sabato 2 marzo 2024

Attacco di droni colpisce San Pietroburgo – media (VIDEO)

Telegram/rt

Il sindaco della città Alexandr Beglov ha detto che non ci sono vittime. Una potente esplosione ha scosso sabato mattina presto la città russa di San Pietroburgo, quando un drone si è schiantato contro un condominio, hanno riferito i media locali. Le autorità cittadine hanno confermato che si è verificato "un incidente" e che era in corso un'evacuazione.


Secondo l'agenzia locale Fontanka, l'esplosione è avvenuta nella parte settentrionale della città e la facciata di un edificio residenziale è stata "gravemente danneggiata".

Il sindaco di San Pietroburgo Alexandr Beglov ha rifiutato di dire se si sia trattato di un attacco di droni.

“Non ci sono state vittime. Le finestre dei balconi di due edifici sono state parzialmente danneggiate. I residenti degli appartamenti colpiti sono stati evacuati", ha scritto su Telegram, aggiungendo che la polizia e i servizi di emergenza erano al lavoro sul posto.

Carlo3 intasca i soldi delle PERSONE MORTE che non lasciano alcuna volontà di finanziare uno stile di vita sontuoso

Migliaia di persone che morirono in una zona specifica dell'Inghilterra nord-occidentale conosciuta come la contea palatina del Lancashire senza lasciare un testamento o un parente prossimo conosciuto hanno visto i loro beni finanziari raccolti dal Ducato di Lancaster a beneficio di re Carlo.


Secondo quanto riferito , più di 60 milioni di sterline di "proprietà senza proprietario" o bona vacantia (letteralmente "beni vacanti" in inglese) sono stati raccolti dal ducato negli ultimi dieci anni e utilizzati per finanziare la ristrutturazione della tenuta del re, dalla quale ricava profitto dall'affitto.

La notizia, proveniente da una politica interna del 2020 trapelata, nonostante il Ducato di Lancaster affermi che i fondi sono distribuiti tra cause di beneficenza.

Ivermectina: il paziente zero ritorna dal cancro al quarto stadio

Scritto da John Leake,

Durante le ricerche per il nostro libro, The Courage to Face COVID-19: Preventing Hospitalization and Death While Combatting the Bio-Pharmaceutical Complex , ho intervistato diverse persone in diverse parti del paese che mi hanno raccontato ripetizioni della stessa storia profondamente inquietante.

Mentre un membro della famiglia molto amato languiva in ospedale con COVID-19 – sempre più in difficoltà a respirare, con il livello di ossigeno nel sangue in calo – l’ospedale si è fermamente rifiutato di consentire al paziente malato di provare l’ivermectina.

Anche quando i medici riconobbero che il paziente NON stava migliorando con le cure esistenti e che probabilmente presto avrebbe avuto bisogno di ventilazione meccanica, l’ospedale si rifiutò assolutamente di permettere a un medico di famiglia di entrare in ospedale per somministrargli l’ivermectina, un farmaco approvato dalla FDA, assunto da centinaia di persone. milioni ogni anno per le malattie parassitarie nei tropici.

Discussione tedesca sul possibile attacco al ponte Kerk tra Russia e Crimea: cosa è emerso finora

Missile aria-superficie a lungo raggio Taurus. © Ministero della Difesa sudcoreano tramite Getty Images
fonte

I generali della Luftwaffe avrebbero parlato di aiutare segretamente l'Ucraina a bombardare il ponte di Crimea


Mosca chiederà spiegazioni a Berlino sui presunti piani per fornire missili Taurus all'Ucraina e aiutare gli ucraini a colpire il ponte di Crimea e altri obiettivi, hanno detto venerdì alti funzionari russi.

La caporedattrice di RT Margarita Simonyan ha pubblicato una trascrizione della conversazione tra alti ufficiali della Bundeswehr che discutevano della questione, seguita da una registrazione audio di 38 minuti. Il governo tedesco deve ancora rispondere.

L’USCITA DALL’INFERNO FINANZIARIO

Giotto: Lucifero negli inferi di Dante

DI GIANMARCO LANDI
Il 21 dicembre scorso, il Parlamento della Repubblica italiana ha bocciato il trattato del MES, cioè una camicia di forza cucita dai sarti della tecnocrazia UE ai governi europei, per il fine apparente di stabilizzare il Sistema finanziario. Prendendo per buone le narrazioni ufficiali, il Meccanismo Europeo di Stabilità sarebbe necessariamente dovuto passare in Parlamento, ancorché fosse evidente che servisse a socializzare le perdite e i debiti non restituibili delle multinazionali tutelate dal World Economic Forum di Davos. Tutti hanno capito che il consesso di stakeholder di Davos è incurante di una ingiustizia di per se stessa evidente: i profitti, negli anni della globalizzazione, sono stati generati unicamente grazie all’espansione di un credito garantito dai derivati, concentrando ricchezza finanziaria in capo a pochissimi soggetti e impoverendo al contempo i popoli. 

Oggi, l’attivo dello Stato Patrimoniale dei bilanci dei giganti eco-nomici del WEF non copre sostanzialmente il passivo costituito da colossali debiti bancari, e per proteggere questa posizione pervertita dalla possibilità che una crisi finanziaria li faccia fallire tutti in blocco per insostenibilità dei debiti, i globalisti hanno complottato per imporre dei piani politici di spietato dominio verticista ammantati dalle belle parole all’Agenda 2030. Il Great Reset di Davos sarebbe dovuto essere il culmine di questi piani, attraverso una moratoria dei debiti dei grandi soggetti globali a scapito delle moltitudine di posizioni di ricchezza “sudata” e risparmiata dei piccoli. 

venerdì 1 marzo 2024

Oltre 100 morti mentre le truppe israeliane aprono il fuoco sulla folla affamata a Gaza – Hamas (VIDEO)

Fonte

Una fonte dell’IDF ha affermato che i soldati “si sentivano minacciati” e ha attribuito la colpa di eventuali vittime ai palestinesi


Almeno 104 palestinesi sono stati uccisi e altri 750 feriti in un punto di distribuzione di aiuti a ovest di Gaza City, in quello che il portavoce del ministero della sanità locale Ashaf al-Qidra ha descritto come un attacco israeliano non provocato contro i civili in attesa di una consegna giovedì.

Il video della scena pubblicato sui social media mostrava persone che fuggivano e si mettevano al riparo mentre le vittime venivano portate negli ospedali con ogni mezzo disponibile, compresi i carri trainati da asini, poiché le strade per raggiungere il sito erano state distrutte. Tuttavia, è stato impossibile confermare dal video cosa avesse scatenato il caos mortale.

Il Pentagono avverte di uno scontro diretto Russia-NATO

Il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin testimonia durante un'audizione davanti al Comitato per le forze armate della Camera, il 29 febbraio 2024 © Alex Wong / Getty Images
Fonte

Il segretario alla Difesa americano chiede ulteriori finanziamenti per lo sforzo bellico di Kiev prima che sia troppo tardi


Il segretario alla Difesa statunitense Lloyd Austin ha avvertito i membri orientali della NATO di prepararsi a combattere la Russia, sostenendo che Mosca “non si fermerà” se sconfiggerà le forze di Kiev.

Intervenendo giovedì all'udienza del Comitato per le Forze Armate della Camera degli Stati Uniti, Austin ha nuovamente esortato i legislatori ad approvare finanziamenti aggiuntivi per lo sforzo bellico di Kiev, dipingendo un quadro cupo per gli alleati della NATO.

"Se sei uno stato baltico, sei davvero preoccupato se sarai il prossimo... E, francamente, se l'Ucraina cade, credo davvero che la NATO sarà in lotta con la Russia", ha detto il capo del Pentagono.

Rilasciata la trascrizione della presunta discussione tedesca sull'attacco al ponte di Crimea

 Ponte di Crimea. © Sputnik / Konstantin Mikhalchevskij
fonte

Il testo in russo è stato pubblicato dalla caporedattrice di RT Margarita Simonyan, poche ore dopo aver riferito di aver ricevuto la registrazione


Il testo completo di quella che si ritiene essere una discussione tra alti ufficiali militari tedeschi su come attaccare il ponte di Crimea in Russia è stato pubblicato venerdì dalla caporedattrice di RT Margarita Simonyan. Ha riferito che funzionari della sicurezza russa avevano fatto trapelare la registrazione ore prima e si erano impegnati a rilasciare l'audio originale a breve.

Simonyan ha identificato gli ufficiali come il generale Ingo Gerhartz, comandante dell'aeronautica tedesca, e alti dirigenti responsabili della pianificazione della missione. La presunta conversazione è avvenuta il 19 febbraio, secondo la fonte della fuga di notizie.

La trascrizione rivela che i funzionari hanno discusso dell’efficienza del missile da crociera franco-britannico chiamato Storm Shadow del Regno Unito e SCALP della Francia. Entrambe le nazioni hanno donato parte delle loro scorte all'Ucraina.

Kiev ha chiesto alla Germania di fornire alcuni dei suoi missili Taurus. Gli ufficiali nella registrazione trapelata discutono se il sistema d'arma fosse adeguato per colpire il ponte di Crimea in Russia, che collega la Crimea orientale alla regione di Krasnodar attraverso lo stretto di Kerch.

► Potrebbe interessare anche: