mercoledì 11 maggio 2016



ENTEROSGEL, POTENTE DISINTOSSICANTE

Luciano Gianazza

arnoldehret



Questo articolo fa parte di un protocollo ideato da Luciano Gianazza per la pratica del Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco grazie anche alla collaborazione e alle esperienze riportate da diverse persone di buona volontà.

Tale protocollo include tutti gli strumenti necessari per raggiungere l’obbiettivo e determina la linea da seguire per ottenere la salute nel modo più efficace fra le varie proposte attuali di sedicenti “guru”, “naturopati” ed “esperti” che possiamo incontrare sul Web o offline.

Le soluzioni suggerite dalla maggior parte dei professionisti della salute sono in realtà delle toppe per chiudere le falle che si aprono di volta in volta nella condizione di salute di un individuo.

E’ un lavoro senza fine: quella che a prima vista appare essere una guarigione risulta poi essere un temporaneo sollievo.

Questo succede perché quelle “soluzioni” prendono in considerazioni solo certi aspetti del problema, rosicchiandolo ai lati senza mai rimuovere le cause, e infine la Causa, della Malattia.

Inoltre ci sono diverse alterazioni di un sistema valido, per esempio alterazioni del Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco, prodotte dai cosiddetti esperti con la pretesa di migliorarlo, o di “adattarlo ai tempi di oggi” a causa di loro incomprensioni del Sistema stesso e non essendo dotati di tutta la conoscenza necessaria o dell’intelligenza richiesta per comprenderla.

Come avviene nella politica – di ritrovarci con rappresentanti eletti incapaci di governare, disonesti, se non addirittura stupidi – lo stesso avviene nel campo della salute: ci si può ritrovare a dare credito a persone con le medesime caratteristiche appena descritte, non importa che si fregino o meno del titolo di dottore e professore o di altri neologismi divertenti come “esperti olistici”.

Questo articolo del protocollo introduce all’utilizzo di Enterosgel, un prodotto veramente efficace e dalle proprietà che molti hanno dichiarato miracolose, e di molte altre non ancora note a livello globale perché scoperte empiricamente e non ancora diffuse.

Prima di passare alle informazioni sul prodotto, reperibile ovunque nelle farmacie o dal sito della casa produttrice stessa (credo a prezzo inferiore), vorrei che guardassi questo video che spiega come è nato Enterosgel, il suo primo utilizzo, e i suoi primi risultati.

Esprimi un pensiero di ringraziamento per lo Scienziato che lo ha ideato e per gli uomini e le donne, vittime del disastro di Cernobyl’ e della guerra, è grazie anche a loro se abbiamo a disposizione questo prodotto meraviglioso.

Cos’è Enterosgel?

Enterosgel è un gel composto di acqua e silico, enteroadsorbente “selettivo” che ha origine nella lontana Unione Sovietica, creato dal Ministero della Difesa sovietico all’epoca degli scenari di guerra nucleare-biologico-chimica URSS/USA e successivamente convertito a uso medico civile. La nascita di Enterosgel risale alla fine degli anni ’70, quando nei team dei ricercatori militari prese piede l’idea di sviluppare una nuova molecola a base di silicio in risposta ai diversi punti deboli propri degli enteroadsorbenti disponibili sul mercato a quel tempo.

Enterosgel “lega” selettivamente le sostanze tossiche e le rimuove naturalmente entro 12 ore dall’assunzione del prodotto, riducendo anche l’effetto negativo dell’alcool in caso di abuso.

Il Ministero della Difesa dell’URSS, assegnatario dell’incarico di sviluppare la nuova molecola, avviò immediatamente la sperimentazione sui pazienti di quattro ospedali di stato – Tashkent, Kiev, Vilnius e Dushanbe – conducendo studi per il trattamento di epatite, infezioni intestinali, avvelenamento, complicanze postoperatorie e ustioni, testandolo su oltre 5.000 casi. Successivamente, in occasione della guerra russo-afgana (1979-1989), Enterosegel si dimostrò altamente efficace, e in particolare in occasione del disastro di Chernobyl del 1986 fu somministrato per due anni al personale militare impiegato nell’area del 4° reattore, con risultati terapeutici definiti “ottimi nel 75% dei casi e comunque soddisfacenti nel restante 25%”.

Da chi è prodotto Enterosgel

GUNA – azienda leader in Italia nella produzione di farmaci biologici e di origine naturale – ne ha recentemente assunto l’esclusiva commerciale per l’Italia, e l’ha lanciato sul mercato nazionale come potente disintossicante gastro-intestinale.

Come agisce Enterosgel

Questo gel inodore e insapore, privo di glutine, aromi e conservanti, presenta una struttura globulare porosa a base di Silicio, capace di agire a livello gastro-intestinale “legando” selettivamente le sostanze tossiche con un determinato peso molecolare (non lega sali minerali, elettroliti, proteine e immunoglobuline, mantenendo quindi il totale equilibro organico) e rimuovendole naturalmente entro 12 ore dall’assunzione del prodotto. Inoltre Enterosgel migliora il profilo immunitario generale dell’organismo e il decorso di diversi disturbi, in particolare delle diarree, anche infettive, di disturbi gastro-intestinali in genere e di malattie allergiche, e riduce l’effetto negativo dell’alcol in caso di abuso di bevande alcoliche.

L’efficacia e l’ampio spettro applicativo di Enterosgel è comprovato da oltre 300 pubblicazioni scientifiche concernenti la sua applicazione in tutte le specialità mediche. La Dr. ssa Tatiana Rivkina, Medico Chirurgo laureata sia in Russia che in Italia, ha ricordato come, oltre agli usi descritti dai casi clinici e dalle testimonianze storiche illustrate “Enterosgel sia un ottimo dispositivo anche in caso di gravi intossicazioni alimentari. Infatti, grazie all’innovativa struttura dei suoi componenti, facilità l’eliminazione delle sostanze tossiche esogene ed endogene favorendo la normalizzazione della mucosa intestinale, senza intaccare il delicato equilibrio della flora batterica”.

Rimuove le sostanze tossiche dall’intestino nei casi di lievi disturbi digestivi e diarrea infettiva. Coadiuvante durante i trattamenti con antibiotici, migliora l’immunità generale.

Una volta ingerito,arriva nel lume intestinale, dove forma una peculiare struttura a rete tridimensionale in grado di catturare selettivamente sostanze tossiche endogene ed esogene di diversa natura: batteri e tossine batteriche, antigeni, allergeni alimentari, droghe e veleni, radionuclidi, sali di metalli pesanti e alcool, rimuovendole dall’intestino.

Enterosgel è in grado di inglobare anche diverse scorie del metabolismo umano, incluso l’eccesso di bilirubina, urea, colesterolo e complessi lipidici. Enterosgel non riduce l’assorbimento di vitamine e di elementi presenti anche in tracce.

Aiuta a ripristinare l’equilibrio della microflora batterica intestinale senza comportare effetti collaterali per la fisiologica funzionalità gastro-intestinale.

Enterosgel non viene assorbito dal tratto gastrointestinale ed è escreto immutato entro le 12 ore dalla sua ingestione.

Composizione di Enterosgel

Enterosgel è per il 70% idrogel, polidimetilsiloxane, acqua purificata 30% (per il profano, semplificando, acqua e silicio)

Indicazioni d’uso di Enterosgel:

Negli adulti e nei bambini come mezzo di detossificazione nei casi di intossicazione acuta e cronica di differente origine: da agenti chimici ad azione nociva, radionuclidi incorporati, composti del piombo, mercurio, arsenico, prodotti petroliferi, solventi organici, ossidi di azoto, composti del carbonio, fluoruri, sali dei metalli pesanti.

Intossicazioni acute da droghe e da alcool.

Infezioni intestinali acute di diversa origine: Infezioni complesse, salmonellosi, dissenteria, diarrea di origine non infettiva, disbatteriosi.

Malattie suppurative-settiche accompagnate da gravi intossicazioni, allergie a preparati medicinali ed a componenti del cibo, iperbilirubinemia e iperazotemia.

Modo di somministrazione di Enterosgel:

Enterosgel può essere assunto direttamente per via orale o con un cucchiaio da minestra (in plastica o di legno, non in metallo, io ne uso uno in legno di ulico) accompagnato da un bicchiere d’acqua, oppure sciolto prima in un abbondante bicchiere d’acqua e successivamente assunto.

Si consiglia comunque di assumere Enterosgel 2 ore prima o 2 ore dopo ogni pasto principale.

Dosi e tempi per l’assunzione per l’assunzione di Enterosgel

Adulti: assumere un cucchiaio (15g) 3 volte al giorno.

Per la prevenzione di intossicazioni croniche o condizioni allergiche assumere 2 cucchiai (30g) al giorno 2 volte al giorno per 7-10 giorni consecutivi.

Bambini: solo dai 5 anni in su ½ cucchiaino al giorno.

Ulteriori informazioni

Perdita di peso e Enterosgel

È noto che seguendo diete dimagranti aumentano le quantità di sostanze tossiche e prodotti di scarto del metabolismo. Questo può portare a spiacevoli condizioni di nausea, e di conseguenza all’abbandono e al fallimento della dieta. È quindi molto adatto l’uso di Enterosgel come supplemento, che aiuta ad eliminare sostanze indesiderabili dal corpo.

Dermatologia, la cura della pelle e Enterosgel

La causa di molte malattie ed eruzioni cutanee allergiche della pelle è spesso sensibilità alle varie sostanze contenute negli alimenti.

Nella dermatite atopica (eczema dei bambini, neurodermite) e la psoriasi in varie fasi aiuta a ridurre il prurito. Allevia anche altri sintomi di infiammazione.

Per quanto attualmente il prodotto sia registrato in Europa solo ed esclusivamente per la modalità di somministrazione orale, oltre all’uso orale ho notato che anche l’applicazione esterna, in aggiunta all’uso orale, da ottimi risultati.

Enterosgel si lega ad allergeni e pertanto l’uso di Enterosgel come supplemento di disintossicazione in condizioni dermatologiche e di “pelle sporca” sembra essere molto utile.

Antibiotici e Enterosgel

Gli antibiotici distruggono i batteri patogeni ma anche la normale flora intestinale. Quando i batteri muoiono, si convertono in endotossine intestinali. Se le endotossine vengono assorbite nel sangue, allora l’effetto deleterio su tutto l’organismo complica e prolunga il processo di guarigione. Pertanto è utile, 2 o 3 ore dopo l’assunzione di antibiotici prendere un cucchiaino di Enterosgel. Agendo come una spugna assorbe le endotossine presenti nel sangue. Si ottiene un organismo “pulito”, non appesantito, e la guarigione avviene più rapidamente.

Gastrite e Enterosgel

Enterosgel è adatto in caso di ulcere, perché crea condizioni sfavorevoli per la crescita del batterio Helicobacter pylori, che contribuiscono significativamente alla comparsa di ulcere.

Enterosgel aiuta ad asportare le tossine. Quindi permette la più veloce guarigione delle pareti colpite. Enterosgel in questo caso va preso 3 volte al giorno, 30 minuti prima di un pasto.

Nel caso di di farmaci, almeno 2 ore prima o dopo l’assunzione.

Ginecologia e Enterosgel

Enterosgel è consigliato come coadiuvante nel trattamento di infezioni vaginali da funghi, batteriche e virali lievi, acute e croniche.

Gravidanza e Enterosgel

Enterosgel rimuove le sostanze tossiche dal corpo attraverso il tratto intestinale, riducendo cosi il carico del fegato e dei reni. Senza privare la madre e il feto di vitamine, fermenti digestivi, aminoacidi, e le immunoglobuline. Quindi è adatto per normali o gravidanze complicate.

Alcol e Enterosgel

Enterosgel si lega strettamente con l’alcol nel tratto gastrointestinale e aiuta la sua eliminazione dal corpo. E’ utile per eliminare gli effetti nocivi dell’alcol, e lo suggerisco come coadiuvante nella cura dell’alcolismo.

Diabete e Enterosgel

Nel diabete di tipo II si consiglia di utilizzare Enterosgel 3 volte al giorno. Un corpo più disintossicato rende più facile affrontare ogni genere di disturbi e malattie.

Vermi, altri parassiti intestinali e Enterosgel

Ne caso di infestazioni di vermi, ascaridi, tenie Enterosgel eliminando sostanze tossiche dal corpo distrugge anche i parassiti nel tratto digestivo e favorisce la loro espulsione dal corpo – con conseguente sollievo dalla stanchezza cronica da essi causata.

Sindrome della permeabilità intestinale

La permeabilità intestinale è una condizione in cui il rivestimento dell’intestino è danneggiato e diventa eccessivamente poroso, permettendo alle proteine parzialmente digerite e a tossine batteriche di penetrare nella circolazione sanguigna. Quasi ogni aspetto della salute può essere influenzato negativamente da un intestino permeabile tra cui, come stiamo imparando sempre di più, la salute mentale.

Autismo e Enterosgel

Un bambino autistico era completamente fuori controllo, non tollerava alcun tipo di integratore, come vitamine e minerali, e anche passando a una dieta più sana non vi erano progressi. Nel giro di pochi giorni dall’inizio dell’assunzione di Enterosgel la madre ha riportato che ha osservato dei miglioramenti. Poche settimane dopo era in grado di tollerare gli integratori che non poteva tollerare in precedenza e sembrava trarne beneficio.

Questo è un estratto da una mail della mamma di quel bambino: “Mio figlio da quando ha preso Enterosgel parla sempre di più. In un primo momento era diventato stitico, così ho smesso di darglielo per diversi giorni e ha praticamente smesso di parlare, ma dopo 24 ore da quando abbiamo ripreso a dargli Enterosgel, ha iniziato a parlare di nuovo”.

Precauzioni e consigli e Enterosgel

In caso di mancanza di motilità intestinale o stipsi cronica se ne sconsiglia l’uso. E’ importante cambiare prima alimentazione con una dieta di transizione del Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco e riportare la motilità a una o più defecazioni giornaliere.

Questo perché nel caso di intossicazione consistente dell’organismo, l’azione assorbente di Enterosgel, raccogliendo tossine, fa si che queste si compattino nel colon rendendo difficoltosa la defecazione. Questo problema non l’ho visto evidenziato in persone che applicano il sistema di guarigione dei Ehret.

I clisteri sono fondamentali per aiutare l’organismo a svuotarsi dalle tossine e consiglio vivamente di farli, dal mio punto di vista sono un dovere.

Occasionalmente anche in persone che non hanno problemi ad andar di corpo causerà diarrea o stitichezza, ma questo sembra essere solo una reazione di breve durata iniziale.

Enterosgel è sicuro?

Enterosgel è sicuro – dall’apparato digerente non viene assorbito ed entro 12 ore è completamente eliminato dal corpo.


Fonti
www.guna.it/enterosgel
www.arnoldehret.it
www.medicinenon.it
Luciano Gianazza
Luca Poma (Voce del video)

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!