giovedì 15 dicembre 2016

Tsipras chiede  svolta 'senza ricatti'
ekathimerini.com








Il  primo ministro greco Alexis Tsipras ha detto di premere affinché altri leader europei al vertice, di  giovedì, si ponga fine allo stallo sui piani di distribuzione delle oltre 60.000 persone richiedenti asilo in Grecia.

"Dobbiamo mantenere la solidarietà e prendere decisioni per la condivisione degli oneri e delle responsabilità", ha detto ai giornalisti all'arrivo, dicendo anche che l'UE dovrebbe mantenere l'accordo con la Turchia, che ha in gran parte bloccato il flusso di migranti verso la Grecia.

"Soprattutto  il rilascio greco, credo che ora sia il momento di avere una svolta. Avrò la possibilità di discutere con molti colleghi. Credo che siamo in grado di dare una svolta, senza ricatti e con rispetto della sovranità di questo paese ".

L'anno scorso, gli Stati dell'UE hanno concordato uno schema di distribuzione dei richiedenti asilo in tutto il blocco dall'Italia e dalla Grecia ma è stato  realizzato appena come diversi paesi, soprattutto con i paesi  ex comunisti ad est, si sono rifiutati di accettarne un numero significativo.

Mesi di trattative su come raggiungere la "solidarietà" e la "ripartizione degli oneri" dei migranti devono ancora produrre un compromesso. [Reuters]



Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!