domenica 12 giugno 2016

George Soros si sta preparando al collasso economico finanziario globale e sa qualcosa che noi non sappiamo.

Michael Snyder,
theeconomiccollapseblog.com







Perché George Soros vende le scorte di titoli, acquista oro e opera "una serie di grandi investimenti, al ribasso"? Se le cose rimangono relativamente stabili come sono in questo momento, queste mosse avranno probabilmente un costo enorme in denaro per George Soros . Ma se una grave crisi finanziaria è imminente, è pronto per conseguire rendimenti osceni. Così  George Soros sa qualcosa che noi tutti non sappiamo? Può essere che abbia trascorso molto tempo a leggere i siti web come The Economic Collapse Blog ? Cosa ce ne facciamo di tutto questo?

Le recenti mosse commerciali che Soros ha disposto sono così grandi e così al ribasso che hanno attirato l'attenzione del Wall Street Journal ...


Preoccupato per le prospettive dell'economia globale e nel timore che grandi cambiamenti del mercato possono essere a portata di mano, il miliardario fondatore degli hedge fund e filantropo recentemente ha diretto una serie di grandi investimenti, al ribasso , secondo persone vicine alla questione. 
Soros Fund Management LLC, che gestisce 30 miliardi di dollari per il signor Soros e la sua famiglia, ha venduto le scorte e ha comprato oro e azioni di cercatori d'oro, anticipando la debolezza dei vari mercati . Gli investitori considerano l'oro come un bene rifugio durante periodi di turbamento.

Hmmm - suona sospetto che George Soros e Michael Snyder siano sulla stessa lunghezza d'onda per quanto riguarda sta per accadere all'economia globale.

Lo sapete che è  tardi per il gioco, quando sembra stia iniziando in realtà sta accadendo ...

Una cosa di cui George Soros è particolarmente preoccupato e di cui  non ho parlato molto circa  è il voto imminente sul referendum del Brexit. Se il Regno Unito lascia l'UE (lo speriamo), le conseguenze a breve termine per l'economia europea potrebbero essere potenzialmente e assolutamente catastrofica ...


Soros sostiene inoltre che resta una buona probabilità che l'Unione europea crolli sotto il peso della crisi migratoria , continuano le sfide, la Grecia e la potenziale uscita del Regno Unito dall'UE. 
" Se la Gran Bretagna lascia [l'UE], potrebbe scatenare un esodo generale, e la disintegrazione dell'Unione europea diventerà praticamente inevitabile ", afferma.

La votazione sul Brexit si terrà tra due settimane a partire da oggi, il 23 giugno, e noi staremo a guardare per vedere cosa succede.

Ma Soros non è solo preoccupato per una potenziale Brexit. Il rallentamento economico in Cina è anche motivo di preoccupazione, e così ha diretto la sua azienda a scommettere sul ribasso estremo.

Secondo il Wall Street Journal, l'ultima volta che Soros ha agito con queste mosse al ribasso è stato nel 2007, e si è tradotto in più di un miliardo di dollari di guadagni per la sua azienda.

Naturalmente Soros non è solo nella sua visione ribassista. Infatti, Goldman Sachs ha appena avvertito che "ci possono essere significativi rischi di ribasso per il mercato" ...

Goldman Sachs si sta innervosendo per le scorte . 
In una nota ai clienti, lo stratega azionario Christian Mueller-Glissmann ha delineato i timori della azienda che può esserci un   significativo rischio al ribasso del mercato.

In ultima analisi, George Soros e Goldman Sachs guardano agli stessi dati economici che condivido con i miei lettori su base giornaliera.

Come ho documentato per mesi, quasi ogni singolo indicatore economico che si può eventualmente pensare dice che stiamo andando in una recessione .

Per esempio, proprio oggi mi è stato inviato un pezzo da Mike Shedlock che ha dimostrato che le entrate fiscali federali e statali stanno davvero rallentando proprio come hanno fatto appena prima delle ultime due recessioni ...


Le entrate fiscali federali USA ricevute sono in forte calo. Così è la Evercore ISI State Tax Survey.Le ultime due indagini sono scese così tanto, che gli USA erano già in recessione.
E' forse diverso questa volta?
Le offerte di lavoro online su LinkedIn sono ora in precipitoso calo  da febbraio, dopo 73 mesi di crescita ...

Dopo 73 mesi consecutivi di crescita anno dopo anno, di lavoro di linea il messaggio è che i parametri  sono in calo dal mese di febbraio. Maggio è stato il mese di gran lunga peggiore dal gennaio 2009, con meno 250000 unità da aprile, meno 552000 unità rispetto un anno fa .

La scorsa settimana, il governo ha pubblicato la situazione  sui posti di lavoro è la peggiore in quasi sei anni , e il settore dell'energia continua a perdere lavori ben pagati della classe media a un ritmo impressionante. Di seguito l'esposizione da oilprice.com ...


Può sembrare controintuitivo in un settore che è stato rapidamente svuotato dei lavoratori, con più di 350.000 persone licenziate nell'industria del petrolio e del gas in tutto il mondo. 
Il Texas è un posto dove si sente di più il dolore. Circa 99.000 posti di lavoro diretti e indiretti, nello stato di Lone Star, sono stati persi a motivo del crollo dei i prezzi di due anni fa, si parla di circa un terzo di tutta l'industria. Nel solo mese di aprile c'erano circa 6.300 persone del settore energia del petrolio e gas e servizi di supporto con il foglietto rosa nelle a mani. L'occupazione nel settore petrolifero del Texas è vicino a livelli che non si vedevano da dopo la crisi finanziaria del 2009. " Stiamo ancora perdendo grandi blocchi di posti di lavoro, con il passare dei mesi ," Karr Ingham, un economista con base ad Amarillo, ha detto a The Houston Chronicle .

A questo punto è evidente che siamo entrati in una nuova recessione economica che non so come si possa, eventualmente, ancora negare.

Purtroppo, la realtà di ciò che sta accadendo non è ancora compreso in generale dalla popolazione.

Proprio come il 2008, le persone stanno febbrilmente accumulando enormi debiti con la carta di credito , nonostante ci troviamo sull'orlo di una grave crisi finanziaria ...


I contribuenti americani sono pronti a criticare il governo federale per il suo debito nazionale sempre crescente, ma un nuovo studio pubblicato Mercoledì mostra che i contribuenti sono carichi di debito, e sono suscettibili di arrivare a fine 2016 ad un livello record $ 1 trilione di debito. 
Wallethub, un sito che raccomanda le carte di credito in base alle esigenze dei consumatori, ha detto che sarà il più alto record, di debito della carta di credito, superando in quantità anche gli anni prima e durante la Grande Recessione. Il sito ha detto che il record è stato nel 2008, quando le persone dovevano $ 984.200.000.000 dalle loro carte di credito.

Riusciremo mai imparare?

Questo è uno dei peggiori tempi possibili per indebitarsi con la carta di credito.

Purtroppo, il "dumb money" continuerà ad agire muto e il "denaro intelligente" (di George Soros) continuerà a posizionarsi tranquillamente e a sfruttare la crisi che sta già iniziando a svilupparsi.

Non possiamo cambiare ciò che sta accadendo nell'economia, ma noi avete il controllo delle scelte che facciamo.

Quindi vi esorto a fare la vostra scelta con saggezza.


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!