domenica 28 febbraio 2016

La 3 guerra mondiale potrebbe trasformarsi molto facilmente nella prima guerra nucleare in Medio Oriente

Michael Snyder





L'Arabia Saudita ha già armi nucleari, l'Iran probabilmente le farà, e i russi sono una delle due grandi potenze nucleari del pianeta. Quindi, se l'Arabia Saudita, la Turchia e i loro alleati sunniti decidessero un'invasione in piena regola via terra della Siria , qualcuno potrebbe in ultima analisi, sentendosi messo all'angolo, decidere di utilizzare le armi nucleari? Mentre leggete questo articolo, ci sono migliaia di veicoli militari e centinaia di migliaia di soldati ammassati lungo il confine meridionale della Turchia e il confine settentrionale dell'Arabia Saudita. Se il comando viene dato e quelle forze iniziano lo streaming verso Damasco, è inevitabile che siriani, iraniani, Hezbollah e i russi combatterebbero per cacciarli indietro. Sarebbe l'inizio della 3 guerra mondiale , i sauditi e turchi stanno cercando di convincere e coinvolgere gli Stati Uniti . Ma la verità è che non vogliamo prendere parte a questo conflitto, in quanto potrebbe facilmente diventare il primo conflitto nucleare della storia del Medio Oriente.

Forse non si sapeva che i sauditi avevano armi nucleari. Naturalmente la posizione ufficiale è che non le hanno, ma è un fatto che sono stati loro che hanno finanziato lo sviluppo del programma nucleare del Pakistan. Si tratta di un segreto di Pulcinella che i sauditi avevano la bomba, ma in realtà nessuno doveva parlarne..

Ecco perché era così allarmante quello che ha detto di recente il politologo Saudita  Dahham Al-'Anzi a RT  ...
All'inizio di questa settimana, un analista politico saudita, ha annunciato alla rete araba di RT che il regno possiede un'arma nucleare . 
Dahham Al-'Anzi ha fornito l'informazione dicendo che l'Arabia Saudita è impegnata nello sforzo per "ridurre al minimo la minaccia iraniana nel Levante e in Siria." 
Anche se l'Arabia Saudita ha ufficialmente negato di avere un programma di armi nucleari e ha pubblicamente dichiarato che si oppone alle armi nucleari in Medio Oriente, ha finanziato un programma nucleare militare e ha ricevuto assistenza scientifica dagli Stati Uniti e dal Pakistan.
È possibile guardare il video su questo  proprio qui ...



Se non si vuole credere a lui, forse si crede all'ex direttore del centro di operazioni  antiterrorismo della CIA. Ha detto a Fox Business che tutti nel mondo dell'intelligence sapevano che i sauditi avevano armi nucleari ...




Se il pelo inizia a volare in Siria e la Russia e l'Iran decidessero di bombardare basi aeree saudite, l'Arabia Saudita ricorrerebbe all'utilizzo di armi nucleari?

Speriamo di no.

Nel caso di una massiccia invasione via terra di Arabia Saudita, Turchia e dei loro alleati, in realtà è più probabile che sia la Russia a decidere la prima ad usare armi nucleari. Una forza d'invasione di centinaia di migliaia di soldati sarebbe di gran lunga superiore alla relativamente piccola forza russa che è già all'interno della Siria, così che i russi possono ritenere che l'unica strada per mantenere al potere i sunniti a Damasco sia solo con armi nucleari tattiche.

La Russia ha più armi nucleari tattiche di chiunque altro al mondo, di gran lunga, e ci sono alcuni rapporti che indicano che la Russia può essere preparata ad usarli in Siria. Ad esempio, l'ex reporter di Associated Press Robert Parry, autore di America's Stolen Narrative , dice che una fonte gli ha detto che i russi hanno già avvertito la Turchia che questo potrebbe potenzialmente accadere ...
Se la Turchia (con centinaia di migliaia di soldati ammassati vicino al confine siriano) e l'Arabia Saudita (con la sua sofisticata aviazione) continua , attraverso, le minacce di intervenire militarmente per salvare i suoi clienti ribelli, tra i quali Al Nusra e Al Qaeda, dalla potente offensiva russo- siriano sostenuta dal governo, allora la Russia dovrà decidere cosa fare per proteggere i suoi 20.000 uomini o giù di lì del personale militare all'interno della Siria. 
Una fonte vicina al presidente russo Vladimir Putin mi ha detto che i russi hanno messo in guardia il presidente turco Recep Tayyip Erdogan che Mosca è pronta a usare armi nucleari tattiche, se necessario, per salvare le loro truppe a fronte di un attacco turco-saudita. Dal momento che la Turchia è un membro della NATO, tale conflitto potrebbe degenerare rapidamente in uno scontro nucleare su vasta scala. 
Dato che Erdogan soffre di megalomania o instabilità mentale e l'aggressività e l'inesperienza del principe saudita Mohammad bin Salman (ministro della Difesa e figlio del re Salman), l'unica persona che probabilmente può fermare una invasione turco-saudita è il Presidente Obama. Ma mi hanno riferito che è stato disposto categoricamente di vietare un simile intervento, anche se ha cercato di far abbassare e calmare Erdogan e ha chiarito che l'esercito americano non si sarebbe unito all'invasione.

Stai iniziando a comprendere quanto sia grave questo?

Con tutto il parlare su una potenziale invasione nei giorni scorsi, i russi sono in allerta e stanno rapidamente preparandosi per un conflitto diretto sia con l'Arabia Saudita che con la Turchia. Di seguito viene da Infowars...
Inoltre, i russi stanno correndo rischi e hanno messo tutte le loro forze in allerta. Hanno pubblicamente inviato un Tu-214r - il suo velivolo più avanzato ISR (Intelligence Surveillance Reconnaissance). Si può pensare al Tu-214R come un "AWACS per la terra" , il tipo di aeromobile utilizzato per monitorare una grande battaglia di terra (i regolari russi A-50MS stanno già monitorando lo spazio aereo siriano). Nel sud della Russia, le forze aerospaziali hanno organizzato esercitazioni su larga scala che coinvolgono un gran numero di aerei che sarebbero utilizzati in una guerra contro la Turchia: SU-34s. Le forze aviotrasportate sono pronte. Le task force navale al largo della costa siriana è in fase di essere aumentata. La consegna delle armi è accelerata. La linea di fondo è semplice ed evidente: i russi non stanno facendo alcuna minaccia - si stanno preparando per la guerra . Infatti, ormai, sono pronti.
Inoltre, è importante ricordare che è molto probabile che pure gli iraniani abbiano armi nucleari.

Naturalmente il governo degli Stati Uniti e il governo iraniano insistono sul fatto che l'Iran non ha armi nucleari, ma molti di coloro che sanno, dicono altro.

Per esempio, si può prendere in considerazione ciò che affermano il Generale Maggiore in pensione Paul Vallely della US Army e il Tenente Colonnello Dennis B. Haney della US Air Force. Qui di seguito preso da un articolo scritto da Jerome Corsi di WND ...

In una dichiarazione congiunta, Vallely e Haney, da un accumulo di prove disponibili mostrano che una coalizione di Russia, Cina e Corea del Nord hanno assistito l'Iran dal 1979 nella realizzazione di un ordigno nucleare, nonostante le sanzioni, con il pretesto di un programma di energia nucleare nazionale. 
Vallely ha spiegato a WND che lui e Haney hanno adottato un approccio sistematico alla valutazione di ogni componente necessario a realizzare un ordigno nucleare, dallo sviluppo alla sperimentazione di un sistema di missili balistici, per la progettazione di una testata nucleare, allo sviluppo di armi di qualità all'uranio necessarie per produrre una bomba. 
"Per arrivare alla nostra conclusione che l'Iran è una potenza nucleare in questo momento , abbiamo completato la ricerca a disposizione del pubblico, oltre a informazioni provenienti da fonti di intelligence, tra cui gruppi di resistenza iraniani come il Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana, CNRI," ha spiegato Vallely.
Mi capita di essere d'accordo con Vallely e Haney. Non posso provarlo, ma tutto l'Intel che ho ricevuto indica che l'Iran ha già armi nucleari.

Spero di non essermi mostrato troppo preciso  per il prossimo futuro.

Si era sperato che un cessate il fuoco avrebbe potuto essere negoziato e avrebbe disinnescato, almeno temporaneamente, le tensioni in Siria.  Purtroppo, non sembra che gli scontri armati stiano per cessare, e a questo sta per mettere grande pressione sia l'Arabia Saudita che la Turchia nel fare qualcosa per salvare i militanti sunniti radicali che sono sull'orlo della sconfitta. I sauditi, i turchi e i loro alleati hanno riversato enormi quantità di denaro e risorse in questa guerra nel corso degli ultimi cinque anni, e ora sono di fronte alla scelta di accettare la sconfitta o intervenire direttamente in questo conflitto se stessi.

Ma al fine di condurre un'invasione vera e propria via terra, essi avranno bisogno di una giustificazione per farlo. Ci sono alcuni che suggeriscono che potremmo presto vedere un attacco false flag che avrebbe fornito tale giustificazione, in modo tale che sia qualcosa a cui fare attenzione.

Non riesco a ricordare un momento in cui il nostro pianeta è stato potenzialmente  così vicino per iniziare una terza Guerra Mondiale.

E se ciò avvenisse, credo sia molto probabile che vengano utilizzate armi nucleari.


sabato 27 febbraio 2016

LA BOMBANCA CENTRALE EUROPEA



Mentre la nostra opinione pubblica era ancora distratta da questioni decisive come le unioni civili, verso la metà di febbraio l’Assemblea Nazionale francese approvava silenziosamente l’estensione dello stato di emergenza sino al prossimo 26 maggio. 

In Francia si prospetta quindi un semestre (solo un semestre?) di sospensione delle garanzie civili, una misura senza precedenti dalla fine della seconda guerra mondiale. 

Neppure il traumatico passaggio della Francia alla Quinta Repubblica nel 1958 aveva giustificato tanto. 

E non si può dire che nel 1958 in Francia non ci fosse un’emergenza-terrorismo, perciò si potrebbe concludere che oggi si tratta di un miracolo del terrorismo islamico. 

Nel contesto attuale la questione della legittimità politica e morale del terrorismo rappresenterebbe una domanda senza senso, per la quale ogni risposta sarebbe altrettanto priva di senso. 

Nell’epoca delle kill-list, ed anche dei droni - grazie ai quali si possono distruggere villaggi e famiglie standosene comodamente seduti a chilometri di distanza davanti ad un quadro comandi, magari mangiando patatine -, ogni etica della guerra (ammesso che vi sia mai stata) risulta liquidata persino come mera astrazione retorica. 

Rimane il potere dell’emergenza suscitata dal terrorismo, lo stato di eccezione permanente, che riduce lo Stato di Diritto a qualcosa di meno di una finzione. Lo Stato di Diritto vale solo per la domenica, mentre nei giorni feriali basta il timore di poche decine di terroristi per legittimare lo Stato di polizia.

Si ripete spesso il luogo comune secondo cui Hitler avrebbe avuto l’appoggio del popolo nella sua scalata al potere. 

In realtà il partito nazista non andò mai oltre la maggioranza relativa e, nelle ultime elezioni regolari nel novembre 1932, aveva persino subìto un arretramento. 

Nel gennaio del 1933 Hitler fu semplicemente chiamato a guidare un governo di coalizione in cui i ministri nazisti erano minoritari, un governo che si presentava come uno dei tanti. 

Fu invece l’emergenza-terrorismo in seguito all’incendio del palazzo del Reichstag nel febbraio del 1933 a giustificare le leggi eccezionali di Hitler. 

Hollande non è certo un Hitler, ma un povero fantoccio messo lì; lo schema però rimane quello.

L’Europa delle presunte libertà civili si rivela quindi come un’Europa militaristica e militarizzata persino al proprio interno. 

Il presidente Hollande, che era stato uno dei maggiori critici della scelta di Sarkozy di far rientrare a pieno titolo la Francia nella NATO, oggi sopravanza il suo predecessore in servilismo nei confronti della stessa NATO. 

In Francia circola la notizia secondo cui Hollande intenderebbe ripristinare gli antichi protocolli denunciati da De Gaulle nel 1967; protocolli che garantivano l’inviolabilità legale di tutti i documenti presenti nelle basi NATO

Forse sarà solo un caso, ma non si può fare a meno di notare la coincidenza temporale tra gli attentati di Parigi, lo stato di emergenza e quest’ultima misura che preserverebbe le basi NATO da ogni indagine giudiziaria. 

Hollande ha giustificato lo stato di emergenza con il pretesto dell’ISIS, ma oggi il vero problema della Francia è l’inarrestabile declino economico a cui la condanna l’euro, un declino che rischia di far saltare tutti i suoi equilibri sociali.

Ci si ostina ancora a criticare l’euro solo in base a criteri economici e finanziari, che ne dimostrano facilmente l’assurdità. 

Ma l’euro, morto come moneta nel 2012, sopravvive esclusivamente come arma da guerra, come strumento di militarizzazione interna. 

La nostra stampa agiografica ci presenta il presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi, come l’euro “dal volto umano”, il vindice dei Paesi deboli contro l’arroganza teutonica. 

Il mito di Draghi si fonda non tanto su ciò che Draghi effettivamente fa, ma su quello che potrebbe fare se gliene dessero la possibilità, per cui l’immaginazione dei fan si scatena sugli effetti mirabolanti che i suoi “quantitative easing” potrebbero sortire un domani sui Paesi deboli della UE. 

Per la verità vi sono anche denigratori di Draghi, i quali sottolineano che il presidente della BCE non ha raggiunto il suo obiettivo dichiarato di contrastare la deflazione. 

Sia gli ammiratori di Draghi che i “Draghi-denigratori” si concentrano però su ciò che mancherebbe e non su ciò che sta effettivamente avvenendo. 

Se si considerasse invece che Draghi tiene in vita l’euro per conto della NATO, la sua opera risulterebbe del tutto coerente e soddisfacente.

La NATO si avvale infatti dell’ombrello monetario dell’euro come recinto finanziario per non consentire ai cosiddetti alleati di scapparsene. 

Più la Bombanca Centrale Europea compra titoli dei Paesi deboli, più li tiene in stato di sottomissione, non consentendogli neppure di pensare ad una politica economica ed estera autonoma. 

La deflazione poi non deve certo arrivare a livelli tali da compromettere definitivamente la sopravvivenza dell’euro, ma la deflazione/recessione è un’arma economica che va comunque preservata a vantaggio degli interessi imperialistici degli USA

Finché l’Europa rimane il buco nero dell’economia mondiale, la crescita globale sarà contenuta, quindi verrà impedito il decollo dei cosiddetti BRICS, ed anche Paesi ribelli come il Venezuela saranno impossibilitati a pompare di nuovo greggio in grande quantità, ritrovandosi così in una crisi senza sbocco.

Una certa fiaba ufficiale ci ha sempre presentato e giustificato i vincoli monetari come un argine contro le democrazie parlamentari corrotte e spendaccione. 

Nel corso di un secolo si sono quindi succeduti il gold standard, cioè la convertibilità delle monete in oro; gli accordi di Bretton Woods che agganciarono tutte le monete al dollaro USA sino al 1971; poi il Sistema Monetario Europeo ed, oggi, l’euro. 

Ma la fiaba ufficiale non ci racconta tutta la storia, ed in particolare omette quell’intreccio tra militarismo e finanza che è alla base dell’imperialismo.


venerdì 26 febbraio 2016

Audace movimento per fermare la guerra mondiale, Putin telefona al re saudita che si era rifiutato di parlare con Obama

Sorcha Faal






Il Ministro della Difesa (MoD) riporta che il Presidente Putin è stato costretto a telefonare  a Re Salman bin Abdulaziz Al Saud, dopo aver appreso che questo leader del Regno di Arabia Saudita (KSA) si è rifiutato di parlare con la nazione sua principale alleata, il presidente degli USA Barack Obama.

Secondo questo rapporto, il Re saudita rifiutando la chiamata del presidente Obama, è stato lasciato al Presidente Putin spiegare l'essenza della dichiarazione congiunta  russo-statunitense  sulla Siria e che il Cremlino ha riportato il successo affermando: " Il Re dell'Arabia Saudita ha accolto gli accordi raggiunti e ha espresso la disponibilità a collaborare con la Russia per la loro attuazione ".

L'accordo russo-statunitense sulla Siria, spiega il rapporto, è stato completato due giorni fa e chiede i cessate il fuoco per iniziare in Siria dalle 00:00 (ora di Damasco) del 27 Febbraio 2016 , ma non include attacchi aerei condotti da siriani, russi e dalla coalizione guidata dagli Stati Uniti mentre continuerà  contro lo Stato Islamico (ISIS / ISIL / Daesh)  al-Nusra  e forze terroriste.



La rabbia esistente tra il presidente Obama e re Salman, continua il rapporto , ruota attorno alle azioni dell'Arabia Saudita nel far crollare l'economia produttiva petrolifera degli Stati Uniti , nel 2015 è costata  quasi 300.000 posti di lavoro agli americani (e più atteso nel 2016 ) e proprio questa settimana i sauditi dicono agli Stati Uniti che dovrebbero smettere di inondare il mondo con petrolio a buon mercato , inoltre hanno lanciato un avvertimento ai loro omologhi statunitensi " tagliare i costi o andare in rovina ".




Facendo arrabbiare, la nazione sunnita, l'Arabia Saudita, dice la relazione, è loro convinzione che il presidente Obama è stato segretamente collocato in ufficio dalla classe dell'oligarchia americana per spostare gli Stati Uniti lontano da loro e verso i loro secolare nemico sciita l'Iran -  è stato incredibilmente ammesso recentemente dal Capo della Sicurezza Generale per l'Emirato di Dubai, il generale Dahi Khalfan , che ha detto: " Obama, è di origine sciita , è stato eletto per far riavvicinare Iran e Stati Uniti per fermare il progetto nucleare militare iraniano. Il piano è riuscito . "

Anche se questo " piano " di riavvicinamento tra Stati Uniti e Iran contro l'Arabia descritto dal generale Khalfan può aver successo, però, continua il rapporto, a mala pena due giorni dopo l'accordo russo-statunitense sulla Siria (approvato anche dal governo siriano e da gruppi ribelli ) sembra diretto verso il fallimento prima che esso inizi  perché il segretario di Stato Usa, John Kerry, ieri, ha avvertito che il regime di Obama sta lavorando ad un "piano B" per strappare una parte della Siria per dividerla.



Per quanto insensato, e pericoloso, il regime di Obama da corso e contempla un "piano B", dice rapporto, il ministro degli Esteri Lavrov ha messo loro in guardia affermando: " Vogliamo dire francamente che queste voci sono un invito alla guerra piuttosto che per la pace ".

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov rimprovera ulteriormente il regime Obama per il "Piano B", affermando che la Russia non avrebbe nulla a che vedere con il piano - e anche se non apertamente dichiarato, rafforza la tesi del ministro Lavrov che coloro che chi era contro questo accordo, continuano la guerra- e questo comprende certamente l'alleato degli Stati Uniti  la Turchia, che mentre la Russia sta facendo "passi concreti " per implementare il cessate il fuoco, essa continua a bombardardare la Siria .

E  i curdi che avvisano la Turchia (la nazione della NATO si sta avvicinando una guerra civile totale ), che se dovesse entrare in Siria inizierebbe una " grande guerra " con la Russia , conclude la relazione, inoltre qual'è la vera motivazione del regime di Obama o causa degli USA della importazione, nella nazione al confine orientale della Federazione, in Germania di un incredibile numero di munizioni di ben 5.000 tonnellate da usare contro la Russia ed i loro piani appena annunciati di voler spendere $ 1 miliardo in armi nucleari , mentre decine di milioni di loro cittadini rimangono senza lavoro, e altri milioni sono senzatetto.



Febbraio 24, 2016 © UE e USA Tutti i diritti riservati. Il permesso di utilizzare questo rapporto nella sua interezza è concesso a condizione che sia citata la fonte originale di WhatDoesItMean.Com. Contenuti freebase sotto licenza CC-BY e GFDL .

Mosca accusa la Turchia di nascondere attività illecite vicino al confine
GPD 

Ankara sostiene che le dichiarazioni di Mosca sulle attività illecite vicino al confine turco-siriano siano infondate






MOSCA, 25 febbraio / TASS /. La Turchia sta cercando di nascondere le attività illegali, vicino al confine con la Siria, negando quanto asserito da un volo d'osservazione russa sul suo territorio, il portavoce Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha detto Giovedì.
"Ankara non aveva alcun diritto di negare la missione di osservazione sul suo territorio", ha detto. "E il diniego indica la volontà da parte turca di nascondere qualche forma di attività che svolge nelle aree sulle quali l'aereo russo volava."
Il diplomatico ha attirato l'attenzione sul fatto che Ankara argomenta che le dichiarazioni di Mosca sulle attività illecite vicino al confine turco-siriano erano infondate. "E' stata sprecata un'occasione per chiudere la questione", ha detto Zakharova.
"Il fatto che ci è stata negata significa che c'è qualcosa da nascondere e sappiamo ciò che è nascosto," ha detto. "Stiamo parlandone costantemente."
La Distribuzione di aerei da guerra sauditi in Turchia non contribuisce a rafforzare la fiducia.

Il dispiegamento di aerei da combattimento sauditi nella Turchia non contribuisce al rafforzamento della fiducia attorno la situazione per la cessazione delle ostilità in Siria, ha continuato a dire il portavoce del Ministero degli Esteri russo.
"Questo problema [il dispiegamento di aerei militari sauditi in Turchia - TASS] è la questione dei rapporti tra i due paesi. Prendiamo due categorie come una premessa ", ha detto Zakharova. "In primo luogo, non hanno il diritto di farlo? Ma, loro lo fanno. In secondo luogo, qual è lo scopo di questo [movimento]? "
"Stiamo trattando per risolvere la complessa crisi regionale. Per ottenere una tregua abbiamo bisogno di fiducia ", ha detto."Ma tali misure contribuiscono alla costruzione della fiducia? Naturalmente, non è così. "

giovedì 25 febbraio 2016

La rilevazione delle onde gravitazionali supporta lo sviluppo segreto della nave spaziale antigravitazionale

Dr. Michael Salla


L'11 febbraio, gli scienziati del Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory (LIGO), che è gestito congiuntamente dal California Institute of Technology (Caltech) e il Massachusetts Institute of Technology (MIT), ha annunciato pubblicamente la rivelazione delle onde gravitazionali, previste da Albert Einstein nella sua teoria della relatività generale (1915).
La scoperta scientifica supporta rivendicazioni, da parte di informatori, relative all'esistenza di tecnologie segrete di propulsione a onde gravitazionali (anti gravità)  studiate dal marina americana, in collaborazione con Caltech, MIT e altre istituzioni scientifiche, che risalgono già  al 1942.

LIGO ha raggiunto il suo talento scientifico nello studio della collisione di due buchi neri distanti, che hanno generano onde gravitazionali che le apparecchiature di controllo sensibili potrebbero rilevare attraverso fluttuazioni nello continuum spazio tempo. Un comunicato stampa di Caltech e LIGO ha annunciato:
Per la prima volta, gli scienziati hanno osservato increspature nel tessuto dello spazio-tempo chiamato onde gravitazionali, arrivando alla terra da un cataclisma nell'universo lontano ... I fisici hanno concluso che le onde gravitazionali rilevate sono state prodotte durante la frazione finale di un secondo di fusione di due buchi neri per la produzione di un singolo più massiccio buco nero rotante.
La potenza generata dai buchi neri che si fondono è enorme, secondo il comunicato stampa :
Circa 3 volte la massa del sole è stata convertita in onde gravitazionali in una frazione di secondo, con una potenza di picco di circa 50 volte quella di tutto l'universo visibile. 
Astronomi del Caltech hanno giocato un ruolo chiave nel concepire e costruire l'attrezzatura scientifica per rilevare le onde gravitazionali, hanno prodotto un video che illustra come nella collisione i buchi neri piegano spazio e tempo  localmente e le onde gravitazionali generate si sarebbero diffuse in tutto l'universo.



Mentre l'esistenza di onde gravitazionali sono state dimostrate la prima volta nel 1970 da Joseph Taylor e colleghi, l'annuncio 11 febbraio presumibilmente ha rotto un nuovo terreno nella misura in cui questa è stata la prima volta che le onde gravitazionali sono stati scientificamente osservato e misurate.

A questo proposito, dal Caltech David H. Reitze, direttore esecutivo del Laboratorio LIGO ha detto :
La nostra osservazione sulle onde gravitazionali compie un obiettivo ambizioso da oltre 5 anni per rilevare direttamente il fenomeno sfuggente sulla migliore comprensione dell'universo, che opportunamente, soddisfa l'eredità di Einstein, nel 100° anniversario della sua teoria generale della relatività.
Ciò che non riconosce pubblicamente  Reitze  è che alcuni dei principali scienziati del Caltech erano consapevoli del fatto che le onde gravitazionali erano stati precedentemente individuati nella Germania nazista, con il top secret sui progetti aerospaziali focalizzati sullo sviluppo di sistemi di propulsione innovativi.

Secondo William Tompkins, che ha lavorato per Intelligence della US Navy  e Naval Air Station, a San Diego, 1942-1945, la Marina stava ricevendo resoconti provenienti da 28 spie incorporati dai progetti aerospaziali top secret nazisti. Le spie della Marina hanno rivelato i progressi della Germania nello sviluppo del disco volante artigianale, alcuni dei quali utilizzanti onde gravitazionali come mezzo di propulsione.

Nella sua autobiografia," Selezionati dagli Extraterrestri ", Tompkins fornisce la documentazione e rivela che la sua missione di servizio era quella di diffondere i risultati dei resoconti della Intelligence Navy  per selezionare le strutture militari e le organizzazioni scientifiche.



Tra le varie infrastrutture visitate da Tompkins vi era anche la China Lake, con cui la Marina e Caltech stavano cooperando per studiare le varie tecnologie aerospaziali in fase di sviluppo nella Germania nazista.

Il 12 febbraio, Tompkins ha confermato che tra i pacchetti di debriefing  consegnate a China Lake , informazioni riguardanti le tecnologie di propulsione a onde gravitazionali, in fase di studio nella Germania nazista. Tompkins afferma che i nazisti avevano molteplici strutture sotterranee in Europa in cui erano giunti a vari stadi di sviluppo nella progettazione e costruzione di tecnologie aerospaziali avanzate.

Chiesi a Tompkins se Caltech fosse stata messa al corrente, che già nel 1942, i tedeschi usavano onde gravitazionali come parte del sistema di propulsione per la loro navicella spaziale. Lui ha risposto:
Avrei dovuto dire di sì. Ci sono stati diversi propulsori differenti utilizzati, e il metodo è stato sicuramente utilizzato .... I metodi diversificati di propulsione erano ... numerosi e per scopi diversi. E' stato sconcertante sentire l'Ammiraglio [Rick Obatta - capo del Intelligence Naval] e uno o due dei capitani che erano nella sala conferenze del ammiraglio ascoltare gli operai della Marina discutere dei sistemi di propulsione [].
La testimonianza di Tompkins  rivela che più di 70 anni prima, dell'annuncio del 11 febbraio di Caltech, le onde gravitazionali erano già state scientificamente rilevate. I leader di Caltech e gli scienziati del MIT, nel 1942-1945, erano a conoscenza del lavoro svolto dai nazisti nel rilevamento e lo sviluppo di onde gravitazionali come parte del sistema di propulsione per progetti aerospaziali avanzati.

Il modo in cui vengono utilizzate le onde gravitazionali per la propulsione veicolo spaziale è illustrato dalla testimonianza di un altro informatore, che è anche collegata con l'Intelligence della US Navy . Bob Lazar afferma che nel 1988, è stato reclutato per lavorare da una postazione remota in Nevada, Area 51, chiamato S-4, dove ha studiato uno su nove dischi volanti che erano presso l'impianto altamente classificato.

Lazar ha fornito, una W-2, a sostegno della sua testimonianza e indicato il suo datore di lavoro, come essere il "Department of Naval Intelligence", che 'ufficialmente' non esiste più dal breve periodo di uso durante la seconda guerra mondiale. I ricercatori hanno scoperto che l'indirizzo sulla W- 2 è stato reindirizzato dalla US Postal Service a Naval intelligence Command nel Maryland.



Lazar riferisce che il disco volante che ha  studiato, usa le onde gravitazionali come propulsione prodotte da un  generatore di antimateria sulla base del elemento 115. E' importante notare che, al momento della sua nascita nel 1989, l'elemento 115 non era ancora stato scoperto. lo è stato più di un decennio più tardi, nel 2003, che un isotopo instabile di 115 è stato creato in laboratorio, e nel dicembre 2015 è stato ufficialmente aggiunto alla tavola periodica degli elementi come Ununpentium.

Bob Lazar sta sostenendo che  l'isotopo stabile 115 esisteva, ed  è stato utilizzato per la generazione di onde gravitazionali come ha descritto in un'intervista , ospite di George Knapp, nel più diffuso notiziario di Las Vegas .

Knapp: Come è questo reattore di antimateria collegato alla generazione di onde gravitazionali che di cui parlavi prima? 
Lazar: Beh, questo reattore serve a due scopi; fornisce una enorme quantità di energia elettrica, di cui è quasi un sottoprodotto. L'onda gravitazionale prende forma sferica, e questo avviene attraverso qualche azione del elemento 115, ma come avvenga esattamente il funzionamento non credo che nessuno lo sappia veramente. La guida d'onda risucchia fuori le onde gravitazionali, e viene convogliata sopra la parte superiore del disco, per poi passare alla parte inferiore dove ci sono tre amplificatori di gravità, che amplificano e indirizzano le onde gravitazionali ....
Lazar ha continuato a descrivere le capacità dei sistemi di propulsione di onde gravitazionali:
Knapp: Così si può produrre in proprio la gravità. Che cosa significa? Che cosa ci permette di fare? 
Lazar: Ci permette di fare praticamente qualsiasi cosa. La gravità distorce tempo e spazio. Facendo questo, ora siete in una diversa modalità di viaggio, in cui invece di viaggiare con un metodo lineare - andando dal punto A al punto B - ora è possibile alterare tempo e spazio per cui essenzialmente è come portare la montagna a Maometto; è quasi come portare la destinazione a voi stessi senza muovervi. E dal momento che si sta distorcendo il tempo, tutto questo si svolge tra attimi di tempo. E' un concetto tanto improbabile!
La testimonianza di Lazar è molto significativa poiché rivela che nel 1988-1989, un ramo della US Navy intelligence stava studiando i sistemi di propulsione a onde gravitazionali - più in generale nota come antigravità - che è stato sviluppato con successo sui dischi volanti situati a S-4.

Secondo un altro informatore , un ex agente della CIA che usava lo pseudonimo 'Kewper', quattro dei dischi volanti che aveva visto a S-4 nel 1958 sono stati sviluppati in Germania dai nazisti e dalla misteriosa Vril Society.
Il disco, alla fine, era enorme e il Colonnello Jim affermò che era un mezzo tedesco, della Seconda Guerra Mondiale, costruito nel 1938, si è sollevato più in alto sopra basamenti e sotto aveva una collocazione d'arma , che secondo lui i tedeschi chiamavano un 'raggio della morte. Era di forma diversa rispetto agli altri [due più piccoli Vril] artigianali, che erano di colore scuro, e aveva un piano più ampio da dove il disco si sollevò al di sopra, probabilmente 10 o 12 piedi (tra3 e i 3,5 mt). Quello aveva un diametro di circa 50 o 60 piedi (ndt tra 15 e 18 mt circa).
La testimonianza di Kewper aiuta nel confermare le affermazioni che i nazisti avevano sviluppato con successo tecnologie antigravitazionali per i loro programmi aerospaziali avanzati.

Sulla base della testimonianza di Tompkins, Lazar e 'Kewper', si può concludere che nel 1942, l'Intelligence della US Navy  aveva iniziato a ricevere note informative sui nazisti e lo sviluppo di sistemi di propulsione a onde gravitazionali, e che diversi dischi volanti dei nazisti e di altre origini sconosciute sono stati successivamente segretamente studiati presso l'Area 51 nelle strutture di S-4.

Di conseguenza, l'annuncio da parte del Caltech e astronomi del MIT  che sostengono che, le onde gravitazionali sono state rilevate per la prima volta nel 2015 è nella migliore dei casi non corretta, e, nella peggiore dei casi, un tentativo di falsificare la documentazione storica. Il ruolo della US Navy nella raccolta di intelligence sui progetti aerospaziali avanzati della Germania nazista, che comprendeva lo sviluppo di sistemi di propulsione antigravitazionale, conferma che le onde gravitazionali sono stati rilevati nel lontano 1942, se non prima, e questo è stato rivelato da selezionati scienziati sia de Caltech che del MIT.


© Michael E. Salla, Ph.D. Copyright

mercoledì 24 febbraio 2016

I sei grafici che mostrano le criticità del mondo, di chi possiede tutti i principali marchi nel globo

Jeffrey Phillips
ascensionwithearth


Non è un segreto che molte delle aziende nel mondo sono di proprietà di appena una manciata di mega-corporation. Le informazioni mettono in allarme la  gente e  si preoccupa. Pur trattandosi di una società di grandi dimensioni non è di per sé il male, la potenza che spesso lo accompagna supera quello che qualsiasi entità dovrebbe avere.

Controllate questi eccezionali infografici e vedete come, così poche, corporation possiedono tante aziende.


Il primo , riguarda le aziende alimentari. Solo 10 corporation possiedono ben oltre 100 aziende.







E ora, le banche. Questo è lo stato di circa 40 banche di 25 anni, ora sono divenute sorprendentemente  4 ...



Anche le compagnie aeree sono passati da 10, solo a 4.




Non ci sono più troppe varianti di vetture ...




Certo, ci sono moltissimi microbirrifici che lottano là fuori. Ma, la maggior parte della birra che si beve è di proprietà di uno di questi 9:



E, infine, la buona vecchia televisione  americana, con tutta la sua varietà di programmazione, è a piacimento, ma, di sole 7 aziende.



Per saperne di più
Perché l’euro è condannato – Analisi del Prof. Vincent Brousseau


Vincent Brousseau
upr.fr
trd vocidallestero





Dal sito de l’Union Populaire Républicaine – nuovo movimento politico francese che si propone il ristabilimento della democrazia con  l’uscita  dalla UE e dall’euro – una interessante analisi del Prof.  Vincent  Brousseau sul meccanismo e la dinamica dei saldi Target2:  essi sono  allo stesso tempo condizione necessaria dell’unione  monetaria, ma  anche pomo della discordia; riprendendo la loro fuga  in avanti,  portano ad una situazione sempre più irragionevole e  inaccettabile.

di Vincent Brousseau,

Qualche giorno fa, l’UPR ha segnalato che i saldi Target avevano ripreso la loro fuga in avanti, cosa sulla quale i media francesi rimangono straordinariamente discreti.

Il grafico sopra mostra l’evoluzione di questi saldi Target da prima dell’inizio della crisi fino ad ora. Questi saldi sono debiti e crediti in un sistema chiuso; la loro somma è quindi pari a zero, il che spiega l’aspetto simmetrico del grafico. I debiti (in basso) riflettono i crediti (in alto).

La fase 2011-2013 è stata un momento di panico. Col passare del tempo, abbiamo accumulato dati sufficienti per poter fare una constatazione: Se non si considera questo episodio di panico, si può constatare ora che il ritmo di fondo della progressione non si è mai interrotto. La Bundesbank accumula ogni anno, in media, circa 80 miliardi di crediti supplementari. E, dal 2008, si arriva a un rispettabile totale di 600 miliardi.

Per dare un ordine di grandezza, vorrei ricordare che il bilancio totale della Bundesbank all’inizio dell’euro era solo di 250 miliardi, e nel 2005, di 300 miliardi.

Così ci avviciniamo a nuovi picchi – e senza, questa volta, che entri in gioco il fattore panico. Si tratta piuttosto di un aumento inarrestabile, che sta alla base della dinamica generale. Ciò ha conseguenze molto importanti, che sono il tema di questo articolo.

Che cosa è un saldo Target?

I lettori che desiderano comprendere cosa è un saldo Target possono trovare su internet risposte in abbondanza. In primo luogo ci sono i siti della BCE o della Banca di Francia; non li consiglierei qui perché questi testi sono un po’ costruiti per convincere il lettore che questi saldi Target sono una questione puramente tecnica e in realtà poco importante per il destino dell’euro.

Le spiegazioni che danno le banche commerciali sono molto più neutre e accettabili. Il lettore che conosce il tedesco avrà anche accesso all’abbondante produzione del Dottor Hans-Werner Sinn, presidente dell’Ifo, che è un esperto nel campo.

Infine, naturalmente, l’UPR spiega i Target in diversi articoli e video, sia di François Asselineau che miei.

Merita qui citare una nota di BNP Paribas, di cui apprezzo (parlo della nota) la sobrietà e l’obiettività. Questa nota risale a un po’ meno di un anno fa ed i numeri che riporta sono ormai obsoleti, ma questo non influisce sul paragrafo intitolato “Elementi di definizione”, che qui riporto:

“All’interno della zona euro, il sistema TARGET2 è una piattaforma integrata che registra e gestisce le spedizioni transfrontaliere di moneta della banca centrale. Gestisce, in particolare, le operazioni delle banche commerciali e / o dei clienti delle banche nel contesto delle transazioni commerciali o dei flussi transfrontalieri di capitali (investimenti di portafoglio, investimenti diretti, trasferimenti di depositi). Quando un cliente di una banca decide di trasferire i depositi da un paese “A” ad un paese “B”, le banche commerciali regolano tali transazioni attraverso un trasferimento di riserve detenute nel loro conto presso la propria banca centrale nazionale (BCN). Questi conti correnti sono registrati nelle passività delle BCN [1]. Per compensare la variazione delle riserve, un credito TARGET2 viene generato automaticamente nel bilancio della BCN del paese “B” (colui che riceve il flusso di capitale), mentre nel bilancio della BCN del paese “A” (quello all’origine dei pagamenti in corso) appare il debito TARGET2 (fonte:http://economic-research.bnpparibas.com)

Non c’è unione monetaria senza saldi Target

Dobbiamo capire che questi debiti e crediti Target sono consustanziali, in senso stretto, al principio dell’unione monetaria. Non si può avere l’uno senza l’altra. Spieghiamo perché.

L’euro è in realtà plurale, si compone di crediti a vista [2] delle varie banche centrali coinvolte. Essendo queste banche centrali diverse, allora esiste un euro di diverse specie; il principio dell’unione monetaria si basa dunque sulla garanzia incondizionata che ciascuno di essi può essere scambiato contro un altro a tasso fisso (qui, uno a uno), in quantità illimitata e senza restrizioni di sorta. Perché io possa trasferire degli euro dal paese A al paese B, è necessario che la banca centrale del paese B sia tenuta ad accettare di erogare degli euro da essa emessi in cambio di un debito di pari importo della banca centrale del paese A. La minima restrizione su questo, e l’unione monetaria non esiste più. Così gli euro che vengono scambiati ogni giorno da un paese a un altro danno luogo al sorgere di crediti di una banca centrale verso l’altra, o di debiti in direzione opposta. Questa è una conseguenza necessaria del sistema dell’unione monetaria.

Questa è la condizione necessaria del sistema, ma ovviamente è anche il pomo della discordia. Dal momento in cui in effetti questi trasferimenti diventano asimmetrici, le banche centrali dei paesi beneficiari si trovano ad accumulare crediti di dimensioni che diventano rapidamente irragionevoli nei confronti delle loro controparti dei paesi in deficit. E non hanno la libertà di rifiutare, perché se potessero, il loro euro acquisterebbe un valore superiore rispetto a quello dei partner, cosa che sarebbe in contraddizione con l’unione monetaria e, di fatto, ne sancirebbe la fine.

Perché un alto volume di saldi Target rappresenta una preoccupazione?

Così, i saldi Target aumentano. Quando tengo delle conferenze sul tema, la gente di solito mi pone una domanda, che si potrebbe così sintetizzare: “Ma, mio Dio, se la Bundesbank è creditore, dovrebbe ben fargli piacere, invece perché è così infelice?

Cercherò di rispondere con alcuni semplici esempi.

Supponiamo che io devo al mio lettore mille franchi svizzeri. Il mio lettore vuole essere rimborsato e mi presenta il mio pagherò. Io lo rimborso dandogli esattamente lo stesso pagherò. Forse si sentirà truffato? Si. 
Supponiamo ora che io sia la BNS, la banca centrale svizzera. Se qualcuno presenta agli sportelli della BNS un biglietto da mille franchi svizzeri, che è un credito nei confronti della BNS, la banca lo rimborserà dandogli mille franchi, vale a dire esattamente la stessa cosa. Accrediterà sul conto del mio lettore (se ha un conto alla BNS) una somma dello stesso importo, o se no gli darà il liquido in franchi svizzeri. Quindi, se io fossi la BNS, il mio lettore non si sentirebbe truffato. Le persone sono generalmente felici di avere un biglietto da mille in tasca.

La differenza sta nel privilegio giuridico conferito dalla Confederazione svizzera alla BNS, che attribuisce corso legale sul territorio della Confederazione alle cambiali della BNS, cioè quel che sono in realtà i franchi svizzeri. Non voglio entrare qui in ulteriori spiegazioni, perché l’ho già fatto altrove, ma ciò che dobbiamo ricordare è che nel primo caso questo metodo di rimborso “circolare” non è accettabile, mentre nel secondo caso lo è.

Questi due casi sono gli unici che esistono nel mondo normale, al di fuori dell’unione monetaria. Ma, nel caso dell’Euro, si verifica un terzo caso.

Supponiamo ora che il mio lettore diventi la Bundesbank, che io stesso sia la Banca di Spagna, e che il debito in questione non sia più in franchi svizzeri, ma in Euro. Il lettore mi presenta il suo credito di mille euro, io lo rimborso con esattamente lo stesso credito, vale a dire un saldo Target. Riecco la circolarità. La Bundesbank dovrebbe essere soddisfatta o insoddisfatta?

E’ insoddisfatta. Lei fondamentalmente ha dato la sua buona moneta tedesca in cambio di un “attivo”, del quale non se ne può assolutamente fare nulla. In sostanza, è stata truffata, cosa che viene espressa dicendo che ha “finanziato” i paesi periferici, a proprie spese, gratuitamente, e senza averlo voluto. Così dunque l’alto volume dei crediti Target – quelli della Bundesbank sono mostrati in rosso sul grafico di cui sopra – non sono per la Bundesbank un motivo di soddisfazione, ma di rabbia.

La diffidenza del signor Weidmann

E’ qui il caso di ricordare un piccolo fatto passato inosservato che risale giusto a quattro anni fa. In una lettera a Mario Draghi, il presidente della Bundesbank Weidmann richiedeva la realizzazione di un sistema di garanzie su questi crediti Target: secondo lui la banca centrale debitrice avrebbe dovuto depositare degli attivi come collaterale del proprio debito, vale a dire prestare una garanzia. Questa lettera è venuta a conoscenza di un grande giornale di Francoforte, che viene utilizzato in modo informale da canale di trasmissione della Bundesbank quando questa vuole dire qualcosa che non si può dire. Cito l’articolo, datato 29 febbraio 2012, dal titolo Die Bundesbank fordert von der EZB bessere Sicherheiten, che si trova qui.
“In einem Brief, dessen Inhalt der F.A.Z. bekannt ist, die auf nimmt Weidmann ausdrücklich wachsenden target-Forderungen Bezug. Er schlägt eine Besicherung dieser Forderungen der EZB gegenüber den finanzschwachen Notenbanken des Eurosystems vor, die einen Wert von mehr als 800 Milliarden Euro erreicht hatten” (“In una lettera, di cui la Frankfurter Allgemeine Zeitung è venuta a conoscenza, Weidmann si riferisce espressamente alla crescita dei crediti Target. Egli propone che i crediti verso le banche centrali più deboli siano garantiti dal deposito di attività in garanzia [attività che viene chiamata “collaterale”, e impegno che viene definito “collateralizzazione”, NdA]. Questi crediti verso le banche centrali più deboli ha raggiunto l’ammontare di 800 miliardi [cifre del febbraio 2012, NdA].”)
Ora, se il lettore ha seguito le spiegazioni che ho dato sopra, potrà facilmente constatare che una tale esigenza di garanzia dei debiti Target è proprio una di quelle restrizioni che pongono fine de facto all’unione monetaria. Nel momento in cui la banca centrale, poniamo, spagnola, non fosse in grado di fornire le risorse necessarie a garanzia, il trasferimento di euro dalla Spagna verso un altro Paese diventerebbe impossibile – i trasferimenti sarebbero rifiutati, l’euro spagnolo non varrebbe più come un euro tedesco. (Dico Spagna come potrei dire Italia, è solo un esempio.)

Naturalmente, sarebbe ingenuo credere che la Bundesbank non abbia colto tutte le implicazioni della sua perversa proposta. Piuttosto, dobbiamo vedere in questo episodio un esempio di cattiva volontà, ufficiosa ma reale, di questa istituzione verso l’unione monetaria.

Ho riferito altrove altri esempi, e ragioni, di questa cattiva volontà, e non mi ripeterò. Ciò che è degno di nota è che il carattere relativamente tecnico della proposta ne mascherava il contenuto rivoluzionario, che in tal modo è sfuggito ai commenti di giornalisti e politici. Grazie al velo della complessità tecnica, il grande pubblico poteva continuare a credere alla finzione di una Bundesbank favorevole all’euro. Questo stesso pubblico avrebbe inoltre potuto continuare a credere nell’esistenza dell’euro – per un breve periodo – anche dopo la sua fine effettiva (è il concetto di una “uscita subdola” a cui a volte mi riferisco nelle mie conferenze). Draghi, naturalmente, non sbaglia, e ha ostacolato la proposta Weidmann.

Conclusione: dobbiamo uscire dall’euro il prima possibile

Bisogna ammetterlo, il problema è senza via d’uscita.

L’euro muore per un difetto di costruzione originario: non era possibile avere, allo stesso tempo, una pluralità di banche centrali dotate del potere di emettere moneta a corso legale e un’unione monetaria. Quello che sta accadendo era prevedibile (ed alcuni l’avevano anche previsto, ma non sono stati ascoltati).

L’unico modo per far sopravvivere l’euro significherebbe negare alle BCN – tra cui la Bundesbank – questo privilegio. Ma questa opzione è impensabile. Qualsiasi altra proposta di riforma dell’euro, come quella di una moneta unica che coesiste con le monete nazionali, lascerebbe irrisolto il problema dei saldi Target. Sotto un altro nome, naturalmente, in una forma po’ diversa, certamente, ma sarebbe essenzialmente la stessa cosa. L’euro non è riformabile.

Basta semplicemente estrapolare il grafico all’inizio di questo articolo per capire. Alla fine, tutta la base monetaria dell’euro sarà emessa dalla Bundesbank – ma molte altre banche centrali avranno libero accesso alla sua sottoscrizione, che voglia o no. Questa situazione non sarà accettabile.

L’euro è dunque condannato, a prescindere dalla retorica dei nostri politici. Non c’è più niente da fare; tranne che una cosa: uscirne il più rapidamente possibile. Perché quando un edificio comincia ad avere delle crepe e a sgretolarsi, solo gli abitanti che hanno la presenza di spirito di battere velocemente in ritirata possono sperare di non perire sotto le macerie.

Le utopie finiscono sempre con l’infrangersi sul muro della realtà.



[1] BCN: banca centrale nazionale (zona euro). Deve essere corretto con l’aggiunta della BCE in quanto tale.

[2] A vista: immediatamente liquidabile, senza data di scadenza.



Vincent Brousseau è responsabile nazionale dell’UPR per l’euro e le questioni monetarie; ex allievo della Ecole Normale Supérieure di Saint-Cloud; Dottorato di ricerca in matematica presso l’Università di Parigi IX; Dottore in Economia presso l’École des hautes études en sciences sociales (EHESS); ha lavorato per 15 anni presso la Banca centrale europea (BCE), in particolare nel campo della politica monetaria che è al cuore del sistema

martedì 23 febbraio 2016

Benjamin Fulford: Il banchiere cinese ha appena annunciato il più grande evento della storia dell'umanità

benjamin fulford
22 febbraio 2016


Zhou Xiaochuan


La scorsa settimana Zhou Xiaochuan, direttore della banca centrale cinese, ha annunciato, in un colloquio pieno di gergo tecnico, che la Cina non avrebbe più agganciato la sua moneta al dollaro USA. Invece, lo yuan cinese sarà collegato a un ampio paniere di valute, ha detto Zhou.

http://english.caixin.com/2016-02-15/100909181.html 

Questo cambiamento all'apparenza arcano potrebbe innescare il crollo del dollaro, che, come ammette l'economista Peter Schiff  "sarà il più grande evento nella storia umana".

http://thelastgreatstand.com/2016/02/19/peter-schiff-dollar-collapse-will-be-the-single-biggest-event-in-human-history/

Il fatto è che l'84% della forza lavoro degli Stati Uniti è nel settore dei servizi (banche, governo, vendita al dettaglio, ecc), nel senso che in realtà non fanno nulla. In altre parole, gli americani non fanno abbastanza roba da pagare per le cose che stanno ottenendo dal resto del mondo. I media di propaganda delle corporation si aggrappano ancora alla menzogna che gli Stati Uniti siamo la più grande economia del mondo e la Cina la numero due. Questa invenzione è a titolo definitivo. I cinesi, ad esempio, producono 11 volte più acciaio rispetto agli Stati Uniti e, negli ultimi 3 anni da soli, hanno in concreto prodotto più di quello che gli USA hanno utilizzato durante tutto il 20 ° secolo. I cinesi hanno deciso e ponderato a sufficienza la richiesta del pagamento al completo per i loro beni, non più con i cosiddetti dollari.

Il significato del cambiamento è stato sottolineato dal crollo a doppia cifra del commercio mondiale nel mese di gennaio e la chiusura dei porti degli Stati Uniti. Le esportazioni cinesi nel mese di gennaio sono scese del 11,2%  su base annua, mentre le importazioni sono diminuite del 18,8%. La maggior parte di questo è stato legato per gli Stati Uniti. Il messaggio era chiaro, agli Stati Uniti non sarebbe più permesso di pagare le cose con denaro stampato dal nulla.

Questa mossa cinese è ciò che ha spinto il portavoce del governo delle US Corporate il Presidente Barack Obama di chiedere agli Anziani Cinesi e la famiglia Rothschild il permesso di svalutare il dollaro americano, che  come riportato qui la settimana scorsa, gli è stato negato.
L'incapacità di ottenere il permesso di svalutare il dollaro USA ha spinto i gestori di Obama a mettere in agenda un non programmato vertice di emergenza dei capi di stato dell'ASEAN la scorsa settimana in California.

In realtà, il vero incontro che si è avuto in California è stato tra il Generale Joseph Dunford, capo delle forze armate degli Stati Uniti e il Generale Mulyono, capo di stato maggiore delle forze armate indonesiane. Lo scopo di questo incontro era quello di discutere sull'oro, un sacco di oro, secondo fonti del Pentagono degli Stati Uniti sulla base e fonti della CIA a base indonesiane. Come risultato di questo incontro, agli Stati Uniti è stato dato il diritto di finanziarsi mediante l'esportazione di oro in Cina dalla gigantesca miniera di Freeport McMoRan in Papua. Secondo la fonte della CIA, il minerale d'oro viene trasformato in massa liquida e pompato direttamente sulle navi che prendono la via di Hong Kong per la raffinazione. L'importo è sconosciuto, ma a quanto pare è sufficiente per mantenere il funzionamento del governo degli Stati Uniti.
Inoltre, nel corso della riunione all'esercito americano è stato dato il permesso di fare un'enorme nuovo deposito per il platino e l'oro e creare basi sulle isole indonesiane vicino al Mar Cinese Meridionale. Gli indonesiani otterranno in cambio della loro cooperazione, un grande fetta della torta, più protezione, dicono le fonti.
La maggiore cosa detta, e che si cela dietro a tutto questo, per i militari degli Stati Uniti è stata la costruzione di un'alleanza militare globale per essere sicuri di non finire in un uni-mondo Cina.
L'11 febbraio, prima della riunione con il capo dell'esercito indonesiano, il generale Dunford ha incontrato i capi delle forze armate giapponesi e sudcoreane, apparentemente per discutere dei "missili nordcoreani".
http://www.usfj.mil/Media/PressReleases/ArticleView/tabid/11402/Article/654342/joint-statement-on-trilateral-joint-chiefs-of-staff-meeting.aspx

Il vero punto della riunione è stato quello di garantire che le forze armate giapponesi e coreane allineati con quelle russe, gli Stati Uniti e un'alleanza militare europea è stata sigillata quando il Papa ha incontrato il patriarca ortodosso russo Kirill il 12 febbraio, dicono fonti White Dragon Society.

Questa alleanza, oltre a tenere la Cina sotto controllo, si propone di raddrizzare il Medio Oriente. Su questo fronte Obama è stato incaricato di comunicare al mondo che l'Arabia Saudita ha armi nucleari. Il messaggio inviato, secondo le fonti del Pentagono, sarebbe che è stato dato l'OK ai russi a usare armi nucleari per attaccare l'Arabia Saudita. C'è anche un accordo segreto che la NATO non difenderà la Turchia in caso di attacco della Russia, dicono le fonti.
I turchi e i sauditi, insieme ai loro alleati nazisti in Ucraina, hanno riunito un esercito di oltre un milione di uomini forti di un massimo di 3500 carri armati, e oltre 3000 velivoli ad alte prestazioni e sistemi missilistici avanzati.
http://www.veteranstoday.com/2016/02/21/neo-erdogans-plan-islamic-empire-or-armageddon

Essi sono in possesso di almeno 200 armi atomiche fornite da Israele o rubate dagli arsenali della NATO in Turchia. Questo esercito è stato messo insieme  per creare uno super-stato islamico o Califfato. Questo Stato è destinato ad includere Nord Africa, Medio Oriente e gran parte dell'Asia centrale. Le invasioni di rifugiati musulmani riversati in Europa servono quasi sicuramente per essere utilizzati come pressione per ottenere l'accondiscendenza europea a questo progetto.
Per quanto, gli alti vertici militari turchi e sauditi hanno detto ai loro omologhi statunitensi saranno pronti a rovesciare i loro leader politici, se si tenta di ordinare loro di utilizzare questo vasto esercito in una mossa suicida contro l'alleanza militare degli USA/Russia. 
L'Arabia Saudita e la Turchia risentono anch'esse di una stretta finanziaria, rispettivamente da cadute dei prezzi del petrolio facendolo cadere nel commercio e nel turismo. Questa stretta finanziaria ha costretto l'Arabia Saudita ad annullare i $ 4 miliardi di aiuti militari alle fonti in Libano, del Pentagono. A rimetterci in questo caso erano le fonti del Pentagono, ed ha dichiarato: "la mafia ebraica sta dietro le società di armamenti francesi." Inoltre, gli Hezbollah iraniani allineati usano armi dalla Russia e, dicono le fonti, "possono agire con delega della Russia per la bomba atomica di Israele ".

Inoltre, gli italiani hanno cominciato a indagare il figlio del presidente turco Recep Erdogan Bilal per il riciclaggio di denaro. Il messaggio che viene inviato alla leadership turca è che non sono al di sopra della legge. Una sorta di federazione musulmana nascerà quando la [situazione si quieta], emergerà attraverso negoziati e plebisciti, non con la guerra, dicono le fonti WDS.

Nel frattempo, l'aereo del Papa "è stato laserato da agenti cartello della droga," in Messico la scorsa settimana per segnalare il loro disappunto per gli sforzi mostrati ne voler tagliare i soldi della droga.

Ci sarebbero inoltre alcuni X-files gravi sul tipo di cose che stanno accadendo in relazione a tutto questo. Ricordiamo che il Vaticano stato investito da un fulmine durante le deliberazioni che si è conclusa nella selezione di Papa Francesco. Poi, La Mecca, in Arabia Saudita, è stato colpito anch'essa da un fulmine che prodotto più di 100 morti lo scorso settembre.

https://tanjastarkdotcom.files.wordpress.com/2015/09/vatican-mecca-lightning-strikes.jpg?w=700

Dopo che una nave di ricerca russa si è attraccata a Jeddah, in Arabia, porto vicino alla Mecca.

http://sputniknews.com/russia/20151206/1031310899/russian-research-ship-admiral-vladimirsky.html

Il sito di notizie Sorcha Faal gestito dai servizi segreti US Naval ha scritto di recente che la nave era lì per il trasporto di una sorta di arma segreta scoperta a la Mecca per trasportarlo in Antartide.

http://www.whatdoesitmean.com/index1955.htm

Questo sito di informazione è stato descritto, da fonti di intelligence britannici MI6 come essere, per il  90% reale e  il 10% di disinformazione. Tuttavia, ciò che porta alla nostra attenzione questo articolo è il fatto che il Patriarca ortodosso russo Kirill la settimana scorsa è andato in Antartide per incontrare la nave russa.

http://tass.ru/en/society/858246

Fonti del Pentagono dicono che Kirill sia andato in Antartide "per estendere le rivendicazioni russe con le bolle papali che hanno dato alla Spagna gran parte del Nuovo Mondo." Tuttavia, non c'è quasi sicuramente più nulla che una semplice affermazione sui territori di ghiaccio.



sabato 20 febbraio 2016

Massima autorità religiosa russa esegue "antico rituale" per il trasferimento della misteriosa "Arca di Gabriel" dall'Arabia Saudita all'Antartide. 

Sorcha Faal
 Il Patriarca della chiesa ortodossa russa Kirill arriva in Antartide 18 Febbraio 2016


In quello che possiamo concludere come uno dei rapporti più strani mai circolati al Cremlino, il Ministero della Difesa (MoD) riporta che il leader globale della Chiesa ortodossa russa, il patriarca Kirill di Mosca, è andato in Antartide e si è unito alla grande armata navale della Federazione per trasportare dal Arabia Saudita una misteriosa "Arca di Gabriel", affidata alle cure della Russia da parte del Custode delle due Sacre Moschee , ed eseguire un "antico rituale" su di esso letto da un "testo segreto" datogli da Papa Francesco pochi giorni prima a Cuba, quando i leader dei cristianesimi delle due grandi sette  si sono incontrati per la prima volta in quasi 1000 anni .

Secondo questo rapporto del MoD, che avevamo precedentemente riportato in un precedente articolo il 6 Dicembre 2015, il rapporto afferma che la Russia trasporta la misteriosa "Arca di Gabriel" dall'Arabia Saudita in Antartide , la misteriosa "Arca di Gabriel" è stata scoperta alla Mecca il 12 settembre 2015 in un tunnel sotto la Moschea di  al-Haram Masjid (Grande Moschea), e , quando si è cercato di portarla alla luce fuori dal tunnel, sono stati tutti uccisi da una massiccia "emissione di plasma" 107 persone.

Ancora peggio, continua il rapporto, il 24 settembre 2015, nel corso di un secondo tentativo per portare alla luce la misteriosa "Arca di Gabriel", un'altra massiccia "emissione di plasma" ha ucciso più di 4.000 persone di cui sono stati accusati i funzionari sauditi in fuga precipitosa.



Citando il rapporto originale del MoD , quello che i funzionari Sauditi che hanno fatto successivamente, possiamo leggere:
"Dopo il catastrofico numero di morti coinvolti con il secondo tentativo saudita nel rimuovere questo misterioso " dispositivo / arma ", Sua Santità il Patriarca Kirill è stato contattato dagli emissari della Grande Moschea per quanto riguarda uno dei più antichi manoscritti islamici posseduti dalla Chiesa ortodossa russa che è stato salvato dai crociati cattolici nel 1204, quando saccheggiarono la chiesa della Santa Sapienza (ora conosciuta come Santa Sofia) a Costantinopoli (oggi Istanbul, Turchia) dal titolo "Istruzioni di Gabriele a Maometto".
Importante notare, cosa praticamente sconosciuta in Occidente,  che le Crociate cattoliche (e come se rispecchiassero l'oggi) non erano solo contro i popoli di fede islamica, ma anche contro i cristiani di fede ortodossa, nel corso di questi crociate , la Chiesa ortodossa russa non solo ha protetto le proprie librerie religiose dalla distruzione, ma anche quelle appartenenti ai musulmani.

Per quanto riguarda il contenuto di questo antico manoscritto islamico, "Istruzioni di Gabriele a Maometto", che ruota attorno un gruppo di istruzioni impartite a Maometto da Gabriele in una grotta chiamata Hira, situato sulla montagna chiamata Jabal an-Nour, vicino alla Mecca, in cui questo celestiale viene affidato alle cure di Maometto una "scatola / arca" di "immenso potere" è stato vietato l'uso in quanto apparteneva ed era, solo di Dio, invece, viene sepolta sotto un santuario presso il "luogo di culto degli Angeli , utilizzata prima della creazione dell'uomo" fino a quando nel  futuro si scopre nei giorni di al-Yawm Qiyamah , o Qiyamah, che letteralmente significa " giorno della risurrezione ".

Il 6 dicembre 2015, questa relazione rileva, che una  nave di ricerca navale della Federazione al comando dell'Ammiraglio Vladimisky è partita per l'Arabia Saudita e dal porto di Jeddah con la "Arca di Gabriel" si è diretta in Antartide accompagnata da una vasta flotta navale, ordine arrivato per la sua protezione dal Presidente Putin, e in cui vengono (stranamente) inclusi anche contenitori con della terra russa per essere collocati nelle aree militari in luoghi di gloria sepoltura di marinai russi nei porti selezionati di scalo lungo il lungo il viaggio verso l' Oceano del Sud .



Apprendendo delle sue implicazioni "gravi e globali" associati a questa misteriosa "Arca di Gabriel", continua il rapporto, Papa Francesco contattato il Patriarca Kirill con una richiesta di un "urgente ed immediato incontro", mentre avverte che "la fine è vicina" -dopo che il Patriarca Kirill ha accettato di incontrare la guida della Chiesa Cattolica a Cuba il 12 febbraio, un incontro storico tra questi due leader che non aveva luogo tra queste due chiese da quasi 1000 anni .

Papa Francesco (a sinistra) e il Patriarca Kirill (a destra) si incontrano in Cuba 12 Febbraio 2016
Nonostante l'esatta natura dei colloqui tra il Patriarca Kirill e  Papa Francesco resti classificata al massimo livello di segretezza, è stato concesso l'accesso, agli analisti del MoD in questa relazione, di farlo su un "manoscritto antico segreto " è stato dato al Patriarca Kirill da Papa Francesco in riferimento alla "Arca di Gabriel" la cui leggenda dietro di esso afferma che è stato scritto direttamente dai "osservatori" (angeli?) descritti nel libro di Enoch .



E poche ore fa, il rapporto conclude, il Patriarca Kirill, durante l'utilizzo di questo " testo segreto " datogli da Papa Francesco,  con un "antico rituale" predefinito sopra la "Arca di Gabriel" nella chiesa ortodossa russa Sacra Trinità (unica chiesa in Antartide) e dove, subito dopo,  questo misterioso artefatto è stato trasportato nel vasto territorio di questo continente freddo e minaccioso, da un Spetsnaz (forze speciali) unità altamente specializzata verso una destinazione ignota, e con scopo, non meglio definito dal Ministero della Difesa.

 la Chiesa Ortodossa russa Santa Trinità in Antartide
Febbraio 18, 2016 © UE e USA Tutti i diritti riservati. Il permesso di utilizzare questo rapporto nella sua interezza è concesso a condizionesia citata la fonte originale di WhatDoesItMean.Com. Contenuti freebase sotto licenza CC-BY e GFDL .

venerdì 19 febbraio 2016

Come disintossicarsi dai metalli pesanti ... Zeolite... Bentonite... Aglio... Curcuma... Omega3... Coriandolo... Chlorella... Spirulina...

grazie agli amici di  
Argento colloidale elettrolitico
Articolo del 09/07/2012



I metalli tossici sono sostanze inquinanti che penetrano in maniera insidiosa nel nostro organismo attraverso cibi, bevande, aria, acqua, cosmetici, farmaci, vestiti, vernici e oggetti di uso. Sono pericolosi perché tendono a bioaccumularsi: tendono cioè ad aumentare la propria concentrazione in un organismo biologico.

Si accumulano lentamente e progressivamente nelle ossa, nel fegato, nei reni, nei tessuti connettivi, nel cervello e in altri organi. Il nostro organismo non riesce, con i normali processi detossinanti, a rimuoverli. Senza l’ausilio di sostanze chelanti, capaci di legarsi al metallo e di trasportarlo all’esterno dell’organismo, permangono per decenni e rappresentano un serio pericolo per la salute.

Possiamo scegliere di mangiare cibi biologici dove sicuramente non sono usati pesticidi, erbicidi e fertilizzati che contengono metalli: purtroppo le acque dei fiumi e della pioggia sono inquinate e quindi finiscono irrimediabilmente anche nelle coltivazioni biologiche, soprattutto dove la coltivazione è circondata da altre coltivazioni in cui queste sostanze chimiche sono usate.
I metalli pesanti sono nelle pentole (in alluminio, acciaio con nichel) nei cibi e addirittura nei farmaci (ad esempio gli antiacidi contenenti idrossido di alluminio come il MAALOX), nei vaccini e nei cosmetici. Ogni giorno, ogni giorno accumuliamo e accumuliamo sempre di più metalli pesanti nel corpo che bloccano l´attività di numerosi complessi enzimatici, mentre l´eliminazione avviene solo in minima parte, per salivazione, traspirazione, allattamento (!!), ecc. I metalli si concentrano, danneggiandoli, in particolare in alcuni organi (come cervello, fegato e reni) e nelle ossa, e sono spesso un fattore aggravante, quando non determinante, in numerose malattie croniche. 
Possiamo scegliere di non usare cosmetici che contengono dentro meno sostanze chimiche possibile, e lo stesso per tutti gli altri prodotti.

Per le pentole le tratteremo in una pagina dedicata, ma già accenniamo che l'uso dell'alluminio è da escludere, lo stesso per quelle in ceramica che contengono delle nanoparticelle che vanno a finire nei cibi. L'acciaio inox 18/10 contiene il 18% di Cromo ed il 10% di Nichel. Il Cromo è un metallo pesante che è tossico anche a dosi bassissime

I metalli pesanti vengono inoltre spruzzati con le scie chimiche finendo nell'aria, nell'acqua e nel terreno che alimenta gli animali, gli ortaggi, la frutta e tutte le coltivazioni.

L’elevatissimo inquinamento ambientale nel quale viviamo mette a dura prova la capacità detossificante del nostro organismo, il quale non ce la fa più a fronteggiare un simile avvelenamento e va in affanno con il risultato che questi metalli pesanti rimangono imprigionati nel nostro corpo provocando numerosissimi danni.

La ricerca scientifica ha ormai ampiamente dimostrato che alcune patologie sono strettamente legate all’inquinamento ambientale: cancro, Alzheimer, aterosclerosi sono solo un esempio. Il realtà l’entità e la tipologia del danno provocato dai metalli pesanti dipende dalla quantità degli stessi e dalle sedi di accumulo (ossa, fegato, rene, Sistema Nervoso Centrale, tessuto adiposo).

In ogni caso una caratteristica dei metalli pesanti è quella di riuscire a bloccare l’attività di molti complessi enzimatici con conseguente danno metabolico ed energetico.

I metalli tossici vengono da molti definiti come “killer subdoli” poiché si sostituiscono nell’organismo ai minerali necessari per la vita, alterando funzioni e strutture biologiche.

Il concetto di sostituzione degli elementi vitali con altri meno idonei è un principio di base della sopravvivenza di tutti gli esseri viventi. Esaminato sotto questo profili, il principio della sostituzione da un minerale ad un metallo tossico, può essere visto come un meccanismo di adattamento. L’accumulo dei metalli tossici nel nostro organismo, si può spiegare, come un processo adattativo che si innesca nei casi in cui si debba fronteggiare una carenza di elementi vitali.

L’organismo che si trova ad affrontare una mancanza di minerali o vitamine indispensabili per la salute, ricorre ai metalli tossici, che li sostituiscono nei siti di legame degli enzimi e dei sistemi enzimatici. Si tratta di un processo subdolo, poiché in qualche modo è il nostro stesso organismo che apre la strada ai suoi nemici e li posiziona proprio nelle componenti più vitali e indispensabili.

Ad esempio il piombo sostituisce il calcio nel cervello, il cadmio sostituisce lo zinco e l’alluminio sostituisce il magnesio. La sostituzione permette ai sistemi enzimatici, vitali per la nostra salute, di continuare a funzionare, ma non di funzionare esattamente come prima. Il metallo incorporato causa infatti una o più alterazioni fisiologiche. Le reazioni non avvengono esattamente come prima, ma trovano una via alternativa, danno vita ad una variante che inevitabilmente determina delle conseguenze negative per l’equilibrio generale. L’organismo può rimediare a questa varianti se avvengono per un periodo limitato di tempo, tuttavia se perdurano abbastanza a lungo, non è più possibile porvi rimedio. Per questa ragione è opportuno seguire periodicamente un programma di disintossicazione.

Non esiste una definizione universalmente accettata di metallo pesante basata sulle proprietà chimico-fisiche. Sono state proposte delle definizioni in base alla densità (un metallo pesante sarebbe un elemento chimico la cui densità sia maggiore di 5 grammi per centimetro cubo) o in base al peso atomico (un elemento il cui peso atomico sia maggiore di 20). D'altra parte le principali caratteristiche chimiche dei metalli pesanti, ossia il carattere cationico (ione con carica positiva) con diversi stati di ossidazione e l'elevata attitudine a formare complessi molecolari nel citoplasma cellulare, fa includere nell'elenco dei metalli pesanti anche elementi, come il selenio e l'arsenico che non sono metalli.

Un sottogruppo particolarmente importante in biologia e in medicina è costituita dai cosiddetti metalli in traccia (o elementi in traccia), gli elementi chimici presenti nei fluidi biologici degli organismi viventi in concentrazioni inferiori a 1 μg per grammo di peso. In base agli effetti fisiopatologici i metalli in traccia possono essere suddivisi in due gruppi: nel primo gruppo gli elementi essenziali per la vita in quanto implicati in importanti processi metabolici, mentre nel secondo gruppo sono contenuti elementi tossici per gli organismi viventi anche a basse concentrazioni. Nel caso degli esseri umani sono noti quindici elementi in traccia essenziali: arsenico, cobalto, cromo, rame, fluoro, ferro, iodio, manganese,molibdeno, nichel, selenio, silicio, stagno, vanadio e zinco, mentre il secondo gruppo contiene elementi quali cadmio, mercurio, cromo e piombo.

I Radicali Liberi

Inoltre, l’accumulo di metalli pesanti induce la formazione di Radicali Liberi (i metalli pesanti distruggono i legami molecolari e liberano Radicali Liberi), molecole chimiche estremamente pericolose per le nostre cellule tanto da essere soprannominate “killer cellulari”, responsabili dell'insorgenza o dell'aggravamento di molte malattie come diabete, malattie cardiovascolari, tumori ed invecchiamento precoce.

I Radicali Liberi sono molecole costituite da atomi fortemente instabili in quanto mancano di un elettrone. Per raggiungere la stabilità questi atomi vanno alla ricerca spasmodica dell’elettrone mancante: attaccano qualsiasi molecola con cui vengono in contatto al fine di rubarle proprio l’elettrone mancante. Quando un Radicale Libero strappa un elettrone ad un’altra molecola (ossidazione) finalmente raggiunge la stabilità, ma la molecola derubata (ossidata) diventa un Radicale Libero a sua volta perché ha ora un elettrone in meno. Questo nuovo Radicale cercherà, quindi, anch’esso un’altra molecola a cui strappare l’elettrone e così via. (Reazione Radicalica a Catena) La Reazione a Catena si blocca grazie all’intervento di molecole anti-ossidanti che, con diversi metodi, riescono a neutralizzare i Radicali Liberi.

La cellula produce quotidianamente Radicali Liberi (ogni cellula produce da 1 a 3 miliardi di Radicali Liberi al giorno) durante i normali processi metabolici. I radicali liberi prodotti dalle cellule vengono eliminati dagli anti-ossidanti prodotti dalle cellule stesse. Il problema sono i radicali liberi che si formano a causa dello stress ossidativo ovvero quelli che derivano dall'esterno a causa di stili di vita non salutari. Ad esempio una sola sigaretta produce 10 miliardi di Radicali Liberi.

Normalmente, queste specie sono rapidamente rimosse prima che possano causare disfunzioni cellulari ed eventualmente morte della cellula. Lo stress ossidativo e la manzanza di antiossidanti induce i radicali liberi a colpire i principali componenti cellulari come lipidi, proteine, carboidrati e DNA. Questo fenomeno è stato associato strettamente a una serie di patologie umane come malattie cardiovascolari, diabete, cancro e malattie neurodegenerative [Halliwell and Cross (1994); Bray (1999); Forsberg et al. (2001)]. 

Inoltre:
• I Radicali Liberi danneggiano le membrane ossidando i fosfolipidi In caso di stress ossidativo i Radicali Liberi attaccano gli acidi grassi polinsaturi delle membrane ossidandoli (perossidazione): ciò determina un progressivo irrigidimento delle membrane con riduzione della funzionalità fino alla morte della cellula. I LIPIDI determinano le caratteristiche strutturali (permeabilità, fluidità, resistenza allo stress) e regolano le funzioni della membrana (passaggio di sostanze, comunicazione intercellulare..)  
• I Radicali Liberi danneggiano i vasi sanguigni I Radicali Liberi nella loro smania di recuperare gli elettroni mancanti attaccano le lipoproteine LDL (colesterolo cattivo), ossidandole. I macrofagi cercano di eliminare l’LDL modificato, ingoiandolo. Le cellule rigonfie che ne derivano, le “cellule schiumose” si fissano sulla parete delle arterie. L’accumulo delle cellule schiumose dà origine alla placca che restringe il lume dell’arteria e alla fine provoca gravi disturbi vascolari, fra cui l’infarto. Anche l’Apo B-100 viene ossidata dai Radicali Liberi diventando quindi irriconoscibile dai recettori cellulari All’interno di ogni lipoproteina LDL ci sono: 1.700 molecole di colesterolo, 700 molecole di colesterolo eserificato, 6 molecole di vitamina E 
• I Radicali Liberi danneggiano il collagene I Radicali Liberi agiscono sulle proteine della pelle quali il collagene e l’elastina con un meccanismo chiamato “cross-linkage”, cioè formazione di legami crociati fra le fibre di collagene ed elastina. Ciò determina perdita di elasticità e tonicità oltre che un inesorabile avvizzimento cutaneo. Inoltre l’azione dei Radicali Liberi sui lipidi cutanei porta alla formazione di LIPOFUSCINA , il pigmento responsabile delle macchie cutanee tipiche della vecchiaia. 
Per eliminare i radicali liberi è necessario migliorare il proprio stile di vita: 
• evitare fumo
• ridurre alcool
• condurre una vita senza stress
• eliminare i metalli pesanti dall'organismo
• mangiare frutta e verdura, in particolare quella che contiene le vitamine A, C, E
o VITAMINA C Pomodori, Agrumi, Peperoni, Broccoli, kiwi, ortaggi a foglia verde…
o VITAMINA A Fegato, carote, uova, albicocche, formaggi, pesce: salmone e sardine, latte intero…
o VITAMINA E Olio d’oliva, germe di grano, olio di mais, olio di soia, olio di girasole, olio di arachide, noci, noccioline…. 
• Assumere Bioflavonoidi:
QUERCITINA : vino rosso, cipolla rossa, thè verde, mirtilli, mele
RUTINA : grano saraceno, vino rosso, menta ANTOCIANINE : ribes, ciliegie, cavoli, uva, fragole, banane, asparagi, piselli, pere, patate
• Assumere Carotenoidi: CAROTENE : carote LICOPENE : pomodori, pompelmo rosa, melone LUTEINA :cavoli, spinaci, broccoli, zucchine, piselli. ZEAXANTINA : grano, tuorlo d’uovo, peperoni rossi, mango, succo d’arancia Il LICOPENE è il più potente carotenoide conosciuto e il pomodoro è l’alimento che ne contiene di più (1 pomodoro medio contiene 3,7 mg di licopene). Il LICOPENE ha un’azione anticancerogena 10 volte più potente del betacarotene. Possiede un’azione protettiva contro l’ossidazione delle LDL (il pomodoro protegge dalla formazione delle placche). Uno studio ha dimostrato che mangiando pomodori 10 volte alla settimana si ha una riduzione del 45% del cancro alla prostata (Giovannucci e coll., J. National Can. Istit. 1995; 87:1767 – 1776). La LUTEINA e la ZEAXANTINA proteggono le cellule della retina dalla degenerazione maculare 

Vademecum: quali sono gli effetti dei principali metalli tossici 
• Allumino: danni al sistema nervoso centrale, demenza, perdita di memoria, autismo.
• Antimonio: danni cardiaci, diarrea, vomito, ulcera allo stomaco.
• Arsenico: cancro linfatico, cancro al fegato, cancro della pelle.
• Bario: ipertensione, paralisi.
• Bismuto: dermatite, stomatite ulcerosa, diarrea.
• Cadmio: diarrea, dolori di stomaco, vomito, fratture ossee, danni immunitari, disordini psicologici, tumore.
• Cromo: danni ai reni e al fegato, problemi respiratori, cancro polmonare.
• Rame: irritazioni al naso, bocca ed occhi; cirrosi epatica, danni al cervello e ai reni. Emicranie croniche
• Gallio: irritazione alla gola, difficoltà respiratorie, dolori alla cassa toracica.
• Afnio: irritazione agli occhi, alla pelle e alle mucose.
• Indio: danni al cuore, reni e fegato.
• Iridio: irritazione agli occhi e al tratto digestivo.
• Lantanio: cancro polmonare, danni al fegato.
• Piombo: danni al cervello, disfunzioni alla nascita, danni ai reni, difficoltà di apprendimento, distruzione del sistema nervoso.
• Manganese : turbe alla coagulazione del sangue, intolleranza al glucosio, disordini allo scheletro.
• Mercurio: distruzione del sistema nervoso, danni al cervello, danni al DNA.
• Nickel: embolia polmonare, difficoltà respiratorie, asma e bronchite cronica, reazione allergiche della pelle.
• Palladio: altamente tossico e cancerogeno, irritante per le mucose.
• Platino: alterazioni del DNA, cancro, danni all’intestino e reni.
• Rodio: macchie alla pelle, potenzialmente tossico e sospetto cancerogeno.
• Rutenio: altamente tossico e cancerogeno, danni alle ossa.
• Scandio: embolia polmonare, danni al fegato.
• Stronzio: cancro ai polmoni, nei bambini difficoltà di sviluppo delle ossa.
• Tantalio: irritazione agli occhi e alla pelle, lesione del tratto respiratorio superiore.
• Tallio: danni allo stomaco, al sistema nervoso, coma e morte, per chi sopravvive al Tallio rimangono danni al sistema nervoso e paralisi.
• Stagno: irritazione agli occhi e alla pelle, emicrania, dolori di stomaco, difficoltà ad urinare.
• Tungsteno: danni alle mucose e alle membrane, irritazione agli occhi.
• Vanadio: disturbi cardiaci e cardiovascolari, infiammazioni allo stomaco ed intestino.
• Ittrio : altamente tossico, cancro ai polmoni, embolia polmonare, danni al fegato. 
Un pericolo sottovalutato 

I metalli tossici sono dei nemici silenziosi, poiché a causa di negligenza e disinformazione, l’attenzione nei loro confronti è minima. Lo studio dei metalli tossici e dei loro meccanismi d’azione è spesso completamente ignorato dalla classe medica.
La gran parte dei testi di nutrizione, si limita a qualche accenno, senza approfondirli come meriterebbero.
Nella stragrande maggioranza dei casi l’avvelenamento o l’intossicazione da metalli pesanti avviene senza clamori, in assoluto silenzio e senza segnali eclatanti.
E’ un processo lentissimo, che avviene giorno dopo giorno, attraverso più canali (l’aria, l’acqua, gli alimenti, le esalazioni, il contatto con depositi) e che si manifesta sotto forma di disturbi, alterazioni, malattie piccole e grandi. Inevitabilmente l’attenzione si focalizza su questi sintomi, tralasciando completamente, e colpevolmente, di verificare se i metalli tossici sono in qualche modo in relazione con lo stato di salute.
Qualche anno fa la prestigiosa rivista scientifica americana “Lancet” ha pubblicato uno studio che dimostrava una correlazione tra il morbo di Alzheimer ed un accumulo di alluminio nell’organismo.
Altri studi invece dimostrano un collegamento tra la sclerosi multipla, l’autismo e la presenza di mercurio; altri ancora il nesso tra cadmio, piombo e sclerosi laterale amiotrofica, altri infine l’effetto nocivo dei metalli pesanti sul sistema immunitario.

LA TERAPIA CHELANTE

La procedura standard per la rimozione dei metalli pesanti del corpo è detta "CHELAZIONE."

Tutto è compiuto con la somministrazione di un agente chelante - solitamente acido dimercaptosuccinico (DMSA) oppure acido etilendiaminotetracetico (EDTA) per “chelare”, e cioè “afferrare”, come con le chele di un granchio, i metalli velenosi e poi portarli fuori dall’organismo. - che si lega ai metalli pesanti residenti nello organismo facilitandone la naturale espulsione.

Nonostante il nome complicato, l’EDTA è una sostanza abbastanza innocua e naturale, simile all’aceto, che non viene comunque assimilata ma viene completamente eliminata dall’organismo, portando fuori con sé le sostanze tossiche chelate.

La terapia chelante è largamente utilizzata negli Stati Uniti, Svizzera e Germania, soprattutto per chelare l’eccesso di Calcio che si accumula sui vasi sanguigni dove forma vere e proprie incrostazioni, al fine, quindi, di prevenire ictus, infarti e malattie arteriosclerotiche.

Si effettua per infusione venosa lenta, da 1 a 3 volte alla settimana e con dosaggi variabili in rapporto alle caratteristiche della malattia e della normalità o meno della funzione del rene, dato che il chelato (edta stesso + il metallo legato all’edta) viene eliminato per il 95-98% attraverso il rene.

Un ciclo comprende da venti a trenta fleboclisi somministrate a giorni alterni o meno frequentemente.

Ciascuna fleboclisi ha una durata media di una-due ore durante le quali si può leggere o guardare la televisione.

Il primo ciclo di terapia può essere seguito successivamente da cicli meno intensivi.

Se eseguita da un medico appositamente formato, la terapia chelante non comporta pericoli.

La terapia chelante se ben eseguita non presenta contro indicazioni specifiche, ma essendo il prodotto eliminato per via renale completamente nelle 24 ore, la sua pratica richiede una efficiente funzionalità renale.

E’ quindi controindicata nei casi di grave insufficienza renale, ed anche di quella epatica, ed in generale in organismi già troppo indeboliti.

Inoltre può provocare, insieme all’eliminazione dei metalli tossici, anche una perdita di minerali in traccia utili e benefici, ed è quindi necessario assumere, durante la terapia chelante, determinati integratori alimentari che di solito vengono introdotti nella stessa flebo di chelazione.

Attualmente la Terapia Chelante è effettuata anche in Italia, e non solo per prevenire l’aterosclerosi, ma anche in caso di intossicazione da metalli pesanti, in quanto l’EDTA chela non solo il calcio, ma anche molti altri metalli quali il ferro, l’alluminio, il cadmio, il piombo ecc…

E ADESSO PARLIAMO DI RIMEDI NATURALI 

La terapia con sostanze chelanti sintetiche può presentare effetti collaterali ed è consigliabile solo nei casi di avvelenamenti acuti, in cui il rischio per la salute è così alto da non poter aspettare. In tutti gli altri casi, è preferibile un approccio più delicato, che consente di rimuovere gli eccessi dei metalli tossici nell’arco di alcune settimane o mesi, senza comportare rischi o pericoli per la salute.

I chelanti naturali offrono numerosi vantaggi rispetto a quelli sintetici, risultano perfettamente tollerabili dall’organismo, non producono effetti collaterali e non danneggiano a loro volta gli organi con entrano in contatto. L’unico limite dei chelanti naturali è rappresentato dal tempo, la loro assunzione deve infatti essere continuativa e protratta per mesi. Gli oli essenziali sono ottimi chelanti naturali, capaci di detossificare in profondità. 

Cosa fare per non subire gli effetti negativi dei metalli pesanti? Evitarli come abbiamo visto è quasi impossibile, ma non tutto è squallore e desolazione. La Natura, con la sua tendenza a ristabilire il suo meraviglioso equilibrio, fornisce la cura per qualsiasi genere di affezione l'uomo possa sviluppare. Anche gli antichi guaritori sostenevano che la natura fosse in grado di aiutare l'uomo a scoprire la cura di molte malattie in modi sottili e misteriosi. 


Zeolite
ZEOLITE: Le zeoliti, minerale di origine vulcanica, attualmente stanno suscitando tanto interesse in quanto la loro rigorosa struttura cristallina è composta da minuscoli canali diretti in tutte le direzioni che hanno una carica negativa e quindi consente l'assorbimento di numerose tossine che essendo perlopiù caricate positivamente, vengono attirate dalla zeolite e intrappolate nei canali cristallini. Poichè la zeolite non viene assorbita dall'apparato gatro-intestinale, essa viene espulsa con le feci insieme a tutte le sostanze nocive che ha incontrato nel suo percorso. Esistono più di 100 tipi diversi di zeolite, che possono essere raggruppate in quelle a struttura fibrosa, lamellare e cristallinasferica. A causa delle sue particolari proprietà, la Clinoptilolite, i cui cristalli hanno struttura lamellare, ha dimostrato negli anni di essere la più adatta per l’uso nella medicina umana e veterinaria. In Giappone le zeoliti sono state approvate come additivi alimentari fin dal 1996; 39 brevetti relativi all’applicazione delle zeoliti nell’uomo sono stati registrati in tutto il mondo dal 1986.

Questo vale anche per le sostanze tossiche che si trovano già all'interno del corpo che vengono richiamate dentro il lume intestinale, come attirate da una calamita, con il risultato di una efficace disintossicazione sistemica. 

L’influenza sull’intero organismo deriva quindi dall' equilibrio esistente fra questo e l’intestino.

A causa degli equilibri osmotici tra parete intestinale e il resto dell'organismo, più si sottraggono sostanze dall'intestino più l'organismo invia nel lume intestinale le stesse sostanze che ha accumulato a livello sistemico. La ZEOLITE, quindi, attraverso il richiamo nel lume gastrointestinale sottrae dall'intero organismo sostanze tossiche di varia natura. Queste sostanze sono presenti spesso nell'ambiente e possono venire a contatto con l'organismo diventando cause o concause di diverse disfunzioni fisiologiche, attraverso l'alterazione degli equilibri metabolici.

Questo minerale, nel suo viaggio lungo il canale digestivo assorbe sostanze nocive come: metalli pesanti, radionuclidi, sostanze chimiche provenienti dai cibi e dalle medicine, virus, batteri, funghi e loro tossine, tossine fermentative che derivano da una alimentazione scorretta e da una flora batterica in disequilibrio ed eccessi di acidità nell’organismo. 

Ma non solo: la zeolite rilascia nell’organismo degli oligoelementi e minerali di cui esso necessita. Il corpo cosi viene disintossicato, de-acidificato e snellito e contemporaneamente rimineralizzato: i suoi depositi di minerali vengono di nuovo riempiti. Infatti la sua struttura cristallina contiene cationi quali calcio, magnesio, sodio, potassio ed altri oltre a molecole di acqua. 

La zeolite è anche in grado di ridurre i radicali liberi in eccesso, chiamato stress ossidativo, responsabili dell'insorgenza o dell'aggravamento di molte malattie come diabete, malattie cardiovascolari, tumori ed invecchiamento precoce. 


Bentonite in polvere

BENTONITE: E' uno dei tipi di argilla più efficaci per la salute umana. Usata da secoli in tutto il mondo per curare molte malattie e come integratore alimentare. Il Canadian Journal of Microbiology ha pubblicato uno studio secondo cui la bentonite si è dimostrata particolarmente utile ad assorbire i virus patogeni, aflatossine, pesticidi ed erbicidi. La bentonite inoltre “cattura” i metalli pesanti grazie al processo di scambio ionico nel quale avviene la sostituzione degli anioni sodio legati superficialmente all’argilla con i cationi metallici contaminati. La ragione di questo effetto è che la bentonite contiene minerali carichi negativamente che attraggono verso di essi le tossine cariche positivamente, lasciando quindi il corpo senza virus.

Migliora inoltre la digestione, purifica il colon, rafforza il sistema immunitario, purifica e nutre la pelle e molto altro.

AGLIO: "L'aglio contiene molto zolfo, compresi i gruppi di maggior valore Sulph-hydryl, che ossidano mercurio, cadmio e piombo e rendono questi metalli solubili in acqua. L'aglio contiene anche il minerale più importante, che protegge dalla tossicità del mercurio, il selenio bioattivo." Tratto da Dietrich Klinghardt, MD, PhD - Chelazione: Come Rimuovere dal Corpo Mercurio, Piombo e altri metalli 

Il selenio contenuto nell’aglio è la migliore forma di selenio disponibile. L’aglio crudo, ovviamente, sarebbe il migliore. Ma se non ti piace crudo, la forma migliore immediatamente successiva sarebbe l’estratto di aglio invecchiato come il marchio Kyolic. Poiché lo zolfo che si trova nell’aglio è la ragione principale per cui esso è in grado di ossidare i metalli pesanti, potrebbe anche essere utile integrare con MSM. Il metil sulfenil metano, MSM, è una forma di zolfo biologicamente attivo in pratica lo zolfo organico nella sua forma naturale.

E’ anche un potente antimicrobico e antimicotico, il che rende lo efficace contro la Candida albicans e i parassiti.

Curcuma
CURCUMA: Questa pianta della famiglia dello zenzero è ampiamente utilizzata come spezia nel sud est asiatico, dove le sue proprietà purificanti sono note da secoli. La curcuma fu definita dalla medicina ayurvedica la regina delle spezie: aiuta a ripulire il fegato, purifica il sangue e promuove una buona digestione. Ha grandi proprietà anti-infiammatorie, ma nessuno degli spiacevoli effetti collaterali dei farmaci anti-infiammatori. È usata altresì per la pulizia della pelle e la conservazione degli alimenti.

"La curcuma stimola la produzione di tre enzimi-aril-idrocarburo-idrossilasi, glutatione-Stransferasi, e UDP-glucuronil-transferasi. Questi sono "coltelli" chimici che abbattono le sostanze potenzialmente nocive nel fegato. La curcuma offre una protezione analoga per le persone che stanno assumendo farmaci come il metotressato e altre forme di chemioterapia, che sono metabolizzati da o attraverso il fegato." James A. Dukes, Ph D., Dr. - Erbe Essenziali

Recenti studi scientifici hanno scoperto che la miscelazione con il pepe nero aumenta in modo esponenziale le proprietà curative della curcuma. Nessuna meraviglia che nelle ricette tradizionali dell'Asia meridionale spesso si combinino tali due spezie. Quindi datevi da fare ... macinate un mucchio di pepe nero in quella curcuma!

Omega 3
OMEGA3: Non è un segreto che il consumo degli acidi grassi presenti nel pesce apporti molti benefici salutari. Gli acidi grassi fanno miracoli per il nostro cervello.

Gli Omega-3 costituiscono letteralmente il carburante del nostro cervello, contribuendo a mantenere efficienti le sue funzioni principali. Il nostro organo più importante dipende fortemente dallo acido eicosapentaenoico(EPA) e dallo acido docosaesaenoico (DHA), due acidi grassi della famiglia degli Omega-3, che il nostro corpo non può creare autonomamente. L'unico modo per ottenere tali acidi è attraverso la alimentazione. 

"La maggior parte dei professionisti sanitari ritiene che il DHA sia l'acido grasso più importante per la struttura sana e lo sviluppo del cervello, quindi sarebbe fondamentale che ci sia abbastanza DHA nella dieta durante la gravidanza e nei primi anni di vita di un bambino. Lo EPA d'altro canto è essenziale per un sano funzionamento quotidiano del cervello, il che significa che per tutta la vita hai bisogno di una fornitura costante di EPA". McEnvoy David - Perché l'Olio di Pesce è il Carburante del Cervello 

Ecco alcuni fatti riguardanti gli Omega-3 che risultano di particolare interesse nel contesto di questi articoli:

- Una ricerca della University of Western Australia ha riscontrato che le donne che avevano assunto supplementi di olio di pesce durante l'ultima parte della gravidanza partorivano bambini con una migliore coordinazione mano-a-occhio, migliori doti oratorie ed in generale superiori doti intellettive dei bambini le cui madri invece avevano assunto olio d'oliva.  
- Uno studio della Aberdeen University guidato dal professor Lawrence Whalley ha riscontrato che l'olio di pesce aiuta il cervello a lavorare più velocemente, aumenta il QI e rallenta il processo di invecchiamento.  
- I test condotti su studenti dalla Dott. Madeleine Portwood hanno riscontrato che l'olio di pesce migliora il comportamento, la concentrazione e l'apprendimento in aula.  
- La ricercatrice Natalie Sinn in Australia ha riscontrato che l'olio di pesce sia più efficace del Ritalin per curare la cosiddetta (molto controversa - n.d.t.) Sindrome da Deficit dell'Attenzione. - Hibbeln et al. studiò la dieta in 22 paesi e trovò una associazione significativa tra il basso consumo di pesce e la depressione post-natale.  
- Il dottor Malcolm Peet ha riscontrato che lo etil-EPA, una forma altamente concentrata di Omega 3, riduce drasticamente la depressione. 
L'olio di pesce ha un ruolo importante nel liberare il cervello di sostanze indesiderate:

"I complessi di acidi grassi EPA e DHA presenti nello olio di pesce rendono i globuli rossi e bianchi più flessibili, migliorando la microcircolazione nel cervello, nel cuore e in altri tessuti. Tutte le funzioni di disintossicazione dipendono dalla somministrazione di ossigeno ottimale per il flusso sanguigno. EPA e DHA proteggono il cervello dalle infezioni virali e sono necessarie per lo sviluppo dell'intelligenza e della vista. L'organello cellulare più vitale per la disintossicazione è il perossisomi. Queste strutture di piccole dimensioni sono anche responsabili del lavoro specifico di ogni cellula. Nella ghiandola pineale la melatonina viene prodotta in perossisomi, in neuroni della dopamina e noradrenalina, ecc. E' qui che il mercurio ed altri metalli tossici attaccano fino a impedire alle cellule di svolgere il loro lavoro. " Tratto da Dietrich Klinghardt, MD, PhD - Chelazione: Come Rimuovere dal Corpo Mercurio, Piombo e altri metalli.

Tutto ciò è un bene, ma quali sono le migliori fonti di olio di pesce? Il consumo di grandi quantità di pesce sarebbe la scelta più logica, ma sapendo che molte specie contengono elevati livelli di mercurio, ciò potrebbe causare ulteriori danni al cervello. Per questo motivo, gli integratori di Omega-3 sono probabilmente il modo migliore per mantenere il corpo ben fornito con EPA e DHA. Quando si seleziona un supplemento Omega-3, è necessario assicurarsi che sia molecolarmente distillato e che contenga alte percentuali sia di DHA che di EPA, ma soprattutto di DHA. 

La distillazione molecolare è un processo speciale che rimuove tutte le tossine da petrolio (compreso il mercurio), garantendo una adeguata protezione per il consumo umano.

Coriandolo
CORIANDOLO: Il Coriandolo è una delle spezie più antiche al mondo, addirittura i primi segni della sua esistenza si sono trovati nei resti archeologici risalenti a 7000 anni fa. Appartenente alla famiglia delle Umbrelliferae, il coriandolo è un genere con due specie, tipiche della flora dell'Europa meridionale. Il Coriandrum sativum, introdotto per la coltivazione nel nostro territorio peninsulare, si è poi naturalizzato sicché è reperibile qua e là allo stato selvatico; l'altra specie, il Coriandrum testiculatum, è propria solo della Siria. Il Coriandolo è coltivato per i semi che, una volta ben essiccati, sono impiegati per aromatizzare confetti, pietanze e bevande. Le foglie profumate della pianta hanno ben poche proprieta':la vera ricchezza del coriandolo è nei semi.

"Questa erba da cucina è in grado di mobilitare mercurio, cadmio, piombo e alluminio tanto nelle ossa che nel sistema nervoso centrale. È probabilmente l'unico agente efficace nel mobilitare il mercurio immagazzinato nello spazio intracellulare (allegato al mitocondri, tubulina, liposomi ecc) e nel nucleo della cellula (invertendo il danno al DNA di mercurio)." Tratto da Dietrich Klinghardt, MD, PhD - Chelazione: Come Rimuovere dal Corpo Mercurio, Piombo e altri metalli 

Essendo la sua azione di rimozione molto efficace, può instaurarsi un processo chiamato reintossicazione se le tossine rimosse dal coriandolo sono quantitativamente superiori a quanto il corpo è in grado di espellere: le tossine non fuoriuscite possono inondare il tessuto connettivo (ove risiedono i nervi) con un alto effetto di dannosità dei metalli, che erano precedentemente situati in posti nascosti e meno pericolosi.

Questo processo di re-intossicazione può essere facilmente evitato con l`assunzione contemporanea di un agente chelante che possa assorbire le tossine nel tratto intestinale: la Zeolite o la Chlorella, un organismo algale (purtroppo molte alghe provengono dal Giappone e dopo il disastro di fukushima sono piene di radiazioni, quindi qualora si voglia usare la chlorella informatevi sulla provenienza). Uno studio recente ha dimostrato nei test su animali un eliminazione di alluminio dallo scheletro superiore a qualsiasi altro agente disintossicante conosciuto.

Il coriandolo induce la colecisti a riversare bile - contenente le neurotossine escrete - nello intestino tenue. Il rilascio di bile - fenomeno che avviene naturalmente dopo i pasti - è reso molto più efficace dal coriandolo. Se però non si assume il secondo agente - come la zeolite o la chlorella - la maggior parte delle neurotossine finiscono per essere riassorbite lungo la strada verso l'intestino tenue dalle terminazioni nervose del sistema nervoso enterico.

Proprietà
• in associazione ad un agente chelante Detossificante da metalli tossici e inquinanti chimici (solo in alcune parti del corpo, per questo è necessario assumerlo con la zeolite che svolge un'azione più diffusa su tutto il corpo)
• Digestivo e benefico per dispepsie, senso di pienezza gastrica, digestione lenta, spasmi gastrici, colon irritabile, diarrea e mal di testa da cattiva digestione
• Eliminare le forme fermentive intestinali, difficoltà digestive e/o fenomeni diarroici dovuti, per lo più, a manifestazioni somatiche dello stress
• Carminativo: evita la formazione di gas intestinali
• Contrasta l'obesità, favorendo un corretto metabolismo dei carboidrati
• Antiossidante • L'olio essenziale ha un effetto antibatterico e funghicida 
Chlorella
CHLORELLA: Oltre che per diversi altri effetti benefici, la chlorella è un'alga conosciuta per le sue proprietà disintossicanti da tutti i metalli tossici e le tossine ambientali. Questo la rende perfetta per affiancare il coriandolo in una cura disintossicante.

Proprietà
• Agisce sul sistema metabolico e conseguentemente su , compresi gli alti livelli di glicemici, ma anche su alta pressione, colesterolo e obesità problemi cardiovascolari e diabetici
• Miglioramenti del sistema vascolare con riduzioni sino al 50 % dell'ipertensione
• Agisce su vene varicose e sulla cicatrizzazione dei tessuti (pelle, ulcere e emorroidi)
• Favorisce le funzioni depurative dell'intero organismo, assorbe grandi quantità di tossine nell'intestino, risana la flora batterica ed elimina dal fegato e dai tessuti i residui tossici (insetticidi, concimi chimici e metalli pesanti)
• Ottima per risolvere i problemi respiratori come sinusite e rinite
• Aiuta lo sviluppo di "batteri buoni" migliorando la digestione (coliti, ulcere e fibromialgie)
• Aiuta a normalizzare l'equilibrio acido-alcalino
• Permette un miglior assorbimento del calcio (menopausa) e riduce gli odori del corpo
• E' ricca di vitamina K1 e di ferro (indicato specificatamente nelle anemie e nella regolazione del ciclo mestruale)
• Contrasta il dolore da infiammazioni
• Energizzante L'alga clorella è un alga monocellulare ricchissima di clorofilla che cresce nei fiumi asiatici e possiede 38 volte più proteine della soia e 55 volte quelle del riso, fornendo 9 amminoacidi essenziali e molteplici vitamine e minerali (vitamina A, tutto il gruppo B ed E). 
Spirulina
SPIRULINA: La Spirulina è una microalga blu-verde appartenente alla famiglia delle Cianophyceae (Divisione Cyanophyta; divisione di alghe unicellulari il cui colore glauco o bluastro è dovuto alla presenza di due pigmenti, la clorofilla e la ficocianina). Come le piante, la Spirulina vive grazie alla fotosintesi. E' lunga 0,3 mm e prende il nome dalla sua forma a spirale. Quest'alga è ritenuta l'alimento vegetale migliore, poiché ricco di proteine, amminoacidi, vitamine, acidi grassi essenziali, carboidrati di facile assunzione ed antiossidanti.

Una delle più antiche forme di vita sulla Terra, la Spirulina ha contribuito a produrre l'ossigeno nella nostra atmosfera miliardi di anni fa in modo che le altre forme di vita potessero apparire. La vera Spirulina è così densa di nutrienti che si può sopravvivere solo con essa e l'acqua. Centinaia di studi hanno confermato la potenza di quest'alga. Ha il 60-70% delle proteine complete, che significa che ha tutti gli 8 amminoacidi essenziali (questo significa che devono essere assunti perché il corpo umano non è in grado di sintetizzarli) e 10 non essenziali che sostengono la buona salute.

La Spirulina Platensis è ricca di vitamine e microelementi; contiene acido Linoleico che regola il metabolismo dei grassi nel corpo, in particolare il metabolismo del colesterolo e dei trigliceridi. Inoltre è ricca di vitamina B 12, in quantità quattro volte superiore a quella presente nel fegato di vitello. Contiene acidi grassi insaturi e clorofilla. Nella medicina cinese è stata una delle prime sostanze usate per curare oltre che per una funzione profilattica. Già gli Aztechi la consideravano un nutrimento base e un elemento della loro forza.

La Spirulina è originaria dell'America centrale ed è nota da molti secoli per le sue proprietà. Gli Aztechi già ne conoscevano le caratteristiche e la usavano, estraendola dai laghi della valle di Anahuac, consumandola insieme con tortillas di mais.

Numerosi sono i benefici di quest'alga: infatti è un integratore dell'alimentazione, sviluppa un'attività antimicrobica ed antibatterica, grazie ai sulfolipidi che si trovano nella parete cellulare. Inoltre essa migliora il rendimento psico-fisico, rafforza il sistema immunitario ed è indicata nella dieta di vegetariani e di vegani, poiché contiene vitamina B12. Last, but not least, la Spirulina aiuta l'organismo ad eliminare i metalli pesanti.

La sua efficacia è data dalla capacità di integrare sostanze vitali che mancano nel corpo umano, inoltre aiuta il metabolismo, incrementa la reattività del sistema immunitario (immuno-modulante), stimola la flora batterica intestinale, aiuta l'eliminazione dei residui del metabolismo, ha un effetto regolante sulla concentrazione degli zuccheri nel sangue, può avere un effetto sui processi infiammatori cronici, può regolare il livello del colesterolo, aumenta la resistenza contro agenti infettivi e fornisce più forza fisica e mentale.

Il campo di applicazione della Spirulina come supporto di terapie è destinato a persone che hanno problemi di nutrizione di diverso tipo (obesità, anoressia, con diete non bilanciate), a vegetariani che devono integrare l'apporto di proteine, a sofferenti di diabete Mellito. Inoltre può essere utilizzata nella profilassi dell' arteriosclerosi, malattie ischemiche del cuore, malattie influenzali, malattie da deficit di ferro, perdita di vista, patologie della pelle con pelle secca e screpolata, acne e foruncolosi.

Unita alla zeolite è usata per combattere malattie croniche.

Sembra che il prodotto migliore sia quello proveniente dal Cile: il deserto di Atacama, il più arido ed inospitale del mondo, dove è coltivata la Spirulina, è un ecosistema quasi incontaminato, mentre la comunque ottima alga verde-azzurra Klamath nasce e prospera in un lago dell'Oregon (Stati Uniti).

La Spirulina Platensis può anche aumentare il senso di sazietà e la ricchezza di proteine consente di ridurre la quantità di cibo assunto. Tra il tempo di assunzione e il pasto devono trascorrere almeno 60 minuti e almeno 30 minuti dall'assunzione di medicinali; questo garantisce un effetto ottimale del suo uso.

Si consiglia di bere acqua calda o tiepida dopo l'assunzione. Si può assumere per 40 giorni e dopo una pausa di 20 giorni si può riprendere l'assunzione. Alcune controindicazioni riguardano chi ha problemi di tipo renale a causa della ricchezza di proteine.


CLOROFILLA: La clorofilla è un pigmento che si trova in piante a foglia verde intenso e che è importante per il processo fotosintetico. Questo pigmento, tuttavia, fa qualcosa di più che agevolare la produzione di energia nelle piante. La Chlorella prende il suo nome per l'elevato contenuto di clorofilla. Spinaci, fagiolini verdi, porro, cavolo verde e altri vegetali a foglia molto verde sono una buona fonte di clorofilla.


ACIDO MALICO – L’acido malico, noto anche come acido di mela o acido fruttico, in quanto si ritrova nelle mele, è uno dei più potenti disintossicanti dall’alluminio. Aiuta a ridurre la tossicità di alluminio per il cervello, e per questo motivo potrebbe essere utilizzato per aiutare nei casi di morbo di Alzheimer. L’acido malico ha dimostrato di aumentare l’escrezione fecale e urinaria di alluminio. Può anche ridurre la quantità di alluminio che si trova negli organi e nei tessuti del corpo. L'acido Malico si trova in natura oltre che nella mela anche nel rabarbaro, vino, aceto di mele, fragola e papaia.


CONTROINDICAZIONI ALGA CLORELLA: Non sono conosciute controindicazioni per giovani e bambini. Può interferire con i trattamenti fluidificanti del sangue a causa del contenuto di vitamina K1 e ferro.

ZEOLITE: Nei numerosi test non è stata riscontrata alcun tipo di controindicazione.

CORIANDOLO: Se usato in dosi eccessive è inebriante e può causare disturbi nervosi e fastidi renali.

Dormire per un adeguato numero di ore per notte è un requisito fondamentale per mantenere il corpo e il cervello in buone condizioni.

Al contrario, la deprivazione del sonno può pregiudicare le facoltà cognitive, la gestione dello stress, e può indebolire il sistema immunitario.

L'esercizio fisico regolare è molto importante per la disintossicazione.

Esso consente la evacuazione delle tossine attraverso la pelle, migliorando il metabolismo nel suo complesso.

Stimolare il cervello: leggere, meditare e informarsi attivamente su quello che sta realmente accadendo


Bibliografia 

http://it.wikipedia.org/wiki/Metallo_pesante

http://www.natural-cure-remedy.com/heavy-metal-detox.html

http://www.planetinfo.info/salute-e-benessere/depurarsi/10-rimuovere-i-metalli-pesanti.html

http://scienzamarcia.blogspot.it/2010/08/societa-ammalata-come-uscirne-come.html

http://www.biologonutrizionista.org/inquinamento-da-metalli-pesanti/

http://www.ecosalute.it/tinture_madri/coriandolo_tm_-_100_ml_sc_466.htm

http://www.tankerenemy.com/2009/07/alga-spirulina-un-rimedio-contro.html

http://www.viviconsapevole.it/articoli/i-metalli-tossici.php

http://www.slideshare.net/dottoressapispisa/metalli-pesanti-e-radicali-liberi

http://www.bewellbuzz.com/wellness-buzz/bentonite-clay/

http://www.curcumaindia.com/le-spezie-che-salvano-la-vita-2a-parte/

http://www.erboristerie.com/article_info.php/articles_id/196


Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!