martedì 21 giugno 2016

Putin: la Russia E pronta a levare le sanzioni, se la UE fa altrettanto

RT Notizie


Il primo ministro d'Italia Matteo Renzi (L) e il presidente russo Vladimir Putin al Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo, in Russia, il 17 giugno 2016. © Mikhail Metzel / TASS

La Russia potrebbe levare le sanzioni che ha imposto all'UE, ma per fare una tale concessione, c'è bisogno di essere certi che le misure siano reciproche e che non non sia "ancora una volta un inganno" dei partner occidentali, afferma il presidente russo Vladimir Putin.

Parlando al Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (SPIEF) il Venerdì, Putin ha annunciato che Mosca potrebbe revocare le sanzioni che sono state messe in atto come contromisura alle restrizioni anti-Russe.
" Dobbiamo essere sicuri che queste misure unilaterali adottate dalla Russia saranno seguite da iniziative reciproche, che non sarà - come in un famoso detto- un passo avanti, due passi indietro ", ha aggiunto, riferendosi ad una nota frase coniata da Lenin.

Putin
ha parlato in una conferenza stampa dopo i colloqui con il primo ministro italiano Matteo Renzi.



Il PM italiano, a sua volta, ha annunciato che solleciterà i suoi colleghi europei i 28 membri del blocco per discutere a fondo la loro prossima azione per quanto riguarda le sanzioni anti-Russia.


Le misure restrittive non dovrebbero essere prorogate automaticamente, ha detto Renzi al SPIEF, aggiungendo che è necessario un dibattito sulla questione.

Putin ha anche parlato di come, risolvere il conflitto ucraino, potrebbe portare la Russia a revocare le sanzioni anti-UE.


"Se ad un certo punto vediamo che quasi tutto il possibile [per risolvere la crisi ucraina] è stato soddisfatto, allora saremo pronti a fare il primo passo, a far [la cernita] delle numerose restrizioni nella sfera del commercio e l'economia", afferma.

Eppure, i partner europei della Russia non devono bloccare Mosca in quanto è l'unico responsabile dell'adempimento degli accordi di Minsk nel processo di pace in Ucraina, ha sottolineato il capo dello Stato , "soprattutto per quanto riguarda quei problemi che vanno oltre la nostra competenza."

L'Occidente dovrebbe lavorare con i suoi " alleati " di Kiev, " se davvero vogliono bene al popolo ucraino", ha aggiunto Putin, che dovrebbero essere promotori del dialogo diretto tra le parti in conflitto.


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!