mercoledì 28 dicembre 2016

Paul Craig Roberts: Il colpo di stato contro Trump, non riesce ma, aumenta la minaccia di morte  

Paul Craig Roberts





L'uso dei mezzi di comunicazione presstitute insistono nel negare a Trump la nomina presidenziale repubblicano, ma,  non è riuscita.

L'uso dei mezzi di comunicazione presstitute  negano la vittoria di Trump nelle elezioni presidenziali.

Il riconteggio dei voti non è riuscito a ribaltare il voto.

Lo sforzo di influenzare il collegio elettorale non è riuscito.

Il loro intento per il golpe continua.

Il rapporto della CIA sulla presunta interferenza della Russia nelle elezioni presidenziali degli Stati Uniti ordinata da Obama è in corso. Le prove false sono un marchio di garanzia della continuazione delle operazioni della CIA.

La decisione di Trump di non tenere conto delle preoccupazioni ambientaliste sul CO2, spinge la protesta dei gruppi di ambientalisti , intenzionati ad interrompere l'inaugurazione del suo mandato. Questo di per sé è di poco conto, ma, il caos presenta l'opportunità per l'assassinio.

Trump stesso teme di essere in pericolo. Secondo la MSNBC, Trump intende integrare, in segreto, la sua protezione con un  servizio di sicurezza privata. Poiché  vi è l'evidenza della complicità della CIA nell'assassinio del presidente John F. Kennedy (filmati mostrano agenti dei servizi segreti in ordine sparso abbastanza vicini dalla limousine di JFK immediatamente prima del suo assassinio), Trump, che è chiaramente visto come minaccia, da parte del complesso militare / sicurezza, e non  per paranoia. La MSNBC afferma che la sicurezza privata di Trump serva a tenere a bada i manifestanti, come se le forze di sicurezza del governo abbiano mostrato rimorso a reprimere i manifestanti.
http://www.msnbc.com/msnbc-news/watch/will-trump-use-private-security-as-president-837040707540


Questo articolo fornisce un'indicazione della minaccia, che, la CIA vede in Trump: http://russia-insider.com/en/politics/donald-trump-will-ruthlessly-decimate-cia-turning-against-him/ri18205

Michel Chossudovsky di Global Research ha spiegato che l'approccio pacifico di Trump in Russia lo allinea con oligarchi, la cui ricchezza beneficia di accordi commerciali con la Russia, e mette Trump in contrasto con gli oligarchi USA, militari / sicurezza, che beneficiano del bilancio sulla sicurezza/militare di mille miliardi di dollari annui. Il secondo gruppo di controllo, da quando il presidente Eisenhower ci ha avvertito di loro,  può radunare forze dello Stato profondo contro la presidenza Trump.

Per assumere un gruppo come questo richiede essere duri figli di puttana. Niente di meno che Trump non avrebbe alcuna  chance. Infatti, se il libro appena pubblicato di Douglas Valentine, The CIA As Organized Crime (Clarity Press, 2017) è un'altra mezza verità, la vita di Trump è sicuramente a rischio.

Donald Trump, chiaramente, non è un santo. E' un dato di fatto che  le tensioni pericolose antagoniste tra le potenze nucleari e l'interesse dei militari / del complesso di sicurezza ,  in questa situazione non richiedono un santo  al comando.

Il complesso, militare / sicurezza, è stato radicato dalla costituzione della NATO il 4 aprile 1949, una provocazione che ha preceduto, sei anni prima, la formazione del Patto di Varsavia il 14 maggio 1955. Ogni presidente che accetta di affrontare , questa radicata superpotenza dello stato profondo, merita il sostegno di noi tutti.


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!