto, il presidente Matviyenko ha " accennato / suggerito " ai suoi "pari / commilitoni" che, a causa delle favorevoli " opinioni / pensieri " 
del Presidente Putin  circa il candidato presidenziale americano Donald Trump, si riferisce alla Federazione, il Consiglio di Sicurezza considera di rilasciare tutte mail segrete e classificate del Segretario Clinton, nel tentativo di aiutarlo contro una persona (Hillary Clinton), le cui catastrofi globali sono ben documentate ed è anche , considerata, " detestabile / ripugnante " dal popolo russo .



In pochi giorni il Presidente Matviyenko ha esplicitati i suoi pensieri al Consiglio di sicurezza per quanto riguarda le email del Segretario Clinton, dice la nota del rapporto, il 31 marzo 
, il regime di Obama,  si affrettano a prendere Guccifer nella sua cella rumena  agli Stati Uniti dove rimane imprigionato, in attesa di un processo o per trattare e dire quanto da lui conosciuto sui fatti che sono stati nascosti al popolo americano da NBC News .

A seguito del trasferimento di Guccifer dalla Romania,dice il rapporto, agli Stati Uniti, 
 il regime di Obama ha lanciato un contrattacco di disinformazione contro la Federazione per il loro rilascio delle mail e il 15 aprile ,  documenti di intelligence manipolati dalla CIA , denominati  Panama Papers , gettano infondate, e non documentate, accuse contro molti uomini d'affari e politici della Federazione che l'FSB descrive come un attuale ed " esplicito / bando di " avvertimento al Cremlino che dovrebbero  secretare i messaggi di posta elettronica  classificati del Segretario Clinton,  il loro rilascio potrebbe provocare più danni ai popoli russi.

Anche se questo rapporto del Consiglio di Sicurezza non mostra in modo conclusivo quale parte vincerà in questo braccio di ferro sul rilascio delle email top secret e classificate del Segretario Clinton, non sopporta la nostra richiesta circa l'effetto che potrebbe avere (se rilasciato) non solo sulla corsa alla presidenza degli Stati Uniti, ma anche nelle relazioni USA-Russia.



Maggio 6, 2016 © UE e USA Tutti i diritti riservati. Il permesso di utilizzare questo rapporto nella sua interezza è concesso a condizione sia citata la fonte originale WhatDoesItMean.Com. Contenuti freebase sotto licenza CC-BY e GFDL .
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!