venerdì 24 febbraio 2017

... E il prossimo visitatore in Antartide è ...

Jospeh P. Farrell



Ok gente, le cose sono diventate ancora più bizzarre per quanto riguarda l'Antartide strani visitatori con biglietto. Prego favorisca il biglietto...?

E il prossimo visitatore dell'Antartide è ...

La Flotta russa del Baltico! (Applausi):

Le navi  russe della flotta del Baltico stanno per prendere il largo per l'Antartide 

... Uhm ... ehm ... veramente? Voglio dire ... davvero !?

Ora, se ben ricordo, l'ultima volta che i russi hanno inviato la loro flotta del Baltico a questo tipo di scampagnata a metà strada e giro del mondo è stato nel 1905 durante la guerra russo-giapponese, dopo che l'Ammiraglio giapponese Togo prontamente li affondò nello stretto di Tsushima . Naturalmente, quando si tratta della moderna flotta del Baltico, l'articolo della TASS ci rassicura che tutto questo è "perfettamente" normale e solo parte di un  normale viaggio di addestramento per "mostrare la bandiera" della Flotta del Baltico :
Le navi di Flotta del Baltico della Russia, una delle principali divisioni regionali della Marina, faranno diversi viaggi a lunga distanza quest'anno, tra cui un viaggio in Antartide, dice il portavoce ufficiale per la flotta, Roman Martov alla TASS. 
"Le navi della flotta prendono parte a dei viaggi di lunga percorrenza dal Mare del Nord, al Mediterraneo, all'Antartide, e ad altre aree degli oceani, quest'anno", ha detto senza specificare le navi che avrebbero preso parte in loro, come i viaggi erano ancora in fase di progettazione. 
Martov ha ricordato che la nave oceanica di ricerca  della Flotta del Baltico, Ammiraglio Vladimirsky, ha fatto un viaggio in Antartide dal novembre 2015 ad aprile 2016, per la prima volta in trent'anni.

Egli ha sottolineato una costante espansione della geografia dei viaggi, dicendo che le navi della Flotta del Baltico seguono assegnazioni al mar dei Caraibi, mar del Nord, mar Nero, e nel Mediterraneo, così come nell'Atlantico e nell'Indiano nel 2016.
Nulla di preoccupante nel vedereli qui; sono solo cose di routine ... muoversi per il lungo e per il largo. Dosvuydanye.

Nave Oceanografica di Ricerca "Ammiraglio Vladimirsky"  ormeggiata nel porto di Jeddah (Arabia Saudita)

Naturalmente, si nota che il "nave di ricerche oceanica", Ammiraglio Vladimirsky , fa sondaggi oceanici  nell'Antartide (presumibilmente)  pochi mesi prima che il Patriarca di Mosca visita per benedire la neve e pinguini. E, cerchiamo di essere onesti, mi ricordo i giorni in cui le "navi di ricerca russe" significavano avere grandi navi irte come un porcospino con tutti i tipi di antenne e apparecchiature elettroniche per spiare le comunicazioni occidentali. Quindi supponiamo che l'Ammiraglio Vladimirsky sia una di queste navi. Oh, guarda, perché, è solo una nave, e oh, guarda dove si trovava prima che salpasse per l'Antartide:

Nave Oceanica di Ricerca russa prende il largo dal porto in Arabia Saudita per l'Antartide

Ammiraglio oceanografico Vladimirsky della nave da ricerca Fotografia Editoriale
Victoria, isola di Mahe, Seychelles - 17 dicembre 2015: Nave oceanografica Ammiraglio Vladimirsky  nave da ricerca della flotta baltica russa in un breve soggiorno nel porto di Victoria, isola di Mahe, Seychelles nella spedizione alle rive dell'Antartide.
Una campagna ? Non posso fare a meno di pensare al linguaggio militare qui è intenzionale, e suggestivo. Una campagna di che cosa ? Contro, o circa, chi? Uno sguardo alla Vladimirsky mostra che non è una nave da guerra, ma piuttosto sembra che quello che i russi dicono: una nave "rilevazione", con tanto di antenne irte e altre attrezzature. Ora lo trovo interessante perché, ovviamente, c'era quella storia che girava su internet l'anno scorso che diceva che (esce) la Casa di Saud aveva trovato "qualcosa" nei pressi della Grande Moschea della Mecca, e che questi hanno avuto tanta paura nel-conoscere- quello che i sauditi che hanno tirato fuori e contattato i russi per spedirlo in Antartide, e seppellirlo. La storia vuole che il Patriarca avrebbe dovuto eseguire "antichi rituali" sopra l'oggetto.

Ora, io o quella storia non me la bevo per il momento, non ultimo perché la sua provenienza era e rimane discutibile. Ma allora cosa è andato a fare la nave Ammiraglio Vladimirsky  in Antartide? Con tutti gli altri con le stazioni in loco? O "qualcun altro"? O era l'ascolto di chiunque e tutti? Se no, che tipo di "campagna idrografica" c'era in piedi? e Notiamo, che dopo la visita precedente della nave oceanografica Ammiraglio Vladimirsky , abbiamo avuto poi le visite di Kiril III, John Kerry, e Buzz Aldrin.

Cosa c'è di così interessante, in questo articolo della TASS e il suggerimento, che la prossima visita in Antartide comprenderà navi - plurale - della Flotta del Baltico, non solo l'Ammiraglio Vladimirsky . Ci spinge a domandarci, che tipo di navi e quante? E perché una tale mossa in un momento in cui i rapporti  tra l'Occidente e la Russia sono ancora tesi? E cosa c'è di così importante laggiù in Antartide che richiede la presenza di tutti questi elementi della Flotta del Baltico della Russia?

Io non so voi, ma spero che le tariffe di spedizione russe siano migliori, del Ammiraglio Rozhestvenski, di quanto ha  fatto contro l'Ammiraglio Togo.

Joseph P. Farrell ha un dottorato in Patristica presso l'Università di Oxford, e persegue la ricerca nel campo della fisica, storia alternativa e della scienza, e "cose strane".

Questo articolo ( …AND THE NEXT VISITOR TO ANTARCTICA IS… ) è stato originariamente pubblicato su Giza Death Star .


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!