lunedì 3 ottobre 2016

IL GIAPPONE BRUCIA IL DEBITO PUBBLICO? UNA LEZIONE PER L’ANALFABETISMO ECONOMICO DEL “GURU” DI UN CALIGOLEGGIANTE BERLUSCONI: PARISI

scenarieconomici.it/


Il centrodestra ha un nuovo guru, un tal Parisi, un GEGNO della politica, uno statista coi fiocchi. Come lui ne ho conosciuti solo un paio che, saliti alla ribalta al suono del NO EURO adesso hanno tutto l’interesse a mantenere il conveniente (per loro) status quo. Il livello di competenze del Parisi è più o meno quello di O’POLITICANTE e di “GEGNO”!

Bene, ma veniamo al novello GURU DE LA MARTESANA.

Egli da sempre si lancia in una battaglia macroeconomica contro il debito pubblico:



“CI TOGLIE LIBERTA’!”

Ed ancora:




“Un problema la Merkel? No! Il debito lo è!”

Ecco, già solo per questo tipo di analisi il GURU DELLA MARTESANA meriterebbe, in una ipotetica scala di statisti per capacità e competenze, di esser posizionato in un livello intermedio tra la sardina e il plancton!

Ah! capisco, forse ABBELLUSCONE deve esser entrato nella fase della vita detta CALIGOLAGGINE, deve avere la CALIGOLAGGITE!


Fu Caligola il primo a nominare un cavallo senatore.

Come Berlusconi amava vivere la vita e, per critica verso la classe politica che lo attorniava, decise di nominare senatore un cavallo onde sottolineare più o meno i tanti senatori erano a quel livello. Poi si ritirò in un tempio appositamente costituito come un Dio, qual egli si riteneva.

Questa fase della vita dei grandi personaggi possiamo definirla, appunto, Caligolaggite.

Può quindi il GURU DELLA MARTESANA fare peggio dei Brunetta o della Lara Comi? No! Anche egli ha le classiche lacune che l’intera classe politica presente in parlamento (a Roma o a Bruxelles) ha:
LA NOSTRA CRISI DI CRESCITA E’ DA BILANCIA COMMERCIALE E NON DA DEBITO
LA MERKEL E’ IL NOSTRO PROBLEMA, CAUSA DUMPING SALARIALE CHE HA AGGRAVATO IL PUNTO 1, E NON IL DEBITO PUBBLICO
NON ESISTE ALCUNA CORRELAZIONE TRA DEBITO PUBBLICO E PIL, LE DIMOSTRAZIONI DI REINHART E ROGOFF SONO PANZANE E L’EFFETTO SPIAZZAMENTO INSITO NELL’EQUIVALENZA RICARDIANA E’ UNA TEORIA DI LUNGO PERIODO CHE MAI NELLA STORIA E’ STATA PROVATA E NACQUE DA UN MINISTRO DELLE FINANZE FRANCESE DEL 1700 E ROTTI
IL SOLO DEBITO PUBBLICO CHE CONTA E’ QUELLO AL NETTO DELLE PARTITE DI GIRO DELLA BANCA CENTRALE

Ma ovviamente per sapere queste cose è necessario che la vita ti ponga davanti all’esigenza di ridurre a zero l’analfabetismo funzionale. E questo non tocca minimamente né i senatori in carica, né i cavalli (burocrati lautamente pagati) dell’Imperatore.

Soffermiamoci nel dettaglio del punto 4!



Sappiamo tutti che il debito pubblico del Giappone è il più alto al mondo vero? Esso supera il 230%! Eppure laMc Kinsey, non proprio l’ultima società di consulenza arrivata sul pianeta, spiega che se si toglie il debito pubblico in mano alla Banca Centrale il valore scende ad un buon 94%!

“Ovvove, non è mica possibile cancellave il debito pubblico, esso va vipagato” si affrettano a dire i vari Galli (PD), Bordin, e liberisti tutti uniti.

E no miei cari kamikaze del debito pubblico. Il debito in mano alla Banca Centrale se viene cancellato non comporta alcun problema per il paese.

Dite di no?
Eppure sappiate che in Giappone cominciano seriamente a pensarci, evidentemente sanno chetrattasi di una partita di giro che lo stato ha …… con se stesso:



Ma questo, un cavallo senatore non lo può sapere, vero “maximus Imperator Berlusconi”?

Tranquilli, ci pensiamo noi a spiegarglielo! E se il cavallo e gli ultimi strenui difensori dell’equivalenza intertemporale dei saldi non ci arrivano neanche dopo i nostri chiarimenti, beh non gli rimane che una cosa da fare:




Ad maiora!
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!