lunedì 30 aprile 2018

BENJAMIN FULFORD: Previsto grande scontro in Medio Oriente e la fine dei giochi per l'Arabia Saudita 

SA Defenza 

La pace della penisola coreana significa che ora la mafia del Khazariana  cerca di trovare tutti i  possibili blocchi nel tentativo di dar inizio alla terza guerra mondiale in Medio Oriente, concordano diverse fonti.
Il risultato è che ora c'è una grande battaglia in corso che probabilmente determinerà il destino di Israele e del suo alleato, l'Arabia Saudita, un collettivo a cui ci riferiremo come l'Arabia Saudita. La battaglia determinerà anche chi governa l'occidente se sono le stirpi sataniche o le persone.

Questo è il motivo per cui Israele la scorsa settimana ha attaccato la Siria con armi nucleari e si è quindi lasciata aperta alla rappresaglia russa, dicono fonti del Pentagono. Il video di questo attacco nucleare viene sistematicamente rimosso da Internet, ma al momento della pubblicazione di questa newsletter potrebbe essere visto qui:


https://www.youtube.com/watch?v=0myBgHQdnBc

Ci sono segnali che l'attacco nucleare potrebbe essere stata una rappresaglia saudita-islamica per l'assassinio del principe ereditario Mohammed bin Salman, il governante de facto dell'Arabia Saudita. Il principe ereditario Salman non è più apparso in pubblico da quando sono stati sentiti pesanti colpi di arma da fuoco all'interno del palazzo reale la scorsa settimana. L'unica persona esposta alla stampa nella visita del segretario di stato americano Mike Pompeo  durante il fine settimana è stato visto il falso re.

https://www.zerohedge.com/news/2018-04-21/gunfire-explosions-heard-near-saudi-royal-palace-king-salman-reportedly-evacuated
http://www.arabnews.com/node / 1293416 / Arabia Saudita

Tuttavia, l'incertezza sulla guerra è particolarmente densa nella regione, quindi non sapremo molto su ciò che sta accadendo realmente finché la polvere sollevata non si sarà depositata.

In ogni caso, è chiaro che l'Arabia Saudita è sempre più isolata nella regione, mentre Turchia, Iran, Egitto, Qatar, Iraq, Siria e altri poteri regionali gli si schierano contro. Ora, la decisione degli Stati Uniti di ritirare le truppe dalla Siria spostandole in Iraq è un segno per i russi e i loro alleati che le forze armate statunitensi non difenderanno l'Arabia Saudita da alcun attacco russo finché il controllo degli Stati Uniti sulle risorse petrolifere nella regione non sarà minacciato, Dicono fonti del Pentagono .

Questa lotta non è limitata al solo Medio Oriente, ma infuria anche sotto e sopra la superficie in Europa, negli Stati Uniti e in Russia, nel mentre le vecchie famiglie, stirpi della linea di sangue satanica lottano per mantenere il loro controllo sul pianeta Terra.

Un segno visibile di questa epica battaglia è stata vista quando il presidente schiavo dei Rothschild, il presidente Emmanuel Macron, ha visitato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump la scorsa settimana. Questo è stato catturato nella foto qui a lato, inviata da fonti del Pentagono.

La didascalia del Pentagono è la seguente: "Mentre Macron mostra i segni satanici con le mani, il 24 Aprile,  Melania Trump invia un messaggio ai Rothschild, gli white hats (cappelli bianchi) hanno il controllo."

Durante i suoi incontri con Trump, Macron ha finto di sostenere l'accordo nucleare iraniano che presumibilmente impedisce all'Iran di avere armi nucleari, mentre in realtà i Rothschild  hanno fornito all'Iran sia i soldi che le armi nucleari come parte dei loro fanatici sforzi per dare inizio alla
3° Guerra Mondiale, secondo membri della famiglia reale iraniana. Gli iraniani hanno ancora missili con bombe a neutroni che sono stati inviati loro dal regime di Bush, perché il regime di Obama ha rifiutato di accettarne il loro rientro, dicono le fonti.

Quindi la vera battaglia non è "impedire all'Iran di procurarsi armi nucleari", come ci viene costantemente inculcato dai media mainstream corporate controllati dai Khazariani. La vera battaglia è tra le persone che vogliono una vera pace in Medio Oriente e i fanatici religiosi che cercano di dare inizio all'Armageddon.

L'attacco nucleare alla Siria , quasi certamente seguiranno  attacchi di rappresaglia contro Israele o l'Arabia Saudita, mentre i fanatici, temendo la sorte sulle loro vite, cercano di salvarsi dando inizio a una guerra mondiale. La White Dragon Society e i suoi alleati cercheranno di impedire che questo si trasformi in un inferno nucleare continuando a rimuovere sistematicamente i governanti in Israele, Iran, Arabia Saudita, Europa, Russia, Stati Uniti e dove stanno complottando per far sì che ciò accada.

La battaglia negli Stati Uniti contro i satanisti è quasi giunta al termine, anche se le 25.500 accuse sigillate non sono state prese ancora in considerazione. La scorsa settimana il portavoce Paul Ryan è stato l'ultimo di una lista completa, di persone potenti, che sono state epurate. Ricordate che, George Soros, David Rockefeller, Zbigniew Brzezinski, Hillary Clinton, Barack Obama, Barbara Bush, John McCain, ecc. sono usciti di scena.

I satanisti hanno cercato di creare l'illusione che questa epurazione non stia accadendo con il risveglio digitale di persone chiave come Clinton, George Soros e Bill Gates. La scorsa settimana, ad esempio, hanno riciclato una minaccia velata di Gates di uccidere milioni di persone con armi biologiche (vedi sotto).


https://gizmodo.com/bill-gates-warns-30-million-people-could-die-from-flu-p-1825615528

Questa sorta di inganno digitale non cambia la realtà che queste persone se ne sono andate.

Tuttavia, leader satanici come Theresa May nel Regno Unito, Macron in Francia, Benjamin Netanyahu in Israele e Angela Merkel in Germania sono ancora al loro posto.

Rimuovere Macron potrebbe essere la prossima mossa. Qui, "La Corte Suprema del Consiglio Nazionale per la Transizione, che è l'unica autorità legittima di giustizia in Francia, ha emesso un mandato di arresto per Macron e il suo governo illegittimo", e sperano di farla rispettare il 5 maggio o prima, secondo il Consiglio.

Il Consiglio osserva che, oltre a mostrare le corna sataniche a Washington, la scorsa settimana, Macron ha collocato un simbolo satanico nell'ufficio presidenziale e ha fatto il suo discorso di accettazione alla presidenza  proprio al centro della piramide dove la sua testa è precisamente sotto  l'occhio che campeggia in cima alla piramide, dietro il palco.
(ndt si vede nel video sotto)


https://www.francetvinfo.fr/politique/emmanuel-macron/les-cinq-elements-de-decor-qu-il-fallait-voir-pendant-l-interview-d-emmanuel-macron_2422097.html
https: / /www.youtube.com/watch?v=yqzclCq4qg0

È interessante notare che la quercia piantata a Washington la scorsa settimana da Macron e Trump è scomparsa, dicono fonti del Consiglio.
https://twitter.com/Breaking911/status/990714893677494272

Nel Regno Unito, il combattivo  primo ministro May ha perso un grande alleato la scorsa settimana quando il ministro degli Interni Amber Rudd è stato costretto a dimettersi, apparentemente per maltrattamenti di immigrati. L'Home Secretary nel Regno Unito è responsabile del servizio di spionaggio dell'MI5,  ma è stata rimossa a causa del suo coinvolgimento nella storia di falsi attacchi con gas nel Regno Unito e in Siria mirati a provocare la guerra, sostengono fonti dell'MI6.
May sarà presto rimossa e sostituita con Jeremy Corbyn che denucia i fatti dell'11 settembre e del 3/11, dicono le fonti dell'MI6.

Ci sono anche molti intrighi di alto livello in corso in Russia, e viene accusata istericamente dai Khazariani di aver rubato le elezioni, di asfissiare la popolazione, ecc. L'intelligence che segue ci è stata inviata da una fonte della White Dragon Society (WDS) interna all'Apparato di intelligence russo:
"L'FSB è l'agenzia governativa per il controllo di Internet hanno iniziato a bloccare molti siti web e domini con la scusa della" lotta contro i terroristi ", ma in realtà hanno fatto alcuni esperimenti sulla chiusura di Internet a risorse esterne. Ho guardato l'aspetto commerciale di questa operazione e ho capito che l'intera parte di spicco di Internet russa  - i portali, le risorse, i media ecc. - sono di proprietà esclusiva del popolo ebraico. Inoltre, hanno anche azioni su Facebook (10%) e continuano a comprarne. Fanno parte di un gruppo criminale che compra azioni utilizzando persone e organizzazioni diverse che sembrano non connesse tra loro, ma in realtà lo sono. Questo gruppo è collegato ai Rockefeller e ad alcune agenzie governative ".

Ricordate, Facebook è controllato da Mark Zuckerberg, nipote di David Rockefeller.

La fonte dice anche che questa mossa per controllare l'Internet russo è anche in qualche modo collegata a un azione interna alla Russia che denuncia il possedere criptovaluta dichiarandolo un crimine punibile con quattro anni di prigione.

È una buona ipotesi che la mossa in corso per prendere il controllo dell'internet in Russia sia finalizzata a cercare di manipolare l'opinione pubblica russa nel sostenere la guerra della fine dei tempi. Potrebbe anche essere una strategia volta a minare la rinascita cristiana in Russia.

In ogni caso, per ora, l'obiettivo di porre fine alla guerra infinita sarà di far progredire il processo di pace in Corea, dicono fonti del Pentagono. A tal fine, l'ammiraglio Harry Harris sarà inviato a Seoul come ambasciatore e governatore militare di una penisola unificata, dicono le fonti.

Una volta che la questione coreana sarà messa a tacere, l'attenzione per la pace si sposterà in Arabia Saudita, secondo fonti WDS in Asia.





Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM


http://sadefenza.blogspot.it/2018/04/benjamin-fulford-previsto-grande.html


Bill Gates pensa che una malattia di aviaria in arrivo potrebbe uccidere 30 milioni di persone entro 6 mesi 

Afferma che dovremmo prepararci a farlo come lo facciamo per la guerra

Kevin Loria
businessinsider 

Sa Defenza





  • La prossima malattia mortale che causerà una pandemia globale sta arrivando, ha detto Bill Gates venerdì in una conferenza sulle epidemie.
  • Non siamo pronti.
  • Una malattia come l'influenza pandemica del 1918 potrebbe uccidere 30 milioni di persone entro sei mesi, ha detto Gates, aggiungendo che la prossima malattia potrebbe non essere nemmeno un'influenza, ma qualcosa che non abbiamo mai visto.
  • Il mondo dovrebbe prepararsi come fa per la guerra, ha detto Gates.

Se c'è una cosa che sappiamo dalla storia, è che una nuova malattia mortale sorgerà e si diffonderà in tutto il mondo.

Ciò potrebbe accadere facilmente entro il prossimo decennio . Ha detto Bill Gates agli ascoltatori venerdì in una discussione sulle epidemie ospitata dal Massachusetts Medical Society e dal New England Journal of Medicine, afferma, che non siamo pronti.

Gates ha riconosciuto di essere solitamente ottimista, ricordando alla gente che stiamo aiutando i bambini a uscire dalla povertà in tutto il mondo e migliorando l'eliminazione di malattie come la polio e la malaria.

Ma "c'è un'area in cui il mondo non sta facendo molti progressi", ha detto Gates, "e questa è sulla preparazione pandemica".

La probabilità che tale malattia appaia improvvisamente continua ad aumentare. Nuovi agenti patogeni emergono continuamente mentre la popolazione mondiale aumenta e l'umanità invade ambienti selvaggi. Sta diventando più facile e più facile alle singole persone o a piccoli gruppi creare delle malattie come un'arma che potrebbe diffondersi a macchia d'olio in tutto il mondo.

Secondo Gates, un piccolo soggetto non statale potrebbe costruire una forma più letale di vaiolo in un laboratorio.

Nel nostro mondo interconnesso, dove le persone viaggiano sempre più spesso con aerei,  da un continente all'altro in poche ore.
Gates ha presentato una simulazione dell'Institute for Disease Modeling che ha scoperto che una nuova influenza come quella che ha ucciso 50 milioni di persone nella pandemia del 1918 avrebbe probabilmente uccidere 30 milioni di persone entro sei mesi.

E la malattia che ci colpirà di sorpresa sarà probabilmente quella che vediamo per la prima volta all'inizio di un'epidemia, come quello che è successo di recente con i virus della SARS e della MERS.




Se dovessi dire ai governi del mondo che armi in grado di uccidere 30 milioni di persone sono in costruzione proprio in questo momento, ci sarebbe un senso di urgenza per prepararsi alla minaccia, ha detto Gates.

"Nel caso di minacce biologiche, manca quel senso di urgenza", ha affermato. "Il mondo deve prepararsi alle pandemie nello stesso modo serio in cui si prepara alla guerra".

John Moore / Getty

Fermare la prossima pandemia

L'unica volta in cui i militari hanno provato una sorta di gioco simulato di guerra contro una pandemia di vaiolo, il punteggio finale è stato "il vaiolo uno, l'umanità zero", ha detto Gates.

Ma ha ribadito di essere un ottimista, e pensa che potremmo prepararci meglio alla prossima minaccia virale o batterica.

In un certo senso, siamo meglio preparati ora di quanto lo fossimo stati per le precedenti pandemie. Abbiamo farmaci antivirali che in molti casi possono fare almeno qualcosa per migliorare i tassi di sopravvivenza. Abbiamo antibiotici che possono trattare infezioni secondarie come la polmonite associata all'influenza.

NdT. Come si dice,  a penrsar male ci si acchiappa , anche stamane scie chimiche come dimostra il video sotto , e chissà che non sia proprio questo il vettore per la distribuzione mondiale e fa accadere una pandemia dell'aviaria, che tanto cerca Bill Gates ?...



Ci stiamo anche avvicinando a un vaccino universale contro l'influenza; Bill Gates ha annunciato venerdì che la Fondazione Bill e Melinda Gates offrono 12 milioni di dollari in sovvenzioni per incoraggiarne lo sviluppo.

E stiamo migliorando anche nella diagnosi rapida, il che è essenziale, in quanto il primo passo per la lotta contro una nuova malattia è la quarantena. Proprio questa settimana, un nuovo documento di ricerca sulla rivista Science ha promosso lo sviluppo di un modo per utilizzare la tecnologia di modifica genetica  Crispr per rilevare rapidamente le malattie e identificarle utilizzando lo stesso tipo di striscia di carta utilizzata in un test di gravidanza casalingo.

Ma non siamo ancora abbastanza bravi a identificare rapidamente la minaccia di una malattia e coordinare una risposta, come ha dimostrato la reazione globale all'ultima epidemia di Ebola.

C'è bisogno di una migliore comunicazione tra forze armate e governi per aiutare a coordinare le risposte, ha detto Gates. E pensa che i governi abbiano bisogno di modi per ottenere rapidamente l'aiuto del settore privato quando si tratta di sviluppare tecnologie e strumenti per combattere una malattia mortale emergente.

Melinda Gates ha recentemente affermato che la minaccia di una pandemia globale, sia che emerga naturalmente o sia progettata, è  forse il più grande rischio per l'umanità.

"Pensate al numero di persone che ogni giorno lasciano New York City e vanno in giro per il mondo - siamo un mondo interconnesso", ha detto.

Queste connessioni ci rendono tutti vulnerabili.





Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM



http://sadefenza.blogspot.it/2018/04/bill-gates-pensa-che-una-malattia-di.html


domenica 29 aprile 2018

BIOTECNOLOGIA, LE CHIMERE GLI IBRIDI E LA NUOVA  FRONTIERA  DELL'ETICA









NO ALL'EDITING GENETICO!

La scienza ha fatto enormi passi avanti nello studio delle biotecnologie biomediche e la modificazione, cellulare e germinale, addentrandosi sempre più nel campo minato dell'eticità di queste manipolazioni che sempre più coinvolge, tutta la società, nell'ambito delle modificazioni germinali dell'umano e animale;  benché la scienza in genere giustifichi e oggettivizi questo argomento nel nome del futuro"benessere umano", NOI non siamo assolutamente convinti di questa supposta benevolenza sia scevra da possibili catastrofi genetiche, per questo motivo , ne facciamo oggetto di denuncia e condividiamo la moratoria internazionale lanciata nell'ambito di scienziati sensibili all'argomento dell'etica, che citiamo qui sotto.

Sa Defenza 

"L'etica non è un'opinione, e nemmeno un'ideologia: è una scienza precisa e con un metodo. Al contrario della fisica o della biologia, che misurano dei fatti, l'etica è una scienza di orientamento. I suoi strumenti più importanti non sono il metro o il microscopio, ma la riflessione e il dibattito. Essa ricerca le ragioni per le quali ci si pone a favore o contro qualcosa."simplyscience
"Crispr è una tecnica troppo flessibile e semplice. Serve una discussione sulle sue implicazioni etiche" spiega Jennifer Doudna, la scienziata di Berkeley co-inventrice del metodo, "non si dovrà tentare di modificare la linea germinale degli uomini" perché gli "gli uomini non sono animali di laboratorio". Da qui è partita una richiesta di moratoria internazionale degli stessi scienziati contro l'uso di questo nuovo metodo sugli esseri umani 
E’ la sfida della biotecnologia: tagliare ed incollare "pezzi" di geni dal Dna di qualunque organismo. Il nome di questa nuova tecnica è "clustered regularly interspaced short palindromic repeats" o più semplicemente Crispr. Più banalmente "editing genetico". Se il Crispr permette dunque di agire direttamente sulle cellule del Dna correggendo quelle "errate" causa di malattie genetiche senza speranza, l’altra faccia della medaglia potrebbe essere che si potrebbe usare un giorno per "plasmare" le caratteristiche dell’embrione ottenuto con la fecondazione in vitro, agendo su questo infatti si potrebbero introdurre le caratteristiche desiderate per il futuro nascituro e dunque si sfocerebbe in qualcosa di "inumano" e distorcere, nel panorama più apocalittico, le caratteristiche del genere umano ad esempio agendo sulla forza, la bellezza, l’intelligenza ecc.. Essa dunque diventerebbe una sorta di "chirurgia estetica" del Dna, agendo sul patrimonio genetico umano. 
David Baltimore ha precisato che ''con questa tecnica si potrebbe esercitare una forma di controllo sull'essere umano '' ed è per questo che secondo tutti gli scienziati firmatari, le implicazioni andrebbero approfondite ulteriormente, prima di passare ad un uso medico di questa tecnica.

Il metodo è chiamato con l'acronimo Crisp-cas9 e permette ai ricercatori di guidare il sistema immunitario a distruggere le sequenze del genoma che presentano dei problemi e andarli a sostituire con parti nuove e apparentemente funzionanti. Purtroppo però il dottor Baltimore afferma che , anche se la procedura può sembrare innocua e positiva, la sostituzione di un gene potrebbe portare a '' delle mutazioni non previste '' di cui il paziente stesso potrebbe non essere consapevoledocumentazione
http://sadefenza.blogspot.it/2018/04/biotecnologia-le-chimere-gli-ibridi-e.html

******************

Ibrido di maiale umano creato in laboratorio

Erin Blakemore
National Geographic

Gli scienziati sperano che gli embrioni di chimere rappresentino dei passaggi chiave verso  organi salvavita cresciuti in laboratorio. 



Questo embrione di maiale è stato iniettato con cellule umane all'inizio del suo sviluppo ed è maturato per  quattro settimane. (foto per gentile concessione di Juan Carlos Izpisua Belmonte) 

In una straordinaria, seppur probabile, impresa controversa, gli scienziati hanno annunciato di aver creato con successo i primi ibridi uomo-animale. Il progetto dimostra che le cellule umane possono essere introdotte in un organismo non umano, sopravvivere e persino crescere all'interno di un animale ospite, in questo caso, maiali.

Questo progresso biomedico è stato a lungo un sogno e un dilemma per gli scienziati che sperano di affrontare una grave carenza di organi dei donatori.

Ogni dieci minuti , una persona viene aggiunta alla lista d'attesa nazionale per i trapianti di organi. E ogni giorno, 22 persone in quella lista muoiono senza l'organo di cui hanno bisogno. E se invece di affidarti a un generoso donatore, potresti invece coltivare un organo personalizzato all'interno di un animale?  (ndt Questo sopra è il motivo che si adduce per giustificare queste sperimentazioni)


VIDEO: POLMONI SUINI FILTRANO SANGUE UMANO IN UN LABORATORIO
Il sangue umano filtra attraverso i polmoni di maiale nel laboratorio di Lars Burdorf at the University of Maryland School of Medicine Maryland. Migliaia di persone muoiono ogni anno per mancanza di organi umani trapiantabili. Gli scienziati stanno sperimentando una tecnica chiamata CRISPR per liberare gli organi di maiale dai virus che danneggiano gli esseri umani.

Questo è ora un passo più vicino alla realtà, un team internazionale di ricercatori guidati dai rapporti del Salk Institute sulla rivista Cell . Il team ha creato ciò che è noto scientificamente come una chimera: un organismo che contiene cellule di due specie diverse.

In passato, le chimere umano-animali erano fuori portata. Tali esperimenti sono attualmente non ammissibili per finanziamenti pubblici negli Stati Uniti (finora, il team di Salk ha fatto affidamento su donatori privati ​​per il progetto chimera). Anche l'opinione pubblica ha ostacolato la creazione di organismi che sono in parte umani, in parte animali. (ndt. Perché non vietare queste pratiche anche se finanziati dai privati?)

Ma per l'autore dello studio principale Jun Wu del Salk Institute, dobbiamo solo guardare alle mitiche chimere, come gli ibridi uccello umani che conosciamo come angeli, per una prospettiva diversa.

"Nelle civiltà antiche, le chimere erano associate a Dio", dice, e i nostri antenati hanno pensato "la forma chimerica può proteggere gli umani". In un certo senso, è quello che il team spera che un giorno ibridi uomo-animale facciano. (ndt notare che ora ci si vuole fare pure uguali pure a Dio)

GENERARE UNA CHIMERA

Ci sono due modi per creare una chimera. Il primo è quello di introdurre gli organi di un animale in un altro - una proposta rischiosa, perché il sistema immunitario dell'ospite può causare la rigetto dell'organo.

L'altro metodo è iniziare a livello embrionale, introducendo le cellule di un animale nell'embrione di un altro e lasciandoli crescere insieme in un ibrido.

Sembra strano, ma è un modo ingegnoso per risolvere alla fine una serie di fastidiosi problemi biologici con gli organi cresciuti in laboratorio.

Quando gli scienziati hanno scoperto le cellule staminali, le cellule master in grado di produrre qualsiasi tipo di tessuto corporeo, sembravano contenere una promessa scientifica infinita. Ma convincere quelle cellule a crescere nei giusti tipi di tessuti e organi è difficile.

Le cellule devono sopravvivere nelle piastre di Petri. Gli scienziati devono usare una impalcatura per assicurarsi che gli organi crescano nelle forme giuste. E spesso i pazienti devono sottoporsi a procedure dolorose e invasive per raccogliere i tessuti necessari per dare il via al processo.

All'inizio, Juan Carlos Izpisua Belmonte , un professore del Gene Expression Laboratory del Salk Institute, pensava che il concetto di utilizzare un embrione ospite per coltivare gli organi sembrava abbastanza semplice. Tuttavia, ci sono voluti Belmonte e più di 40 collaboratori per quattro anni per capire come creare una chimera uomo-animale.

Per fare ciò, il team ha portato a termine una precedente ricerca sulla chimera condotta su topi e ratti.




Questa chimera di un anno scaturiva da un topo iniettato con cellule staminali di ratto. (foto per gentile concessione di Juan Carlos Izpisua Belmonte) 

Altri scienziati avevano già capito come far crescere il tessuto pancreatico di un topo all'interno di un topo. Mercoledì, quel team ha annunciato che i pancreas di topo cresciuti all'interno dei ratti hanno trattato con successo il diabete quando parti di organi sani sono state trapiantate in topi malati.

Il gruppo guidato da Salk ha portato il concetto ad un ulteriore passo avanti, utilizzando lo strumento di modifica del genoma chiamato CRISPR per penetrare le blastocisti di topo, i precursori degli embrioni. Lì, hanno eliminato i geni che i topi hanno bisogno per far crescere determinati organi. Quando introdussero le cellule staminali di ratto in grado di produrre quegli organi, le cellule prosperarono.

I topi che ne sono derivati ​​sono riusciti a vivere fino all'età adulta. Alcuni hanno persino sviluppato cistifellea chimerica fatta di cellule di topo e di ratto, anche se i ratti non hanno quell'organo particolare.


RISCHIO RIGETTO

Il team ha quindi prelevato cellule staminali dai ratti e li ha iniettati in blastocisti di maiale. Questa versione fallì - non sorprendentemente, dal momento che ratti e maiali hanno tempi di gestazione e antenati evolutivi molto diversi.

Ma i maiali hanno una notevole somiglianza con gli umani. Anche se impiegano meno tempo a gesticolare, i loro organi assomigliano molto ai nostri.

Non che queste somiglianze rendessero il compito più facile. Il team ha scoperto che, al fine di introdurre le cellule umane nei maiali senza ucciderle, dovevano ottenere i tempi giusti.

"Abbiamo provato tre diversi tipi di cellule umane, che rappresentano essenzialmente tre diversi momenti" nel processo di sviluppo, spiega Jun Wu, uno scienziato del Salk Institute e primo autore del giornale. Attraverso prove ed errori, hanno appreso che le cellule staminali pluripotenti ingenue con un potenziale illimitato non sopravvivevano così come quelle che si erano sviluppate un po 'di più.

Quando quelle cellule umane giuste furono iniettate negli embrioni di maiale, gli embrioni sopravvissero. Poi sono stati messi in maiali adulti, che trasportavano gli embrioni per tre o quattro settimane prima di essere rimossi e analizzati.

In tutto, il team ha creato 186 embrioni chimerici della fase successiva che sono sopravvissuti, dice Wu, e "stimiamo [di ciascuno di essi] circa uno su 100.000 di cellule umane".

Un'immagine di una blastocisti di maiale iniettata con cellule umane. (foto per gentile concessione di Juan Carlos Izpisua Belmonte) 

Questa è una percentuale bassa e potrebbe presentare un problema per il metodo a lungo termine, dice Ke Cheng , esperto di cellule staminali presso l'University of North Carolina at Chapel Hill and North Carolina State University

Il tessuto umano sembra rallentare la crescita dell'embrione, osserva Cheng, e gli organi cresciuti da tali embrioni mentre si sviluppano ora verrebbero probabilmente rigettati dagli umani, dal momento che conterrebbero così tanto tessuto di maiale.

Il prossimo grande passo, dice Cheng, è capire se è possibile aumentare il numero di cellule umane che gli embrioni possono tollerare. Il metodo attuale è un inizio, ma non è ancora chiaro se questo ostacolo possa essere superato.

Belmonte è d'accordo, sottolineando che potrebbero volerci anni per utilizzare il processo per creare organi umani funzionanti. La tecnica potrebbe essere utilizzata molto presto per studiare lo sviluppo degli embrioni umani e capire le malattie. E quelle intuizioni in tempo reale potrebbero essere altrettanto preziose della capacità di far crescere un organo.

Anche in questa fase iniziale, Cheng definisce il lavoro una svolta: "Ci sono altri passi da fare", ammette. "Ma è intrigante. Molto intrigante. "

http://sadefenza.blogspot.it/2018/04/biotecnologia-le-chimere-gli-ibridi-e.html

**************

Gli scienziati annunciano un nuovo esperimento ibrido uomo-animale - questa volta con le pecore 

Juan Carlos Izpisua Belmonte
futurism

Il primo era l'ibrido maiale-umano. Ora, un gruppo di scienziati guidati dalla Stanford University sta lavorando su un'altra specie ibrida, questa volta fondendo un embrione di pecora con cellule staminali umane.

Un team di ricercatori della Stanford University ha prodotto gli ultimi risultati nella controversa pratica di coltivare una specie ibrida - questa volta unendo un embrione di pecora con cellule staminali umane .

L'esperimento ibrido tra pecore e umani ha seguito la creazione pionieristica di un ibrido suino-umano da parte del team Davis dell'University of California, nel 2016. La ricerca di UC Davis è stata originariamente intrapresa per determinare se gli organi umani potessero essere coltivati o meno in un'altra specie .

Il team di Stanford ha scelto le pecore per il loro esperimento perché gli organi dell'animale hanno all'incirca le stesse dimensioni di quelli di un essere umano. Pertanto, la fecondazione in vitro sarebbe più facile con le pecore che con i maiali. Una volta cresciuti, gli organi umani potrebbero essere utilizzati per scopi di trapianto e potrebbero presentare una soluzione al divario tra domanda e offerta di trapianti di organi in tutto il mondo.

"Ovviamente, l'obiettivo ultimo della ricerca chimerica è imparare a utilizzare le tecnologie di modifica delle cellule staminali e genetiche per generare tessuti e organi umani geneticamente abbinati, e siamo molto ottimisti sul fatto che il lavoro continuato porterà a un eventuale successo" ha detto il professore di Salk Juan Carlos Izpisua Belmonte lo scorso anno . Belmonte, un esperto nel campo dell'editing genetico, ha precedentemente studiato il potenziale per la generazione di cellule e tessuti umani nei suini e nei bovini, oltre a far crescere un pancreas, cuore e occhi di ratto in un topo in via di sviluppo. La ricerca condotta da Belmonte è stata pubblicata sulla rivista Cell l'anno scorso.



Per ora, non esiste un documento pubblicato che descriva l'ultimo esperimento del team di Stanford; il lavoro è stato finora discusso solo in una presentazione all'American Association for the Advancement of Science del 2018 che si è svolta in Texas questa settimana.

Mentre l'esperimento è impressionante, va notato che i ricercatori non hanno prodotto una pecora completamente cresciuta, né l'esperimento utilizza una quantità significativa di cellule staminali umane utilizzate. In verità, solo lo 0,01 percento delle cellule dell'embrione ovino era umano. Ci vorrebbe circa l'1 per cento delle cellule staminali umane per far crescere organi umani. Inoltre, come l'ibrido suino-umano che è arrivato prima di esso, gli embrioni di pecore-umani sono stati distrutti dopo 28 giorni.

Mentre la ricerca sulla creazione di ibridi e chimere continua, possiamo aspettarci di vedere sempre più persone parlare sia a favore che contro questo lavoro. Potrebbe rappresentare l'enigma etico, ma è anche difficile negare i benefici che potrebbero derivarne. Solo negli Stati Uniti, in media 22 persone muoiono ogni giorno in attesa nelle liste di trapianti. Avere più modi di rifornire gli organi a coloro che ne hanno bisogno sarebbe un'impresa davvero salva-vita.




Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM


http://sadefenza.blogspot.it/2018/04/biotecnologia-le-chimere-gli-ibridi-e.html

sabato 28 aprile 2018

LIBANO: UNA POLVERIERA, CHE AVVIERÀ UN CONFLITTO REGIONALE 

Peter Korzun 
strategic-culture.org
via south front
Sa Defenza 







Il 6 maggio, il Libano terrà le sue prime elezioni parlamentari dal 2009 per introdurre un sistema di rappresentanza proporzionale. Certo, è un paese piccolo, ma l'evento avrà un effetto molto significativo nel panorama politico e militare del Medio Oriente.

Ci sarà un cambio di potere? È difficile da prevedere, ma le elezioni saranno seguite da vicino da molti attori mediorientali, tra cui Israele, Arabia Saudita e Iran. L'Hezbollah filo-iraniano, anti-israeliano e anti-americano è una forza in crescita, sia militarmente che politicamente. Il gruppo ha una buona possibilità di vincere le elezioni, entrare nel parlamento [con buoni numeri], e trasformare l'equilibrio in suo favore, il che farebbe innervosire Israele e susciterebbe profonda preoccupazione tra gli oppositori a Teheran. L'UE si rende conto che se i rifugiati siriani lasciano il Libano a causa dell'instabilità causata dai risultati elettorali, la loro destinazione sarà il continente europeo.

Alcuni esperti ritengono che una guerra tra Israele e Hezbollah sia quasi inevitabile. È solo una questione di tempo. Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ritiene che uno scontro diretto tra Israele e Hezbollah sarebbe uno scenario davvero da incubo . Il gruppo musulmano sciita ha circa 150.000 missili e razzi di varia gamma nel suo inventario e vanta una forza combattente di circa 50.000 soldati, contando anche i riservisti. Una forza armata di Hezbollah, nel sud della Siria , stimata in 10.000 persone, opera vicino al confine con Israele. Il Jerusalem Post scrive che secondo le stime degli esperti nel corso della prossima guerra potrebbero essere lanciati in Israele da 1.500 a 2.000 razzi al giorno, rispetto ai circa 130-180 che il paese ha subito  durante la Seconda Guerra con il Libano.

Nel dicembre 2017, il ministro israeliano dell'Intelligence Yisrael Katz ha minacciato di bombardare il Libano "di riportarla all'età della pietra" se il governo del paese non avesse impedito a Hezbollah di creare piattaforme missilistiche iraniane. Israele ha le sue ragioni di innescare un conflitto più ampio nella regione.

Nel frattempo, sta erigendo un muro al confine con il Libano. Beirut dice che diverse sezioni attraversano il suo territorio, costituendo un pericolo per la sovranità nazionale del Libano. 
A febbraio, le truppe statunitensi e israeliane hanno tenuto una esercitazione simulando una potenziale guerra con Hezbollah in Libano. A marzo, le Forze di Difesa Israeliane (IDF) hanno affinato le loro abilità in preparazione di battaglie su più fronti . Il 9 aprile, le Forze aeree israeliane hanno lanciato un attacco sulla base aerea T-4 vicino a Palmyra, nel centro della Siria, dove si trova personale militare iraniano. Gli iraniani hanno subito perdite e hanno promesso una risposta. È impossibile colpire Hezbollah in Siria senza colpire le forze iraniane, trasformando qualsiasi scontro tra Israele e Hezbollah in una guerra israelo-iraniana, che inevitabilmente attirerà altri attori, scatenando un conflitto molto più ampio.

La controversa disputa marittima sui giacimenti di gas naturale nel Mediterraneo ha accentuato notevolmente le tensioni, poiché i confini del "bacino levantino" spesso si incrociano sotto i confini contesi tra nazioni rivali. Le acque sotto contesa sono una zona triangolare del mare che misura circa 330 miglia quadrate. L'ultima cosa che Israele e gli altri paesi dell'asse anti-iraniano vogliono è che quei depositi di gas arricchiscano il Libano, con Hezbollah che otterrebbe una grande fetta di ricchezza.

Un potenziale conflitto tra Israele e Libano supportati dagli Stati Uniti senza dubbio si riverserebbe in Siria, dove Hezbollah è visto da Israele come una minaccia, provocando attacchi aerei che verrebbero portati di volta in volta per interrompere le comunicazioni ed avere i suoi beni . Le forze che si oppongono al governo siriano e all'Iran intensificheranno i loro sforzi per cambiare le sorti della guerra che stanno perdendo. È improbabile che eventuali attori rilevanti rimangano inattivi.

Il presidente degli Stati Uniti Trump ha  previsto  di "revocare lo status " l'accordo con l'Iran il mese prossimo. La scadenza è il 12 maggio. Questo contribuirà certamente ad alimentare la tensione. È difficile immaginare che le forze americane in campo in Siria osservino in disparte, se dovesse scatenarsi  un conflitto israelo-iraniano. Ci sono altri segni che gli Stati Uniti si stanno già preparando per la guerra . L'idea di schierare una grande forza araba in Siria è stata lanciata di recente. 
Il Qatar è costretto a inviare le sue forze armate. Qualcosa è già in fase di preparazione.

Un conflitto in Libano si riverserebbe in Siria e poi in altri paesi del Medio Oriente è gravido di conseguenze potenzialmente disastrose. L'unico attore che può impedire uno scenario peggiore è la Russia, un paese con un'enorme influenza regionale che ha una presenza in Libano e in Siria. Ha un accordo militare in vigore con Beirut e gode di una relazione speciale con il presidente libanese Michel Aoun. La Russia è la potenza dominante in Siria che controlla sia i cieli che vaste aree di terra nelle zone di de-escalation. A differenza delle altre potenze coinvolte, ha buoni rapporti di lavoro con Israele, Iran, Hezbollah e il governo siriano, rendendolo un mediatore perfetto - l'unico attore adatto per quel lavoro. Altrimenti, Maggio passerà alla storia come il mese in cui una grande guerra ha sconvolto il Medio Oriente.


http://sadefenza.blogspot.it/2018/04/libano-una-polveriera-avviera-un.html

*************

L'AERONAUTICA SAUDITA ATTACCA LA CAPITALE YEMENITA PER TENTARE DI ELIMINARE I LEADER HOUTHI

SOUTH FRONT 




F-15 aerei da combattimento della Royal Saudi Air Force

Il 27 aprile, gli aerei da guerra della coalizione a guida saudita hanno condotto una serie di forti attacchi aerei in diverse aree della capitale yemenita di Sanaa, secondo fonti locali.

Secondo quanto riferito, le collisioni riguardavano il quartier generale del Ministero degli Interni yemenita, la base aerea di Al-Daylami, il Palazzo presidenziale, il campo militare di al-Najdah e molte altre posizioni in cui si trovano gli Houthi.

Secondo la tv yemenita al-Masirah, i raid aerei della coalizione a guida saudita su Sanaa hanno ferito sei civili, tra cui donne e bambini.

La tv al-Arabiya, con sede negli Emirati Arabi Uniti, ha riferito che la coalizione guidata dai sauditi sta cercando di colpire diversi leader degli Houthi che sono recentemente arrivati ​​a Sanaa per partecipare ai funerali del maggiore membro degli Houthis Saleh al-Samad, assassinato dall'Arabia Saudita il 19 aprile .

Questi nuovi attacchi aerei confermano che la coalizione guidata dai sauditi sta ora lavorando per danneggiare la catena di comando degli Houthis prendendo di mira i loro leader politici e militari.





I VACCINI STUDIATI PER DISTRUGGERE IL SISTEMA IMMUNITARIO DEI BAMBINI E TRASFORMARLI IN CLIENTI DIPENDENTI DI BIG PHARMA

INTERESSANTE POST DI DIBATTITO  SUI VACCINI  

SA DEFENZA



I VACCINI di ultima generazione non contengono soltanto tracce di alluminio, mercurio, nichel e piombo che ridurranno la durata di vita, ma cosa ancor più orripilante è che sembra siano stati studiati per distruggere l’immunizzazione naturale del corpo interferendo con la produzione e il rilascio di interferoni, proteine prodotte e rilasciate dai linfociti in risposta alla presenza di agenti patogeni come virus, batteri, parassiti o cellule tumorali.

Quando siete malati, vi capita di avvertire dolori muscolari o di essere febbricitanti?
Ecco, questi sono i sintomi legati alla produzione di interferoni da parte del corpo per combattere l'infezione in corso.

Adesso sono certo che vi domanderete: se dai vaccini gli interferoni saranno disabilitati alla funzione naturale di difesa e non attiveranno più il sistema immunitario, chi difenderà i vaccinati dalle malattie?

Tranquilli, è già stato tutto pianificato, vi difenderanno le ditte farmaceutiche, e questa volta lo faranno in maniera intensiva e per pochi anni, giacché la vita dei neo vaccinati sarà abbreviata e decimata anche da questo marchingegno satanico.

Però, mentre l'uomo lo troviamo ligio per autodistruggersi con scienziati infami che per fare cassa vendono la pelle dei propri simili al business delle multinazionali, sarà bene ricordare che il nostro Creatore ci aveva già dotato tutto ciò che è necessario per vivere in salute.

La Bibbia elenca circa 70 cause di contaminazione fisica e da dettagliati consigli per porvi rimedi e giungere alla guarigione.

Ciò che si legge in tal proposito è sbalorditivo in qualunque settore della "medicina moderna".

Saggi consigli esposti nella Bibbia, incoraggiano l'importanza di un efficiente sistema fognario anche per chi vive momentaneamente in un campo (Deuteronomio 23:12-14), fondamentale è la pulizia fisica e l'igiene (Esodo 30:21), in più l'uomo ubbidiente al Creatore è invitato a mantenersi sempre sobrio, evitando anche la sola compagnia degli smodati bevitori di alcolici e la compagnia dei ghiottoni, soprattutto se mangiatori di carne (Proverbi 28:7; 23:20, 21).

Notate che queste leggi sono scritte da oltre 3000 anni nella Bibbia, ma l'uomo disubbidiente ha vissuto fino in questo secolo con fogne a cielo aperto, spesso lavandosi poco e ubriacandosi spesso.

Questo tipo di vita disubbidiente ai comandi biblici, ha contribuito a farci invecchiare prima del tempo e ci ha messo in condizione di contrarre malattie spesso anche mortali.

Comunque, oltre a questi consigli di igiene e sana alimentazione già scritti millenni prima di Ippocrate, il Creatore Jahweh ci ha dotato anche di un sistema geniale che ci difende dai mali per avere sempre cura di noi.

Anche se non sappiamo nulla di biologia, il sistema immunitario (che non ha creato la medicina moderna ma il nostro Fattore), è la difesa naturale del nostro corpo contro gli organismi infettivi ed altri invasori.

Attraverso una serie di reazioni, denominata risposta immunitaria, senza neppure pensarci attacchiamo automaticamente gli organismi e le sostanze che invadono i sistemi del nostro corpo per causare la malattia.

Il sistema immunitario è geniale!

Esso è costituito da una rete di cellule, tessuti e organi che lavorano insieme per proteggere il nostro corpo.

Le cellule coinvolte sono globuli bianchi o leucociti, che sono di due tipi fondamentali che si combinano per cercare e distruggere gli organismi patogeni o simili sostanze.

I leucociti vengono prodotti o conservati in molti distretti del nostro corpo, compreso il timo, la milza e il midollo osseo.

Per questo motivo, sono chiamati organi linfoidi.

Ci sono anche ammassi di tessuto linfoide in tutto il corpo, soprattutto sotto forma di linfonodi, che ospitano i leucociti.

I leucociti circolano nel nostro corpo tra gli organi, attraverso i vasi linfatici e i vasi sanguigni.

In questo modo, il sistema immunitario funziona in modo coordinato per monitorare il nostro corpo e difenderlo da germi o da sostanze che potrebbero causare seri problemi.

Come afferma il Salmo 139:14 "siamo stati fatti in maniera tremendamente meravigliosa" ....

Ma poi venne la nuova cultura e con essa l'avidità umana che volle fare i soldi ammalando il proprio simile!

Meditare aiuta tutti a crescere con maggiore consapevolezza!

Sempre meglio sapere!





Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM


venerdì 27 aprile 2018

BENJAMIN FULFORD: Immagini false nel video del funerale di Barbara Bush
Sa Defenza 

Salve signor Fulford,

Ho seguito i tuoi articoli attraverso il blog di Kauilapele. Grazie  per il suo fantastico giornalismo.

Ho scattato alcune schermate di immagini dal video di ABC del funerale di Barbara Bush a cui faceva riferimento. Come può facilmente vedere nella clip a cui fai si fa riferimento (sono tutte immagini fisse), i Clinton sono seduti con Barbara Bush a destra nella fila dietro di loro. Credo che sia Jimmy Carter seduto due posti più a sinistra di Bill. Ma secondo il video, Carter non ha partecipato al funerale.






Questa clip è ovviamente di un altro evento di qualche tempo fa, dal momento che Barbara Bush, Carter e Clinton sembrano più giovani, HRC indossa una giacca / outfit diversa in questa clip rispetto ad altre scene di lei seduta nella cappella e nella foto di gruppo con  lei, Barack e Michelle Obama, Melania Trump, i Clinton e la famiglia Bush.

Il Vestito che Obama sta indossando nella foto del gruppo è blu, mentre il colore di questa cravatta nel video è nero o grigio scuro. Strano.






#




Di seguito sono riportate altre discrepanze con l'urna ....

Nella foto panoramica della cappella, non c'è una bara davanti. Di solito la bara sarebbe lì durante l'intero servizio.







Presunto cofano di Barbara Bush:






Anche questa dovrebbe essere la bara di Barbara Bush. Non corrisponde.





I miei migliori saluti,
SL





Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM


ATTENZIONE: L'ISIS minaccia l'Asia meridionale


Sajjad Shaukat  
Sa Defenza 











Con il sostegno di alcuni attori dello stato islamico, dopo che la coalizione a guida russa, con Iran, Iraq e Hezbollah con sede in Libano in Siria e Iraq, ha sconfitto il gruppo dello Stato islamico (noto anche come Daesh, ISIS e ISIL) , stanno rapidamente diffondendo i loro tentacoli in Asia meridionale.

Questo è dovuto anche alla doppia politica delle forze occidentali, di Israele e dell'India, guidate dagli Stati Uniti, che l'ISIS, che è un gruppo terroristico più pericoloso di Al-Qaeda, ha accelerato  attacchi terroristici negli Stati Uniti, Europa, Siria, Turchia, Egitto, Yemen, Iran, Iraq ecc. E alcuni paesi africani dove oltre ai musulmani, il gruppo ha preso di mira anche i cristiani. Ora i suoi tentacoli hanno raggiunto altre regioni dell'Asia, in particolare l'Asia meridionale. Quindi, l'emergenza della minaccia ISIS in Asia meridionale richiede attenzione.

In questo contesto, il Daily Mail Online riportava il 22 febbraio 2015: "La terrificante ascesa di ISIS ... i tentacoli arrivano dall'Algeria all'Afghanistan".
Secondo fonti online, "Il 26 gennaio 2015, Abu Muhammed al-Adnani, portavoce dell'ISIS, ha rilasciato un'intervista in cui dichiarava la costituzione di Wilayat Khorasan, una branca del gruppo che comprendeva Afghanistan, Pakistan e altre terre vicine. 
Da allora, Wilayat Khorasan ha perseguito una campagna di espansione e consolidamento nella regione, con la maggior parte delle sue attività concentrate nell'Afghanistan orientale e sud-orientale ". 
Alcune altre fonti online hanno rivelato che "le attività IS in Afghanistan sono conosciute come IS Khorastan Province (ISKP) o come Stato Islamico nella Provincia di Khorasan (ISKP)".

Queste fonti hanno rivelato che "il controllo del territorio di ISKP a Nangrahar ha raggiunto il suo picco nell'estate 2015 quando è diventato il gruppo di insorti dominante in otto dei 22 distretti della provincia ... Da allora, i talebani hanno combattuto per riprendere il territorio ... L'ISKP ha scavalcato fino al 2016 in tutti i restanti quartieri, cioè Achin, Kot e Nazyan nei distretti sud-orientali ... così come Deh Bala nel sud-ovest ... L'ISIL-KP ha mantenuto una presenza nella provincia meridionale di Nangarhar nonostante le crescenti operazioni militari effettuate dal Stati Uniti d'America e Forze nazionali di difesa e sicurezza afghane. SIL-KP ha continuato i suoi attacchi contro la popolazione civile e obiettivi militari locali e stranieri, fonti locali non verificate hanno affermato che i rinforzi e il reclutamento dell'ISIL-KP sono continuati ... IS Khorasan ha guadagnato la sua nuova forza stringendo alleanze con gruppi militanti settari pro-al-Qaeda o militanti talebani come Lashkar-e-Jhangvi al Alami (LeJ-A), Lashkar -e Islam (LeI), o fazioni talebane scontenti come Jundallah e Jamaat ul Ahrar (JuA), che sono attive nella regione da molti anni. È stato inoltre reclutato come agente del Movimento islamico dell'Uzbekistan (IMU). Il successo di questa strategia si manifesta nella distribuzione geografica dei recenti attacchi, che suggerisce una penetrazione e un'influenza logistica che si estende da Kabul e Jalalabad in Afghanistan a Quetta e Peshawar nel vicino Pakistan. " Lashkar-e Islam (LeI), o fazioni talebane scontente come Jundallah e Jamaat ul Ahrar (JuA), che sono attive nella regione da molti anni. È stato inoltre reclutato come agente del Movimento islamico dell'Uzbekistan (IMU). Il successo di questa strategia si manifesta nella distribuzione geografica dei recenti attacchi, che suggerisce una penetrazione e un'influenza logistica che si estende da Kabul e Jalalabad in Afghanistan a Quetta e Peshawar nel vicino Pakistan. " Lashkar-e Islam (LeI), o fazioni talebane scontenti come Jundallah e Jamaat ul Ahrar (JuA), che sono attive nella regione da molti anni. È stato inoltre reclutato come agente del Movimento islamico dell'Uzbekistan (IMU). Il successo di questa strategia si manifesta nella distribuzione geografica dei recenti attacchi, che suggerisce una penetrazione e un'influenza logistica che si estende da Kabul e Jalalabad in Afghanistan a Quetta e Peshawar nel vicino Pakistan. "

È significativo che i militanti abbiano attaccato il Holey Artisan Bakery (ristorante) nel distretto diplomatico di Dhaka, capitale del Bangladesh, il 2 luglio 2016 e ucciso almeno 20 ostaggi e due agenti di polizia. Comprendeva nove italiani, sette giapponesi e uno americano. L'ISIS rivendicò la responsabilità dell'attacco terroristico al ristorante. Gli alti funzionari del governo del Bangladesh hanno sostenuto l'esistenza di ISIS nel paese. L'ISIS ha anche accettato la responsabilità per una serie di attacchi passati in Bangladesh.

Riconoscendo i vari attacchi terroristici in Afghanistan e Pakistan da parte dell'ISIL, mentre i suoi terroristi sono entrati anche in Pakistan dall'Afghanistan, il Pakistan ha ripetutamente espresso preoccupazione per i crescenti disordini e violenze in Afghanistan, ribadendo il sostegno a un accordo basato sul dialogo la questione afgana. Islamabad sostiene un dialogo afghano, riconoscendo i talebani come un partito legittimo nel conflitto. Una posizione simile è stata adottata da Russia, Cina, Iran e persino dalle Repubbliche dell'Asia centrale.

Mentre, il Pakistan ha espresso preoccupazione per l'emergere di ISIS in Afghanistan da dove ha rapidamente diffuso la sua rete terroristica in altri paesi dell'Asia meridionale. La preoccupazione di Islamabad è condivisa anche da tutti i paesi della regione. Il temuto gruppo terroristico è stato progettato dagli Stati Uniti, dall'India e da alcuni paesi occidentali come contrappeso ai talebani. Pertanto, la storia di ISIS in Afghanistan è seguita attentamente dai paesi regionali. La Russia ha ripetutamente espresso preoccupazioni circa la possibilità di tacita approvazione degli Stati Uniti o la sua incapacità di controllare l'ISIS. Anche l'ex presidente afghano Hamid Karzai e pochi altri leader afghani hanno trasmesso queste apprensioni.

A questo proposito, l'8 ottobre 2017 è stata pubblicata una notizia da tutti i principali quotidiani pakistani in merito alla dichiarazione dell'ex presidente afghano dell'Afghanistan Karzai che, pur respingendo le critiche sui legami di Mosca con i talebani e facendo eco alle dichiarazioni russe di sostegno americano dei terroristi dell'ISIS, ha detto a Voice of America (VOC) che" gli Stati Uniti hanno legami con lo "stato islamico" terrorista, noto anche come Daesh ... Daesh è uno strumento degli Stati Uniti ... Dopo che [gli Stati Uniti] hanno sganciato la [madre di tutto] bomba sull'Afghanistan , non ha eliminato Daesh ... il gruppo terroristico ha ricevuto armi dalle forze degli Stati Uniti ... Gli elicotteri dell'esercito americano e le basi dell'esercito vengono utilizzati per fornire assistenza ai terroristi dell'ISIS ... Non mi distinguo affatto tra Daesh e l'America ... Rapporti di L'assistenza americana ai terroristi proviene da tutto il paese."(Include anche le rivelazioni di Karzai a VOC del 20 aprile 2017 e il report di Newsweek dello stesso giorno).

In particolare le agenzie segrete come la CIA americana , con sede in Afghanistan, la RAW indiana e il Mossad israeliano sono in collusione e stanno utilizzando l'ISIS per destabilizzare il Pakistan e l'Afghanistan come parte del doppio gioco dei loro paesi. India e Israele vogliono prolungare la permanenza delle truppe NATO guidate dagli Stati Uniti in Afghanistan, che è diventato il centro delle loro attività segrete contro Pakistan, Russia, Cina e Iran. Anche il presidente americano Trump sta facendo lo stesso in connivenza con New Delhi e Tel Aviv. Ora, il Corridoio Economico Cina-Pakistan (CPEC) è un obiettivo speciale di queste agenzie di intelligence straniere.

È degno di nota il fatto che Tehreek-e-Taliban Pakistan (TTP) e ISIS, con sede in Afghanistan  sostenuti da RAW, CIA e Mossad, abbiano rivendicato la responsabilità di numerosi attacchi terroristici in Pakistan e Afghanistan, compresi quelli recenti.

Mentre, il Pakistan ha ripetutamente sottolineato il coinvolgimento dell'ISIS nella violenza e nel terrorismo anti-Pakistan, e Islamabad ha anche condiviso informazioni credibili sulla presenza di ex militanti del TTP all'interno dell'Afghanistan, molti dei quali hanno cambiato posizione per aderire all'ISIS. Pertanto, Islamabad si aspetta che l'Afghanistan e le forze a guida statunitense (NATO) in Afghanistan controllino le attività e la proiezione delle attività dell'ISKP.

In particolare, l'ISIS ha sofferto pesantemente il confronto con i talebani afghani. I talebani hanno annullato con successo l'influenza di ISIS dalla maggior parte delle sue aree controllate e contestate. L'ISIS ha perso gran parte della sua leadership nei combattimenti  ed è stato praticamente schiacciato in alcune zone della provincia di Nangarhar. I talebani hanno avuto successo nel controllare l'estensione ideologica dell'ISKP proiettando il collegamento della brutale organizzazione con elementi extra regionali e quindi screditandoli agli occhi degli afgani comuni. La maggior parte degli afghani considera l'ISKP come una manifestazione di crudeltà e comportamenti inumani contro la cultura afgana e non assimila le idee di violenza del gruppo.

Nel frattempo, il Pakistan ha eliminato con successo i militanti di FATA e KhyberPakhtunkhwa   attraverso operazioni militari di successo Zarb-e-Azb e Radd-ul-Fasad. Ultimamente, il paese si sta concentrando sul miglioramento della gestione delle frontiere e del progetto di scherma per affrontare i movimenti transfrontalieri dei terroristi. Il Pakistan sta compiendo sforzi concertati per affrontare l'estremismo in tutte le sue forme. I passi recenti da parte del paese, incluso l'accordo nazionale sul "Paigham-e-Pakistan" (Messaggio del Pakistan) sono sforzi per affrontare la minaccia del terrorismo e dell'estremismo sul fronte ideologico.

Nello stesso contesto, nel recente passato, il capo dello stato maggiore dell'esercito pakistano Qamar Javed Bajwa alla Conferenza di sicurezza di Monaco ha esposto un educato richiamo alla comunità internazionale guidata dagli Stati Uniti, in particolare alle potenze occidentali dall'astenersi dal continuare a mantenere le loro pratiche passate nella regione.

Possiamo concludere che la realtà dell'ISKP è ben nota ai poteri regionali. Persone come l'ex presidente Hamid Karzai e paesi come la Russia sono stati abbastanza espliciti nell'esprimere le loro preoccupazioni su chi supporta l'ISKP? Per l'ISKP in Afghanistan, spetta alle forze della NATO a guida americana e al governo di unità nazionale afgano (NUG) che devono effettuare un controllo della realtà. Anche l'America, l'India e Israele dovrebbero smettere di fare il doppio gioco con Pakistan, Afghanistan, Iran, Cina e Russia per far fronte all'emergere della minaccia dell'ISIS in Asia meridionale.


Sajjad Shaukat scrive sugli affari internazionali ed è autore del libro:  US vs Islamic Militants, Invisible Balance of Power: Dangerous Shift in International Relations


Ci siamo: la UE crea una rete di censori. La libertà d’opinione è in pericolo!

Sa Defenza   



E’ da un anno e mezzo che l’Unione europea e gli Stati Uniti preparano il terreno. E ora ci siamo: tra non molto avremo una rete di fact-checkers, naturalmente indipendenti, naturalmente rispettosi di un rigoroso codice etico e naturalmente dediti alla causa suprema: la lotta alle fake news ovvero del mostro che agita i sonni dell’establishment.

Tutto questo, in realtà, come ripeto da tempo, ha un solo scopo: legittimare l’introduzione della censura, limitare l’impatto e la diffusione di idee non mainstream, naturalmente negando che di censura si tratti. Ma così sarà: non c’è vera democrazia quando qualcuno si arroga il diritto di decide cos’è vero e cos’è falso, e rendendo inviolabile e sacra, quella che in realtà una pericolosissima forma di strabismo, perché si addita solo una parte del problema, le fake news veicolate dai social media, e si ignora il vero scandalo, che è rappresentato dalla manipolazione delle notizie creata all’interno dei governi, il cui impatto è infinitamente superiore. Qualunque frottola sulla Siria, sull’Ucraina, sulla Grecia resta rigorosamente impunita, purché abbia origine dentro a un’istituzione, proprio quelle istituzioni che ora pretendono, per il nostro bene, di limitare i confini della libertà di espressione.

L’Unione europea ieri ha compiuto un altro fatale passo, annunciando misure, “propedeutiche”, in attesa di ulteriori “messe a punto”, già annunciate per dicembre. L’impostazione è soft, per non allarmare le masse e infatti pochi media ne hanno parlato; l’esito, però, è scontato. Non può essere altrimenti quando si annuncia, come ha fatto il commissario Ue alla Sicurezza Julian King che

La manipolazione della pubblica opinione attraverso le fake news è una minaccia reale alla stabilità e alla coesione delle nostre società europee

annunciando

la creazione prima dell’estate di una rete europea indipendente di fact-checkers e a settembre di una piattaforma europea sulla disinformazione per aiutarli nel loro lavoro. Inoltre Bruxelles lancerà un nuovo bando quest’anno per la produzione e la diffusione di informazione di qualità sull’Ue attraverso notizie fondate sui dati.

Già, ma quali verifiche? Quali dati? Quelli certificati da Macron o dal Dipartimento di Stato americano che hanno deciso di bombardare la Siria senza prove, solo sulla base di notizie riportate dai media e dai social media? Quelli diramati da Ong che pur presentandosi come non governative in realtà sono finanziate dai governi occidentali, diventando uno strumento dissimulato ma molto efficace nell’ambito delle moderne guerre asimmetriche?

King ha varato anche misure per i social media da Facebook e Twitter, proprio mentre Zuckerberg, al Parlamento europeo, annunciava la creazione di un piccolo esercito di ventimila guardiani per garantire la correttezza delle “elezioni europee del 2019″ ovvero per togliere linfa e visibilità a idee e movimenti sovranisti e critici nei confronti della Ue. Dunque per limitare dall’alto la libertà d’opinione, come accade solo nei regimi autoritari.

Purtroppo si conferma lo scenario che abbiamo delineato Alberto Bagnai, Vladimiro Giacché e il sottoscritto, durante l’affollatissima conferenza che si è svolta sabato scorso a Roma, organizzata da L’intellettuale dissidente e dall’associazione a/simmetrie. Una conferenza che ha suscitato l’entusiasmo de presenti e che potete seguire grazie a Byobludi Claudio Messora, che l’ha filmata.



La battaglia che si profila per un’informazione davvero libera sarà dura, molto dura. E avremo bisogno, come non mai, del vostro sostegno.

Ecco il video, buona visione:


.

http://sadefenza.blogspot.com/2018/04/ci-siamo-la-ue-crea-una-rete-di-censori.html

giovedì 26 aprile 2018

LA RUSSIA INVIA ALTRI SISTEMI DI DIFESA AEREA PANTSIR-S IN SIRIA 

sa defenza 






Sistemi Pantsir-S. FONTE D'IMMAGINE: Ilya Pitalev / RIA

La scorsa settimana la Russia ha consegnato una nuova serie di sistemi di difesa aerea Pantsir-S  nel porto di TARTUS in Siria , secondo quanto riportato dal quotidiano russo Kommersant di oggi 26 aprile '18 citando una fonte diplomatica militare.

La fonte di Kommersant non ha fornito i dettagli sulla destinazione dei sistemi di difesa aerea consegnati. Tuttavia, secondo alcune fonti filo-governative siriane, i sistemi saranno consegnati alle forze di difesa aerea siriane (SADF).

Il Pantsir-S è un missile terra-aria, un sistema di artiglieria contraerea. È già in servizio presso l'esercito siriano. Il 16 aprile, il ministero della Difesa russo ha rivelato che la SADF ha usato con successo i sistemi Pantsir-S quando respingeva l'attacco missilistico del 14 aprile del blocco guidato dagli Stati Uniti. Secondo la dichiarazione, i sistemi Pantsir-S hanno sparato 25 missili colpendo 23 bersagli.

Il 25 aprile, il capo della direzione operativa principale dello Stato maggiore russo, il Colonnello generale Sergei Rudskoy ha dichiarato che la Russia fornirà alle forze armate siriane ulteriori sistemi di difesa aerea e continuerà a formare le truppe di difesa aerea siriane. Le forniture aggiuntive di Pantsir-S potrebbero far parte di questo sforzo.

Durante la stessa conferenza stampa, Rudskoy ha rivelato che il 24 aprile 
"i sistemi di difesa aerea russi hanno individuato e abbattuto due UAV [veicoli aerei senza equipaggio] di insorti a 10 chilometri dalla base aerea di Khmeimim". Tuttavia, secondo fonti locali, i sistemi Pantsir-S  sono stati ingaggiati per distruggere alcuni obiettivi contemporaneamente. Probabilmente stavano respingendo un attacco missilistico  sulla base.

Non è la prima volta che il Pantsir-S viene coinvolto nel respingere attacchi contro strutture russe nel paese devastato dalla guerra. Nel gennaio 2018, i sistemi di difesa aerea russi sono stati attivati per difendere la base aerea e la struttura navale in Siria abbattendo e bloccando 13 UAV. Secondo l'esercito russo, 7 UAV sono stati distrutti dai sistemi Pantsir-S

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!