sabato 3 dicembre 2016

Stephen Hawking: Viviamo nel momento più pericoloso della storia 

Edmondo Burr




Il  rinomato fisico teorico e cosmologo Stephen Hawking avverte che l'aumento di Donald Trump insieme al voto Brexit della Gran Bretagna sono arrivati nel "momento più pericoloso nella storia del genere umano."

Lo scienziato diversamente abile di Cambridge che conosce di più sui meccanismi dell'universo della maggior parte delle persone sulla terra, dice che le élite si sono scollate dai loro stessi imbrogli e le loro azioni hanno contribuito alla crescita di Donald Trump e del voto Brexit, nel momento in cui il pianeta aveva bisogno di più persone intelligenti, l'uomo.


Il più famoso scienziato vivente oggi sostiene che l'ascesa di Trump al potere e il voto Brexit non promette nulla di buono per il pianeta Terra. Lui dice che non possiamo continuare a ignorare la disuguaglianza, perché abbiamo i mezzi per distruggere il nostro mondo, ma non per sfuggirne

RT.com riferisce:

Scrivendo in un editoriale per The Guardian, il professore di Cambridge ha detto che il cambiamento politico mostra che la maggior parte delle persone sono malate dello status quo e si sentivano " abbandonati dai loro leader. "
"E se fosse, che tutti sembrano d'accordo, dal momento in cui non rammentano quanto detto, non individuano la loro voce a respingono i consigli e la presenza di tecnici e l'elite in ogni luogo.
"Per me, l'aspetto davvero relativo di questo è che oggi, più che in qualsiasi altro momento della nostra storia, la nostra specie ha bisogno di lavorare insieme, " ha aggiunto.

Hawking dice che il mondo si trova ad affrontare sfide paralizzanti, tra cui i cambiamenti climatici, la produzione alimentare, la sovrappopolazione, la decimazione di altre specie, malattie epidemiche e l'acidificazione degli oceani.
" Insieme, ricordiamo che siamo nel momento più pericoloso dello sviluppo dell'umanità.
"Possiamo fare questo [superare le sfide], io sono molto ottimista per la mia specie; ma richiederà le élite, da Londra a Harvard, da Cambridge a Hollywood, per imparare le lezioni del passato anno. Per imparare prima di tutto una misura di umanità. "
Ha aggiunto: " Ora abbiamo la tecnologia per distruggere il pianeta su cui viviamo, ma non abbiamo ancora sviluppato la capacità di fuggire via.
"Forse in poche centinaia di anni, stabiliremo colonie umane tra le stelle, ma in questo momento abbiamo un solo pianeta, e abbiamo bisogno di lavorare tutti insieme per proteggerlo. "



Hawking ha anche avvertito che l'intelligenza artificiale e l'aumento di automazione sta per decimare i posti di lavoro della classe media e aumentare le disuguaglianze, e rischia di creare un significativo sconvolgimento politico.
" L'automazione delle fabbriche ha già decimato i posti di lavoro nel settore manifatturiero tradizionale, e l'aumento di intelligenza artificiale è probabile che estenda questa distruzione di posti di lavoro in profondità nelle classi medie, con i soli ruoli di cura, creative o di vigilanza rimanente. 
"Non solo i posti di lavoro, ma intere industrie scompariranno, dobbiamo aiutare le persone a riqualificarsi per un nuovo mondo e  sostenerle finanziariamente mentre lo fanno, " ha aggiunto.

Non è la prima volta che Hawking ha condiviso le sue opinioni in merito a Trump. In un'intervista con ITV all'inizio dell'anno, Hawking ha definito  il presidente eletto come " un demagogo che sembra fare appello al minimo comune denominatore."


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!