martedì 25 ottobre 2016

Fukushima - L'Intoccabile Eco-Apocalisse di cui  non si parla

Alex Pietrowski 
Waking Volte


E' la più importante crisi ecologica che il mondo abbia mai visto in corso dal 11 Marzo 2011, ma, non vi è neppure una menzione di essa nei mezzi di comunicazione di massa, e nessun organo politico del mondo ne difende la sua risoluzione.

Diffusa Negazione e ignoranza volontaria

I media, i politici e il mondo in generale sembrano essere impegnati nella estrema negazione riguardo Fukushima. Un sondaggio sulla copertura dei media mainstream sulla ricaduta di questo evento rivela la tendenza di nascondere questo evento come un comune affare di interesse umano , non come la minaccia immediata che veramente rappresenta per l'umanità.

Gli effetti sulla natura si sono già visti, e anche le fazioni ambientaliste dei media, vi è una forte negazione del danno già fatto e di ciò che è a venire della crisi mentre si avvicina il sesto anno del disastro. Circa 300 tonnellate di acqua radioattiva vengono scaricate nell'Oceano Pacifico ogni giorno , e molti segnali dimostrano che questa catastrofe è interessata gravemente  la vita- marina e la fauna selvatica in tutto il Pacifico .

La FDA sostiene che non vi è alcuna evidenza di contaminazione da radionuclidi di Fukushima nella catena alimentare americana, ma questo parere è contestato da alcuni ricercatori indipendenti. Un rapporto della Energy Education Fairewinds dice che il cancro è in aumento nelle aree intorno alla centrale elettrica esplosa, e che come risultato, milioni di persone moriranno nei prossimi anni.
"[L] a seconda relazione ricevuta dal Giappone dimostra che l'incidenza del cancro alla tiroide è di circa 230 volte superiore al normale nella prefettura di Fukushima ... Allora, qual è la linea di fondo? I tumori che si verificano oggi in Giappone sono solo la punta di un iceberg. Mi dispiace dire che il peggio deve ancora venire ". [ Fonte ]
Le elezioni negli Stati Uniti si avvicinano al loro culmine drammatico, è  sorprendente osservare che nessuno dei principali candidati delle due parti, o candidati di terze parti in quella materia, non hanno citato questa crisi durante l'intero periodo del ballottaggio. E' un problema la cecità della politica americana, si assiste ad un silenzio assordante.

Il piano dei 40 anni

Finora, tutti i progetti per fermare la contaminazione radioattiva del Pacifico e le isole giapponesi sono falliti, il più imponente dei quali è la costruzione di un muro sotterraneo  per contenere le infiltrazioni delle acque sotterranee  delle zone circostanti, dal costo di $ 320.000.000. con una profondità di  1oo piedi (circa 35 mt)  e lungo più di un miglio (1600 mt ca), la 'terra  a lato della parete impermeabile ' è già fallito con pioggia dei recenti tifoni ha causato la fusione parziale delle sezioni del 'muro di ghiaccio.'



I lavoratori esaminano i tubi per il muro di terreno ghiacciato alla centrale nucleare n° 1 di  Fukushima. Immagine di: http://www.asahi.com/

Un precedente e continuo sforzo di pulizia richiede l'immagazzinamento in loco dell'acqua contaminata nei pressi di Fukushima Daiichi, ma  è solo un piccolo aiuto per l'acqua radioattiva che continua ad accumularsi di giorno in giorno , senza alcun piano a lungo termine per il corretto smaltimento.
"... L'acqua filtrata è ancora piena di trizio , una versione radioattiva dell'idrogeno. (Quando due neutroni vengono aggiunti all'elemento, diventa instabile, incline a emettere elettroni.) Il legame del trizio con l'ossigeno come con l'idrogeno,  produce "acqua triziata" radioattiva.  È impraticabile o almeno estremamente difficile e costoso da separare l'acqua triziata dall'acqua normale ". [ Fonte ]


Serbatoi di stoccaggio presso la centrale nucleare di Fukushima Dai-ichi.

La realtà è che questa crisi è insanabile per la sua portata e senza precedenti nella sua letalità, inoltre il piano dei  40-anni della TEPCO per la disattivazione della centrale sarà un fallimento.

Epilogo finale

Nessuno  sta parlando della importanza  di questa crisi,  e non si fa nulla per elevare la priorità da nazionale a internazionale di questo dramma. La scena politica americana si concentra invece sulla scelta del prossimo presidente viene scelto tra i due candidati che non hanno alcuna cognizione e volontà di affrontare questo terribile problema.

È, perché non si può fare nulla a questo proposito?  Perché l'industria dell'energia controlla le informazioni e nasconde la verità ? E questo perché l'ordine del giorno per gli Stati Uniti allo stato attuale è orientato alla destabilizzazione e spinge per l'espansione della orwelliana guerra permanente, mentre i disastri ecologici sono di supporto al sistema di spopolamento globale in gioco?

In ogni caso, il tracollo di Fukushima è un evento apocalittico a lenta combustione e ha un disperato bisogno la nostra attenzione.

Per approfondire, si prega di consultare il seguente video:

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!