martedì 13 settembre 2016

La morte di un candidato potrebbe ritardare o far rimandare sine die le elezioni presidenziali
undergroundworldnews.com

Report su Hillary Clinton Morta, Doppio Corpo e molto altro! 
Cosa sta succedendo? 

La morte di un candidato può ritardare o eliminare le elezioni presidenziali



Le  elezioni presidenziali potrebbero essere ritardate o del tutto rottamate, se le teorie della cospirazione diventano predittive e un candidato muore o cade prima del otto novembre. Forse altrettanto sorprendente l'alternativa, se c'è abbastanza tempo: piccoli gruppi di persone si raccolgono attorno a regole oscure del partito che parlano di sostituzione.“Tali scenari sono stati seriamente valutati da alcuni fuori della comunità del diritto, e probabilmente sono troppo macabri per essere discussi educatamente in un salotto politicamente misto. Ma insigni docenti di diritto hanno soppesato gli effetti di un abbandono in data avanzata e i modi per affrontarlo"

"Se le teorie del complotto dovessero diventare realtà”, abbiamo le soluzioni. Legali. Perché certo, “se avviene un vuoto di potere vicino al Giorno dell’Elezione,  può seguire il caos"

  

"Non c’è nulla nella Costituzione che richieda un voto popolare per gli elettori nel Collegio Elettorale", dice John Nagle, professore di diritto all’Università di Notre Dame, intendendo che il corpo che ufficialmente elegge i presidenti può riunirsi senza che il pubblico generale voti.

Sta a ciascuna legislatura degli stati decidere come vogliono scegliere gli elettori dello stato”, dice Nagle. "Può darsi una situazione in cui il fatto che abbiamo un Collegio Elettorale, piuttosto che una elezione diretta dei candidati presidenziali, può essere d’aiuto".

 

"Entrambi i maggiori partiti hanno, ovviamente, regole interne per il rimpiazzo del ticket presidenziale, e il Congresso ha il potere di cambiare la data dell’elezione in base all'articolo II della Costituzione […] Ma il Congresso si troverebbe a fronteggiare una scadenza di fatto a dicembre, visto che il XX° emendamento della Costituzione esige che i termini per il Congresso scadano il 3 gennaio e i termini per la presidenza, il 20 gennaio"




Note di SD: 

Articolo II L'articolo II descrive la presidenza (il ramo esecutivo): i poteri dell'ufficio, i requisiti per essere presidente e le procedure per l'elezione. Prevede inoltre l'incarico di Vicepresidente degli Stati Uniti d'America, una figura il cui ruolo ufficiale è quello di sostituire il presidente, se questi è impossibilitato a svolgere le sue funzioni o si dimette, e di presiedere ai dibattiti in Senato, con diritto di voto in caso di parità. L'articolo II contiene anche la clausola che permette l'impeachment dei funzionari costituzionali (Presidente, Vice Presidente, Giudici).
XX emendamento (1933): Cambia i dettagli del mandato del Congresso e del Presidente, e della successione presidenziale
https://it.wikipedia.org/wiki/Costituzione_degli_Stati_Uniti_d%27America


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!