domenica 30 aprile 2017

I Bagni DERIVATIVI sostituiscono Cent’anni dopo i bagni del naturalista LOUIS KUHNE...

Venite a  riacquistare la buona salute con semplicità senza stress, usando un’applicazione di gel, raffreddato in freezer, sotto la zona inguinale,  sul Perineo …








“ Il bagno derivativo  , sulla scia degli insegnamenti di Luis Kuhne , e ‘Il Nuovo libro scritto da France Guillain, diplomata in studi scientifici e letterari, autrice di molte opere di Successo, Tra cui appunto questa sua ultima, pubblicata da Eta’ dell ‘Acquario Editore nEL 2004.
Definiti in origine “semicupi con Frizioni” consistono in immersione delle Nazioni Unite in Acqua di Pochi centimetri di pelle, per espellere le Sostanze inquinanti dell’organismo Attraverso La Differenza di pressione Creata Dalle temperature alte del Corpo, Tenuto bene al caldo e della parte bagnata, tenuta al freddo.
La teoria ilbagnoderivativo.jpg si basa sulla Competenza del Ruolo delle fasce muscolari , membrana Che peraltro non Hanno molte Altre FUNZIONI, se non Quelle di proteggere Gli organi e eventualmente di concorrere alla eliminazione delle impurità’.
Il bagno derivativo si fa frizionando la parte piu’ bassa delle Due pieghe dell’inguine, con Una Pezza calda, tenendo Il Resto del Corpo al caldo, al Almeno Un’ora.
Questa semplice Pratica, naturale e Gratuita, Oltre a consentire un buon funzionamento dell’organismo, permette di espellere scorie ed eccedenze, Responsabili di Una lunga serie di Patologie (cellulite, caduta dei capelli, acne, allergie, asma …).
Bagni derivativi
Sono centinaia di migliaia le PERSONE che praticano i bagni derivativi. La digestione ci procura Ogni Giorno Una grande quantità di “eccedenze” che dovrebbero Essere eliminare Attraverso le vie naturali e la traspirazione; tuttavia la vita sedentaria e l’utilizzo SETTORE di indumenti costrittivi impediscono al Sistema delle fasce e degli intestini di vibrare con regolarità per espellere le tossine. Ne Deriva un ingombro generale nefasto per la nostra salute.

Una naturale Soluzione

Il bagno derivativo E un Metodo Naturale Che riattiva this Sistema e ripristina la Capacità dell’organismo di rimuovere OGNI residuo. Favorendo la pulizia interna, il bagno derivativo dinamizza diversificata FUNZIONI Che assicurano Una Migliore Resistenza alle Variazioni di temperatura, Una maggiore energia, un sonno profondo e ristoratore Più e un rimodellamento del Corpo.

Applicazione

La Pratica del bagno derivativo del consiste nel rinfrescare con acqua la parte inferiore delle Due pieghe dell’inguine, su ciascun lato tanto nell’uomo, Quanto Nella donna. Per Essere Più chiari: il bagno derivativo significa raffreddare regolarmente il perineo, l’inguine, la piega Destra e Sinistra dell’inguine per un Tempo determinato. E’ un Metodo naturale e gratuito Che permette di espellere dal Corpo le scorie e le eccedenze Responsabili di Una lunga serie di Patologie.

Benefici

La Pratica quotidiana dei bagni derivativi riattiva la Circolazione. Secondo Kuhne, (il padre dei Bagni derivativi) Il calore della persona, proveniente dal movimento, Dalla digestione, dallo stress , Dalla scossa ecc … spinge i grassi depositati e le tossine generare Dallo stomaco e dall’intestino verso La periferia del Corpo colomba non possono Essere eliminati. Attraverso il Processo dei bagni derivativi (shock termico) si crea Una Vibrazione Nella fascia (il tessuto connettivo che copre TUTTI gli organi interni ), la quindi accelera l’eliminazione delle tossine e dei grassi.

Vantaggi terapeutici

This tecnica si rivolge alla zona inguinale, Una delle Aree del Corpo con La più alta concentration nervosa. Ne Deriva perciò il Suo Effetto positivo sull’umore, sul sonno e sull’energia. In this zona passano InOLTRE le arterie Principali e racconto tecnica Aumenta notevolmente la Circolazione sanguigna, l’eliminazione delle tossine e la digestione. I Bagni Derivativi stimolano Direttamente il plesso sacrale che governa l’Energia Sessuale e Gli organi riproduttivi.

Oggi QUESTI bagni Sono Fatti e sostituiti con il Bikun

Perchè usare Bikun

51sFAE1RV8L._SY355_.jpg

Bikun E un comodo cuscinetto in gel naturale non tossico, rivestito da un involucro totalmente asettico e ipoallergenico , idoneo per la Pratica dei bagni derivativi Secondo Il Sistema Louis Kuhne. L’utilizzo SETTORE Costante Determina innumerevoli Benefici Fisici , Tra i Quali: riattivazione dei Tessuti connettivi, miglioramento della Circolazione, riattivazione del Sistema linfatico ed immunologico, miglioramento della Circolazione dei Liquidi nel Corpo e rilassamento generale del Corpo.

Bagni Derivativi

bagni derivativi Sono un semplicissimo e naturale Rimedio Che produrre Effetti Benefici sul Corpo , sul sonno , Sulle FUNZIONI Vitali di Base del Nostro Corpo. Milioni di PERSONE in tutto il mondo riconoscono i Benefici prodotti dall’esercizio quotidiano dei bagni derivativi Che, Accompagnato da un’ Sana Alimentazione , e Una Soluzione per ritrovare la salute, il benessere e la vitalità , e per ristabilire il giusto equilibrio psicofisico .

http://sadefenza.blogspot.it/2017/04/i-bagni-derivativi-sostituiscono.html



Il Perineo da Wikipedia


Muscoli del perineo maschile

Perineo maschile
Il perinèo o zona perineale è uno spazio anatomico, che osservato in un corpo posto in posizione dorso-sacrale, detta anche posizione ginecologica (sdraiato sul dorso con le cosce e le gambe flesse e allargate), risulta delimitato in alto dai testicoli e in basso dall'ano. Una linea ideale tracciata da una tuberosità ischiatica all'altra la divide in una zona superiore urogenitale, che nella donna contiene la vagina e nell'uomo lo scroto, e in una zona inferiore anale. Il perineo viene spesso considerato comunque come una zona erogena ed esogena.

Ha una forma di losanga e comprende il diaframma pelvico (piano perineale profondo), il trigono urogenitale (piano perineale medio) e il piano superficiale del perineo. È costituita da un piano muscolo aponevrotico e da quello cutaneo, riccamente fornito di peli e ghiandole sebacee. In profondità è delimitato anteriormente dai rami ischiopubici e posteriormente dai legamenti sacrotuberosi.



Perineo femminile

Piano perineale profondo o diaframma pelvico

Presenta la forma di un imbuto a concavità superiore, il cui margine anteriore è dato dal muscolo elevatore dell'ano mentre quello inferiore dal muscolo ischio-coccigeo. Superiormente a detti muscoli, si trova la fascia pelvica, derivata dalla fusione della fascia propria dei due muscoli. Questa si continua posteriormente con la fascia del muscolo piriforme del bacino e poi sui lati con la fascia del muscolo otturatore interno.

Il diaframma pelvico divide la cavità del piccolo bacino in due parti:

  • La cavità pelvica vera e propria, soprastante
  • La fossa ischio-rettale, sottostante

La fossa ischio-rettale presenta una cavità a forma di ferro di cavallo contenente un'abbondante quantità di grasso in cui decorrono diversi nervi (pudendo interno, otturatore interno, elevatore dell'ano). Essa è chiusa in avanti per l'aderenza che il muscolo elevatore dell'ano prende sul pube mentre si apre posteriormente all'esterno nel piccolo foro ischiatico.

Piano perineale medio o trigono uro-genitale


Ha una forma grosso modo triangolare ed è teso tra i labbri posteriori delle branche ischio-pubiche. Presenta la fascia perineale media detta legamento trasverso pelvico di Henle che è unica nella sua parte più alta mentre si sdoppia più in basso. Lo sdoppiamento porta alla formazione di un foglietto ventrale e di uno dorsale, nello spessore dei quali decorre il muscolo trasverso profondo del perineo, teso da una branca ischio-pubica all'altra. Nel trigono uro-genitale vi è il muscolo sfintere striato dell'uretra, dipendenza del muscolo trasverso profondo.

Nella femmina il trigono uro-genitale è percorso dalla vagina. Nel maschio contiene le ghiandole del Cowper. In entrambi decorrono nel trigono il nervo e l'arteria pudenda interna.

Piano perineale superficiale



È costituito dalla fascia perineale superficiale tesa tra i due labbri anteriori delle branche ischio-pubiche. Essa si continua inferiormente col foglietto ventrale di sdoppiamento della fascia perineale media; superiormente si continua come fascia del pene o come fascia della clitoride. Nello spazio compreso tra la fascia perineale superficiale e la fascia perineale media vi è la loggia peniena nel maschio o la loggia clitoridea nella femmina. In tale spazio sono compresi rispettivamente i corpi cavernosi del pene e della clitoride. Nella porzione più bassa delle logge si trova il muscolo trasverso superficiale del perineo, teso tra le due tuberosità ischiatiche.


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!