domenica 9 aprile 2017

Lavrov dice a Tillerson che l'attacco alla Siria gioca a favore degli estremisti


08 Aprile  22:41GMT + 3
Nella notte  del 7 aprile, a seguito di un ordine del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, le forze armate degli Stati Uniti sparato  59 missili subsonici da crociera Tomahawk su un aeroporto militare in Siria



MOSCA, 8 aprile / TASS /. Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha detto al Segretario di Stato Rex Tillerson in una telefonata che l'attacco contro la Siria gioca a favore degli estremisti, ha comunicato alla stampa il ministero degli Esteri russo  Sabato dopo la telefonata con Tillerson.

Gli alti diplomatici di ambo le parti "hanno discusso la situazione in Siria, dopo gli attacchi della US Army contro le forze armate siriane nella notte del 7 aprile", ha comunicato il ministero degli Esteri russo. "Sergei Lavrov ha sottolineato che l'attacco contro il paese e il governo che fa guerra al terrorismo serve solo a dare manforte agli estremisti e creare ulteriori minacce per la sicurezza regionale e globale."
"Il ministro ha osservato che le accuse alle forze governative siriane di aver usato armi chimiche a Idlib il 4 aprile sono false", ha detto il ministro. Egli "ha sottolineato che i fatti dovrebbero essere stabiliti in maniera approfondita, imparziale e professionale in relazione a tale incidente."
"I diplomatici al top hanno convenuto di proseguire i colloqui sulla crisi in Siria di persona in occasione di una riunione", ha detto il ministero degli Esteri russo.
Durante la notte al 7 aprile, a seguito di un ordine del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, le forze armate statunitensi hanno sparato un totale di 59 missili da crociera subsonico Tomahawk su un aeroporto militare in Siria Homs Governatorato. L'attacco è stato la risposta all'attacco chimico di Idlib del 4 aprile e preso di mira da Washington è stato a loro dire il luogo di partenza per l'attacco.

Secondo il ministero della difesa russo, l'attacco aereo ha lasciato quattro militari siriani morti, due dispersi e quattro feriti. L'agenzia di stampa governativa siriana Sana  ha riportato che sono morte sei persone , ma in seguito ha segnalato la morte anche di nove civili. In quel giorno, ha detto il ministero, l'aviazione siriana ha bombardato i magazzini, dove i militanti hanno prodotto munizioni con sostanze velenose, che sono stati forniti dall'Iraq e utilizzati ad Aleppo.
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!