giovedì 14 maggio 2015

IL DISCORSO DI VLADIMIR PUTIN ALLA PARATA PATRIOTTICA DELLA VITTORIA SUL NAZIFASCISMO DEL 9 MAGGIO 2015 

Vladimir Putin
nacsnews
trd Sa Defenza





Cari cittadini della Russia!

Cari veterani!

Cari ospiti!

Compagni, soldati e marinai, sergenti e sottufficiali, sottufficiali e ufficiali marescialli!

Compagni ufficiali, generali e ammiragli!

Mi congratulo con voi per il 70 ° anniversario della vittoria nella Grande Guerra Patriottica!

Oggi, celebrando questo santo giubileo, siamo ancora una volta consapevoli dell'enormità della vittoria sul nazismo. Siamo orgogliosi di quello che i nostri padri e nonni siano stati in grado di prevalere, e schiacciare e distruggere il potere delle tenebre.

L'avventura di Hitler è diventata un terribile lezione per l'intera comunità mondiale. Negli anni '30 del secolo scorso, l'Europa illuminata non si è accorta immediatamente  della minaccia mortale dell'ideologia nazista.

E ora, 70 anni dopo, la storia ancora una volta si appella alla nostra ragione e alla nostra vigilanza. Non dobbiamo dimenticare che le idee di superiorità razziale e di esclusività hanno portato alla guerra più sanguinosa. Vi ha partecipato circa l'80 per cento della popolazione mondiale.  E molti stati europei sono stati 
occupati  e schiavizzati.

L'Unione Sovietica ha ricevuto i colpi più crudeli e violenti dal nemico, questi sono stati tirati insieme da gruppi selezionati di nazisti, qui hanno concentrato tutta la loro potenza militare. Qui sono state combattute con  il ​​più grande numero di truppe e mezzi, le battaglie decisive della Seconda Guerra Mondiale.

E', evidente, che è stata l'Armata Rossa che ha segnato, a seguito della battaglia devastante su Berlino, il punto determinante per vincere la guerra contro la Germania nazista.


Per la libertà della sua terra natale combattuto tutto il popolo plurinazionale. Tutti hanno portato il pesante fardello della guerra, e tutti insieme hanno realizzato questa  immortale impresa della salvezza della Patria, hanno determinato l'esito della Seconda Guerra Mondiale e liberato i popoli d'Europa dai nazisti.

E ovunque vivano oggi veterani, devono sapere che qui in Russia, veneriamo la loro inflessibilità, il coraggio e la fratellanza militare.

Cari amici!

La Grande Vittoria sarà sempre la pietra miliare della storia eroica del nostro paese. 
Ma ricordiamo anche i nostri alleati nella resistenza antinazista. Siamo grati ai popoli della Gran Bretagna e della Francia, degli Stati Uniti, per il loro contributo alla vittoria. 

Ringraziamo gli antifascisti provenienti da diversi paesi che disinteressatamente hanno combattuto in formazioni partigiani e clandestine compreso nella stessa Germania. 

Ricordiamo lo storico incontro con gli alleati sull'Elba, quella fiducia e quella unità che sono diventati il nostro patrimonio comune, un esempio di unità tra i popoli per la pace e la stabilità.

Sono questi i valori che costituiscono la base per l'ordine mondiale post-bellico. Sono state istituite le Nazioni Unite che hanno istituito il moderno sistema di diritto internazionale. Queste istituzioni hanno dimostrato di essere efficaci nella risoluzione delle controversie e dei conflitti.

Tuttavia, negli ultimi decenni sempre più spesso, si ignorano i principi fondamentali della cooperazione internazionale. Tali principi sono nati dalla sofferenza  dell'umanità provata dalla guerra.


Abbiamo visto i tentativi di creare un mondo unipolare, vediamo come sta prendendo campo una mentalità dei blocchi basata sul forza. Tutto questo mette a rischio la sostenibilità dello sviluppo globale.

Nostro obiettivo comune deve divenire lo sviluppo di un sistema di pari sicurezza per tutti gli stati. Sistema, adeguato alle minacce moderne, costruito su base regionale e globale, lontano dal pensare ai blocchi. Solo così possiamo garantire la pace e la tranquillità nel mondo.

Cari amici!

Diamo il benvenuto oggi a tutti i nostri ospiti stranieri ed esprimiamo la nostra gratitudine speciale per i rappresentanti dei paesi che hanno combattuto contro il nazismo e il militarismo giapponese.

Assieme con i militari russi nella parata sulla Piazza Rossa marceranno i rappresentanti di altri  dieci stati. Si tratta dei rappresentanti dell'Azerbaigian, Armenia, Bielorussia, Kirghizistan, Kazakistan e Tagikistan. I loro padri e nonni sono stati spalla a spalla nel fronte e nella prima linea delle trincee.

I rappresentanti della Cina, che, come l'Unione Sovietica hanno perso nella guerra, molti milioni di vite di cittadini inermi, che contiene il fronte principale nella lotta contro il militarismo in Asia.

Coraggiosamente hanno combattuto contro i nazisti i soldati dell'India.

Una forte e solida  resistenza hanno opposto ai nazisti, i serbi.

Durante la guerra, il nostro Paese è stato sostenuto attivamente dalla Mongolia.
Ed ora, in una singola formazione sono nella sfilata - i nipoti figli della generazione uscita dalla guerra. 


IL Giorno della Vittoria - è la nostra festa comune.Poiché la Grande Guerra Patriottica è stata  una vera e propria battaglia per il futuro di tutta l'umanità.

I nostri padri e nonni hanno sperimentato indicibili sofferenze, privazioni e perdita, si sono usurati, al limite della forza umana. Hanno combattuto senza risparmiarsi con la loro vita, mostrando un esempio di grande generosità e genuino patriottismo.

Ci inchiniamo davanti a tutti coloro che hanno ceduto la loro vita fino alla morte nella difesa di ogni strada, ogni casa e ogni frontiera della Patria. Coloro che sono morto nelle violente battaglie di Mosca e Stalingrado, a Kursk e Dnieper, chi è morto di fame e di freddo nella imbattuta Leningrado, chi è stato torturato nei campi di concentramento, imprigionati nell'occupazione.

Ci inchiniamo do fronte alla chiara memoria dei figli, figlie, padri, madri, nonni, mariti, mogli, fratelli, sorelle, compagni, parenti, amici. Di tutti coloro che non sono tornati  dalla guerra. Di tutti coloro che non sono più con noi.

Dichiaro un minuto di silenzio.

Segue un minuto di silenzio.


Cari veterani!

Voi siete i protagonisti del grande Giorno della Vittoria. La vostra impresa ha portato la tranquillità, la vita dignitosa per molte generazioni. Avete dato loro l'opportunità di costruire, e di andare avanti con coraggio.

E ora i tuoi figli, nipoti e pronipoti - sicuramente mantengono alta la vittoria. Lavorano per il presente e il futuro del loro paese. Servono devotamente la Patria. Con onore rispondono alle sfide complesse contemporanee. Assicurano il successo allo sviluppo, alla potenza e alla prosperità della nostra patria, la nostra Russia!

Gloria al popolo vittorioso!

Buon Giorno della Vittoria!

Hurra!




Vedi anche la Parata in onore del 70 ° anniversario della Grande Vittoria
del 9 Maggio 2015


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!